LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse


15 commenti

Guerra tra poveri

a Rosarno, noto covo nella bergamasca di facinorosi leghisti…ops no, è in Calabria, strano…. scoppia la guerra tra facinorosi ed ultrarazzisti leghisti(ah, no, sono calabresi di tutti i colori politici, strano pensavo fossero chiaramente della Lega e razzisti…) ed extracomunitari irregolari e clandestini.

Risultato?

Feriti, gente che spara, manganellate, se continua così ci scappa il morto.

Se fosse successo in provincia di Bergamo, qualche stronzo dell’IDV avrebbe chiesto le dimissioni di Berlusconi e ci sarebbero state accuse alla Lega, succede in Calabria, tutto a posto.

Ma a parte questo, quale è il problema.

Il problema è la guerra tra poveri.

I negri in Calabria vengono trattati peggio che gli animali, e fanno lavori che persino i calabresi (che di occupazione non ne hanno tanta…) rifiutano.

Chiaramente, e dai e dai a, questi sono scoppiati ed adesso stanno spaccando tutto.

I residenti, non gente che naviga nell’oro, si sono a loro volta incazzati(giustamente) e quindi il delirio.

Il problema di base è l’ingresso di questi immigrati irregolari.

E’ chiaro ed evidente che se in una regione ci sono 10.000 posti di lavoro liberi puoi supportare 10.000 immigrati, ma se di posti non ce ne sono allora succede quello che è successo a Rosarno.

E’ evidente che se questi poveracci non hanno un cazzo e non hanno lavoro, diventano preda della malavita.

E’ anche evidente che se non fossero stati fatti entrare non si poneva il problema.

Gli immigrati vanno bene qui a Brescia, qui ci sono industrie, lavoro.

Qui gli immigrati lavorano nelle fonderie e fanno quei lavori che noi italiani non vogliamo più.

Ma qui c’è il LAVORO.

In Calabria, forse esiste un problema di occupazione,  e non da oggi.

Adesso si cerca di riparare i cocci dopo che il vaso si è rotto, quindi andranno presi tutti gli irregolari, arrestati chi ha fatto violenza (anche gli italiani) e rimpatriare gli irregolari.

E soprattutto, per evitare che si ripeta, usare i respingimenti e qualsiasi altra politica per evitare che entrino nuovi irregolari, perchè questa gente non sta meglio da noi, e le immagini di Rai News 24 lo dimostrano ampiamente.

Ha perfettamente ragione Maroni, troppe maglie larghe, troppi poveri(italiani e nuovi poveri extracomunitari insieme) e quindi chiaramente scoppia la rivolta.

Ah, questo è un mio pezzo. Commenti liberi, nessuna censura, dite quello che pensate liberamente, ho le spalle larghe.