LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse


2 commenti

Bilancio del governo berlusconi. Prima parte : l’elenco delle leggi.

Forse molti fans di berlusKa in queste ore si stanno allontanando dalle luci abbacinanti della propaganda di regime o  forse no.

Queste dovrebbero essere elezioni regionali, ma sono state rese elezioni politiche  nazionali dal contesto.

Certo se ci sono ancora persone in buona fede che ritengono  di  dar fiducia a questo governo e credono che costui “faccia i fatti” mentre la sinistra “chiacchiera e dice solo no” , “versando odio contro il nostro amore” , costoro dovrebbero semplicemente leggersi questo elenco di fatti che questo post di Paolo Agnelli ha giudiziosamente messo insieme e che la sottoscritta ha interamente saccheggiato, dividendolo in diverse parti per l’eccessiva lunghezza.

E’ meglio di ogni commento e sarà un ottima guida per andare a votare nei prossimi giorni. A questo proposito aggiungo solo che in effetti tira un aria di disaffezione e delusione tra i berlusconiani, anche se non so in che termini poi ciò produca effetti concreti al momento del voto.

Buona lettura

Rosellina970

Leggi:

Lodo Alfano: approvato il 22 luglio 2008, e bocciato dalla Corte Costituzionale il 7 ottobre 2009, permetteva alle quattro cariche dello stato la sospensione dei processi per tutta la durata dell’incarico. E’ stata giudicata incostituzionale in base all’art 3 (“tutti i cittadini […] sono eguali davanti alla legge”) e 138.

Legittimo Impedimento: approvato il 10 Marzo 2010, consente ai soli ministri e al capo del governo la possibilità di astenersi dai processi per 18 mesi, la misura consentirebbe al premier di evitare il processo di Milano, sul caso Mills, oltre ad altri avviati in diverse città.

oggi i candidati governatori di centrodestra negano che le regioni accoglieranno il nucleare, ma dopo le elezioni che faranno se dovessero esser loro a trattare sul punto col governo?

DDL Sviluppo & Nucleare: il Parlamento il 9 luglio 2009 approva il ddl Sviluppo, in esso il governo inserisce il NUCLEARE, sfidando gli esiti del referendum del 1987 (in cui l’80% dei votanti di espresse CONTRO le centrali) il governo fa approvare le disposizioni per avviare la costruzione di nuove centrali nucleari sul territorio italiano.

Legge 1167-B: approvata il 3 Marzo 2010 con l’obiettivo di scavalcare l’articolo 18 dello statuto dei lavoratori, esso non abroga nulla, ma introduce la figura dell’arbitrato come metodo per risolvere le questioni riguardanti il licenziamento, avendone prima stabilito l’intervento al momento della stipulazione del contratto. Napolitano sta valutando se rinviarla alle Camere o firmarla.

Decreto Romani: un decreto su internet, proposto con l’intento di richiedere l’iscrizione dei blog in un registro specifico, e l’ equiparazione con altri organi di stampa, e di conseguenza sottoporli ad obblighi che avrebbero portato alla chiusura della maggior parte dei blog. Oggi è stato approvato con l’esclusione dei blog, essa pone dei vincoli a specifiche categorie di siti internet. Google si è sempre opposto all’approvazione del decreto.

Pacchetto Sicurezza: si introduce per la prima volta in Italia il reato di clandestinità, migrare diventa reato, e spesso per l’espulsione arbitraria senza la verifica dei requisiti per la domanda d’asilo, l’ONU ha richiamato più volte l’Italia. Questa legge è stata fortemente voluta dalla lega Nord

Ronde: per la prima volta in Italia si tagliano i fondi degli organi di polizia in contemporanea all’istituzione di ronde costituite dai privati per la sorveglianza del territorio senza alcuna competenza e con il rischio di una degenerazione della violenza nei confronti dei soggetti fermati o controllati. I regolamenti restrittivi hanno impedito l’ammissione di associazioni fasciste, razziste e xenofobe, già pronte a mettere le mani sui finanziamenti e sul territorio.

I rapporti con i dittatori: difficilmente sarà possibile vedere i capi di stato esteri con Gheddafi o Lukashenko, così è accaduto all’Italia. Gheddafi, colonnello comandante della Libia, nemico storico degli Stati Uniti negli anni passati, sostenitore di gruppi terroristici quali l’IRA e il Settembre Nero, e colpevole per aver lanciato un missile sulle coste italiane, oggi è uno dei nostri massimi alleati e si è permesso in territorio italiano di dichiarare:

« Gli Stati Uniti sono terroristi come Bin Laden, hanno fatto dell’Iraq un Paese islamico e le dittature non sono un problema se fanno il bene della gente»
« Quale differenza c’è tra l’attacco degli americani nel 1986 contro le nostre case e le azioni terroristiche di Bin Laden?» (wiki)

In Libia ancora oggi non vengono rispettati i diritti umani, la tortura e la detenzione illegale sono all’ordine del giorno.

La Bielorussia, difficilmente presa in considerazione dall’Unione Europea, ed esclusa da ogni negoziato, ultimo regime in Europa, è stata di recente meta del Presidente del Consiglio. Silvio Berlusconi ha fatto i complimenti per l’accoglienza al presidente filorusso. Ricordiamo che il dittatore Lukashenko, in carica dalla caduta dell’URSS, fu l’alleato strategico di Milosevic.

Taglio dell’ICI per tutti (i ricchi): nonostante l’abolizione dell’ICI per i più poveri da parte del governo Prodi II, Berlusconi è andato oltre, l’abolizione totale di questa tassa, che lui riteneva come la più odiata dagli italiani, con la conseguente eliminazione della principale fonte di cassa per i comuni, che oggi cercano di compensare con i trasferimenti dello stato ma soprattutto con le multe dei vigili urbani.

Taglio all’istruzione e alla ricerca: con il decreto legge 112/2008, il governo, con l’intento di promuovere il merito, ha deciso di partire con un taglio sostanziale di buona parte delle risorse destinate all’istruzione e alla ricerca. 8 miliardi di euro tagliati arbitrariamente.

100mila insegnanti in meno, 43mila esuberi nel personale tecnico-amministrativo, 4mila istituti scolastici a rischio soppressione (soprattutto nei piccoli comuni e nelle isole), riduzione di 63,5 milioni al Fondo Ordinario per le Università (FFO) nel 2009 e di oltre 400 milioni dal 2010 al 2013 (fonte).

La Gelmini nega dice che nessuno istituto di montagna verrà chiuso, in compenso si è inserito il grembiule obbligatorio alle elementari.

Tra i tanti tagli ricordiamo anche l’abolizione dell’ora alternativa a “religione cattolica”, per altro già quasi assente, uno studente di un’altra religione o ateo dal 2008 certamente andrà a casa. Zaia, ministro dell’agricoltura leghista, per risolvere il problema, ha proposto di rendere obbligatoria l’ora di religione, così da cristianizzare “gli islamici che vengono qui pensando di poter fare quello che vogliono”.

Berlusconi ha dichiarato nella manifestazione del PDL di sabato 20/03/2010 che sconfiggerà il cancro nei successivi 3 anni del suo governo (con i tagli alla ricerca?).

Scudo Fiscale: tipologia di condono in materia fiscale e tributaria. Esso sana comportamenti illeciti o irregolari effettuati dal contribuente e riguarda, soprattutto, la reintroduzione di capitali illecitamente detenuti all’estero, tramite il pagamento di una tassa minima una tantum. (definizione made in wikipedia). Lo scudo fiscale varato dal governo Berlusconi IV non solo si scontra con le dichiarazioni degli stessi ministri precedenti alle elezioni politiche, ma rende non punibili una serie di reati (omessa e infedele dichiarazione dei redditi; dichiarazione fraudolenta mediante utilizzo di fatture per operazioni inesistenti; falsa rappresentazione di scritture contabili obbligatorie; occultamento o distruzione di documenti; false comunicazioni sociali (falso in bilancio). Lo scudo fiscale contiene gravi deroghe alla normativa comunitaria antiriciclaggio e forti limitazioni al potere di accertamento tributario

Piano Casa: un nuovo progetto per ripartire con la cementificazione in uno stato dove condoni edilizi, abusivismo, assenza di regole e controlli hanno fatto da padrone per decenni.

Decreto Bondi:  stabilisce il pagamento di una tassa alla SIAE per “la riproduzione privata di fonogrammi e videogrammi” al momento dell’acquisto di qualunque prodotto elettronico, analogico o digitale, in grado di riprodurre e/o memorizzare materiale potenzialmente protetto da copyright. L’obiettivo è quello di ottenere dei compensi da redistribuire agli artisti per la cosiddetta copia privata, cioè la possibilità, da parte dell’utente che ha acquistato un supporto digitale o analogico contenente materiale protetto da copyright, di poterne effettuare legalmente una copia di backup.

La […] previsione è un ritocco al rialzo dei listini dei cellulari commercializzati in Italia, che potrebbe portare molti utenti a preferire l’acquisto online o di persona all’estero (come peraltro già succede per CD e DVD), dove questo decreto non si applica, creando uno svantaggio competitivo non indifferente per i vari siti di e-commerce con sede in Italia. (fonte)

DDL Salvaliste: vedi Scandalo Liste

Fine prima parte, continua


36 commenti

Il miglior governo degli ultimi 150 anni. Come annunci e promesse diventano bugie…

Ricevo da Alfonso Tommasini che spesso commenta qui da noi un post che pubblico senz’altro.

Rosy

***

Tralasciamo la mafia, le puttane, la sua amicizia coi peggiori elementi in Italia ed all’estero, il conflitto di interessi e le 16 leggi ad personam fatte votare dai suoi parlamentari camerieri.

Concentriamoci sui successi del miglior governo degli ultimi 150 anni con riferimento specifico alle famose 7 Missioni per l’Italia, ve le ricordate?

1) Scuola.

Promesse: efficienza, merito, voto di condotta, scuole moderne e funzionali.

Realizzato: grembiulino, voto di condotta, riduzione delle cattedre, licenziamento professori di sostegno, 40mila precari espulsi dalla scuola, scuole sovraffollate e riduzione drastica del numero delle ore di insegnamento

2) Federalismo.

Promesse: federalismo fiscale, più potere alle regioni, Senato delle regioni.

Realizzato: praticamente azzerati i trasferimenti Stato-Enti Locali, patto di stabilità interno intoccabile, decreti ministeriali che bypassano i poteri delle regioni (Nucleare, Inceneritori, Rete gas, Rete elettrica)

3) Sanità.

Promesse: dentiere gratis per gli over 70, efficienza, merito, modernizzazione.

Realizzato: taglio di 8 mld di euro in 3 anni, progetto di convertire il 50% delle strutture pubbliche in private (all’interno degli ospedali stessi), Topo Gigio sottosegretario alla salute.

4) Criminalità, Giustizia, Immigrazione.Sicurezza

Promesse: certezza della pena, “pulizia” delle strade, lotta senza quartiere alla criminalità, poliziotti di quartiere. “Aumento progressivo delle risorse per la sicurezza. Maggiore presenza sul territorio delle forze dell’ordine” (programma Pdl).

realizzato: il contrario Nel 2009 ci sono due grandi manifestazioni di protesta contutti i sindacati di polizia, da destra a sinistra, che sono scesi in piazza. E’ notizia di queste ore che hanno rotto le trattative col governo sull’entità dell’aumento e sui tagli.Il segretario del Siulp dichiara: “Le auto sono usurate, mancano gli uomini, gli organici sono ridotti all’osso, gli agenti che vanno in pensione non vengono sostituiti”. Nella manovra finanziaria triennale sono del resto previsti tagli progressivi per circa 3 miliardi e mezzo di euro. E quest’anno il taglio è di 931 milioni di euro. (n.d.r.: e la mafia ringrazia!).Criminalità in aumento, Palermo paralizzata dai rifiuti, 6 richieste di ronde in tutta Italia, cancellazione delle intercettazioni, processo breve (colpo di spugna su Calciopoli, rifiuti Campania, Thyssen, Cirio,Parmalat e processi di mafia), scudo fiscale e rientro capitali illeciti, favoreggiamento delle organizzazioni mafiose con i beni confiscati messi all’asta, reato di clandestinità, aumento degli sbarchi.

5) Tasse.

Promessa: diminuzione delle tasse.

Realizzato: aumento delle tasse

6) Economia e crisi economica.

Promesso: contrastare la crisi, sottovalutata dal governo Prodi, con aiuti alle famiglie e alle imprese, riduzione spesa pubblica a partire dal costo della politica e dell’apparato burocratico.

Realizzato: la crisi non esiste, sostanziale cancellazione di ogni credito di imposta alle imprese, cancellazione dei fondi per le riconversioni energetiche, debito pubblico alle stelle, aumento dell’evasione fiscale

7) Sociale.

Promesso: niente.

Realizzato: cancellazione 5×1000, dimezzamento fondi per il Servizio Civile Nazionale, ammortizzatori sociali al lumicino

Ecco che non di fa fatica certo a capire come mai Indro Montanelli, uno che lo conosceva bene, scrivesse: “Berlusconi è allergico alla verità. Ha una voluttuaria e voluttuosa propensione alla menzogna”. Per poi aggiungere quasi profetico: “‘Chiagne e fotte’ dicono a Napoli dei tipi come lui“.

Altre menzogne.

Trasporto aereo

Aveva promesso in campagna elettorale il rilancio di Alitalia” che doveva rimanere italiana“,ed aveva assicurato che  Malpensa non sarebbe stata toccata :”Penso che non sia assolutamente possibile che un hub come Malpensa venga privato del 72 per cento dei voli. Quelle di Air France sono condizioni irricevibili. Perché di fronte a 200-300 milioni di perdite per Alitalia l’abbandono di Malpensa comporterebbe perdite per oltre un miliardo di euro” (4-18 marzo, 2008).”Faremo unrilancio del trasporto aereo, con la valorizzazione e lo sviluppo degli hub di Malpensa e Fiumicino” (programma del Pdl: sette missioni per l’Italia, 2008).

Risultato: Dopo che lo stato italiano si è accollato personalmente 1 miliardo di debiti ( nella proposta di vendita ad Air France col precedente governo se li sarebbero sobbarcati i francesi!) nell’aprile del 2009 la cordata italiana della Cai voluta da Berlusconi sceglie solo Fiumicino come hub: a Malpensa, Alitalia conserva 187 voli alla settimana su 1.237. I cassintegrati dello scalo, considerando l’indotto, sono 2.500. (n.d.r.: e le bandiere verdi della Lega sono sparite!)

«Merci Silvio». Il quotidiano economico francese Les Echos per commentare l’accordo che per 322 milioni di euro consegna in pratica Alitalia ai francesi scegli un titolo inequivocabile. I francesi in sostanza ringraziano il premier Silvio Berlusconi per aver permesso alla compagnia parigina di mettere le mani sul ricco mercato italiano del trasporto aereo a un prezzo nettamente più basso di quello ipotizzato oltre un anno fa.

Social cardNe abbiamo date più di un milione e 300 mila ed è stato un gran successo. Sono anonime e quindi non toccano la dignità di nessuno. Infatti le Poste sono state invase da un gran numero di persone che ne hanno fatto richiesta” (18 dicembre 2008)

I dati aggiornati ad oggi , fine  2009,  dicono però che le social card consegnate (contenenti 40 euro) erano 560.000 e chi l’ha ottenuta, quei pochi , ha dovuto fare una vera e propria via crucis con decine di giorni persi a fare file …

Qualche tempo fa addirittura emisero molte card prive di fondi ( 190 mila)con conseguente umiliazione di molti indigenti e pensionati costretti a lasciare la spesa alle casse dei supermercati.

Bonus bebèReintroduzione del bonus bebè per sostenere la natalità. Graduale e progressiva riduzione dell’Iva sul latte, alimenti e prodotti per l’infanzia” (programma Pdl)

Non pervenuti. Lo ammette anche il sottosegretario, Carlo Giovanardi, che il 15 maggio spiega: “Le risorse non ci sono”.

Il miglior governo degli ultimi 150 anni come capacità di annunci pubblicitari…

Alfonso Tommasini


2 commenti

Prima l’impunità poi l’oblio ( 2° parte )

continua da Prima l’impunità ora l’oblio ( di Cavallo Pazzo )

cavallo-pazzoE’ altrettanto chiaro pero’ che il governo non e’ mosso da tali giuste perplessità , ma deve avere altri scopi .

Berlusconi infatti enfatizza “particolarmente” queste magagne   solo allo scopo di pilotare, come unica soluzione possibile, l’indebolimento del sistema giudiziario (e della libera informazione, vedi post successivo ) attraverso questo disegno di legge.

A pensar male si fà peccato ma spesso ci si azzecca , dice Andreotti .

Del resto , se cio’ non fosse , il governo adotterebbe soluzioni  semplici ed  immediate :  ad esempio  piuttosto che paralizzare le intercettazioni alla radice basterebbe introdurre un controllo a posteriori sui magistrati, verificando chi durante l’anno ne usi sopra la media oltre una certa percentuale, e lasciando a lui l’onere di provare, a fini disciplinari, che ognuna di esse era strettamente necessaria.

Ed anche sulla riservatezza tanto sbandierata , se si voleva veramente tutelare la privacy dei cittadini sarebbe stato sufficiente prevedere la distruzione delle conversazioni relative a soggetti estranei oppure ai soggetti indagati ma su argomenti non pertinenti all’indagine.

acqua-sporcaIl problema esiste ma non viene risolto ed anzi si tenta di gettare via il bambino con l’acqua sporca, tenendosi altresì quest’ultima…come e più di prima

Vediamo quali sono in estrema sintesi i punti dolenti ,  rinviando per l’esame dell’intero testo chi ha voglia sul sito della Camera dei deputati  – XVI Legislatura digitando sul motore di ricerca progetto di legge 1415 .

1) Tralasciando per ora gli aspetti che riguardano il diritto di cronaca , per poter intercettare ci vorranno “gravi indizi di colpevolezza”. Nelle indagini di mafia e terrorismo basteranno “sufficienti indizi di reato“.  Per poter intercettare il giudice per le indagini preliminari dovrà andare presso il distretto della Corte d’Appello a presentare specifica richiesta, portando con sé tutti i fascicoli relativi alle indagini già fatte, per poi aspettare che un collegio di tre giudici approvi l’intercettazione. E non solo!

Una volta che il suddetto magistrato ha deciso per il provvedimento di intercettazioni, non potrà più decidere su ulteriori provvedimenti che riguardino il medesimo imputato

A chi serve rendere piu’ complicate le indagini?

Chi é il genio che  crede sia una buona idea

moltiplicare i giudici necessari in un  procedimento , includendo quelli che hanno già anche incidentalmente conosciuto la questione, costringendo sostituzioni peraltro  impossibili in certi centri? Ma se ci sono distretti di Corte d’appello con meno della metà di copertura degli organici già ora! Né si prevedono soldi per arruolarne di nuovi. Cui prodest ?

La verità è che in pochi mesi, grazie ad una serie di circostanze , il potere berlusconiano si è esteso incontrastato; sulla giustizia , per non dire del resto, stà facendo quadrare il proprio cerchio con l’ultimo lato  :  dalle  impunità all’oblio.

E poi sui gravi indizi di fatto equivarrebbe ad avere già delle prove del reato commesso. Se ci sono, al contrario, solo indizi lievi e si vogliono ottenere delle prove concrete, queste non si potranno ottenere più con le intercettazioni, altrimenti si verificherebbe (secondo l’estensore del disegno di legge) una lesione della privacy dell’indagato.

Che sarebbe, evidentemente, cosa più grave di qualunque altro reato!

Anche la prevista eccezione per intercettare nei casi di criminalità organizzata è in realtà solo una presa in giro, in quanto solo alla fine delle indagini si potrà dire se anziché una persona, sono coinvolte più persone legate tra loro nel commettere reati. A pensarci bene sarebbe fuori legge anche l’indagine su Provenzano. Nel suo caso le persone intercettate non erano nemmeno, all’epoca, indagate; quando avviene un sequestro di persona le persone intercettate sono i familiari e non perchè siano sospettati di aver sequestrato il proprio caro, ma perchè si spera che i malviventi si mettano in contatto con la famiglia della vittima.

C’e’ chi scherza con la mafia e c’e’ chi muore di mafia …Vi ricordate di Pio La Torre?

p_la_torre_2804_07La mattina del 30 aprile 1982, insieme a Rosario Di Salvo , Pio La Torre fu ucciso dalla cupola di Toto’ Riina per le sue proposte di legge riguardanti il patrimonio della mafia.

Tali proposte prevedevano particolari controlli ad incroci dei conti correnti bancari piu’ altre misure considerate “pericolose ” dai clan .

2) VIA IL MAGISTRATO CHE PARLA TROPPO – La toga che rilascia «pubblicamente dichiarazioni» sul procedimento che gli viene affidato ha l’obbligo di astenersi. E dovrà essere sostituito se iscritto nel registro degli indagati per rivelazione del segreto d’ufficio. Il suo nome non potrà essere citato.

DENUNCIA E SOSTITUZIONE DEL GIUDICE
In caso subisca una denuncia dall’indagato il giudice blocca la indagine che stà svolgendo (“dovere di astensione”)e viene immediatamente sostituito

In questo modo l’indagato potrà scegliersi oltre l’avvocato difensore, anche il giudice. Se quest’ultimo non è di suo gradimento basterà che lo denunci. Senza che avvenga una verifica della bontà della denuncia il magistrato sarà, quindi, immediatamente sostituito.

berluscaprigionieroCerto le Sue cose e quelle dei suoi amici finiranno finalmente nell’oblio  , ma ciò ci costerà molto, forse troppo .

Non avremo piu’ casi come Fiorani, Ricucci, Del Turco, Mautone, Romeo, Tanzi. Stesso oblio per i casi delle cliniche Santa Rita.

Per non dire degli stupri e dei pedofili .

3) LE MICROSPIE

Le intercettazioni ambientali (con microspie) saranno ancora ammesse, ma potranno essere limitate solo al momento del fatto delittuoso. Ciò significa che si dovranno fare solo mentre si commette un reato, ad esempio mentre si fa una rapina, o mentre si paga una tangente, non essendo ammesso farle nei giorni precedenti, né in quelli successivi al fatto.Anche in questo caso niente Provenzano !

4) LIMITI DI TEMPO – Non si potrà intercettare per più di 60 giorni: 30 più 15 più 15. Per reati di criminalità organizzata, terrorismo si può arrivare a 40 giorni prorogabili di altri 20.

PROCEDIMENTO CONTRO IGNOTI – Le intercettazioni potranno essere richieste solo dalla parte offesa e solo sulle sue utenze potranno essere acquisiti

Berlusconi chiude il cerchio della lunga marcia contro la giustizia

iniziata con le impunità e cosi’ facendo tra l’altro prende per il CULO quelli che l’hanno votato chiedendo in buona fede più sicurezza

PER NON DIRE DELLA VIOLENZA SESSUALE: indagini che richiedono spesso, quasi sempre , intercettazioni di tipo esplorativo per l’individuazione dei responsabili.

Lo stupro di Guidonia , per dirne uno recente , sarebbe ancora senza colpevole con questa nuova legge.

Inoltre reati come la corruzione o quelli finanziari sono difficili da evidenziare subito ( sono reati in genere” nascosti”) ed hanno sempre bisogno di piu’ tempo per essere perseguiti.

E comunque il limite mi sembra un vero e proprio invito alla criminalità : resistete due mesi e poi potete cominciare a parlare liberamente usando anche il telefono, tanto nessuno ascolterà piu’…

LIMITE DELLA ENTITA’ DELLA PENA Nel disegno di legge , salvo marce indietro del Governo , sono vietate le intercettazioni per i reati minori, definiti “ bagatellari, di nessuna importanza ” con pene sotto i 5 anni.

Io non credo che il cittadino vittima di reato sarebbe /sarà contento di veder considerare il reato subìto come una cosa senza importanza . Ecco l’elenco dei reati “minori” che non potranno più essere intercettati

– Rapina aggravata
– Estorsione aggravata
– Sequestro di persona a scopo di estorsione
– Traffico d’armi
– Riduzione in schiavitù
– Prostituzione minorile
– Produzione e traffico aggravati di stupefacenti
– Delitti contro la pubblica amministrazione puniti con almeno 5 anni di reclusione (ad esempio concussione e corruzione)
– Pedofilia
– Ingiuria, minaccia, usura
– Molestia o disturbo attraverso telefono
– Abuso di informazioni privilegiate
– Manipolazione del mercato
– Dichiarazione fraudolenta
– Calunnia

– Falsità del pubblico ufficiale

– Lesione personale grave

– Rialzo fraudolento dei prezzi e boicottaggio
– Omicidio colposo
– Incesto
– Sfruttamento della prostituzione
– Estorsione
– Maltrattamenti in famiglia
– Lesione personale grave
– Sequestro di persona
– Furto in casa
– Accesso abusivo a un sistema informatico
– Rapina semplice
– Ricettazione
– Contrabbando
– Associazione a delinquere
– Bancarotta fraudolenta
– Reati ambientali

Naturalmente questo elenco non è esaustivo: si potrebbe continuare elencando Frode Fiscale, Truffa, Stupro, ecc.

Con questo provvedimento, tra l’altro, si limitano le indagini su tutti i reati di forte allarme sociale (furto, rapina, sfruttamento della prostituzione, stupro), a cui il Governo aveva giurato, a parole, di dare battaglia con il decreto sicurezza.

Perché ridurre così drasticamente le prospettive di sicurezza dei cittadini italiani ?

Cavallo Pazzo ’70


5 commenti

E LE PROMESSE ELETTORALI? ( post di Lorenzo68 )

19 luglio 2008 Sicurezza: sindacati Ps e Cocer, governo conferma tagli (ANSA) – ROMA, 19 LUG – I sindacati di polizia ed i Cocer delle forze armate confermano l’esistenza nella manovra dei tagli alla sicurezza ed alla difesa. ‘Nonostante le rassicurazioni di alcuni esponenti di Governo, le modifiche apportate – osservano i sindacati – lasciano intatto il problema: ci saranno dunque ricadute sul livello di sicurezza sia a causa dell’impossibilita’ di reintegrare il personale che andra’ in pensione ‘coatta’ (40.000), sia a causa degli oltre 3 miliardi tolti dai bilanci’.

Il Governo su sicurezza e difesa conferma dunque la scelta di operare ingenti tagli invece di realizzare gli altrettanto ingenti investimenti promessi pochi mesi fa in campagna elettorale; bene hanno fatto quindi – proseguono i rappresentanti delle organizzazioni del comparto sicurezza e difesa – tutti i sindacati e tutti i cocer a manifestare il 17 luglio davanti a Montecitorio e bene fanno oggi, all’indomani della presentazione del maxiemendamento, a non far rientrare lo stato di mobilitazione degli operatori del Comparto ma, anzi, ad avviare sin d’ora lo studio di tutte le iniziative che possano risultare idonee a tutelare la sicurezza dei cittadini italiani e di coloro i quali questa sicurezza tutti i giorni sono chiamati a garantire”.

A sottoscrivere l’iniziativa di oggi sono i sindacati della Polizia di Stato Siulp, Sap, Silp per la Cgil, Siap Anfp, Consap Anip Italia Sicura, Fsp Ugl, Coisp e Uilps; quelli della Polizia Penitenziaria Sappe, Cgil Fp, Cisl Fps, Uil Penitenziari, Sinappe e Uspp; i sindacati del Corpo Forestale dello Stato Sapaf, Cgil Fp, Cisl Fps, Uil Pa Ugl e Fesipo; le rappresentanze Militari del comparto Sicurezza Cocer Carabinieri, e le rappresentanze Militari del comparto Difesa Cocer Esercito, Cocer Marina Militare e Cocer Aeronautica Militare.

Ci stanno prendendo per il culo? Hanno intenzione di prendere i nostri voti di destra e poi accodarsi dietro le panzane di Berlusconi che pensa solo ai fatti suoi? Pensano di prenderci in giro con le storie e le promesse o di tenerci buoni con le fandonie tipo i rifiuti spariti da Napoli quando tutti sanno che togliere la mondezza da via Caracciolo e nasconderla sotto il tappeto in periferia farà fare bella figura a qualcuno per un po’ ma poi il bubbone scoppia lo stesso se non peggio tra pochi mesi?

Ma a chi pensano di prendere per i fondelli?

E pensare che mi hanno mandato a votare convincendomi proprio sulla sicurezza e sull’appoggio alle forze dell’ordine…

Lorenzo68