LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse


9 commenti

Non si può ridurre un uomo così….

questo è il volto di un uomo non più giovane che piange…

questo è il volto di chi onesto ha paura di perdere il proprio posto di lavoro… oltre tutto ad un età dove magari sarebbe impossibile trovare un altra occupazione…

quest’uomo non piange per motivi personali quest’uomo piange perchè un ” SIGNORE ” di nome MARCHIONNE, che guadagna quanto 6400 suoi colleghi, ha deciso che lui deve rinunciare alla sua dignità ai suoi diritti se non vuole perdere il TOZZO di PANE che il super-manager gli concede…Mia madre ,una saggia donna, alle mie intemperanze giovanili verso i ragazzini mi diceva arrabbiata ;” se sei coraggioso prenditela con quelli più deboli di te”…

i MARCHIONNE e i suoi amici imprenditori-predoni ei compari della casta, non se la prendono mai con quelli più forti di loro..

NON CI POSSONO RIDURRE A SCHIAVI SILENTI E TERRORIZZATI…

NON CI POSSONO CONSIDERARE MENO DELLA LORO ESCORT DI TURNO…

NON POSSONO UMILIARCI E OFFENDERCI ALL’INFINITO ….

QUESTO STANNO FACENDO I MARCHIONNE DELLA CASTA IMPRENDITORIAL POLITICA…

SE NON TROVIAMO LA FORZA PER AVERE UNO SCATTO D’ORGOGLIO E PER DI DEFINITIVAMENTE BASTA SAREMO SOLO DELLE NULLITA’..

LI CONSIDERAVAMO INFERIORI ARRETRATI ED IGNORANTI ED INVECE GLI IMMIGRATI SULLE GRU A BRESCIA E A MILANO…

I RAGAZZI IN TUNISIA ED ALGERIA CI STANNO DIMOSTRANDO CHE LA DIGNITA’ NON LA SI MISURA CON LE TV AL PLASMA ED I CENTRI COMMERCIALI …LA DIGNITA’ LA SI CONQUISTA E LA SI MANTIENE LOTTANDO…

COME IL 14 DICEMBRE A ROMA QUANDO MIGLIAIA DI RAGAZZI SI SONO RIVOLTATI CONTRO UN REGIME BLINDATO NEI PALAZZI,PERCHE’ DI RIVOLTA POPOLARE SI E’ TRATTATO E NON DI VOLGARI TEPPISTI, COME I MEDIA TUTTI ANCHE QUELLI DELLA FINTA OPPOSIZIONE VOLEVANO FARCI CREDERE…

DIFFIDA DA CHI TI PARLA DI DIALOGO ….CHI INVOCA MODERAZIONE…IO QUANDO VEDO UN UOMO ONESTO PIANGERE PER UN SOPRUSO DI UN POTENTE ARROGANTE NON VOGLIO MODERAZIONE , VOGLIO LO SCONTRO.

dal blog : http://informazionedalbasso.myblog.it/

di  Paolo Papillo

QUESTO OPERAIO PIANGE DAVANTI AI CANCELLI DI MIRAFIORI…MARCHIONNE MA UNA COSCIENZA CE L’HAI ?


6 commenti

Democrazia è innanzitutto diritto al lavoro, diritto alla vita !

L’orribile “accordo” di Pomigliano targato Marchionne con appoggio del governo è un gravissimo attentato alla democrazia.
Si tenta di cancellare anni di battaglie dei lavoratori.
Si tenta di rendere ancora più inerme chi chiede soltanto di lavorare per poter vivere.

E’ un ricatto e dei peggiori.

E’ un fatto di una gravità inaudita, si torna alla fine 800………..
( sciopero= licenziamento, pausa pranzo non prima di 8 ore di lavoro, controllo dei tempi e rendimento di produzione con sistemi informatici ecc.)

Solo la FIOM non lo ha firmato ed ha proclamato 8 ore di sciopero per il giorno 25 giugno.

Non rendersi conto della gravità della cosa , significa non capire il disegno in atto.

Impoverire i già poveri e coloro che sono a rischio povertà……
Indebolire i più deboli…..

Calpestare i calpestati….

In questo clima sarà facile far passare qualsiasi altro attentato alla democrazia , qualsiasi altro attentato alla Costituzione.

La legge Bavaglio è solo l’ultima in ordine cronologico.

Non dobbiamo stupirci se chi ha seri problemi di sopravvivenza ( in continuo aumento …) non sarà sufficientemente “sensibile” a questi temi ed avrà difficoltà a scendere in piazza per queste battaglie.

Siamo noi , consapevoli di tutto ciò che sta avvenendo in Italia, a dover scendere in piazza per loro e con loro , per il diritto al lavoro , per il diritto alla vita e affinchè non siano calpestati i diritti costituzionali, questi per primi !

E’ necessario lasciare da parte ogni divisione, ogni remora ed unirsi in un solo grande coro.

Questo è un appello agli “uomini ( e alle donne ) di buona volontà” .
ORA, SUBITO …. non c’è più tempo di attendere ………blocchiamo l’Italia intera scendendo in piazza il 25 giugno a fianco degli operai di Pomigliano e sosteniamo il coraggio dimostrato dalla FIOM .

http://www.facebook.com/pages/25-giugno-si-blocchi-lItalia-a-fianco-dei-lavoratori-di-Pomigliano/134930766520100?ref=mf

Franca