LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Nuova vita agli oggetti : ci pensa FattoDiScarto !

Lascia un commento

 

IMGP5081.JPG

Intervista (esclusiva) per il blog  A SCUOLA DI BUGIE a Sauro e Licia di FattoDiScarto.

Come è nata l’dea dell’attività ? dal bisogno di inventarsi un lavoro che fosse nuovo ( strade non percorse ) o da una scelta ben precisa e motivata ?

FattoDiScarto, l’alterego di Sauro Montecchi, non nasce per un bisogno economico, ma per la necessità e voglia di esprimere una creatività interiore. Sauro è socio di un laboratorio di riparazioni di elettrodomestici in cui giornalmente vengono accomodati e molto spesso buttati pezzi e componenti che potrebbero ancora avere un processo vitale alternativo.

Questo “spreco” ha portato Sauro a riflessioni sulla brevità dell’utilizzo degli oggetti nel mondo di oggi, riflessioni che esprime attraverso la sua arte. Arte in quanto FattoDiScarto nasce come artista. Successivamente la voglia di sperimentare, ma soprattutto condividere, ha portato alla realizzazione di un Laboratorio Creativo gestito assieme a Licia (la sua attuale compagna).

I corsi organizzati nelle scuole e in luoghi pubblici sono generalmente gratuiti, giacché vengono portati avanti non come lavoro primario, ma come associazione non a scopo di lucro.

Leggendo il vostro sito,in particolare dove parlate della sedia “implasticata “,trapela un amore per gli oggetti che in teoria sono alla fine della loro vita e l’entusiasmo di dargliene una nuova. Sbaglio ?

pet2.jpg

In un mondo consumistico, dove un oggetto appena acquistato è già obsoleto, è prevalsa la voglia di ritrovare valori morali, materiali, di vecchio artigianato, perché le nostre dita non servono solo a digitare parole su una tastiera. Quei valori di chi apprezza la vita per quello che è e non solo per quello che da. Ogni oggetto trovato ha avuto la sua importanza nel percorso del Laboratorio, perché ha permesso di poter applicare dei vecchi insegnamenti unendoli a nuove idee e materiali, come per la sedia. L’entusiasmo nasce dalla sperimentazione, dal vedere il nuovo “prodotto” finito, dall’utilizzo e anche dall’apprezzamento di tutte quelle persone che come noi amano il riciclo.

E’ esagerato dire che amare ciò è paragonabile all’amore per gli ultimi,i diseredati, gli invisibili?

Non ci paragoniamo a dei benefattori, poiché in definitiva utilizziamo scarti che persone non volevano più, di cui non sentiranno la mancanza. Noi amiamo solo i nostri oggetti, non quelli che ci fanno sentire “bene”, ma quelli di cui riconosciamo il valore e che ci sono utili. Ci innamoriamo di cose abbandonate in cui intravediamo nuove possibilità e sperimentazioni. Questo amore è però libero, infatti molto spesso cediamo, regaliamo, barattiamo e vendiamo le nostre creazioni perché questo è l’unico modo per portare avanti il progetto FattoDiScarto.

Soddisfazioni dalla vostra attività: personali per la “sfogo” della creatività o anche economiche o entrambe?

La più grande soddisfazione deriva dalla condivisione di un progetto, poiché abbiamo visto che ad ogni insegnamento dato traiamo anche noi una nuova idea, che i partecipanti dei corsi settimanali da perfetti sconosciuti ancora oggi si frequentano, a distanza di anni, anche al di fuori del laboratorio, che dando un piccolo input vengono fuori variazioni personali di grande spessore, che la gente sa chi siamo e ci apprezza, che ci vengono offerte tante possibilità di collaborazione in tutta Italia, che la nostra filosofia gira, che siamo entrati in contatto con importanti artisti locali e non solo, che continuiamo a divertirci come bambini. Bastano come soddisfazioni? Quelle economiche verranno in seguito, così ci auguriamo… per ora l’importante è sopravvivere e creare.

Come è nato il nome “FATTODISCARTO” ?

FattoDiScarto deriva dalla contrapposizione del termine fare e del termine scartare. Creare con un qualcosa che altri hanno buttato. Per chi conosce Sauro è facile capire come ciò nasca dal suo egocentrismo… per chi non lo conosce è bene spiegare che nel suo piccolo è come una divinità che ha potere di rigenerare e riportare a nuova esistenza ciò che è stato scartato, ma che può ancora esistere. La creazione di un piccolo mondo riciclato!

In due parole un auspicio : per voi…. per noi… e per l’ambiente …

Un auspicio per tutti? Che il progetto FattoDiScarto possa prosperare, che la nostra filosofia circoli liberamente per una decrescita sana e felice e che il vero valore venga dato alle cose realmente importanti.

Annunci

Autore: francacorradini

essere pensante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...