LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Ore frenetiche di taglia e cuci per l’abito giudiziario di Berlusconi, solo Napolitano ormai puo’ disfare il vestito…

2 commenti

Stanno cucendo in fretta e furia un abito perfetto per Berlusconi: i sarti della camera accorciano un po’ le maniche , quelli del senato restringono un po’ sul petto, ma l’abito che sta uscendo dalle sartorie parlamentari è perfetto, magari per una sola persona in tutta Italia, ma è perfetto.

Il governo delle patacche ha messo in piedi la sua task force affidata alle truppe da sbarco dei “responsabili” ( gli adepti di Scilipoti ) , un pugno di persone senza dignità alcuna , semplicemente una mandria servile acquistata da Berlusconi per sostituire i finiani e votare le peggiori leggi ad personam mai partorite.
Costoro giorno e notte si rendono appunto disponibili , in cambio di denaro o di qualche strapuntino , a votare il testo sulla “prescrizione breve”,  che ne accorcia i tempi per gli incensurati e  che è stato definito dal Csm «un’amnistia». Migliaia di processi con decine di migliaia di vittime finiranno nel cestino per salvare il sedere al nano bunga bunga.

Per non lasciare niente di intentato al Senato altre pattuglie di disponibili propongono una norma, invece , di segno contrario, “allunga processi”, come emendamento al cosidetto processo breve: tale norma  consente alla difesa di presentare elenchi «infiniti» di testimoni, prolungando i procedimenti sino «alla prescrizione naturale». Insomma bunga bunga se non riesce a salvarsi con i servi della camera, ha pronti altri scudieri di riserva al senato in modo da assiscurarsi comunque, di riffa o di raffa,  la fine dei tre processi in corso.

In questo contesto ambientale, va letto il post che segue , preso da L’Unità di oggi, articolo di Marcella Ciarnelli

__________________

«Presidente non firmi il processo breve…»

«Presidente, non ci abbandonare» è stato il grido con cui l’Aquila, sul sagrato di un luogo simbolo della tragedia di due anni fa, ha accolto Giorgio Napolitano, l’unico rappresentante delle istituzioni e della politica nazionale di cui l’associazione familiari delle vittime aveva fatto ufficialmente sapere di gradire la presenza. Per il governo c’era l’abruzzese sottosegretario alla presidenza, Gianni Letta. Assente Silvio Berlusconi. «Era previsto così» dice il sindaco Cialente.

Un grande applauso dal cuore all’arrivo del presidente che è continuata all’interno della Basilica che mostra ferite ancora aperte, nonostante gli interventi di restauro comunque cominciati. Mentre lo stesso non si può dire per il resto della città, con i suoi condomini fantasma in cui non c’è un segno di vita, in cui la vita sociale non c’è più, non c’è lavoro. E comincia a venir meno la speranza di poter ricominciare. Un’ovazione ha salutato il presidente che andava via.

Ai parenti delle vittime… continua qui su L’Unità

______________

Presidente si tenga la mano in tasca e non firmi questa porcheria, presidente solo lei puo’ disfare l’abito giudiziario che tanti sarti servili stanno freneticamente cucendo addosso al bunga bunga. A meno che Lei non voglia entrare nella storia come quell’altro nano, il re d’Italia, che garantì il potere a Mussolini…

Alfonso

Annunci

Autore: laconoscenzarendeliberi

per favorire l'incontro di idee anche diverse

2 thoughts on “Ore frenetiche di taglia e cuci per l’abito giudiziario di Berlusconi, solo Napolitano ormai puo’ disfare il vestito…

  1. Questo, signor Presidente della Repubblica è il momento di difendere la sovranita del popolo, la libertà e la costituzione dell’Italia. Firmando sarebbe l’inizio della fine del paese.

  2. egregio signor PRESIDENTE Giorgio Napolitano,se avessi scritto io quelle frasi sui manifesti a Milano,sE AVESSI DETTO IO COMUNE CITTADINO LE ABBERRANTI frasi che il presidente del consiglio continua adire sulle istituzioni Italiane e soprattutto sulla magistratura cosa mi sarebbe successo? noi comuni cittadini non ci possiamo permettere di farci leggi a personam non ci possiamo permettere di demolire la costituzione ,solo per non andare a rispondere ai magistrati. come può permettere tutto ciò sapendo per ammissione del presidente del consiglio che la norma del processo breve e stata inserita appositamente per lui allora le chiedo ma io sono uguale a lei davanti alla legge elui perchè non lo è?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...