LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Sette carogne per sette bambini: la pedofilia di destra ha fatto outing

6 commenti

Ecco la foto delle sette carogne, dei sette sporchi pedofili travestiti fd porci fascisti benpensanti. E’ facile immaginarseli rossi e sudaticci all’inseguimento di bambini.

Emendamento alla Camera n. 1707: “Niente obbligo di arresto per chi verrà sorpreso a compiere violenze sessuali di LIEVE ENTITA’ verso minori”.

I firmatari della legge: Gasparri(PdL), Bricolo(Lega), Quagliariello (PdL), Centaro(PdL), Berselli (PdL), Mazzatorta(Lega), Divina (Lega).

Uno dei firmatari dell’emendamento ha dichiarato che serve a non far arrestare i giovani di 17 anni che hanno rapporti con una quattordicenne(!), in quanto quello sarebbe una violenza di minore gravità.

Molti lo hanno già ribattezzato “Tutela Pedofili”

Dopo la denuncia del Partito Democratico, nel Centrodestra c’è stato il fuggi-fuggi, il “ma non lo sapevo”, il “non avevo capito”, il “non pensavo che fosse proprio così” uniti all’inevitabile berlusconiano “ci avete frainteso”.
Poi, finalmente, un deputato del Pd ha scoperto i firmatari dell’emendamento 1707.

Annotateli bene:

sen. Maurizio Gasparri (Pdl),
sen. Federico Bricolo (Lega Nord Padania),
sen. Gaetano Quagliariello (Pdl),
sen. Roberto Centaro (Pdl),
sen. Filippo Berselli (Pdl),
sen. Sandro Mazzatorta (Lega Nord Padania) e il
sen. Sergio Divina (Lega Nord Padania).

Per la cronaca, il sen. Bricolo era colui che proponeva il “carcere per chi rimuove un crocifisso da un edificio pubblico” (ma non per chi palpeggia o mette un dito dentro ad una bambina);

Il sen. Berselli è colui che ha dichiarato “di essere stato iniziato al sesso da una prostituta” (si vede che successe in qualche viaggio del sesso in Cambogia con qualche minorenne…)

il sen. Mazzatorta ha cercato di introdurre nel nostro ordinamento vari “emendamenti per impedire i matrimoni misti”;

mentre il sen Divina è divenuto celebre per aver pubblicamente detto che “i trentini sono come cani ringhiosi e che capiscono solo la logica del bastone” (citazione di una frase di Mussolini).

Complimenti alle carogne. Del resto l’aveva ben descritto Pasolini in Salo’ o le 120 giornate di Sodoma come passano il tempo i fascisti a Salo’ negli ultimi scorci prima della fine. Ecco una ventina di secondi di ripasso, è poco ma si capisce l’ambiente preferito da questa carogne per eccitarsi …

Rosellina970


Advertisements

Autore: rosellina970

ricercatrice univeritaria-ufficio contratti

6 thoughts on “Sette carogne per sette bambini: la pedofilia di destra ha fatto outing

  1. la spettacolare ipocrisa dei perbenisti in doppiopetto, a cui ogni tanto “scappa” quel gesto che rivela la vera natura ed i loro veri interessi: salvare il nano e tutta la peggiore delinquenza comune

  2. a parte la legalità anche la lotta alla pedofilia era un must de programmi della destra fino a pochi mesi fà. Vedevano pedofili dappertutto e ne chiedevano la carcerazione senza processo, alcuni la pena di morte.
    Poi vanno al governo e si vendono per un giro di giostra ad arcore…che brutta fine !!!

  3. Sì, è una bufala. Occorre informarsi (non è difficile), prima di parlare o scrivere. Ecco qua un mio commento di stamane:
    Leggo, dopo mesi di silenzio, nuovi commenti indignati per i – supposti – fini di quest’emendamento:
    anche se i firmatari dell’emendamento – peraltro ritirato – non sono proprio il massimo, in questo caso siamo di fronte ad una bufala (intera, non mezza) che gira da mesi in Rete senza che nessuno (e questo mi colpisce molto) si prenda la briga di andare alla fonte. Il famigerato 1707, emendamento correttivo al DdL 1611/10, intendeva sanare un’anomalia presente nel DdL concernente “l’obbligatorietà” dell’arresto in flagranza anche per i casi di lieve entità, non prevista peraltro neanche dall’attuale art. 609quater C.P.P. Insomma, non era assolutamente un tentativo di “salvare le chiappe ai pedofili”. Ecco qua il testo: http://www.senato.it/japp/bgt/showdoc/frame.jsp?tipodoc=Emend&leg=16&id=00484505&idoggetto=00532211&parse=si&toc=no

  4. che l’intento successivamente proclamato fosse quello che viene detto qui sopra l’ho scritto tra le prime righe del post ” Uno dei firmatari dell’emendamento ha dichiarato che serve a non far arrestare i giovani di 17 anni che hanno rapporti con una quattordicenne(!), in quanto quello sarebbe una violenza di minore gravità.”
    E allora? Che pensavate che avrebbero rivendicato l’intento salva pedofili? Per come era congegnato l’emendamento lasciava molto più spazio ad una interpretazione molto più larga ed estesa che quella di evitare l’arresto al diciasettenne con la minore di 14 anni. Quindi gli effetti concreti possibili dell’emendamento sarebbero stati diversi da quelli presumibilmente voluti dai firmatari – presumibilmente poichè costoro, peraltro, in gran parte han fatto i pesci in barile e non hanno rivendicato il nobile intento che oggi furbescamente si richiama – e pertanto proprio quelli adombrati nel post.
    Del resto l’emendamento è stato ritirato, a riprova che qualcosa non andava.
    Se non si sanno maneggiare certe materie è meglio lasciar perdere, quindi ribadisco che per mio conto non c’é nessuna bufala ma l’ennesima schifezza , perchè quell’emendamento , così’ come era scritto, avrebbe portato ad interpretazioni spiacevoli e vergognose.

  5. E’ UNA BUFALA RAGAZZI. TUTTO L’ARTICOLO E’ FASULLO (PER FORTUNA). L’ITALIA E’ UN PAESE MESCHINO MA FORTUNATAMENTE ANCORA NON COSI’ MESCHINO.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...