LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Arancia Metalmeccanica per ridare volto e voce ai cassaintegrati Unoaerre (Arezzo )

Lascia un commento

Stamani al mercato di Arezzo è partita ed ha riscosso  un grande successo l’iniziativa:

Arancia Metalmeccanica per ridare volto e voce ai cassaintegrati Unoaerre

In grassetto la sintesi del mio intervento.

Non è il film di Stanley Kubrick ma il nome dell’iniziativa promossa dalla Federazione della Sinistra con alcuni cassaintegrati della Unoaerre  gli somiglia volutamente molto. Arancia Metalmeccanica  andrà in “visione” sabato prossimo al mercato settimanale di viale Giotto.  Verranno distribuiti sacchetti con 3kg di arance biologiche a 5 euro ciascuno con l’obiettivo di costituire una cassa di sostegno e resistenza per i cassaintegrati ma anche e soprattutto per restituire un volto e un nome a questi lavoratori – veri e propri desaparecidos – abbandonati da oltre 6 anni di cassa integrazione.  Il capogruppo provinciale della Federazione della Sinistra Alfio Nicotra, l’assessore comunale Franco Dringoli e Franca Corradini del Popolo Viola hanno illustrato questa mattina l’iniziativa di solidarietà e sostegno nei confronti dei lavoratori “perché una politica credibile deve ripartire dal lavoro e non lasciare nessuno da solo davanti alla crisi.” Con loro anche Antonello e Lorenzo, lavoratori Unoaerre in cassa integrazione dal 2005, a suo tempo delegati Fiom e Fim della storica azienda orafa aretina. “
Antonello e Lorenzo hanno spiegato il senso di abbandono e di inutilità con quale sono costretti a vivere ogni mattina. Molti ritengono che essere cassaintegrati è un privilegio. Invece con 900 euro al mese non si tira avanti una famiglia. Chiedono di lavorare perché alla loro dignità di persone non intendono derogare. Prospettive di ritorno al lavoro in azienda zero, ora che con il nuovo accordo, ai cassaintegrati storici se ne sommeranno altri 75. Loro erano in produzione, ribadiscono che erano orgogliosi di lavorare per la Unoarre .”Se chiude – dice Lorenzo – si completa la deindustrializzazione di Arezzo. L’azienda va rilanciata ma con progetti e programmi seri.” E più che altro, i lavoratori tenuti fuori produzione “non devono essere abbandonati o peggio ancora vissuti come un peso. Qui ci troviamo davanti alla latitanza dell’istituzioni locali e della politica.”
“Per questo – afferma Antonello – ringraziamo la Federazione della Sinsitra per averci dato voce e per l’iniziativa che faremo insieme sabato al mercato e alla quale invitiamo tutti i cittadini a partecipare.”
“Troppe persone sono invisibili – ha affermato Franca Corradini – cassaintegrati e precari non hanno volto e voce. Sono io che voglio ringraziare questi lavoratori per aver in coraggio di aver rotto il muro di silenzio. Perché chi non ha lavoro è ricattabile ed è tentato di rifuggire dalla politica e dalla partecipazione democratica.”
“Questa è una iniziativa simbolica – ha detto Franco Dringoli – ma ad altissima connotazione politica e sociale. Con la loro professionalità questi lavoratori rappresentano un giacimento di saperi che non può andare disperso. Occorre che la città si stringa attorno a loro e non ceda all’indifferenza”
Alfio Nicotra invitando singoli cittadini ma anche istituzioni e rappresentanti delle forze politiche a partecipare ad Arancia Metalmeccanica, ha affermato che “esiste un modo di far politica diverso, che organizza le persone per i loro diritti e bisogni, che si sporca le mani con il dramma di chi perde lavoro o è precario. Restituire la dignità a questi lavoratori è una priorità per una sinistra che non voglia chiudersi nei palazzi ma essere parte attiva della trasformazione della società.”

 

Annunci

Autore: francacorradini

essere pensante

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...