LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Peccato che Berlusconi non farà come Marchionne che se passa il NO lascerà l’Italia.

2 commenti

 

 

 

 

 

 

Parziale Bocciatura.

Poco fà la Consulta avrebbe bocciato la certificazione di Palazzo Chigi sull’impedimento e l’obbligo per il giudice di rinviare l’udienza fino a sei mesi, dichiarando illegittimo il comma 4 dell’art.1 della legge 51 del 2010. I giudici avrebbero inoltre bocciato in parte il comma 3, affidando al giudice la valutazione del legittimo impedimento.

Come volevasi dimostrare la maggioranza dei giudici hanno cassato le parti più controverse della legge, ma non l’intera legge.

In concreto i legittimi impedimenti del nano saranno portati nel’alveo di quelli già esistenti per ogni cittadino, salvaguardando il potere del giudice di decidere di volta in volta e verificare in concreto se l’impedimento è legittimo o meno.

Avevo detto e scritto che non avrei più speso una parola seria e circostanziata sul berlusca fino a quando non fosse caduto alla fine di questo lungo tramonto  scandinavo.

Solo satira o presunta tale.

Ma oggi faccio una eccezione.

Se vince il no fa bene Marchionne ad andar fuori dall’Italia” ha detto da Berlino l’anziano clown pluriimputato prestato alla politica. Solo uno a cui la politica serva da copertura ( non a caso è sempre alla ricerca di scudi e salavacondotti) e non abbia la minima idea di cosa significhi guidare una istituzione pubblica, poteva fare una affermazione del genere.

La più grande fabbrica italiana potrebbe andarsene ed il premier in carica non solo non ha nulla da dire ma addirittura  concede il proprio avallo, anzi il proprio consenso preventivo. Nessuno chiama il 118,  è questo il vero guaio.

La recentissima drammatizzazione politico simbolica che la destra ha fatto dell’evento/accordo di Mirafiori ha sciolto i miei dubbi sul voto al referendum di oggi e domani. Mentre prima ritenevo giusto privilegiare comunque la necessità dell’investimento per salvaguardare l’occupazione, ora la protervia del ricatto è tale che la scelta assume una connotazione politica e valoriale troppo importante.

Pertanto comprendo la situazione di questi operai, la partita che si sta giocando sulla loro teste e sulla loro pelle e non mi sento di dare consigli nè inviti, pur considerando questa storiaccia una vera porcata, come l’ha definita Vendola ieri davanti ai cancelli. NO e SI: da una parte le ragioni del diritto, dall’altra le ragioni del bisogno ricattato: chi sono io per dare indicazioni e non rispettare entrambe le posizioni?

Purtroppo se vince un altro no, cosa che sostanzialmente pare essere avvenuto, il  berlusca non seguirà Marchionne andandosene dall’Italia, se ne guarderà bene dal farlo. Anzi già mette le mani avanti.

Da Berlino il plurimputato infatti aggiunge  –  e su questo non è  molto lontano dal vero – di essere assolutamente indifferente alla sentenza della Consulta sul legittimo impedimento che dovrebbe giungere  in giornata.

In effetti ha ragione! Se è vero che la Consulta ha riportato nella sostanza fra i suoi simili il cittadino berlusca , il quel pretendeva di essere al di sopra della legge, l’efficacia in concreto di tale dispositivo è minima. Il suo valore è perlopiù simbolico e politico.

Difatti t+

utti i processi in corso pur avendo elementi di fondatezza ormai provati ( basti pensare al processo Mills , il quale è stato dichiarato colpevole di essersi fatto corrompere dal nano) sono per diversi motivi prossimi alla prescrizione e basterebbero gli ordinari legittimi impedimenti – quelli validi per ogni cittadino  –  a coprire il tempo che manca alla loro estinzione.

Tutto l’allarme sulla stabilità di governo, pertanto, è la solita frescaccia mediatica di distrazione di massa. Il significato politico della giornata odierna è solo quello di caricare di drammaticità eventualmente le prossime settimane  cio’ in funzione del solito piagnisteo antigiudici, un nuovo motivo strumentale per andar ad occupare le reti unificate…

Cio’ che spaventa il nano malefico sono invece i processi futuri, specialmente quello sulle origini di Forza Italia e la mafia ( vedi l’ossessione per un certo fascicolo )   per reati così gravi che non si prevedono prescrizioni nè arresti domiciliari.

Se dovesse prevalere come sembra al momento la xsentenza parzialmente negativa di tipo interpretativo, l’unico lato positivo sarebbe il referendum ( passato ieri ) che in primavera si terrebbe comunque contro la legge  – ancora in vigore pur se modificata ed interpretata – e che vedrebbe in buona sostanza un referendum sul berlusca insieme al voto delle amministrative e pertanto con molte chance di raggiungere il quorum grazie all’accorpamento probabile.

L’ultima chance per dargli una bella bastonata ad personam.

Crazyhorse70

Annunci

2 thoughts on “Peccato che Berlusconi non farà come Marchionne che se passa il NO lascerà l’Italia.

  1. per non massacrarsi sul principio di uguaglianza fino a tarda notte, hanno svuotato la legge dall’interno: al berlusca interessava autocertificare ogni volta il suo impedimento mentre la Consulta ha rimesso il potere di verifica in mano ai giudici

  2. E’ evidente che non abbiano hanno avuto il coraggio di smentirlo fino in fondo sul piano dell’art. 3 della costituzione: il principio di uguaglianza.
    Del resto con le ultime iniezioni di giuristi provenienti dall’area governativa i vecchi legulei di sponda Napolitano hanno preferito uno svuotamento della legge nella sostanza.
    Certo è che, come sostiene cavallo matto, il referendum contro la legge, tutt’ora vigente dopo la modifica interpretativa, diventerà un referendum sulla persona di Berlusconi in versione “antigiudici”.
    Difficilmente la destra di governo riuscirà ad evitare che si raggiunga il quorum, visto il probabile accorpamento con le amministrative.
    A meno di non forzare la mano proprio sull’accorpamento…
    Certo il punto di oggi è contro Berlusconi ma trattasi di tramonto inesorabile ma lunghissimo, tipo mari del nord…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...