LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

FIDUCIA ALLA CAMERA : 314 A 311 PER IL NANO. MEGLIO COSI’…

17 commenti


Il pallottoliere sorride al premier

Fini: “Vittoria solo numerica”
Il Pd: “Non è cambiato niente”
Maroni: ma le urne sono vicine

ROMA
La Camera ha confermato la fiducia al governo respingendo con 314 no e 311 sì le due mozioni di sfiducia presentate nei confronti dell’esecutivo Berlusconi. Gli astenuti sono stati due. Contro la sfiducia e quindi a favore della maggioranza hanno votato i 235 deputati del Pdl; i 59 della Lega, 11 di Noi Sud (non ha votato Antonio Gaglione); Francesco Nucara, Francesco Pionati, Maurizio Grassano , Gianpiero Catone, Maria Grazia Siliquini, Catia Polidori, Domenico Scilipoti, Bruno Cesario e Massimo Calearo,

I numeri
A favore della sfiducia si sono espressi i 206 deputati del Pd; i 22 dell’Idv; i 35 dell’Udc; 31 di Fli (non ha partecipato al voto Silvano Moffa e come detto all’ultimo momento Siliquini e Polidori si sono schierate con il centrodestra); i 6 di Api; i 2 Liberaldemocratici; i 5 Mpa e Giorgio La Malfa, Giuseppe Giulietti, il rappresentante della Valle d’Aosta Rolando Nicco e Paolo Guzzanti.

Fini contestato
Nel tratto di Transatlantico che ha attraversato, il presidente della Camera è stato oggetto di una inedita contestazione: un gruppetto di deputati di maggioranza, per lo più della Lega, ha chiesto a viva voce: «Dimettiti coglionazzo». Prima una singola voce, poi più voci hanno ripetuto la sollecitazione all’indirizzo di Fini, mentre altri leghisti intonavano “Via Pensiero”.  Fini si è preso qualche minuto per riflettere, poi ha dettato alle agenzie una dichiarazione:  «La vittoria numerica di Berlusconi è evidente quanto la nostra sconfitta, resa ancor più dolorosa dalla disinteressata folgorazione sulla Via di Damasco di tre esponenti di Futuro e Libertà. Che Berlusconi non possa dire di aver vinto anche in termini politici sarà chiaro in poche settimane» .

____________________________

Io sono contenta e vi spiego perchè.

Se avessero sfiduciato il nano con i voti decisivi degli ex fascisti folgorati sulla via di Coinfindustria, quelli che per 16 anni ci hanno costretto a cibarci il peggior delinquente politico dell’occidente e forse anche d’0riente ( vedi le amicizie interessate coi dittatori più in gamba del globo…) a quest’ora avremmo una manovra di palazzo di quelle bizantine di un tempo, dove i peggiori poteri oscuri si mettono in movimento per cambiare le sorti del paese con ribaltoni e ribaltini vari, robaccia indesiderata e pericolosa, utile solo al nano per gridare allo scandalo ede alla amoralità politica dei ribaltonisti. Gli stessi poteri che ne hanno favorito l’ascesa se lo sarebbero tolto di mezzo con una manovrina interna alle destre.

Con una sinistra, se possiamo ancora chiamarla così,  che sarebbe apparsa, come è del resto, al rimorchio della nuova stella della destra pulita ed europea. C’erano  già movimenti scomposti che dal PD cominciavano ad interessarsi al nuovo terzo polo della confindustria e di Marchionne, di Casini e Rutelli, di Fini e Montezemolo.

Per fortuna non è andata così, mentre cresce per le strade un movimento reale di opposizione sociale e politica che neceessita di una rappresentanza e di un indirizzo ancora da organizzare.

Oggi Roma é piena di Aquilani venuti a sfiduciare  l’avvoltoio Berlusca per le infami promesse illusorie del dopo terremoto, ci sono migliaia di studenti pronti a sfiduciare il governo della controriforma e dei tagli alla istruzione pubblica. Ci sono migliaia di operai e dei lavoratori della Fiom e tanto altro ancora. E 4.000 sbirri in tenuta antisommossa ad inpedire a chiunque di avvicianrsi ai palazzi, chiudendo tutto il centro storico anche ai passanti.

Berlusca deve continuare a cuocere a puntino nella sua brodaglia infame , la sua stella è cadente da tempo ma ancora regge e si barcamena con la corruzione e coi giochini di palazzo , nei quali si è dimostrato fino ad ora più forte dei finiani, che sono gli unici ad aver perso stamattina.

Io voglio vincere le destre andando alle elezioni senza paura e senza l’intermezzo di governi tecnici e ribaltoni,  che era cio’ che ci aspettava da oggi in poi se il nano avesse perso ai voti.

E’ giusto che abbia la fiducia di questi cialtroni da lui nominati, sarebbe stato stravagante il contrario.

Siamo noi che dobbiamo cacciarlo a calci in culo come esito di un movimento di massa che sale dalle piazza , dalle scuole, dai CPT degli immigrati della Legge Bossi- Fini,  dai luoghi di lavoro. Un movimento che  si  organizza mentre il nano agonizza , che trova i suoi referenti politici, che sposta a sinistra il centro della politica e che al momento giusto blocca il paese per avere quello che gli spetta, le elezioni.

Argomenti in meno ( ribaltone , tradimento) al nano agonizzante a cui si potrà opporre senza indugio il fallimento del peggior governo della storia repubblicana. Ssconfitta degli ex fascisti ( ma davvero qualcuno credeva al compagno Bocchino? Ma vaff…) e quindi dei poteri che in questi giorni hanno provato a dirigere la crisi da dietro le quinte.

Più spazio ad argomenti e ragioni per  una sinistra che voglia ripartire  in posizione non più subalterna ma che ralmente rappresenti gli interessi del popolo.

Ecco perchè sono contenta e tiro un respiro di sollievo…

Rosellina970

Annunci

Autore: rosellina970

ricercatrice univeritaria-ufficio contratti

17 thoughts on “FIDUCIA ALLA CAMERA : 314 A 311 PER IL NANO. MEGLIO COSI’…

  1. non sono d’accordo, io il sospiro di sollievo l’avrei tirato se oggi fosse andata in porto l’operazione di Fini, anche se , per il pagliaccio di arcore, si tratta di giorni ormai

  2. sono completamente d’accordo con Rosy ed anzi metto il suo post nel mio blog

    grande Rosellina

  3. Anche il 25 luglio ’43 fu una congiura di palazzo.
    Però, meno male che ci fu.
    Scusa Rosellina ma stasera non mi sento di gioire come tu fai.
    Mi consola solo sapere che comunque è solo questione di tempo, visto che gli toccherà rinegoziare ogni volta ogni singolo voto, e non porà mettere la fiducia ogni volta.
    SI logorerà ancora di più e ciò lo indebolirà ai fini del voto popolare.

  4. Quello che è successo oggi lo trovo scandaloso, quei parlamentari riuniti nel palazzo sarebbero i nostri rappresentanti eppure mentre loro si giocavano la partitina, le strade della capitale erano occupate da noi, è questo il punto , uno stato democratico non si accaparra il potere ma lo dà al popolo, Studenti, poliziotti, artisti, operai, insegnanti, disabili, non sono rappresentati da questo governo se lo fossero se ne starebbero non nelle strade ma a casa tranquilli, e allora che ce ne frega se Silvio ha la fiducia o no? che ce ne frega della loro partita? La nostra chi la gioca? Se nessuno gioca nella nostra squadra come possiamo avere una speranza di vincere? Oggi per l’ennesima volta si è calpestata la nostra libertà, per l’ennesima volta dobbiamo subire di essere sudditi di un clown che pensa solo al suo baraccone ignorandoci completamente, l’Italia una squadra senza giocatori questo siamo! e senza pudore qualcuno dice ancora “FORZA ITALIA”

  5. mi trovi d’accordo sorellina, ma anche io come Dati non mi sento di gioire

    dopo un anno passato al pc per uno scopo ben preciso sono stanca di questo merdaio

    oggi non fare più il NBD ma il NPD ( no partiti day )
    fanno tutti schifo, nessuno escluso

  6. Comunque …

    15:01, Circola, a suggello della giornata, il preventivo di ristrutturazione della casa di uno dei deputati che ha cambiato fronte. I lavori possono cominciare.

    da corriere.it

  7. è che dovreste lasciarvi un piccolo spazio alla “convinzione”

    non c’é solo la gggente per le strade che fa finta di fare shopping, ma anche un popolo che pian piano si ritrova…
    il che è meglio di ogni qualsivoglia manovra di palazzo più o meno riuscita
    adelante

    ps: a qualcuno ricorda nulla questo sbirrazzo con la pistola http://www.corriere.it/gallery/cronache/12-2010/pistola/1/finanziere-la-pistola_46b45450-07a4-11e0-a25e-00144f02aabc.shtml#5 ?

  8. Sono pienamente d’accordo con te. Il problema non è lui, il problema è chi lo vota e mette lui al governo.
    Finchè non saremo noi a torglierli il potere, inutile sperare che lo faccia Babbo Natale.

  9. L’arte culinaria consiglia di far cuocere il polpo nella sua stessa acqua e per lungo tempo; diventa tenero e si può mangiare meglio.

  10. Scusa Rosellina ma fatico a seguirti, sarà la depressione.
    Ma credete davvero che il governo cada per i moti di piazza?
    Campa cavallo…
    Se invece qualcuno pensa davvero di fare la rivoluzione e le barricate (in un Paese come l’Italia poi…?!), occhio che si sa come si cominciano queste cose ma non si sa come vanno a finire.

  11. moti di piazza che fanno cadere il governo? Io mi accontento di molto meno: che l’opposizione sociale che sta rinascendo abbia sbocchi politici e rapresentanza in modo da dare linfa e sangue ad una nuova sinistra…e che poi si vada a votare, senza governi con superciampi per fare riforme elettorali perchè ben altre sarebbero le riforma che in questa fase farebbero a danno sempre degli stessi

  12. Ah beh, allora è un altro discorso, se serve a svegliare i nostri “rappresentanti” al Palazzo, ben venga.

  13. non solo svegliare ma anche
    dare rappresentanza e sbocchi sociali e politici a chi non ne ha e comincia ad essere un bel po’ di gente
    inoltre la rabbia sociale va gestita ed incalanata altrimenti poi succedono cose antiche che non vorrei che riaccadessero

    anche se è vero che la storia non si ripresenta mai nelle stesse forme…

  14. Pingback: SIAMO TUTTI BLACK BLOC : Avete creato un nuovo proletariato senza futuro e se si incazza vi deve chiedere il permesso? « Le terre della gramigna

  15. beata ingenuità,”vincere le destre andando ad elezioni senza paura”. Ma quanti anni hai? avete? Nessuno mette in conto i soldi e il potere del vaticano e il suo lavorio sui tempi lunghissimi. Dopo aver puntato sul cavallo che s’è azzoppato era chiarissimo che avrebbero sbattuto insieme Fini & Casini & co e ci fanno il vov. Avremo daccapo una fila di no e dopo 400 anni riabiliteranno qualche altro Galileo dicendo “scusate”.
    Nessuno sta osservando i movimenti di retroguardia, tutti occupati al sì/no della piazza. Idiozie. Spettacolini per i polli. Che fa CL? che fa Formigoni? lo stanno addobbando a diventare il Presidente dopo una finta lotta si/no berlusconi? Per questo la Moratti resterà sindaco? Per questo son spariti i “grandi preti” dai dibattiti? ecc.ecc.ecc.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...