LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Una dedica speciale…

2 commenti

A chi ha seguito le vicende di Terzigno e Boscoreale, Boscotrecase e Trecase, guardando i Tg, pur abitando a pochi Km, morbosamente attento alle vicende di Sara e Rubi, annoiato per le cronache di 4 paesucoli senza nessun gossip, né alcun interesse mediatico.

A chi si è infastidito per i sacchetti parcheggiati sotto casa, innervosito con quei selvaggi che ne impedivano il conferimento, completamente ignaro di come si faccia la raccolta differenziata, ma molto preoccupato per qualche nomination del “Grande Fratello”.

A quei colleghi che ho tentato di interessare al problema, che non hanno mai avuto il coraggio di dirmi “Non me ne frega niente”, ma erano molto occupati a guardare i fascicoli, le scarpe o il soffitto mentre spiegavo la situazione giuridica. A loro tutta la mia stima.

A quei giornalisti, a quelle trasmissioni televisive, pur contattati da tre anni, che non hanno mai considerato un argomento interessante una discarica in un Parco Nazionale, ma che sono intervenuti in massa al primo compattatore bruciato. Senza, comunque, capire nulla della situazione.

Ai politici, di maggioranza e di opposizione, che non si sono degnati di scomodarsi dalle loro comode, calde e ricche poltrone, che ci hanno lasciati soli durante il massacro di Stato. Un grazie speciale e di cuore.

A tutti quelli che hanno sottoscritto l’accordo del 29 ottobre scorso, in buona o cattiva fede, evidenziando che quel foglio ha la validità giuridica della lettera di Totò e Peppino, che se avessero firmato Topolino, Minnie e i sette nani la situazione sarebbe rimasta identica, che la fregatura è sempre insita nella frase “tranne che in situazioni di accertata criticità” che sarà l’unica parte dell’accordo ritenuto valido ed essere posto in essere alla prima emergenzina creata ad arte (vedere Taverna del Re). Anche a loro mille grazie, per l’oculatezza delle scelte nell’accordo.

A tutti quelli precedentemente citati, dedico queste mie parole.
A quelle persone che ieri sera alla manifestazione riunitasi alla rotonda non c’era, che non ha visto i 4 paesi scendere i strada, non ha visto i bambini ed i loro meravigliosi cartelli, le donne di Acerra, i precari con i loro slogan per il lavoro e la difesa del territorio, la delegazione dei no-tav piemontesi, migliaia di persone accorse per la propria terra, con la consapevolezza di essere cittadini responsabili, consci dei propri diritti.

Io c’ero.

A tutti gli assenti ingiustificati, dico solo….peccato. Avete perso uno spaccato di civiltà e di senso di appartenenza che abbiamo da vendere.

Quando volete, ve ne trasmettiamo un po’, sicuramente ne avete bisogno!

Maria Rosaria  Esposito

Annunci

Autore: francacorradini

essere pensante

2 thoughts on “Una dedica speciale…

  1. Pingback: Una dedica speciale… « Il Malpaese

  2. Pingback: Una dedica speciale… | IlTuoWeb.Net News

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...