LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Commissariato a sua insaputa

12 commenti

La caduta del ( basso ) impero è ormai in atto da tempo, almeno da subito dopo il terremoto, come abbiamo già disquisito qui dentro molto a lungo ( vedi anche le torbide manovre…)

In questi giorni pare addirittura subire una accelerata, come se le contraddizioni venissero fuori tutte insieme e tutte in maniera deflagrante.

Il rapporto Berlusconi Tremonti è ormai usurato  ed il secondo segue una propria e differente strategia politica, che lo porta in urto con le regioni ed i centri di spesa e con la tattica mediatica del cavaliere.

Ma la verità è che il Silvio è stato commissariato a sua insaputa.

Un po’ da Tremonti sui conti pubblici e sulla economia( Bruxelles non vuole vedere neanche in foto il nostro pagliaccio)

Un po’ da Napolitano ( Obama ha sempre preferito parlare con lui stimandolo come autorevole statista, mentre berlusca gioca troppo col gas di putin e con le tende di Gheddafi)

In politica interna ormai la Lega con Tremonti ha preso in mano  il timone vero del binomio economia federalismo mentre al sud il partito si sfalda.

Di recente la  sonora sconfitta in sardegna , le cosche hanno direttamente scelto Caldoro in Campania  – Casentino dietro le quinte – e Scopelliti in Calabria e da quelle parti il mazzo di carte lo danno loro , direttamente, senza mediazioni  come in Sicilia dove gli appetiti sono tali che esistono ormai due o tre destre di governo regionale con cui accordarsi

Nel PDL hanno tutti capito l’antifona ed esistono già più di dieci correnti pronte a saldarsi col nuovo potere, contrattando soldi ed incarichi.

L’opposizione ormai parla ( come anche Napolitano) solo con Letta che media dappertutto …

Al sultano gli stanno scippando la poltrona da sotto il sedere ed è inutile che ogni tanto faccia sparata d’orgoglio ( ghe pensi mi ) : ormai i suoi fidi scudieri sono più che altro attivi nelle televisioni e nei media, dove ancora il potere ormai solo apparente del boss regna sovrano.

Manca poco, veramente poco , ad un cambiamento dell’assetto di potere e Fini potrebbe accendedere la miccia per lo scoppio definitivo, con quel che rimane dei poteri forti che affacciati alla finestra danno segnali ed indicano soluzioni che vanno verso Casini Rutelli e Montezemolo…

Poiché sarà una rottura dentro lo stesso blocco di potere economico-politico che a suo tempo appoggiò il governo, non mi aspetto niente di mirabolante, anche se fare a meno di vedere tutte le sere certe facce di merda ( Da Berlusconi in giù, passando per Capezzone, Gasparri, La Russa, Feltri, Belpietro e camerati vari…) affacciarsi dentro le case attraverso il televisore, già sarà di per sé un buon cambiamento.

Ritorna il CAF ( Craxi, Andreotti e Forlani ) di un tempo sotto mentite spoglie con l’unico pregio di qualche cambiamento formale: non è ancora il tempo giusto, se mai lo sarà , per una alternativa al blocco politico che governa da ( quasi ) sempre e quindi ci accontenteremo di poco…

Crazyhorse70

Annunci

12 thoughts on “Commissariato a sua insaputa

  1. Bisogna vedere quel che non si è visto,
    vedere di nuovo quel che si è già visto,
    vedere in primavera quel che si è visto in estate,
    vedere di giorno quel che si è visto di notte,
    con il sole dove la prima volta pioveva,
    la pietra che ha cambiato posto.

    José Saramago

    NE DIO NE’STATO
    NE’ SERVI NE’ PADRONI
    TUTTI APPESI A TESTA IN GIU’
    INIZANDO DA BERLUSCONI

  2. Non è che sia un estimatore dei francesi, tutt’altro, pero due di loro hanno avuto il buonsenso di “eliminarsi”. Uno per le spese aeree, l’altro per 60.000 euro di sigari. Fra i tanti della cricca del Nano Burlone, ne cito uno solo, Bertolaso. E’ ancora al suo posto, fà ancora dichiarazioni in TV, etc. etc. Ma quando ca..o avrà il “coraggio” di dimettersi???? O forse sarebbe meglio che “ghe pensi mi” lo dicessimo noi elettori e non quel farabutto,piduista,gheddaffiano,putiniano,escortiamo e faccia di merda del Nano Burlone????

  3. non avete capito nulla:
    che ci sia una manovra di palazzo è evidente
    che vada in porto è molto difficile

    è silvio ad avere rapporto con la gente

    senza di lui nessuno di questi può far nulla

    poveri illusi!!!

    • illuso sei tu
      il rapporto con la gente è ormai compromesso ( molti non votano più ) e sono sempre di più gli sfiduciati che aspettano solo che nasca qualcosa di nuovo

      siamo alla frutta col sig. Berlusconi
      anzi al caffè

  4. E’ ormai chiaro a tutti che il Berluska è al capolinea, ma il perverso sistema da lui messo in piedi gli sopravviverà e, come subdola metastasi, continuerà a far danni !!

    Il Berluskonismo si è ormai irreversibilmente infiltrato nei gangli vitali della nostra società, portando a compimento quella mutazione culturale ed antropologica, profetizzata da Pasolini già negli anni settanta !!

    Gli eventuali successori non potranno che essere suoi epigoni, attuando le stesse politiche , ma con uno stile diverso, meno populista e più pseudo-manageriale !!

    Avremo in sostanza un neo-Berluskonismo interpretato da veri attori e non da un guitto da avanspettacolo !!

    MaxVinella

    • Concordo. La nostra è stata una rivoluzione a-culturale. Le idee di B. si sono subdolamente insinuate nella testa e nell’agire delle persone. Un governo così inefficiente e incapace è difficile da trovare. B. è tronfio a parole, vigliacco nell’affrontare direttamente le difficoltà del Paese. Coraggio!

  5. Ormai il problema non è più nemmeno Berlusconi, che prima o poi per morte clinica o per morte politica, si leverà di torno!

    Qui occorre rendersi ben conto che il bipolarismo è pernicioso, inadatto all’Italia, e porta ad abusi di potere che alla fine, qui, distruggono la democrazia.

    Occorre dunque eliminare il sistema bipolare con quel maggioritario che, grazie alla perversa riforma elettorale di Calderoli, ha espropriato gli elettori anche della loro scelta di lista e ha dato troppo vantaggio alla fazione vincente dotandola del potere di annientare il Parlamento e di svuotare di senso le istituzioni.

    A questo punto non mi fa differenza che al potere abusi Berlusconi o Prodi, quando la legge Mastella è identica alla legge-bavaglio, quando le spese in armi di Prodi sono identiche a quelle di Berlusconi, quando con D’Alema o con Franceschini si tende allo stesso presidenzialismo forte a diretta elezioni popolare che vuole B, quando si abusa allo stesso modo del decreto legge imposto alla fiducia, quando non si riesce a far capire alla gente in che la sx è diversa dalla dx, quando solo uno comanda ignorando tutti gli altri che o si adeguano o escono, quando oggi Berlusconi difende Cosentino o Dell’Utri come ieri l’altro D’Alema difendeva Bassolino o ieri Bersani candidava Loiero o De Luca, quando le Regioni in modo bipartisan hanno messo all’incanto i beni pubblici o hanno arraffato fondi europei o italiani o hanno stroncato indagini sulla corruzione politica.

    Che garanzie mi dà un presidenzialismo dove la maggioranza chiede per sé una impunità assoluta e l’opposizione chiede la stessa cosa per Napolitano per poterla poi estendere a Berlusconi? Qui chiunque vada al potere, ormai tende a renderlo assoluto, a sentirsi casta e a difendere la casta, distorcendo la legge a proprio vantaggio contro il bene di tutti. E basterebbe vedere la virulenza con cui la Chiaromonte che è di sx difende il ritorno dell’immunità parlamentare per capire chi e cosa questa gente difenda.

    Se il bipolarismo doveva assolutizzare il polo vincente e se deve portare a questi risultati che si possono ripetere oltre Berlusconi, allora il bipolarismo deve essere eliminato, perché è un sistema insano, eliminato, prima che ammazzi totalmente la democrazia.

  6. Giusto, ma il maggioritario ed il bipolarismo non nascono con Calderoli.

    Che l’attuale sistema elettorale sia una “porcata” non c’è dubbio … ma ricordo pure che è un proporzionale, sia pure senza preferenze e con assurdi sbarramenti che ovviamente sono tesi a creare un bipartitismo obbligatorio … ma sempre un proporzionale ..

    Mentre il maggioritario vero e proprio – senza il quale credo peraltro non avremmo mai avuto Berluskoni alla presidenza del consiglio – fu soprattutto opera di chi poi ha creato il PD …

    E che già solo per questo meriterebbe la fucilazione sul campo …

  7. Pingback: Suona una allegra orchestrina sul Titanic… « LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

  8. io sono di destra, nazionalista e non vedo lì’ora che ‘sto scemo si tolga dalle palle per le figuracce che ci sta facendo fare nel mondo

    ed anche per le bugie sulle tasse

    andassero a farsi fottere lui e quel cretino di bossi

    • Ma possibile che parole chiare e concise debbano venire solo da un lettore di destra (con cui mi complimento)? E basta con analisi sofistiche e rivendicazioni da onestoni. Facciamola finita con B e B e ricominciamo, e tutti quei soloni che la sanno lunga si propongano in prima persona. senno’ stiano zitti.

  9. Pingback: BERLUSCONI INVITA I TUNISINI A VENIRE IN ITALIA: CASA E LAVORO PER TUTTI « LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...