LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Cultura: omicidio di Stato

1 Commento

Potremmo sintetizzare così ciò che sta accadendo al nostro Paese.I primi tagli pesanti sono arrivati a scuola e ricerca e ora tocca a tutte le altre forme di cultura che ancora resistono.

Si è svolta ieri la manifestazione infatti contro la manovra e il decreto Bondi sulla riorganizzazione (leggi tagli) delle fondazioni lirico-sinfoniche.

Mi hanno insegnato che la cultura è un diritto,una risorsa,un settore in cui investire per favorire la crescita anche economica di un paese ;questi tagli dunque sono un’eresia e vanno a danneggiare,al di là dell’arte, la ricchezza patrimoniale di un paese.

La crisi è dappertutto ma l’Italia è l’unica che taglia in maniera così indiscriminata,chi disinveste sulla cultura uccide l’economia e consegna ai nostri giovani un paese sicuramente più povero.Se acadesse ai nostri cugini francesi una cosa del genere,per esempio,probabilmente il giorno dopo chiuderebbe la Francia stessa!

Ad onor del vero bisogna dire che il disegno di legge dell’on. Bondi non si prefigge certo di azzerare la cultura (anche perché ciò vorrebbe dire tornare a girare nudi come gli uomini primitivi!),ma di renderla una merce,e quindi appannaggio solo di chi avrà la possibilità di comprarla! (una piccola casta se le cose non cambieranno).

Ma allora viene da chiedersi perché questo accanimento verso scuola,formazione e cultura in generale?

Solo per motivi economici? Perché la situazione è grave( e se ne accorgono solo ora??) e bisogna chiedere sacrifici a tutti?

Chiedere sacrifici in momenti difficili è giusto,ma bisogna avere l’autorevolezza per farlo!

Manca un progetto per un investimento produttivo,certamente la responsabilità è di tutta una classe politica e dirigente sia da una parte che dall’altra,ma pare che l’unico progetto sia: meno cittadini e più sudditi!

Si ha l’impressione che l’unica preoccupazione sia non disturbare chi “manovra”,in fin dei conti la cultura ce la possiamo sempre fare guardando le televisioni di “stato”!

Scuola e aggiungerei anche Magistratura sono i pilastri su cui poggia la cultura e il diritto di una Nazione.

Colpendo e indebolendo questi due pilastri,una Nazione e destinata a scivolare lentamente verso la dittatura….meditate gente meditate….

G.Vona

Annunci

Autore: francacorradini

essere pensante

One thought on “Cultura: omicidio di Stato

  1. che OO sto blog
    manca panettoni
    evviva informazionescorretta

    vota movimento 5 stelle

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...