LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

In poche ore a destra scavano ben 6 buche sotto palazzo grazioli sempre meno stabile…

14 commenti

Sei motivi freschi freschi per sospettare che la frantumazione della destra populista al governo porti alle elezioni anticipate.

1) Stamattina il ministro dello Sviluppo Economico Claudio Scajola si è presentato davanti ai giornalisti ed ha annunciato le proprie dimissioni. “Vivo da 10 giorni una grande sofferenza“, dice in conferenza stampa, e “in questa situazione che non auguro a nessuno, devo difendermi. E per difendermi, non posso più continuare a fare il ministro“. Il ministro,  ha detto di sentirsi al centro di “una campagna mediatica senza precedenti“. “Probabilmente hanno pagato al posto mio senza avvisarmi“Poi ha aggiunto: “Sono certo che le mie dimissioni permetteranno al governo di andare avanti con il lavoro che anche io ho contribuitoa fare in questi due anni.”

Sciaboletta dicendo che hanno pagato al posto suo senza avvisarlo concorre al primo pieno per la battuta più carina dell’anno

2) ROMA – Contribuiti all’editoria percepiti illecitamente dalle sue società: questa l’accusa rivolta al senatore Giuseppe Ciarrapico dalla procura di Roma, che indaga anche sul figlio dell’imprenditore, Tullio, e su altre cinque persone, per lo più prestanome: Umberto Silva, Antonio Maria Sinapi, Leopoldo Pagliari, Giulio Caradonna, Marco Tartarini e Silvio Giuliani. Sequestrati dalla guardia di finanza beni per circa 20 milioni di euro tra immobili, quote societarie e una imbarcazione di lusso. Venti milioni è il valore dei contributi di cui, tra 2002 e 2007, Ciarrapico avrebbe goduto impropriamente, secondo quanto ricostruito dagli inquirenti.

Ciarrapico fascista ciociaro di lungo corso ed allievo di Andreotti negli affari è sempre stato un truffatore, ultimamente ha preso la residenza in una baracca sul tevere per evitare alcuni pignoramenti della innumerevole schiera di creditori. E’ un personaggio stravagante che neanche Alberto Sordi potrebbe riuscire a ridicolizzare più di quanto ci riesca da solo

3) Una campagna mediatica capillare, fatta di messaggi «forti». E’ questa la strategia che Gianfranco Fini porta avanti dopo lo strappo con Berlusconi. Che da ieri viaggia anche sul web. Il presidente della Camera interviene con un video messaggio sul sito di ”Generazione Italia”, la nuova associazione di area finiana, fondata da Italo Bocchino e lancia i circoli «per la buona politica, fatta di legalità, rispetto delle regole e del principio che chi sbaglia deve pagare, anche se in tempi brevi e con processi certi». Obiettivo: coinvolgere migliaia di volontari sul territorio. Di fatto, è la nascita ufficiale della corrente del Pdl che fa capo all’ex leader di An e punta a conquistare i tanti scontenti di questa politica «basata su slogan, sondaggi e immagine», suscitando voglia di partecipazione, soprattutto nei giovani, che sono i principali utenti di Internet.

A Berlusconi sono fischiate così tanto le orecchie che per tutta la mattinata Letta ha dovuto parlargli col megafono per farsi sentire…

4) Roma 4 mag. (Apcom) – “I Circoli territoriali di Generazione Italia rappresentano la chiara strutturazione di una corrente territorializzata, cioè diverse cellule che costituiscono la metastasi. L’auspicio è che non diventino mai la gemma di fioritura di un nuovo soggetto politico”. Lo dice Massimo Corsaro, colonna della Destra lombarda e uomo forte di Ignazio La Russa.

Fini ha cambiato idea, la Destra no. La vera An siamo noi”, aggiunge Corsaro, che spiega così la nascita della neonata area di destra nel Pdl fondata da La Russa:Abbiamo ritenuto che ce ne fosse bisogno specie in un momento di disorientamento generato dall’atteggiamento incomprensibile di alcuni amici che provenivano da An, come il presidente della Camera Fini, che hanno messo improvvisamente in difficoltà il Pdl aprendo un dibattito fortemente polemico all’indomani di un successo elettorale che, invece, avrebbe meritato una migliore sottolineatura“. Ma attenzione a non chiamarla corrente “perché nel Pdl non ci sono correnti organizzate e non vogliamo che ce ne siano”.

Ed il Predellino di Straquadanio? Ed i promotori della libertà della Brambilla? Ed i circoli di Dell’Utri ? Infine ora Fini ed anche La Russa: più o meno le stesse correnti della D.C. ai tempi d’oro…

5) Roma, 3 mag. (Apcom) – “Vogliamo creare un partito nuovo, lo faremo entro l’anno, che parli il linguaggio dell’unità“. Lo dice il leader Udc, Pier Ferdinando Casini, al Tg1. “Mi dispiace fare la parte dell’antipatico” ma “noi l’avevamo detto che salendo sul predellino sarebbe nato un partito particolare, che Lega sarebbe stata l’arbitro di vita e morte del governo“. Sul federalismo, aggiunge, occorre “spiegare la moltiplicazione dei centri di spesa“.
Casini, vecchio troione D.C. di lungo corso, sente odore di governi tecnici e di elezioni e si prepara ad imbarcare Rutelli e Montezemolo, per non dire di Fini…

6) Roma, 4 mag. (Apcom) – “Il federalismo va realizzato. Punto”. Lo dice il ministro dell’Interno, Roberto Maroni, in una intervista a Sette, in edicola domani. “Bossi è stato chiaro. Se non si fa il federalismo tanti saluti e tutti a casa”, taglia corto.

La Lega nervosa ha capito che quasi quasi le sarebbe convenuto non vincere le elezioni perchè il risultato ha dato la stura ad una lunga serie di se e di ma sul federalismo, una serie di perplessità molto più lunga di quanto non dica la conta delle prime ore dell’esercito di Fini.

Del resto nessuno della Lega ha mai saputo spiegare e convincere alcuno della bontà del federalismo così come è stato concepito e la paura che al momento delle votazioni sui decreti attuativi tutti questi distinguo diventino dei veti comincia a salire come un brivido sulle schiene dei leghisti.

Pur sforzandomi di essere obiettivo  -con questa destra è difficile – io non ho sentito altro che risposte evasive e confuse fino ad ora sui costi di questo marchingegno : la verità è che la Lega ha funzionato sul razzismo antistranieri, ma sul federalismo è tutt’ora un puro atto di fede che al momento giusto molti non si sentiranno in grado di accettare.

Conclusione
I guai giudiziari dei parlamentari e dei ministri del governo ormai hanno raggiunto un livello di guardia per quantità di persone e per numero di reati: mai nessun governo è stato così in odore di corruzione nella storia come questo.
Come se ci fosse un copione già scritto, tutti i soggetti politici sono tarantolati da mille movimenti e riposizionamenti e sebbene non lo si dica tutti i giorni, la lenta ma inesorabile caduta del cinghiale, iniziata l’anno scorso di questi tempi, ha ricevuto una nuova accellerazione in questo periodo post elettorale.
A riprova  non solo della schizofrenia di interessi molteplici e contrastanti con quelli degli italiani, ma anche della ragionevolezza di alcune analisi più approfondite del vero risultato elettorale delle scorse elezioni.

Intanto il debito pubblico italiano, tra il  gennaio 2008 ( 1.621miliardi euro) ed il  febbraio 2010 ( 1795 miliardi euro) è cresciuto di 174 miliardi euro in 20 mesi di governo berlusconi.

Il primo maiale dei 5 PIGS ( o Gipsi  ) è già caduto( Grecia ), con questo governo stiamo solo a guardare ciò che accade, eppure avrebbe i numeri per fare molto, ma sappiamo  già che dovremo occuparci solo delle cause di Berlusconi per 3 anni e nient’altro!

Questo paese, pur se imbottito di cialtroni, complessivamente merita di meglio.

Crazyhorse70

Advertisements

14 thoughts on “In poche ore a destra scavano ben 6 buche sotto palazzo grazioli sempre meno stabile…

  1. secondo me le elezioni sono uno sbocco inevitabile entro un anno
    con la crisi berlusconi non puo’ fare riforme, nemmeno il federalismo
    i movimenti sono già tellurici
    presto si vota

  2. secondo me invece gallegerà per tre anni dando la colpa a fini ed alla crisi
    e non verrà rieletto nel 2013

  3. Troppo ottimista.
    Non se ne farà niente, continuerà a governare e dopo lo avremo come presidente della repubblica.
    (capisco che sia uno scenario da incubo…)

  4. Insomma solo l’Onnipotente può salvarci ammesso che ne abbia tempo e voglia.
    Mio nipote (5 anni) è furibondo e continua a ripetere
    “perchè mi lasciate tutti questi debiti che dovrò pagare io?).

  5. ma non dire stronzate
    se tu hai un nipote che a cinque anni

    invece di giocare a palla o cominciare a guardar sotto le gonnelle delle amichette

    discute con te di debito pubblico
    è meglio che lo butti e ne ordini un altro

  6. sinceramente ,a parte il costo delle elezioni, vi rendete conto che in questo momento vincerebbe la Lega?io credo di no .

  7. C’è una sola via : RIVOLUZIONE! e subito.

  8. che macello ragazzi, voi pensate per gli scandali? No, non sono gli scandali che mi scandalizzano, tanto quelli sono sempre esistiti, non mi si venga a dire che nella prima repubblica i soldi erano per i partiti, anche quelli erano per gli arricchimenti delle classi sociali alto locate. Il macello è quello politico, mi spiego: qualcuno pur di governare ha permesso alla lega di cominciare a prendere possesso del nord, quello è il guaio per il nostro paese, sono anni che ripeto sempre le stesse cose, adesso siamo ai nodi da sciogliere, saranno cavoli nostri, vuol dire che avrò parenti nordisti, parenti del centro e parenti nel sud, insomma ci saranno tutti nelle giovine italie a venire, pensate sempre che racconti sciocchezze? Io, penso di no, ci sarà da ridere o da piangere, decidete voi.

  9. per mediolungo. Tu pensi sempre a modo tuo quello che la gente vorrebbe esprimere? Io, di nipoti ne ho dieci, mi arriva di discutere anche con loro, anche perchè il più grande ne ha 17 di anni, ma mi arriva di riflettere di che Italia lasciamo loro, se vi sarà ancora un’Italia domani, poi il debito lo pagheranno chi avrà soldi, io, di questi problemi non me ne pongo, dadosi che mi ritengo estraneo a questi intrallacci e ruberie, io, ne sono fuori, quel pochissimo che ho, (55 metri quadri) lo devo solo a me stesso, non mi faccio pensieri a chi dovrò lasciare i miei patrimoni, avranno quasi nulla da spartirsi, mi dispiace, ma il loro nonno non è mai entrato a fare parte dei brogli all’italiana, di questo ne sono fiero.

  10. Chi era cosciente , chi era incosciente e chi si serviva di tutti loro per una sistematica e colossale evasione fiscale . Evitiamo le chiacchiere;corruzione certamemte , favoritismi anche ma credo che le modalità con cui giravano quegli assegni era tale che in realtà tutto convergeva in una colossale evasione fiscale da parte degli imprenditori:prima di condannare bisogna capire l’intrigo ed anche le trappole create ad arte per nascondere dei rivoli di denaro di cui bisogna capire la vera provenienza.Chi può dire che non siano anche i vecchi tesoretti cha a partire da mani pulite dei quali non si era saputo più nulla ? Indagare , indagare , indagare prima di condannare altrimenti si fa il gioco di chi ha per decenni sottratto denaro o più semplicemente ha tenuto da parte anche denaro non propriamente di provenienza illecita.

  11. Questi farabutti devono andare in galera ed e’ inutile fare conferenza stampa per giustificare la loro totale innocenza: BERTOLASO dice che ha sentito le stelle xche’ gli ha fatto scrocchiare la cervicale ma non dice dello champagne e dei preservativi.
    SCAJOLA dice : mi sono distratto e qualcuno mi ha pagato la casa.
    MA A CHI VOLETE PRENDERE IN GIRO.
    MA ALLORA BISOGNA SPERARE CHE TORNI IL CHEGUEVARA PER FARE UN PO DI PULIZIA?

  12. TRPPI COMUNISTI IN QUESTO SITO E GRAZIE A DIO TUTTI CONTRO BERLUSCONI COSI SARA UNA BUONA PROPAGANDA PER LE PROSSIME VOTAZIONE. IMPARATE A COSTRUIRE UN PROGRAMMA E NON A DEMOLIRE BERLUSCONI PERCHE E TROPPO CHIARO CHE E SOLO INVIDIA .”ANDATE A ROMPERE LE PALLE IN RUSSIA ,PERCHE QUI NOI STIAMO BENE SENZA COMUNISTI”

  13. E’ solo una messiscena! Il Partito PdL, conscio che il popolo italiano sta comprendendo la verità, ha programmato queste due false correnti nel partito ove spera che confluiscono i voti che altrimenti andrebbero persi. Le due correnti resteranno schiavi dello sporcaccione, corruttore, e chi più ne ha più ne metta.

  14. io penso che siamo nelle mani di un assetato di potere , e quindi MUORE SANSONE CON TUTTI i FILISTEI. in questo caso i filistei siamo noi ITALIANI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...