LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

La pantomima Berlusconi – Fini ed il 25 aprile liberato dalla presenza della Polverini

68 commenti

Questo post nasce dalla voglia di rispondere a recenti provocazioni del capopellirossa  che scrive su questo blog.

La maggior parte del significato evocativo ed emotivo di quanto successo all’ Auditorium di Roma è fissato dai gesti , dalla mimica. Mi riferisco ai tantissimi gesti che accompagnavano i discorsi dei due litiganti, ed in particolare ai gesti senza voce, alla mimica facciale , al ditino posto sotto il naso del capo, alla mano che oscilla nel significato di “vuoi cacciarci?”: una specie di lesa maestà corporale, in effetti senza precedenti da quelle strane parti.

Detto ciò per quanto mi riguarda potremmo finire qui.

Mi spiego.

Non mi frega nulla di Fini e la sua lotta per il potere: trovo che le mosse di questi giorni possano interessare solo ad una sinistra modesta, subalterna ed inciuciosa. Una sinistra  pronta a rivendersi l’anima ormai persa da tempo in cambio di un eventuale, molto improbabile, governicchio tecnico che ci riporterebbe a riprendere schiaffi alle prossime elezioni.

Che l’ex fascista si cuocia nel proprio brodo di coltura senza ricevere stampelle di salvataggio che non merita.

Se è vero lo scenario dipinto da Cavallo Pazzo,  neanche noi meritiamo di morire con a capo dell’opposizione Gianfranco Fini, di cui, quindi, non intendo parlare più.

E già perchè questo è ciò che accade se va in porto il vecchio trucco di berlusconi, quello di essere lui a rappresentare, inglobare, gestire il governo e l’ opposizione :  tutto fatto in casa, tutto dentro la destra.

Vi ricordate il presidente operaio, imprenditore, medico, infermiere, paziente, industriale e scenziato, fascista e partigiano ( nella foto ad Onna lo scorso anno per la prima volta partecipò alle commemorazioni del 25 aprile)?

Un po’ come le sue televisioni, che presentano, in un contesto di ignoranza e qualunquismo becero, un certo finto ecumenismo : molte punte  di destra insieme a poche reclamizzate punte di finta avanguardia o inchiesta sinistrese ( striscia la noitizia, le jene).

Si tratta in realtà di gente perfettamente in linea col falso ecumenismo del padrone, gente che ogni tanto porta avanti l’opposizione graziosa di sua maestà con  finte inchieste e pezzi giornalistici del tutto innocui e mai, neanche una volta,  su temi delicati e sensibili per il capo.

Gente, per capirci, che ridicolizza tutto il mondo politico tranne il capo , al massimo travestendolo con un mantello nero e “colpendolo” con battute complici e bonarie.

Inchieste invece che quando si dedicano all’opposizione mettono talvolta profondamente in ridicolo le posizioni politiche e spesso la stessa persona fisica : immaginabile il messaggio subliminale e chi ne esca veramente con le ossa rotte…

Tenuto conto che il rapporto politico che tiene in piedi la destra è di tipo personale – carismatico tra S.B. e popolo delle libertà, ecco che si capisce perfettamente il ruolo avuto dalle sue televisioni nel costruire quel tipo di carisma.

E siccome non si può negare che S.B.  sia un libro aperto e  palesi sempre le proprie intenzioni, io dico di starne fuori.

Perchè,  vera o falsa che sia la tensione politica attuale nel centrodestra ( propendo per l’ipotesi che sia vera, ma ciò non cambia il mio assunto), ritengo che alla lunga il giochino messo in atto abbia la regia di chi intende porre in essere l’operazione ecumenica ed omnicomprensiva di cui sopra.

Stiamo lontani da queste cose, abbiamo già molte rogne da grattarci per conto nostro e partecipando anche dall’esterno ad operazioni come queste ( mi riferisco a supposti accordicchi istituzionali e governi del presidente ) abbiamo solo da perderci :  non è un caso che in questi giorni taluni dalle parti del PD dalemiano sentano odore di fregatura e pertanto ci sia una certa eccitazione nel leader maximo che non vede l’ora di cimentarsi in una nuova valorosa sconfitta inciucista, qualcosa che evidenzi il suo immenso valore tattico e strategico, per intenderci quello già visto ai tempi della bicamerale…

Mi sembra strano che persone come cavallo pazzo che hanno sempre messo in guardia da certo dalemismo non sentono la puzza di fregatura che va in giro da qualche giorno…

DEVO CONFESSARE IL REATO DI INTERRUZIONE DI COMIZIO FASCISTA

Ieri , gran bella giornata semiestiva a Roma, sono stata a Porta San Paolo per la manifestazione del 25 aprile dietro lo striscione dell’ANPI dove conosco qualcuno dei partigiani ancora in vita.

La vista della Polverini è stata troppo anche per i più tranquilli signori con famiglie che erano tra gli astanti ed è stata subissata di fischi e di lanci di frutta marcia del vicino mercato di Ostiense.

Dopo qualche minuto in cui la contestazione veniva solo da un lato, la rabbia per la ipocrita presenza della nuova escort del boss di Arcore è infine esplosa con fragore e tutta la piazza ha espulso la neo presidene di Regione.

Ricordo per chi si sia fatta sfuggire la notizia che la Polverini di ieri è la stessa che solo qualche giorno fa ha salutato  i propri camerati col braccio teso ,  in occasione della  festa per la sua elezione.

Il fratello scemo e brutto del commisario Montalbano ha deciso di fare il cavaliere democratico con la petacci dei poveri ed ha abbondonato il palco per solidarietà contro i bruti e violenti astanti dei centri sociali.

Forse qualcuno rimarrà deluso ma i centri soclai erano si e no un decimo della piazza e posso assicurarvi che tutta la piazza ha fischiato e contestato impedendo alla Polverini di fare il suo cappeletto ipocrita.

E la rabbia dei rappresanti dell’ANPI per quanto accaduto ( così dicono tutti i giornali , anche l’Unità) era riferita alla presenza fascista e non alla contestazione.

Giusto per la cronaca.

Rosellina970

Annunci

Autore: rosellina970

ricercatrice univeritaria-ufficio contratti

68 thoughts on “La pantomima Berlusconi – Fini ed il 25 aprile liberato dalla presenza della Polverini

  1. ti leggo sempre volentieri
    ma non mi aspettavo il compiacimento per un atto di violenza
    le istituzioni vanno rispettate
    tutte

    • @alfredocantera
      …anche quando a rappresentarle sono dei mafiosi?

      • e del buon esempio a come evadere il fisco mettendo le mani nelle tasche degli Italiani trafugandodoli esclusivamante a suo favore.

      • Si anche se sono mafiosi! Io non ho mai condannato i tedeschi in quanto tali ma solo chi eseguiva gli ordini nei campi di sterminio. Se non ci fossero stati esecutori e servi non ci sarebbe stata alcuna violenza e nessuno sterminio. La violenza in quanto tale è sempre da condannare anche se si esprime con il lancio di un solo uovo. La violenza è sempre violenza che ti rende simile a chi intendi contrastare. Se sono mafiosi fai una denuncia se nan la fai sei come loro mio caro Alfredo Cantera. Un saluto, Luigi.

      • si Francesco
        se credi nelle istituzioni democratiche nate all’indomani della resistenza
        devi dimostrarlo sempre
        per il resto c’é la magistratura

  2. il fascismo è vietato dalla costituzione ( disposizione transitoria)e la nuova escort del capo era appena andata da casapound, fascisti dichiarati, ed aveva fatto il saluto romano ai suoi camerati

    come si permette una cos’ di venire a celebrare il 25 aprile coi partigiani?

    Il nostro è stato un atto di normale antifascismo
    anzi ne avessimo fatti di più nel passato forse oggi non ci ritroveremmo come stiamo

    e’ solo una sinistra debole moderata e subaleterna con le sue dichiarazioni ipocrite puo’ avallare critiche contro la gente di Porta San Paolo ed allontanarla dalla politica

    ma noi non ci facciamo intimorire da nessuno

    tu parli di violenza
    … quindi anche i partigiani di qualsiasi parte del mondo sono da condannare

    son da condannare le rivoluzioni

    e qualsiasi atto di difesa o autodifesa

    vedi alfredo
    violenza non è solo interrompere un comizio

    ma anche licenziare senza motivo 40.000 persone in un giorno d’agosto

    togliere l’acqua ad un paesino del sud per appaltarla alla mafia dei privati

    dichiarare di voler comprare i deputati della controparte perchè si è pieni di soldi e potere

    e potrei continuare…

    • ….i partigiani , quali ? quelli che d’ accordo con mosca volevano stalin e tito in italia ? non grazie , siamo ancora e saremo sempre in guerra con quei personaggi lugubri ….

      • sei male informato
        stalin era contrario a quel che tu dici
        tanto è che fece a Yalta una pace in cui furono precisate le sfere di influenza
        e l’ITALIA tocco’ agli USA

        SE NON ti RICONOSCI nei partigiani non consoci la storia, non sei italiano e sei fuori dalla costituzione, praticamente uno straniero

      • più che altro sei in guerra con te stesso ed il tuo cervello, da come scrivi…

        siete “ancora in guerra con quei personaggi lugubri?”
        Dove? quando? fammelo sapere…
        l’unico personaggio lugubre lo frequenta il tuo duce e si chima putin, per non parlare di gheddafi

      • ALESSANDRO siamo al 27/04/2010. Tu fai come il Capo.
        Putin (già Capo KGB)è liberale. I cattocomumisti Italiani, che di comunismo avevano solo la nomea, sono ancora addirittura lugubri…..

  3. L’odio alimentato dall’invidia non è mai prevedibile. Bravo, la fascista Polverina è stata votata dal popolo, o ritieni che quando il popolo vota quello che non Ti fa piacere, sia un popolo ignorante. Ho provato molto disagio a leggete il Tuo scritto, indipendentemente dal ragionamento patologico.

    • Non facciamo confusione, e separiamo i due aspetti.
      Il fatto che la Polverini sia stata votata è pacifico. Infatti nessuno dice che non sia la legittima governatrice del Lazio.
      Ciò non toglie che, IN DEMOCRAZIA, uno abbia tutto il diritto di contestare un politico, che sia stato eletto o no.
      La Polverini, stando a Rosellina, è stata contestata per aver fatto il saluto romano, cosa che mal si concilia con il divieto di apologia del fascismo specie da parte di una persona che riveste cariche pubbliche.
      Poi si può discutere con Rosellina se le modalità della contestazione fossero opportune o esagerate, ma questa qui è un’altra questione.

      • dati esiste una tradizione europea secolare
        di lancio di frutta
        sia nel pallone a quanto mi risulta
        sia a teatro

        in realtà sono stati tirati anche due mortaretti
        sul palco assolutamente innocui
        ma in una giornata normale del campionato di calcio succede molto di peggio in qualsiasi stadio e senza che accadano provocazioni cos’ gravi
        e nessuno lo nota
        non mi va di inseguire la notizia impacchettata e decisa da loro
        dobbiamo imparare ad imporli noi i temi di discussione
        altrimenti ci fregano, come fanno da sempre…

    • Il popolo è ignorante o meno a prescindere dal voto che esprime.

      Il popolo italiano, quello che ingoia TV 5 ore al giorno, è il meno scolarizzato d’europa assieme a Portogallo e Grecia.

      Vota certi rappresentati politici perchè ignora o vuole ignorare la verità od è pigro nella ricerca di essa.

      Il popolo è sovrano, in democrazia, ma può essere benissmo che sia la parte ignorante di esso ad esprimere il voto di maggioranza relativa.

      E’ l’idiocrazia teorizzata da sociologi e politologi. L’italia ne è un esempio pratico e chi sa muoversi agevolmente attraverso essa governa.

    • Quale popolo ha votato la Polverini? se non era per l’UDC non eravate al governo della regione, ma Casini il politico dei 3 forni non poteva smentirsi voltagabbana era e quello è rimasto

  4. i giornali – anche quelli della finta sinistra perdente e subalterna all’agenda della destra – fanno il loro mestiere di pennivendoli

    hanno intervistato l’unico dell’ANPI che era sul palco e si era trovato in mezzo alla contestazione nessuno ha pensato di chiedere alle persone dell’anpi che erano nella piazza o sotto il palco

    se non fossi stata presente oggi forse mi berrei anch’io le stronzate che vi state ingurgitando voi…

    perchè a tutto l’arco parlamentare fa comodo questa rappresentazione

    pacodomani non si è accorto che parla col genere femminile
    forse se ne accorgerà domani

    comunque l’odio di classe non è invidia
    studia marx prima di parlare di politica
    l’invidia è un sentimeno apolitico
    ed attualmente ne fanno uso specialmente i politicanti moderati
    guarda a destra
    le divisioni del governo non sono dovute ad altro che a lotte intestine di potere
    oppure le invidie di quella modesta dirigenza del pd tra veltroni franceschini e d’alema

    l’odio di classe – se proprio ne dobbiamo parlare – è un sentimento nobile come la coscenza di classe
    e purtroppo un po’ in disuso…

  5. mi aspetto che qualcuno di coloro che intendano contraddirmi lo facciano sui miei argomenti
    non su babbo natale e la befana
    grazie

  6. Io non solo non ti contraddico ma aggiungo che mi sono ultrastufata dei ma e dei se, è ora di farci la conta NOI e di decidere da che parte stare, o di qua o di là.
    Parlo di conta perchè sto notando un’inconguenza sempre più larga: vedo sempre più gente che protesta ma anche sempre più voti x berlusconi, come si spiega? forse con l’essere “di sinistra” dappertutto meno che nella cabina elettorale? Comincio a credere che il vero “fuoco nemico” sia quello che viene dall’interno della nostra parte politica o comunque da chi si atteggia ad oppositore ma è ben lontano da esserlo nei fatti concreti.

  7. anche io c’ero e non è vero quello che dici tu.

  8. ringrazia Dio che non esistono piu i fascisti e ti assaicuro che io non lo sono perche se ci fossero ti prenderesti una bella purga di olio di ricino e non potresti nemmeno scappare in russia Stalin e morto.

    • più che il tuo dio deve ringraziare i partigiani
      salutaci l’amichetto del tuo boss, putin

    • Ringrazia tu Dio che siamo in Italia, se fossi stato in Cile saresti stato anche tu un desaparecido

      • Cosa stiamo facendo? Una gara a chi rinfaccia più morti nel mondo?
        Qui siamo in Italia, e sino a prova contraria la sinistra italiana si è sempre schierata per la democrazia, da noi, nei momenti in cui bisognava scegliere.
        Cosa che non si può dire per la destra e nemmeno per Berlusconi.

  9. non posso che essere d’accordo con rosellina

  10. è vero Bimba
    l’ho notato anch’io questo atteggiamento, da qualche tempo,
    di continua critica al governo in vari specifici settori
    accompagnato però ad una chiara sfudicia in qualsiasi alternativa
    come un destino obbligatorio

  11. grande rosy, la verità fa male

  12. Cara Rosy,
    ritengo semplicemente che
    – se qualcuno abbia visto il re nudo e lo abbia indicato a tutti
    sia un buon primo passo

    – se nel lungo logoramento del pdl, che durerà non so quanto ma prima o poi finirà, dovesse accadere che si possa fare un governo che almeno cambi la legge elettorale e porti alle urne il paese in una condizione di parità mediatica migliore di quella che ora non c’é
    ciò sarà buono e giusto

    speculare al dalemismo ipertatticista e politicista
    è solo l’atteggiamento di chi vuol perdere per paura di vincere e non saper cosa fare una volta al governo
    e per paura di non apparire tosto e militante in ambienti stantivi e residuali che maledicono il popolo ignorante
    quando non capiscono il perchè ed il come

    io non cerco scorciatoie , la sinistra deve risollevarsi da sè senza sconti,
    ma, ripeto, considero berlusconi la più grande jattura…

    ebbene si, vorrei non morire berluscnizzato e considero questo regime la cosa peggiore che ci poteva capitare
    toccato il fondo ( questo ) ogni altra cosa sarà meglio!

  13. In una ricorrenza simile non credo che persone che fanno il saluto fascista debbano essere presenti.Ma dovrebbero avere il buon senso di starsene a casa.Anche se sono presidenti di regione,e siano state elette come sappiamo,e sono ex sindacaliste con 1oo persone iscritte che contavano poco,non voglio essere più cattivo.Ma il confronto su questo sito è sempre molto attento e corretto grazie per l apporto di tutti.

  14. quanto alla contestazione della polverini
    se le cose stanno come hai raccontato
    nulla questio

  15. La prossima volta,non frutta marcia ed altra roba innocua,ma bulloni,sanpietrini,chiavi inglesi sui denti.
    Va bene così,saluti
    giosse

  16. Continuo a pensare che anche alla cretinità ci deve essere un limite.
    Leggerti non fà altro che rafforzare questa mia convinzione.
    Anche se poi dovrei essere contento della tua esistenza (e di quelli che la pensano come te) perchè con voi staremo al governo minimo per altri vent’anni.
    Curati!!!

    • Come al solito , da parte dei seguaci del ducetto attuale, non c’e’ mai contestazione sui contenuti a base di argomenti e prove, ma solo gratuite minacce (comunisti, malati,cretini, eec.); ma il cervello ce l’ avete per ragionare, contestare, controbattere o vi basta un encefalogrammo piatto per guidare la mano al momento del voto ?

  17. Abbiamo un clone perfetto…..Guido…

  18. Noto, dopo aver letto uno per uno i commenti, che quelli che criticano le osservazioni di Rosellina lo fanno semplicemente con “proclami”,senza argomentare, proprio come ci ha abituato a sentire il loro “Kapò” (lui si che è un Kapò…). D’altra parte, si sa che il bue dà del cornuto all’asino..

  19. siamo alle solite, si parla solo di aria fritta.
    Della situazione sociale ed economica, quella REALE, non ne parla nessuno.
    Siamo qui a scannarci sui grandi teoremi, sui massimi sistemi, sul sesso degli angeli.
    Nessuno che incalza il governo e chiede conto della situazione economica, dei obbrobri proposti, ponte di Messina, centrali nucleari, intercettazioni ecc. ecc.
    Qui, su questi temi ci voglino sempre più discussioni.
    Altrimenti, come denunciate, tutti criticano SB e poi tutti lo votano.
    Meditate gente, meditate…..

  20. se la televisione si dovesse leggere,GUARDEREMO di più i libri di storia.
    Non mi si venga a dire che le televisioni nn servono il potere, se poi ci dicono che la PUBBLICITA e l’anima del commercio

  21. Tutto vero, tutto giusto, ma, purtroppo a noi, popolo della sinistra, conviene non andare al voto prima del 2013… anzi ci converrebbe chiedere anche una proroga almeno fino al 2018… poi vedremo… prima dobbiamo chiarirci le idee.
    p.s.: tutto sommato si stà bene anche all’opposizione senza inciuci, tentennamenti, compromessi, ecc. sarebbe molto più serio e corretto e forse anche produttivo.

    • Più che altro ci vorrebbe un leader forte ed accentratore per un partito deciso e fermo! Altrochè democraticità e ognuno per conto suo! Secondo me l’unico è contare sul partito come una volta. Altrimenti staremo all’opposizione ancora per 20 anni.

    • Si, ma intanto governa quello lì. E ogni giorno che passa ci avvicina sempre di più al baratro.
      Anche per colpa di una sinistra che per sentirsi dura-e-pura si sente più nobile all’opposizione (ma la fa poi?) oppure, se si parla di elettori, dice “io quelli lì non li voto”: e consegna l’Italia ai Dell’Utri su un piatto d’argento.

  22. è ora di finirla..
    Io mi chiedo quando la gente capirà che il governo attuale (PDL-LEGA-AN) col FASCISMO non c’entra ASSOLUTAMENTE NIENTE!!!!????
    Mussolini si starà rivoltando nella tomba a vedere questi politicanti analafabeti.. che fanno leggi che non servono a nessuno..!
    Cmq, tornando all’argomento “25 aprile”, vorrei chiedere, se qualche partigiano ha confessato di aver ammazzato qualcuno che non c’entrava nulla col fascismo o ha rubato nelle abitazioni contadine, non lo dico per aprire un dibattito, lo dicono i libri e gli storici, è verità, dimenticata o oppurtunamente dimenticata.
    Visto che noi non siamo riconosciuti come italiani ma stranieri come qualcuno dice, A VOI L’ONORE DI RICORDARE LE FOIBE!
    Saluti.. Rom……..

    • Fascismo è anche l’imporre i propri interessi con leggi liberticide e ad personam, il tentare di uniformare il libero pensiero imbrigliandolo tramite mezzi di comunicazione che definire di parte ormai è riduttivo. Su questo credo che nessuno abbia nulla da obiettare.
      Per quanto riguarda il “25 aprile”, nessuno di noi ha mai dimenticato di dire che ci furono anche episodi di violenza ingiustificata da parte di alcune mele marce nei partigiani. E’però gravissimo che tu stia cercando di screditare attraverso questi episodi la Restistenza, grazie alla quale ora tu sei qui, libero di dire quello che pensi e di sputare sul sangue di chi questa libertà l’ha guadagnata anche per te a prezzo della propria vita.

  23. SESSANTA ANNI ADDIETRO, PUR CON L’OCCHIO AL GRILLETTO DA PIU’ PARTI, RICORDO CHE IN PIAZZA SI ERA PIU’ CIVILI A COMINCIARE DA QUELLI CHE PULPITAVANO DAI PALCHI.

    OGGI C’E’ UNA PRIMA DONNA CHE APPENA QUALCUNO TENTA DI PRENDERE LA PRIMA PAGINA, SUBITO PASSA AD ANNULLARLO ANCHE SE AMICO DI MERENDA

  24. Ho letto un pò tutti, ma non mi trovo d’ accordo su due cose. La Polverini è una donna intelligente, caparbia, e ci sa fare..ora, che abbia alzato un braccio è subito fischiata, fascista, ecc. Penso che preda dall’ entusiasmo lo abbia alzato senza pensarci, anche perchè non è fascista ma del PDL.

    • Primo, se alza il braccio senza pensarci, come politica è proprio una mezza sega, sempre che non sia simpatizzante fascista.
      Secondo, sarà un caso, ma quasi tutti i fascisti militano nel PDL o nella Lega.

  25. Che poi Rosellina, ancora una volta scriva la “escort” di Berlusconi, lo trovo poco simpatico. Siamo alle solite, sempre rinvangare cose dette,
    ridette e ritrite.

    • Siamo alle solite: quando una cosa è vera, e non sapete come smentirla, non trovate di meglio da dire che è vecchia e che noi siamo noiosi. E che é? La verità deve essere nuova? Divertente? Originale?

  26. Bene Ivan, condivido perfettamente il primo capoverso del tuo scritto, parte del secondo (mussolini che fa la trottola dentro la bara), tante leggi che non servono a nessuno questo NO, tante leggi che servono al loro potere e solo a quello SI. Gli amici più sopra si sbeleffano e si accapigliano (i polli di Renzo di Manzoniana memoria) sottovalutando che nel terzo millennio destri,sinistri,centristi non corrispondono più a vetuste posizioni nell’emiciclo (io sono più partigiano di te! [leggi: partigiani – repubblichini] che la lotta non è politica ma di AFFARI [leggi: PRODI, BERLUSCA, GHEDDAFI, PUTIN e quant’altri]. Gli schieramenti contrapposti non servono a loro, il polverone dei media, i pennivendoli più o meno schierati di TV, giornali, rotocalchi ecc..devono vendere per sostenere il loro PRIVILEGIO; così scrivono cazzate? no agli italiani; un popolo socialmente rilevante di analfabeti con laurea, piace il GOSSIP, i REALITY, le ESCORT.., la classe produttiva (bracciantile, operaia, artigiana, edile, tecnica e professionale) formata da cittadini italiani sta scomparendo. Il Sig. Epifani un paio di anni fa ci disse che ne erano rimasti 8,5 milioni ma era prima della crisi. Chiediamoci, invece di azzuffarci su inutili colori politici di stampo novecentesco perchè il COSTO DELLA POLITICA in questo DANNATO paese supera i 100 miliardi di euro l’anno, e del perchè con questi sprechi poi non si abbiano che esigui fondi da destinare alla ricerca scientifica, cioè al futuro dei nostri figli indipendentemente dal colore di schieramento delle loro future giacchette. PAPPARE tutto e subito questa è la lotta dei 360gradisti anche le spalle dell’emiciclo debbono CIUCCIARSI il popolo l’altro ieri, il cittadino ieri[è passato di moda anche perchè è privo di Costituzione], è diventato:utente,cliente,contribuente,giocatore,evasore chi più ne ha più ne metta perchè è il bussines che conta in un mondo così globalizzato che sta tornando a passi assai rapidi verso la schiavitù. C’è un giovane politico che mi piace assai è RENZI Sindaco di Firenze, prima Presidente della Provincia di Firenze, anche un leghista, oggi credo Presidente della Provincia o Sindaco di Verona, c’è anche qualcun altro. Se questa è la Nuova italia va bene un filo di speranza c’è ancora ma devono fare presto e non debbono apparire in TV è un maledetto tritacarne che cialtronizza e banalizza i migliori interventi. Ricordo con affetto Renzi candidato alla Presidenza della Provincia nella trasmissione di ANNOZERO che parlava di 10 art. da modificare o reinterpretare della Costituzione Italiana tra questi IL FAMIGERATO, perchè STUPRATO da leggi ordinarie, ART 53, E’ l’articolo dell’uguaglianza contributiva (istitutivo di un QUOZIENTE FISCALE in rapporto al reddito da calcolarsi su tutte le imposte dirette ed indirette) mai esistito in questo paese. E’ stato il primo ITALIANO che ha tentato di parlarne ma Santoro, sentendo odore di bruciato, gli tolse immediatamente la parola. Da qualche tempo i Sindacati parlano di QUOZIENTE SOCIALE non meglio identificato ne quantificato, se tale quoziente non comprende anche quello fiscale, tariffario, sanzionatorio e quant’altro questo paese è destinato all’oblio.
    N.B.
    Cosa s’intende per QUOZIENTE FISCALE: è quel divisore che rapportato ai redditi delle Persone Fisiche attutisce ed eguaglia lo sforzo contributivo ad es. dell’IVA o dell’Imposta di Registro o del bollo di circolazione, o del bollo sugli atti pubblici, o delle sanzioni amministrative alla capacità di reddito di un pensionato con es. 18.000,00 EU anno ad un cittadino che questi 18.000,00 li guadagna in un mese. COSì RIPARTE IL PAESE E DIMINUISCONO GLI SPRECHI. QUESTA NON E’ UTOPIA E’ UN SACROSANTO PRINCIPIO COSTITUZIONALE.

  27. SI RIPETE PER FARE MEMORIA..E RICORDARE LO SCHIFO CHE HA PORTATO L’ASFALTATO, ASSIEME A COSE BELLE COME LE TETTE DELLE VELINE ANCHE SE RIFATTE (IN TV E NN IN PARLAMENTO)..
    CMQ ALLA LUCE DEGLI ARTICOLI PALLOSI, POCO INCISIVI E COMUNICATIVI COME UN MURO BIANCO DEL BLOG, DA VECCHIA E PASSATA SX QUAL E’ (DU OO QUANDO PARLA BERSANI DOCET) E DELLE SOLITE, INCONSISTENTI ED IDEOLOGICHE POLIMICHE DA BIBBIA, GRADIREI IL BUON VECCHIO PANETTONI CON CUI MI DIVERTIVO A BATTIBECCARE..

    PER IL RESTO
    NE DI DX NE DI SX, MA AVANTI

    VOTA ANCHE TU MOVIMENTO 5 STELLE

  28. panettoni ha un suo blog dove ti sta aspettando per battibeccare

  29. grazie a tutti per questo dibattito, comunque la pensiate

  30. Se si vuole salvare il paese bisogna uscire fuori dalla logica della politica di destra e di sinistra ormai arrivata al capolinea. Abbiamo capito tutti che il loro unico scopo è lo stipendio sicuro e la pensione d’oro altrettanto certa. Per il resto è tutto un sistemarsi a vicenda d’amore e d’accordo al fine di rimanere piu o meno tutti allo stesso posto, corrotti, corruttori, mafiosi e rassegnati nella difesa di un uomo con manie di grandezza o semplicemente come diceva mio nonno “del post bon”! Penso che se vogliamo tornare alla politica pura unica soluzione è il MOVIMENTO 5 STELLE, con grande rammarico per la sinistra che non ha saputo far altro che cambiare la propria sigla:PCI PDS DS PD …chissà se passerà a PDL? Buona giornata.

  31. Quanti magistri, mi viene naturale dire “iurare in verba magistri” Sono esterefatto da tanta cultura, c’è anche chi mi dice di studiare Carletto, che “l’odio di classe non è invidia… l’invidia è un sentimeno apolitico ed attualmente ne fanno uso specialmente i politicanti moderati guarda a destra”.Lo zoccolo duro è finalmente caput, e ciò Vi consuma. Penso ai tanti italiani che avevano letto Carletto, e fiduciosi erano andati dove il Suo pensiero veniva tradotto, toccando con mano il Socialismo hanno trovato la morte in Siberia. La Polverini, che ho votato, ha alzato il braccio, forse Vi è sfuggito che stava salutando proprio il sottoscritto, e io non sono fascista. La verità è che la contestazione politica è sacrosanta e necessaria,ma non deve essere strumentale e coercitva.

  32. Quanti magistri, mi viene da dire “iurare in verba magistri” Sono esterefatto da tanta cultura e soprattutto dai molteplici consigli. C’è anche chi mi suggerisce di studiare Carletto … l’odio di classe non è invidia ….l’invidia è un sentimeno apolitico ed attualmente ne fanno uso specialmente i politicanti moderati guarda a destra”. Bisognerebbe fare l’esame per il voto al popolo. Ignorante al massimo (sempre il popolo), è quando vota il contrario degli pseudointellettuali. La Polverini,che ho votato, non ha fatto nessun saluto fascista, ma stava semplicemente salutando il sottoscritto da lontano,perchè era un pò che non ci vedevamo, e io non credo di essere fascista, a meno che tra Voi “intellettuali” c’è qualche valente psicanalista che potrebbe dire che lo sono.La contestazione è sacrosanta e necessaria, ma dovrebbe lasciare spazio a tutto e a tutti, non deve mai essere strumentale e prevenuta.
    Lo zoccolo duro finalmente è caput. Chi nel dopoguerra, preso dal Socialismo era andato dove esso veniva tradotto, toccando con mano, non il Socialismo utopista di Fourier, ma il socialismo scientifico del Carletto,basato invece su una analisi scientifica della realtà sociale, trovava la morte in Siberia con la benidizione di Peppino il baffone.

    • “Caput” è latino, e significa “capo”, hai presente “Roma, caput mundi”? Ecco, quella roba lì.
      Se invece intendevi il vocabolo tedesco, si scrive “Kaputt”, se non sbaglio.

  33. povero paco

    “La Polverini,che ho votato, non ha fatto nessun saluto fascista, ma stava semplicemente salutando il sottoscritto da lontano,perchè era un pò che non ci vedevamo, e io non credo di essere fascista, a meno che tra Voi “intellettuali” c’è qualche valente psicanalista che potrebbe dire che lo sono”

    chiamare i CIM per favore…

  34. scusate il ritardo, ma purtroppo sono impegnata nel cercare, nel mio piccolo, di far rispettare la legge.
    Vi leggo sempre, ma a volte rimango basita quando nelle parole lengo l’indignazione, la rabbia, la violenza, ma anche la calma, la volontà, la speranza… Io sto solo aspettando che ci si veda tutti sulle strade a gridare il nostro dissenso, la Grecia è solo l’inizio. Io non voglio uscire dall’Europa, ma ci siamo molto vicini, infatti desidero che una volta per tutti ci si fermi e si dia un segnale. Ci stanno facendo lasciare un futuro di menzogne e di degrado culturale ai nostri giovani, figli e non, questo 25 aprile ne è stato un altro esempio, e questo a me crea sempre più sgomento.
    Mobilitiamoci da nord a sud con una grande catena umana ed internet appresso, non aspettiamo ad affondare definitivamente.

  35. “Caput” è latino, e significa “capo”, hai presente “Roma, caput mundi”? Ecco, quella roba lì.
    Se invece intendevi il vocabolo tedesco, si scrive “Kaputt”, se non sbaglio.
    Oltre che pseudomagistri anche pseudoindovini. Quanta autoreferenzialità. Bravo, ad maiora semper. Il tedesco è una lingua che non userei mai, per ragioni che non provo a siegarTi.
    Usare certi temini a volte sembra indelicato, ma costretto dalla Tua cultura mi inchino e con tutta la mia ignoranza riaffermo “iurare in verba magistri”. A proposito, dimenticavo mortuum era sottinteso a caput.

  36. Ragazzi! ancora a chiaccherare sul braccio teso con in cima una mano aperta o un pugno chiuso. Aprite gli occhi, questo è un falso scopo, non continuate a discutere su stronzate date in pasto al “popolo Bue” che si “arrapa” ad alimentare lo stupidario su dove e come mette le mani la Polverini. La gente, l’ex popolo, gli ex cittadini, gli ex sudditi, gli ex schiavi, intellettuali o analfabeti con laurea, (meglio quest’ultimi i primi sono per certo sul libro paga di qualcuno ed ironizzano trattando con sufficenza argomenti secondo loro “qualunquisti”). Il parlamento del nostro paese è rappresentativo di BANDE D’AFFARI che noi continuiamo ad eleggere. Una gerontocrazia di potere inossidabile al solo scopo, politico ed istituzionale di fare affari, leciti o illeciti, loro sono immuni protetti da più di 190.000 leggi, dlegislativi, T.Unici, decreti, regolamenti, comunicati, agenzie che si sentono pubbliche vedi EQUITALIA GERIT e quant’altro. EQUITALIA sorta di di esattori killer creati per legge, che in mancanza del QUOZIENTE SOCIALE e o FISCALE colpiscono in misura non proporzionale al reddito INCIDENDO più sui ceti meno abbienti che sono l’80% ed oltre della popolazione e li conducono con allegria ed alterigia alla disperazione, NOI APPLICHIAMO LA LEGGE!!! Modificatela!! Noi siamo stati bravi a fare il CULO ai cittadini evasori. CHI DIFENDE IL CITTADINO DA QUESTA MAFIA di AFFARI E FINANZIARIA?? La politica non c’è più ci sono le POSSE dei PRIVILEGI. Ragazzi c’è da invidiare il trattamento dignitoso degli adepti della MAFIA CRIMINALE che assicura o tenta di assicurare la sopravvivenza delle famiglie ad essa legate in misura esclusiva. QUESTA MAFIA AMMINISTRATIVA ISTITUZIONALMENTE CONDIVISA, a quanto pare, per un divieto di sosta mai notificato ovvero che non puoi pagare perchè diversamente non mangi o sei disoccupato o in mobilità, ti fa gli atti giudiziari e ti pone sotto sequestro l’abitazione, in cui vivi, il tutto naturalmente a tua insaputa. CHI HA CREATO QUESTI MOSTRI PSEUDO ISTITUZIONALI….amici questo è un problema che la gente comune ha…andate sotto gli uffici degli ESATTORI BANCHIERI di STATO e chiedete alla gente che aspetta l’apertura degli uffici la loro vicenda personale, quanto guadagnano al mese e quanto devono dare all’esattore, se hanno figli, quanti ed in che età, come hanno acquistato la casa e che debito devono sopportare mensilmente tra mutuo/fitto, bollette, illusori finanziamenti retail (per acquistare, lavatrice, TV, PC ecc.) poi per mangiare, vestirsi, istruzione dei figli, libri scolastici, mobilità, cultura in generale, sport ecc…In pratica i costi normali di mantenimento di una FAMIGLIA a cui, in questa MERDA di paese, pur essendo previsto dalla Costituzione art. 53, non è consentito scaricare come le IMPRESE. Ma la FAMIGLIA non è la prima impresa dell’umano??!!, Un italiano disse: “chi per la patria muor vissuto è assai” dunque preparatevi. Personalmente il concetto di patria mi è ostico in questo CAZZO di paese se quello più semplice di FAMIGLIA non è pienamente compreso da chi pretende da 60 anni di guidarci figuriamoci che c’è nel brodo del concetto di patria.
    Di talchè invece di discettare su dove o come mette le braccia e le mani la Sig.ra Polverini o il culo del Sig. Marrazzo, fate chat e suggerite idee anche originali per tentare di salvarsi dall’OLIGARCHIA DELINQUENZIALE CHE DALLA FINE DELLA II° GUERRA MONDIALE AMMINESTRA QUESTO PAESE. grazie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...