LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Io sto con Gianfranco Fini

83 commenti

Berlusconi e Fini sono ad un passo da un chiarimento definitivo ed io sono contento che ciò avvenga.

Sono stufo di dover essere confuso coi sentimenti rancorosi di una Italia incattivita a causa del troppo soffiare sul fuoco, un Italia in cui non mi riconosco.

Le divisioni interne alla destra è giusto che vengano fuori.

Parlo ad esempio del caso del benefattore di Andro, la triste vicenda della mensa scolastica negata ai figli dei morosi., per cui questo signore è intervenuto a pagare personalmente con una bella lettera.

Non so quanto ci sia di razzismo o classismo nella reazione delle altre madri che appoggiavano l’orientamento teso a tagliare i viveri ai piccoli poveri.

Mentre il Secolo d’Italia dove c’é ancora scritto quotidiano del PDL ha discusso della solidarietà come valore non solo individuale  per due pagine, Libero  – house organ del premier  – ha titolato”i razzisti immaginari fanno indigestione alla mensa dei bambini” e Maurizio Belpietro ha parlato di problema non razziale ma reddituale.

Io sono liberale e conservatore da sempre, lungi da me esprimermi con le litanie ottocentesche sulla giustizia sociale di marca socialistoide, roba che ha  spesso creato una casta di finti poveri ed assistiti, ma ora mi sembra si stia esagerando al contrario.

Io  non accetto di vivere in un mondo dove l’antagonismo egoistico tra individui prenda il posto di quello di classe e diventi un valore fondante.

Quindi anche riferirsi al reddito invece che alla razza, caro Belpietro, non è che ci tolga la puzza di torno di quel nonsochè di mediovale ed antistorico.

Forse anche io ultimamente sto subendo la stessa evoluzione che pare vivere Gianfranco Fini, sia in tema di diritti civili italiani ( da Eluana alla pillola ru486 e più in generale sulla laicità dello Stato) che stranieri ( maggiore politica di integrazione anche sul diritto all’elettorato passivo ed attivo per gli extracomunitari in regola).

Come ho già scritto qui di recente, sono anche stufo di inseguire l’ombelico di Berlsuconi e le sue paranoie giudiziarie, la sua battaglia ottusa contro tutte le istituzioni non mi appassiona: io voglio veder da subito almeno un embrione di riforma liberale, perchè questo è il motivo per cui  l’avevo sostenuto agli inizi nel 1993 ed è questo di cui l’Italia ha bisogno.

Io ultimamente non ho votato; oggi mi sento invece coinvolto da questa chance di ripresa di una destra moderna che Fini, giocandosi tutto, mi offre.

Mi sento vicino a Fini anche nel giudicare spropositato e pericoloso un certo culto della personalità stile satrapo sovietico che ha colto negli ultimi anni Silvio Berlusconi, quello che viene definito Cesarismo.

E poi dove è la rivoluzione sul merito, la meritocrazia? A giudicare dalle vallette i nani e le ballerine di cui si è circondato Berlusconi, qui il merito non viene riconosciuto affatto!!!

Per questo pur provenendo dall’area liberale classica e non da quella post fascista, credo che sia molto utile il redde rationem di questi giorni e spero che si faccia strada  l’idea di un coinvolgimento degli interessi italiani in questo governo e non solo la cura dei padani.

Riforme liberali essenziali, interesse nazionale sempre da salvaguardare ( guardate che sta succedendo in Sicilia) rispetto delle istituzioni democratiche per sconfiggere un certo cesarismo in cui indulge Berlsuconi.

Sembra che il nostro premier voglia vivacchiare in un Italia gestita dalla mafia in tre, quattro regioni e dal clientelismo antimeritocratico nelle altre. E lui in mezzo a far spettacolo con dichiarazioni e leggi non utili erga omnes.

Voglio esser chiaro: non credo che Berlusconi sia un dittatore per lo stesso suo profilo umano ma cià non toglie che non occorre lasciare una impronta antistituzionale troppo a lungo perchè altri potrebbero successivamente approfittarne e non con la buona fede di Silvio Berlusconi.

Anzi sarò più esplicito : ritengo che vadano subito fornati dei gruppi parlamentari dentro il pdl che sviluppino questo tipo di battaglia , in modo da arginare non tanto la Lega in quanto tale o il cosidetto berlusconismo, ma il chiacchiericcio dell’annuncio che non porta mai a fatti concreti.

Riforme e subito. La pressione fiscale ha raggiunto livelli  inimmaginabili neanche in uno stato di crisi,  occorre passare alla riforma fiscale, ora e subito prima che scompaiano centinaia di migliaia di piccoli imprenditori  soffocati dalla banche.

Ora o mai più.

Alfredo Cantera

Annunci

Autore: laconoscenzarendeliberi

per favorire l'incontro di idee anche diverse

83 thoughts on “Io sto con Gianfranco Fini

  1. NON SONO DI DESTRA, MA DESEDERO UN PAESE IN CUI SI POSSA DECIDERE VOLTA PER VOLTA, DI VOTARE PER IL MIGLIORE ANCHE SE NON E’ DELLA PROPRIA AREA. IN QUESTO MOMENTO G. FINI E’ IL MIGLIORE A DESTRA, MI PIACEREBBE CHE DIVENTASSE IL MIGLIORE E BASTA. QUINDI GIANFRANCO FUGGI DAL BERLUSCA E RIDAI DIGNITA’ A QUESTO PAESE. BACI

    • Anche io non sono mai stata di destra, piuttosto direi una liberal: ringrazio Fini per la sua presa di posizione e gli auguro grande successo per tutti noi in Italia.
      La mia mamma, quasi ottantenne, ogni volta che lei appare in tivù commenta che dovrebbe essere lei a prender il posto del Berlusca… quindi non è solo, anche quelli che non sono della sua area credono in lei: vada avanti!!!!

      • FINI SI E’ CIRCONDATO DA PEZZI DI MERD ED ORA E’ RIMASTO SOLO. FAI UN NUOVO PARTITO, PENA DI MORTE, RIDUZIONE DEL 50 % DEI PARLAMENTARI E DEL LORO STPENDIO, E VEDRAI QUANTI TI SEGUIRANNO

    • SIAMO IN TANTI A PENSARLA COSI! NON SIAMO DI DESTRA, MA FINI E’ IL MIGLIORE!

  2. Fini: un traditore ebreo e comunista
    un verme amico dei negri e degli antitaliani
    un uomo di merda pagato dalla grande finanza per riavvicinare le zecche al potere
    uno che rinnega la gloriosa storia dell’italia fascista e romana
    pronto per i forni
    RAUSS
    FORZA NUOVA VITERBO

    anche questa volta ho pensato di lasciar leggere questo delirio
    ma dopo qualche ora non sono più così sicura
    non vorrei che il tipo ci provasse gusto

    • Ecco un povero nostalgico, uno che ha paura della stessa idea di “diritti” o di “eguaglianza”.
      Uno che non ha nervi per sopportare il dissenso altrui, e che vorrebbe una società omologata in cui tutti la pensano allo stesso modo (ovviamente il suo).
      Uno che pensa che il popolo (di cui lui fa parte) ha bisogno di un padrone che ne disponga a piacimento.
      Naturalmente uno che dica di pensarla come lui, e che gli dia l’impressione di combattare i suoi nemici (veri o presunti tali).
      In cambio di questo è disposto a rinunciare a tutto, a partire dalla libertà e persino a quell’idea di Patria cui si dichiara tanto attaccato.
      Insomma, un povero disadattato. Non fosse tragico, farebbe pietà.
      Se gente come lui non fosse pericolosa, e se non lo fosse sempre più perché tiollerata e incoraggiata da Berlusconi e soci, ci sarebbe da compatirla.

    • poverino, non ti preocupare, ti auguro di guarire al
      più presto!!!
      ciao e in bocca al lupo per il tuo cervello da gallina.

  3. Caio a tutti, sono sostenitore di idee che si riconoscono nel PD ma sono anche molto vicino alle idee che Gianfranco FINI sta sostenendo all’interno del PDL.-
    Spero che G. FINI porti avanti questa presa di posizione all’interno del PDL altrimenti l’italia sarà nelle mani della LEGA.-
    Berlusconi è solo interessato a risolvere e a difendersi dai suoi problemi e mi chiedo come si può andare avanti in queste condizioni.-
    Il paese in pratica dal punto di vista del governo è fermo.-
    Tutte le leggi o riforme che dicono di voler fare saranno tutte influenzate da interessi privati.-
    La cosa più triste è che non vi sono persone all’interno del PDL che abbiano una personalità indipendente, ad eccezione di G. FINI.-
    Per non andare alla deriva senza aver fatto nulla, spero molto che G. FINI porti avanti le sue idee e arresti l’avanzata della Lega.-
    Grazie e ciao a tutti.-

    • Condivido su tutta la linea quanto scritto da Fernando…Sarà la volta che tornerò a votare un uomo e ciò che professa e non mi recherò solo ad annullare schede in sede elettorale…vai Gianfranco…finalmente un uomo che nella politica voglia mettere prima di tutto il BUON SENSO!!!

  4. il mio assunto è che berlsuconi sia un problema prioritario, per destra e sinistra
    e che pertanto occorra mandarlo a casa in qualunque modo
    poi e sottolineo poi
    ritorna in campo la politica con le sue giuste anzi opportune divisioni
    ma se lo sbocco di questa crisi fosse corente con i presupposti
    nessuno si può tirare indietro
    anche se preferirei
    che dall’altra parte a tirare le fila ed a far da spalla al possibile governo di salute pubblica
    non sia massimo d’alema
    questo sempre che tale crisi si espressione di una vera divisione politica in senso costituzionale , sui principi democratici quindi
    perchè se fosse la solita storia di piccolo potere interno
    non varrebbe neanche la pena si stare lì a seguirla
    neanche da spettattori
    no sono in grado di far previsioni
    anche se mi risluta che proprio in queste ore
    sia in atto un gran movimento di ex A.N.
    pressati dalle chimere berlusconiche

  5. io non capisco come tu possa cadere così bene nel tranello della solita arma di distrazione di massa
    cavallo sei un mito ma stavolta non ti seguo:
    uno che ci ha messo 30 anni a rinnegare il duce
    e 15 ad alzare il ditino contro s.b.
    come può essere credibile?
    e poi le hai viste le facce ed i discorsi di bocchino , d’urso e camerati vari?
    E’ evidentemente una piccola questione di potere e per distrarre e fregare la sinistra viene ammantata di proclami anticesaristi

  6. basta non farsi distrarre…
    e nella eventualità farsi trovare pronti
    evitando inciuci al ribasso( ecco perchè vorrei d’alema fuori dalle balle )
    ma proponendo un chiaro e trasparente governo di salute pubblica che accompagni alle elezioni
    dopo aver cambiato la legge elettorale
    la grande arma in mano al berlusca
    da sottrargli immediatamente
    gioia
    non sono ingenuo ma non faccio previsioni certe e sicure

    • la sinistra stà li seduta sul divano con le patatine FRITTE tutta euforica a fare il tifo in tv per un coniglio il cui ruggito ha raggiunto si e no la porta di casa ( sua)
      siete ridicoli sempre ed ancor di più quando contate sulle forze altrui
      almeno sceglietevi meglio i cavalli anzi i conigli
      vi compiango AH AH AH AH AH

  7. ha ragione mediolungo
    anche perchè Fini è solo un piccolo uomo di potere e ne fa una questione di prestigio personale
    altro che cesarismo
    quando era il capo di AN era una specie di dittatorello
    la sinistra con le patatine davanti alla tv è una bella immagine molto rispondente al vero………..

  8. Da un articolo di Filippo Facci su Libero:

    “Io non so se Fini corrisponda a un socialismo tricolore, a una destra europea o dei diritti o delle istituzioni; so che qualcosa però si muoveva, mentre dall’altra parte c’è Berlusconi e basta. C’è lui, che non è poco, ma oltre a lui ci sono solo i suoi yesmen, i suoi oligarchi eletti con voti di lista, il Porcellum, la selezione per casting, i pigia-bottoni del Parlamento, e tanta, troppa gente euforizzata dal potere e disposta perciò a sostenere ogni cosa e pronta a obiettare che «il popolo lo vuole», anche se magari non è vero, lo vuole tizio, lo vuole Caio, lo vuole la Lega, lo vuole il Vaticano. C’è Berlusconi e sempre sia lodato, ma, a strascico, c’è anche un partito con organismi fittizi, un ufficio di presidenza pressoché inesistente, una direzione nazionale mai convocata, nessuna discussione che faccia da base all’intuizione fulminea del leader. C’è un ex movimento liberale di massa che ha ceduto il posto a una linea clericale – per fare l’esempio più facile – la quale però non è mai stata deliberata, discussa, ufficialmente decisa. C’è una truppa in panico da ricollocazione che liquida con arroganza ogni dubbio vedendolo come debolezza, gente che in mancanza d’altro ha nella fedeltà a Berlusconi la sola stella polare. Quindici anni di elaborazione del centrodestra, nato con Berlusconi, hanno dato questo: Berlusconi. L’assioma contiene tutti i pregi e i difetti del caso.”

    Anch’io la penso così, anch’io sono stufo di votare turandomi il naso, anzi l’ultima volta non ho votato.
    In 15 anni nessuna rivoluzione liberale ed invece tanto tanto incattivimento ed impoverimento della società.
    Ora basta: sto con Fini non fosse altro perchè smuove le acque

  9. Aggiunge Facci su libero per concludere:

    “In questa stagione il PdL sta appaltando la propria identità a chi ha il merito di averne una: la Lega. È la cosa migliore? Può darsi anche questo. Ma domani?
    In attesa di saperlo, il PdL è un partito plebiscitario con venature populiste. Lo è perché lo si vuole così. Non ha un progetto per cui chiede voti, ma chiede voti per elaborare un progetto. Meno male che Silvio c’è. Meno male che Tremonti c’è. Eccetera. Questo non piace a tutti, e Fini su questo sfondo è divenuto il reagente di tutte le contraddizioni, lo sfiatatoio di apnee che forse duravano da troppo tempo.”

  10. ecco come berlusconi ripaga chi lo critica,mandando i suoi scagnozzi in tutte le tv e sulla stampa a processare fini e chi sta con lui.se questo non è un dittatore ditemi che cosa è??poi sentiamo la santachè parlare di valori e fedeltà,come se fini lo avesse dimenticato.parla proprio lei che per una poltrona si e venduta,scordandosi che prima delle elezioni era all’ opposizione.
    penso che anche una persona di destra con dei valori,sia stufa di avere un premier che prima pensa ai suoi interessi,e dei suoi amici,il pdl è diventato un comittato di gente che deve fare affari,infatti gli incontri avvengono ad arcore e non nei palazzi dello stato.fini vai avanti cosi,meglio solo che con lo psiconano

  11. MEDIOLUNGO ha letto “Il Giornale” che gli è subito penetrato nella corteccia celebrale. As usual.

  12. Si può fare qualcosa per aiutarlo?

  13. si che si può
    riprendetevi fini
    e staremo tutti meglio
    silvio governa con leggerezza ed affetto per tutti
    voi siete troppo tristi ed alteri
    sorridere un po’
    ma non lo avete capito che per fini è solo una questione di potere ?
    nel senso che conta più il trota di lui?
    Su, vi state appassionando
    come sempre
    perchè siete ormai subalterni
    tutto AVVIENE A DESTRA

    • Già, tutto avviene a destra.
      A comuniciare dalla decomposizione della società e dallo sfascio delle istituzioni, dell’economia e del senso civico.
      Rida pure questo lugubre ndividuo.
      Quando il suo regime da operetta crollerà lasciando solo macerie fumanti, avrà poco da ridere.
      Purtroppo, la pegheremo tutti, e molto cara.
      Non solo lui e quelli come lui.

    • visto che tutto avviene a destra, per 7 anni al potere, diteci come mai in questo “tutto” non ha trovato posto la soluzione dei trentennali problemi degli italiani: il lavoro e le sue garanzie, formazione e ricerca, degrado del territorio, evasione e tasse, norme che velocizzano i processi ecc….

  14. Carissimo blogger, mi è piaciuto così tanto la tua riflessione che l’ ho pubblicata sul mio blog come la più interessante riflessione sul Centeo Destra in Italia.
    Se i nostri onorevoli rappresentanti avessero la metà delle tue convinzioni non saremmo combinati come oggi . Ti pongo questa domanda: Immaginiamo un centro destra diverso da questo con un alto concetto dello stato, dei cittadini e delle istituzioni e dell’informazione, pensi che potrebbe riscuotere il consenso raggiunto alle ultime elezioni? Pensi che concedendo il voto a un extracomunitario che vive da 10 anni nel nostro paese da regolare la Lega troverebbe questii consensi straripanti?
    In fondo Giolitti, dopo aver fatto l’Italia, disse che si dovevano fare gli Italiani. Siamo ancora lontani da quell’ obiettivo. Ciao Cristiano

    • Secondo me si.
      In fondo l’Italia è prevalentemente di destra, e per tanti affascinati dal Grande Pifferaio Magico, ce ne sono molti che non votano più proprio a causa sua.
      Il punto semmai è un altro, e cioè che un centro destra quale tu lo descrivi, “con un alto concetto dello stato, dei cittadini e delle istituzioni e dell’informazione”, difficilmente potrebbe, per coerenza, allearsi con quei cialtroni razzisti ed eversivi dei leghisti.

      • Vorrei fare una domanda ai moralisti di tutte le salse,
        ma se la Lega straripa al Nord, avendo come cavallo di battaglia l’immigrazione regolare e contrastando quella irregolare, aggiungendo che è la forza più vicina alla gente, elettori che non si fanno incantare da giornali e tv, ma vedono con i propri occhi ciò che sta accadendo in Italia,
        e la sinistra, che si eleva su un piedistallo(da sola) per una presunta superiorità culturale, come mai non riesce a decriptare i messaggi che le manda la gente??
        Perché forse non capisce il loro linguaggio, del ceto popolare, a bassa scolarità,
        però quando gli operai e i mezzadri attraverso sindacati e corporazioni votavano a sinistra non era lo stesso?
        Un paio di settimane fa, Crozza a Ballarò disse: La sinistra prima parlava ai ceti popolari, poi sempre più su agli studenti, poi ancora più d’elite ai professori, la prossima volta parlerà ai presidi che sono ancora di meno, questa è la fotografia della sinistra italiana.

        • Che la sinisra abbia perduto il cntatto con la gente, è un fatto. Un fato che però non c’entra assooutamente nulla con la (vera) superiorità culturale (e morale aggiungo io) della sinistra o se si preferisce alle corrispondenti inferiorità di QUESTA destra (e non di tutte le destre tout court).
          Secondo, la LEGA non ha come cavallo di battaglia l’immigrazione regolare bensì la lotta all’immigrato come tale, al di là delle dichiarazioni.
          Terzo, i suoi elettori si fanno incantare eccome. Basta vedere le stronzate che bevono sul federalismo, le riforme, l’andamento della criminalità, e persino sulla storia d’Italia.

          • Se parli di altre nazioni e dell’Italia in altri periodi storici, l’elite si è sempre confrontata nei salotti appoggiando le idee illuministiche, e quindi a grandi linee la si è voluta accomunare alla sinistra.
            Ma oggi in Italia, la classe politica di sinistra, con i vari D’alema, Bersani, Veltroni, Bindi, Finocchiaro, sono superiori a chi??
            Ma(direbbe Totò) mi faccia il piacere.
            Sulla Lega, mi sa che sei poco informato, ho letto e visto delle cose in questi giorni post-voto, che mi fanno ammettere che la sua struttura attuale non è difficilmente avvicinabile da nessun partito per i prossimi quindici anni, i tempi del “ce l’ho duro” sono passati da un pezzo.

            • D’Alema, messo di fianco a un (poniamo) La Russa sembra la Montalcini di fianco alla sora Lella.
              In termini culturali.

              Sarò poco informato, ma le cose che dicono e fanno sono di quel genere. Quando avrete fatti da mostrare, sulla civiltà e sul non razzismo leghista, anziché chiacchiere ne riparleremo.

    • grazie Cristiano
      la risposta è:
      a BREVE la Lega andrebbe avanti bene per inerzia
      ma alla lunga una destra seria e non populista vincerebbe e finalmente l’Italia diventerebbe un paese occidentale

  15. Non credo che ci siano distinzioni fra destra o sinistra o fra Fini e berlusconi.
    Da quanti decenni ci illudiamo che la politica sia il mezzo necessario per risolvere i problemi?
    Direi da troppo tempo…
    la realtà,però,la vedete.
    La gente lavora sottopagata da anni,i servizi funzionano solo grazie alla volontà di pochi o grazie all’appoggio del volontariato (vedesi 118),la pressione fiscale aumenta mentre i grandi imprenditori ed i grandi banchieri diventano sempre più ricchi.
    Guardiamo in faccia la realtà.
    Ci stanno prendendo in giro.
    Nessun politico che sia “nel giro” farà mai nulla per contrariare i veri padroni,i ricchi.
    Non è una lotta di classe ma una semplice constatazione.
    Chi ha i soldi comanda e fà in modo che le leggi vengano fatte per favorire determinate persone,non noi di sicuro.
    Noi viviamo nell’illusione che un giorno le cose cambieranno e continuiamo a votare votare e a disinformarci tramite i media normali.
    La realtà è che ,anno dopo anno,noi siamo sempre più poveri ed i ricchi sempre più ricchi.
    Invece di delegare a personaggi di dubbia moralità ed onesta perchè non ci riprendiamo la nostra vita e la nostra democrazia utilizzando gli strumenti messi a disposizione dalla costituzione,proprio come cercano di fare i movimenti a 5 stelle.
    Illudersi che un Fini cambierà le cose è pura fantasia,come l’illudersi che la sinistra sia meglio.
    Chi è sul barcone parlamento da anni ha i suoi privilegi e non si sogna di perderli per 4 schiavi teledipendenti che può prendere in giro come vuole.

  16. Berlusconi non è un dittatore ma neanche un politico, è uno che cerca in ogni modo di sottrarsi alle proprie responsabilità, utilizzando lo Stato non per gli scopi per cui è nato ma per fini privati.

    Spero che Fini riesca a scardinare il giocattolo, ossia il partito delle libertà, che tutto fa all’infuori dei veri interessi di tutti, in modo da dare una vera giuda al nostro paese.

    È vero che lui, Berlusconi, è lì perché l’hanno votato ma è anche vero che lui ha un potere “mediatico” enorme.

    Tenendo conto che molte persone si fanno un’idea su chi votare seguendo la televisione … insomma diviene più facile vincere, e convincere, se puoi parlare in tivu’ e colorire la verità a tuo vantaggio.

  17. io ho abbandonato il partito quando gianfranco si è alleato a quella manica di……
    meglio pochi ma onesti …….ci riprendiamo tutti i voti delle persone oneste che non hanno voluto optare per il menopeggio

  18. Penso che G.Fini,e’oggi il politico piu’illuminato che abbiamo in Italia,l’evoluzione che ha fatto da quando da giovane militava nella destra,ha dimostrato una maturazione civile,sociale e politica unica che fa’di lui un politico maturo di cui dobbiamo essere orgogliosi,ed e’anche garante e benvoluto da una fetta enorme di italiani,Ben venga la sua indipendenza politica e gli auguro un’enorme successo. ciao

  19. FINALMENTE A CASA IL SULTANO, silvio è in politica solo per non andare in tribunale, uomo iscritto alla p2, che sputa sopra alle istituzione, puttaniere alla sua età, colluso con la mafia dal 92, ma vi rendete conto? considera l’italia una sua azienda, bugiardo,
    e vuole andare al quirinale, sopratutto cari elettori di questo uomo malato di mente, di voi non gli importa nulla, se ne frega, tutte le leggi sono state ad oggi ad personam. Bravo Fini, almeno uno statista. Caccia il nano malefico dal paese. Per berlusconi ci vuole l’esilio a vita, e il sequestro di tutti i suoi benni, soldi di sporca provenienza.

  20. sei una povera illusa comunista
    Berlusconi Fini se lo mangia a colazione

  21. Sono sempre stata un’elettrice di sinistra,ma vorrei manifestare la mia gratitudine al Presidente Fini per il coraggio dimostrato in difesa della democrazia,in un contesto in cui,nell’interesse di una esigua minoranza,viene costantemente mortificata la legalità e la trasparenza nelle scelte economiche e politiche del governo,in nome di un ingannevole e demagogico populismo.Grazie,Presidente Fini!!

  22. Berlusconi è giustamente malvoluto, IL PEGGIORE GOVERNO ITALIANO IN ASSOLUTO.
    le manifestazioni di piazza e la gente con le magliette silv io c’è, sono disocuppati cercate dalle agenzie interinali al soldo di berlusconi. Ho sempre pensato che i voti elettorali di berklusconi fossero frutto di accordi con note organizzazioni di parti del paese. Le piazze chiuse di silvio, sono in raltà manifestanti pagati 100 euro lordi, ai quali danno una maglietta e l’indicazione di urlare a favore del premier. Vi rendete conto dello schifo di Berlusconi e compari? Queste notizie vengono censurate, ma per fortuna esistono ancora luoghi di vera informazione.Molti manifestanti al soldo di silvio,sono extracomunitari in regola o no, con il consenso della Lega. Diffondiamo la verità. La censura di Berlusconi si chiama…Feltri/Belpietro/ i berluscones figli/e tanti altri mercenari.
    tanti cittadini sono pronti a manifestare spontaneamente, organizziamoci e democraticamente, pacificamente facciamo sentire la voce dell’Italia pulita. Il killeraggio dei giornali di proprietà di berlusconi, sono da contrastare con un azione pubblica e condivisa.
    Blocchiamo il presidenzialismo imperiale di Berlusconi, blocchiamo il GOVERNO AD PERSONAM

  23. sono di centro- centro sinistra, ma devo alzare tanto di cappello per il coraggio umano e politico di Gianfranco Fini, in poche parole un grande ed un politico di razza, continua cosi’ abbiamo bisogno di politici come te

  24. Non si tratta di sx o dx , liberali o democratici, ma il discorso è tra onesti e ladri, tra servi lecchini e persone pensanti. Fatti non foste per viver come bruti, ma per …. ecc. BRAVO Fini, basta fare il delfino e coprire le magagne di Berlusconi. Fatti valere, sei l’unico Politico Italiano rimasto . Per favore fai fuori anche il compare di merende D’Alema.
    Grazie ti voterò, anche se sono di sx.

  25. Come cittadino , indipendentemente dalla mia appartenza politica, sono estremamente contento e soddisfatto dell’intervento di Fini fatto al congresso del PdL. Dopo anni è la prima volta in Italia che un leader politico in un intervento riesce a delieare un percorso , un progetto da portare avanti credibile, misurato e nuovo. La supremazia della politica, finalmente, dopo anni di escort, veline e cantautori vari, si è riaffacciata e adesso nulla sarà più come prima . Come elettore di sinistra mi è stata data ieri da Fini l’opportunità per il futuro di sostenerlo, anche col voto, sulla base di un programma in cui riconoscersi.Ieri , per la prima volta , debbo riconoscere di aver ascoltato un leader della nuova destra europea. Grazie

  26. Sono un elettore di sinistra, e non intendo muovermi da dove sono: però, oggi ho ascoltato l’intervento integrale del Presidente Fini al Congresso PdL, e vorrei inviargli il mio personale sostegno ed apprezzamento.
    Che non si faccia intimorire nè fermare dalla apparente graniticità del suo partito, del quale rappresenta l’unica porzione che non mi faccia vergognare di essere italiana.

  27. Non sono di destra ma ti stimo come l’unico statista del nuovo millennio attualmente al governo tra maggioranza e opposizione

  28. Gianfranco Sei Forte, hai avuto il coraggio onesto di un bambino e nello stesso tempo forte del leone di dire al popolo italiano che “IL RE è NUDO” Sono fiero di te e ti dico che hai spezzato una catena e vedrai che saranno in molti che vedono come noi, basta avere la forza di cominciare poi saranno molti di più i consensi; la conta fatta da “Merdini” è fasulla. Ti dico forza e “Muoia Sansone con tutti i suoi Filistei”

  29. Ho creato una pagina su facebook per ribadire che tantissime persone sono con Fini. Ribadiamo il nostro sostegno al presidente della Camera. Solo lui potrà darci una nazione migliore.
    http://www.facebook.com/pages/Io-sto-con-Gianfranco-Fini/111141382254888

  30. Rispettabilissimo Presidente GF.Fini
    nella Sua persona non ho mai avuto una forte simpatia
    dato che io sono un cittadino italiano da sempre di Sinistra anche sè il mio partito è a brandelli il mio leader è stato e sarà l’indimenticabile Berlinguer.
    Devo necessariamente affermare che da qualche anno ho cambiato modo di vedere il suo operato visto che nella casa delle libertà (liberi di fare i propi comodi anche truffando lo stato)Lei è l’unica autorità che esce dal coro permettendosi di attenzionare il mal governo che attualmente il Berlusca sta guidando senza dare spazio ai pensieri e modi ai suoi alleati affiliandosi sempre più con il carroccio esempi di razzismo e squadristi fascisti.
    Spero che Lei continui nelle sue idee e orgogliosità di un vero italiano e non di un deliquente che si fà scudo della sua carica solo per essere depennato di tutti i malefatti nel passato e in quelli che stà preparando in futuro senza concedere spazio alla sua dittatura.
    Spero di vedere crollare al più presto questo regime
    e come Lei ha detto in un’intercettazione di un suo commento:Che a quello lo hanno ucciso a testa in giù .
    Con rispetto la saluto
    Francesco

  31. Egregio Dott.Fini
    sono un “vecchio” pensionato, figlio di operai, e quindi quasi “obbligatoriamente” di sinistra.Le confesso però che in questi ultimi anni la mia simpatia nei suoi confronti è via via aumentata. Mi sono sempre ripromesso che se il fascismo (nessun riferimento alla sua persona) fosse ritornato al potere per via democratica, lo avrei rispettato come tutti gli altri partiti e per tale motivo non ho nessuna remora a dimostrarLe la mia simpatia, simpatia che dopo lo scontro con Berlusconi, si è tramutata in stima ed ammirazione. Non avrò nessuna remora neppure ad appoggiarLa elettoralmente.
    Auguri vivissimi

  32. Un plauso a G.F. per il suo coraggio.Anche se tardivo (ma meglio tardi che mai).Per quanto riguarda i suoi ex colonnelli(non si curi di loro, perche’colonelli simili e meglio perderli che trovarli).Ora ritenendola una persona di acuta inteligenza, mi sovviene spontanea una domanda : come ha fatto a non accorgersi mai di avere dei “camaleonti”come collabboratori pronti a cambiar colore alla prima occasione.
    Fiducioso che la sua condotta politica prosegua sul percorso intrapreso nell’ultimo congresso ” PDL”,parafrasando lo slogan del presidente, accetti un “Meno male che’G. FINI c’e’.

  33. la fiera del paradosso e della comicità involontaria: vi state eccitando per un tipo che rappresenta più o meno il 6 % del PDL

  34. Si, si, il 6%… Sarà.
    Ma rimane uno di cui il tuo duce ha una paura fottuta.

  35. SONO UN ELETTORE E DIRIGENTE POLITICO DI CENTRO SINISTRA, ANCHE SE IN PASSATO HO MILITATO, FIN DALL’ETA’ DI 15 ANNI NELLA DEMOCRAZIA CRISTIANA. PURTOPPO, PERO’, COME SAPPIAMO, ORMAI DA MOLTI ANNI NON C’E’ PIU’ UN GRANDE CENTRO. DELUDENTE E’ STATA ANCHE LA POLITICA DI CASINI, A MIO AVVISO E NON SOLO, CHE POTEVA ESSERE L’UNICA SPERANZA DI RICOSTITUZIONE DI UN GRANDE CENTRO MODERATO E CHE, INVECE, NON HA MAI VOLUTO ASSUMERE UNA PRECISA POSIZIONE POLITICA. PERTANTO PENSO CHE, OGGI, L’UNICA PERSONA IN GRADO DI RISTABILIRE UN’AREA POLITICA AUTENTICAMENTE MODERATA SIA PROPRIO GIANFRANCO FINI, IL QUALE NON HA MAI RICEVUTO UNA MIA PREFERENZA POLITICA AGLI APPUNTAMENTI ELETTORALI, MA CHE, POLITICAMENTE PARLANDO, MI AFFASCINA SEMPRE PIU’. SN DAL CONGRESSO DI FIUGGI, COMPRESI L’IMPORTANZA STORICA DELLA SVOLTA POLITICA ATTUATA DALL’ON.LE FINI, DI CUI APPREZZO IL CORAGGIO E LA VISIONE POLITICA MODERNA, MODERATA, EUROPEISTICA, INNOVATIVA A DESTRA, CHE POTREBBE BENISSIMO COSTITUIRE ANCHE LA NASCITA DI UN GRANDE MOVIMENTO DI CENTRO, ALTERNATIVO AD UNA DESTRA CHE NON PORTA A NULLA DI CONCRETO, ANCHE PER IL CONTINUO PREVALERE DI UNA LEGA PERICOLOSISSIMA CHE STA FACENDO LA PARTE DEL LEONE (SONO D’ACCORDO, DUNQUE, CON FINI) E AD UNA SINISTRA ORMAI SPENTA E PRIVA DI NUOVE, INNOVATIVE ARGOMENTAZIONI. PER CUI, AUGURO A GIANFRANCO FINI DI CONTINUARE SUL PERCORSO INTRAPRESO. SONO SICURO CHE ANCHE MOLTI DI COLORO CHE NON HANNO VOTATO LA SUA MOZIONE RELATIVA ALLE CORRENTI IN SENO AL PDL, DENTRO DI SE’ CONDIVIDANO LE SUE OPINIONI, MA NON HANNO IL CORAGGIO DI FARLO APERTAMENTE PER NON PERDERE IL POTERE (O LA POLTRONA) CHE BERLUSCONI HA LORO CONFERITO. INOLTRE, SONO CONVINTO CHE FINI RIUSCIRA’ A PORTARE IN SENO AL SUO SEGUITO ANCHE TANTISSIMI ELETTORI DI SINISTRA (TRA CUI PURE MOLTI DIRIGENTI POLITICI). CIO’ E’ COMPROVATO ANCHE DAI NUMEROSI COMMENTI CHE SI ASCOLTANO DAPPERTUTTO IN QUESTI GIORNI DI FUOCO: NEI BAR, NELLE PIAZZE, NEI NEGOZI, NELLE ASSOCIAZIONI, NELLE SCUOLE, …. HO SEGUITO MOLTISSIMO GLI AVVENIMENTI DI QUESTA ULTIMA SETTIMANA IN SENO AL P.D.L. . BRAVO, ON.LE FINI, CORAGGIO, CONTINUI COSI’: LA SUA INTELLIGENZA, LA SUA ESPERIENZA POLITICA, LA SUA PERSPICACIA HANNO DATO MOLTO “FASTIDIO” A TANTI CHE L’HANNO VOLUTA SEMPRE RELEGARE IN UN RUOLO DI POCO CONTO (O DI NESSUN CONTO), CHECCHE’ ESSI NE DICANO, E A COLORO CHE, COME VITTORIO FELTRI, NON HANNO SAPUTO FARE ALTRO CHE OFFENDERLA QUOTIDIANAMENTE, ANCHE SUL PIANO PERSONALE, DALLE PAGINE DI UN “GIORNALE” CHE, AL CONTRARIO, DOVREBBE FARE BEN ALTRO CHE OFFENDERE UN PRESIDENTE DELLA CAMERA, TANTO PIU’ SOTTO LO SGUARDO PASSIVO DI UN PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DELLA SUA STESSA AREA POLITICA CHE (MA, FORSE MI SBAGLIO!!!!!!) MI PARE ABBIA A CHE FARE QUALCOSA CON QUEL “GIORNALE”!!!!!!!!!. NON E’ VERO, DUNQUE, CHE LEI E’ STATO VILE, IRRICONOSCENTE,IRRIGUARDOSO, SCONSIDERATO NEI RIGUARDI DI BERLUSCONI E DI QUEL PARTITO (SE LO E’) OVVERO ENTITA’ CHIAMATA P.D.L. (A PROPOSITO, NON SO PERCHE’ SIA STATO CHIAMATO PARTITO DELLE LIBERTA’, ATTESO CHE A VOLTE HO LA SENSAZIONE, SBAGLIATA FORSE, CHE NON VI ALEGGI NEANCHE L'”ALITO” DI NEPPURE UNA SOLA LIBERTA’, TANTO PIU’ CONSIDERATI GLI ATTEGGIAMENTI E LE CONCLUSIONI NEI RIGUARDI DI FINI). HANNO DETTO: DOVE VA FINI? SOLTANTO 11 CONSENSI CONTRO I 160 RACCOLTI DA BERLUSCONI!!! E, DICO IO, PERCHE’ MOSTRANO TUTTA QUESTA PAURA ALLORA, SE FINI NON CONTA NULLA???!!! E’ LA PROVA CHE QUALCOSA SI STA MUOVENDO, ONOREVOLE FINI!!! E ALLORA AVANTI, AVANTI, AVANTI… MEGLIO POCHI, MA BUONI, ECCOME: AVANTI CON I SUOI VERI AMICI COME L’ON.LE BOCCHINO, L’ON.LE BUONGIORNO E TUTTI GLI ALTRI, E, ME LO LASCI DIRE, SICURISSIMAMENTE TANTI ALTRI ANCORA: ELETTORI, SIMPATIZZANTI, ATTIVISTI POLITICI STANCHI DI UNA POLITICA FATTA DI UTOPIE, MEDIOCRITA’, SOTTOCULTURE, DISVALORI SOCIALI CHE DILAGANO TRA I NOSTRI GIOVANI GIUSTAMENTE SCOSTANTI E NAUSEATI DI FRONTE A QUELLA “POLITICA” FATTA DI LEGGI AD PERSONAM, DI CORRUZIONE, SOLO DI RACCOMANDAZIONI E QUANT’ALTRO, IRRIGUARDOSA DELLA MAGISTRATURA E DI ALCUNE ALTE ISTITUZIONI DI CUI LEI, ONOREVOLE FINI, HA AVUTO SEMPRE SEMPRE SEMPRE IL MASSIMO RISPETTO; QUELLA POLITICA CHE “SPACCA” L’ITALIA E DISEDUCA BAMBINI, GIOVANI E ADULTI AL NON RISPETTO DELL’UNITA’ D’ITALIA, COME SE L’ITALIA NON FOSSE PIU’, O ADDIRITTURA NON FOSSE MAI STATA, UN’UNICA NAZIONE (POVERI PATRIOTI CHE HANNO DATO LA LORO VITA PER QUEGLI IDEALI E PER L’UNIFICAZIONE D’ITALIA: COSA PENSEREBBERO OGGI, SE POTESSERO ASSISTERE A QUESTO “INDECOROSO SPETTACOLO”???). LO STESSO MUSSOLINI, DI CUI NON HO CONDIVISO PRESSOCCHE’ NULLA DEL SUO OPERATO, ERA FAUTORE DELL’UNITA’ DEGLI ITALIANI, DEL SENSO DELLA STATO, DEL RISPETTO ASSOLUTO DELLA BANDIERA ITALIANA E DELL’INNO D’ITALIA, NEI RIGUARDI DEI QUALI OGGI SI ASSUMONO SPESSO ATTEGGIAMENTI QUANTO MENO IRRIGUARDOSI, FORSE PER CONDIVIDERE LA POLITICA DI QUALCUNO CHE POTREBBE FAR COMODO COME ALLEATO!!! MA LEI, ON.LE FINI, HA PRESO PIU’ VOLTE LE DISTANZE DA TALI ATTEGGIAMENTI, IN MANIERA INEQUIVOCABILE E SENZA DAR ADITO A DUBBI IN MERITO, CON FERMEZZA E RISOLUTEZZA PIENE. E’ QUESTO CHE CI CONVINCE! HO VOLUTO ATTENDERE ALCUNI GIORNI DA QUANTO ACCADUTO E DISCUSSO IN SENO ALLA SUA COMPAGINE POLITICA (IL P.D.L.), PRIMA DI ESTERNARE UNA MIA OPINIONE IN MERITO E DI ESPRIMERLE, CONSEGUENTEMENTE, LE MIE CONGRATULAZIONI ED INCORAGGIAMENTO A PROSEGUIRE, PROPRIO PERCHE’ NON VOLEVO ESPRIMERE OPINIONI “A CALDO” SUBITO DOPO GLI INFUOCATI AVVENIMENTI DEI GIORNI SCORSI, PERALTRO SICURAMENTE MAI VISSUTI NELLA STORIA POLITICA ITALIANA. FINALMENTE POSSO AFFERMARE CON TUTTA CERTEZZA CHE CHI NON MI AVEVA MAI CONVINTO, NEANCHE PER UN SOLO ATTIMO, IN TANTI ANNI DALLA SUA APPARIZIONE SULLE SCENE DELLA POLITICA ITALIANA, DA OGGI, GRAZIE A LEI ON.LE FINI, SARA’ ANCOR SEMPRE MENO CONVINCENTE, LUI ED I SUOI ALLEATI. OGGI CON PIENA CONVINZIONE ESPRIMO, INVECE, UN MIO GIUDIZIO PERSONALE POSITIVO SUL SUO OPERATO DALLA SVOLTA DI FIUGGI E SUI SUOI ORIENTAMENTI POLITICI; PER QUESTO LE DICO: CORAGGIO, ONOREVOLE, CONTINUI SULLA STRADA INTRAPRESA CHE TANTI ITALIANI (NON E’ VERO CHE SON POCHI, ANZI!!!) CONDIVIDONO PIENAMENTE E SI AUGURANO POSSA PORTARE AD UN NUOVO TRAGUARDO: QUELLO DELLA RIPRESA, NON SOLTANTO ECONOMICO-FINANZIARIA, MA SOPRATTUTTO SOCIALE, CULTURALE, FORMATIVA, POLITICA, DI QUEI VALORI DA ANNI DISCONOSCIUTI E CHE LE NUOVE GENERAZIONI NON HANNO POTUTO, PURTROPPO, NEPPURE ASSAPORARE… TUTTO CIO’ IN UN CONTESTO NON SOLO NAZIONALE, MA ANCHE EUROPEISTICO, CHE, HO CONSTATATO, SOLTANTO LEI, ONOREVOLE FINI, CON GLI UOMINI A LEI VICINI, HA SAPUTO COGLIERE, INTUIRE, VALORIZZARE E, PERCIO’, IN GRADO DI PERSEGUIRE COINVOLGENDO TUTTI GLI ITALIANI, OVVIAMENTE I “VERI ITALIANI”. BUON LAVORO, ON.LE FINI, SINCERAMENTE, A LEI E A TUTTO IL SUO STAFF…!!!

  36. Il paradosso della comicita’non e’il tipo che ha il 6% ma sono coloro che credono di potersi permettere battute comiche in sedi non appropriate.

  37. FINI IMPARA DALLA LEGA A FAR POLITICA GESTENDO IL POTERE ATTRAVERSO LA GESTIONE DEL POTERE E VEDRAI CHE I VOTI LI PRENDI ANCHE TU, MA SE INSISTI CON STA STORIA DELLA LEGA CHE TI RUBA I VOTI MI PARE CHE NON HAI CAPITO COME SI FA POLITICA, NON QUELLA DEI SALOTTI SNOB MA QUELLA CHE INTERESSA ALLA GENTE!! SEI STATO AL POTERE 2 VOLTE AVESSI MAI PENSATO DI CREARTI UNA CLASSE DIRIGENTE CAPACE DI GESTIRE OLTRE CHE DI STRILLARE CONTRO !! SE SEI CIRCONDATO DAI BOCCHINI E URSI I RISULTATI NON POSSONO CHE ESSERE QUESTI! MA IN ALLEANZA NAZIONALE NON E’ MAI TRANSITATO QUALCUNO PIU’ DEGNO DI RAPPRESENTARE IL POPOLO E PIU’ CAPACE A SAPER FARE OLTRE CHE STRILLARE? FORSE SI! MA LA SELEZIONE FINIANA E’ STATA QUESTA: MANDARE VIA I CAPACI E QUELLI CON LA SCHIENA DIRITTA E TENERSI GLI INETTI YESMAN!!! AUGURI …. PER FAR LA GUERRA CI VOGLIONO I SOLDATI E I CONDOTTIERI FINI HA SOLO CONIGLI CUOR DI LEONE AL SEGUITO

  38. sono di Destra.molto.la Destra è sempre stata il motore dell’innovazione e delle scelte di responsabilità e coraggio.
    Oggi occorre l’intelligenza, il cuore ed il coraggio di assumersi la responsabilità di scelte scomode ma necessarie per andare oltre le vecchie stantie e obsolete ideologie (di destra e di sinistra).
    Il Presidente Fini l’ha capito e sta guardando un po’ più in là di quanto tanti abbiano l’intelligenza per capire.
    Fini, sono con Te!

  39. se sei di destra, molto di destra
    come dici tu
    sarai o no d’accordo sulla cittadinanza breve per i figli di immigrati che vanno a scuola?

    che mi dici della bioetica e della laicità dello stato?
    crei nella forma partito o nel rapporto carismatico?

    • …e tu?
      sappiamo solo instillare dubbi oppure siamo in grado di proporre soluzioni complesse a problemi complessi?
      e poi…si spiritus pro nobis, quis contra nos?

      • dici di essere di destra ( molto) ma che le ideologie sono superate
        poi aggiungi che la destra è sempre stata motore ecc. ecc.
        non ti pare contraddittorio?
        meglio istillare dubbi che fare domande retoriche che servono solo a non rispondere a quelle vere
        comincia col dirci da che cosa le ideologie sono state superate
        inoltre sommessamente ti dico che le solite citazioni latine sono ormai prova di provincialismo culturale
        se non supportano argomenti

        • già!…provinciali quasi quanto le solite polemichette di gente che soffoca, perchè vuole soffocare, nella afosa, ma rassicurante, ombra di certi standard culturali che non ci appartengono più.
          e poi scusa…che cosa è questo? è forse un processo alle mie opinioni? un interrogatorio? è forse un terzo grado?….la parola è forse libera solo nel recinto di un circo in cui la si intende ammaestrare?..o peggio travisare?
          parli di pressione fiscale a livelli inimmaginabili…e poi ci butti dentro le banche….scusa ma che c’entra???
          Hai una vaga idea dei provvedimenti adottati (sgravi fiscali, incentivi, detrazioni, agevolazioni, rivalutazioni fiscali…) tutti pagliativi certo…ma soldi veri che dovrebbero restare nelle aziende per essere investiti…non certo in costosi suv….ma far quadrare un bilancio non è semplice.
          dici “riforme subito!”: dimmi un po’…da dove cominciamo? dall’Irap forse? o dall’Iva?…la coperta è stretta ricordatelo!
          A volte penso che si parli di riforme solo perchè si deve…”cambiare tutto perchè non cambi nulla” diceva Tomasi di Lampedusa..
          Rispettosamente: meglio una citazione latina che una spacconata da arruffa-popoli!

  40. E’ dal 1994 che non voto per l’On. G. Fini da quando si è schierato co Berlusconi.
    Ho capito, e intuito la volontà di Berlusconi per la scesa in campo politico. Oggi 2010 abbiamo appreso la verità grazie a Gianfranco Fini.Sono stato un fanatico (senso buono) e ammiratore dell’On. Giorgio Almirante e stimatore per REGGIO CAL Capoluogo di Regione Sono nato a Reggio Cal abito a VR.
    Se Fini lascia Berlusca tutta la mia famiglia vota x FIni Gianfranco Oggi unico Primo Ministro per interessi per l’ITALIA TUTTA DA NORD Atutto il SUD isole compresi IBOCCA AL LUPO FINI da GUGLIELMO

  41. te prego, gianfrà, te prego! lassa ste’ lazzarun’ e aiuta la destra libberale a nasc’. n’ bacio

  42. Sono diciamo di destra( perche non mi interessa molto della destra o della sinistra, basta che si guarda ai problemi del paese) ma non sono uno stupido, non ho spento il mio cervello per dire si al Berlusca ( anche se l’ho votato nel 2008 e me ne son pentito ) e sono con il presidente Fini

    • ed allora non hai capito nulla: Fini è solo un quaquaraquà che sta svedendo i valori della destra per fregare Silvio nella corsa a Presidente della Repubblica:
      come puoi fidarti di uno che qualche anno fa ammirava il duce ed ora considera il fascismo il male assoluto?
      che fa la legge Bossi-Fini sull’immigrazione ed ora scopre che non va , che bisogna dare la cittadinanza subito ai figli degli stranieri, il voto a tutti gli immigrati ed è favorevole alla fecondazione eterologa?

      se ti piace questo Fini pannelliano buona canna a te ed a lui
      spero che gli nasca un figlio gay e sia costretto a soffrire le pena dell’inferno

  43. Egr.Presidente l’ho sempre stimata ed ammirata come uomo politico pur appartenendo da sempre ad una sinistra moderata nella quale non mi ci riconosco più,ma a lei non ho mai dato il voto perchè pur se comprensibile politicamente,non ho condiviso l’alleanza con “forza italia”,come direbbe un famoso leader politico che ci azzecca Fini con Berlusconi?ma oggi vedo che finalmente le cose stanno cambiando e dato che anche Lei ha capito di che pasta è fatto il presidente del consiglio e comincia a prenderne le distanze,ecco che sono qui a scriverle queste due righe x esortarla ad andare avanti su questa strada e a rassicurla che non è solo,ma ha ed avrà,me per primo,tanti che la seguiranno!
    la ringrazio per il coraggio che stà dimostrando e la saluto cordialmente

  44. grazie ON.Gianfranco Fini

  45. E VAI! FORZA FINI! SEI LA SPERANZA ANCHE DI NOI DI SINISTRA, UNA SINISTRA CAMBIATA, FORSE IRRICONOSCIBILE, MA NON LONTANA DALLE POSIZIONI MODERATE A CUI TANTI DI NOI PENSANO. E’ IMPORTANTE PER NOI, AVERE UN PARTITO DI OPPOSIZIONE DIGNITOSO. FORZA FINI!

  46. siete fuori dalla realtà

    andate a leggervi un post serio sulla vicenda del caghetta rosso

  47. MIO PADRE MI HA INSEGNATO AD AMMIRARE IL GRANDE POLITICO ED UOMO GIORGIO ALMIRANTE ED I VALORI DA LUI PERSEGUITI,OGGI A QUARANTANNI VORREI POTER INDICARE A MIO FIGLIO NELLA PERSONA DI GIANFRANCO FINI QUEGLI STESSI VALORI DI LIBERTA’E LEGALITA’. DA ANNI NON VOTO PIU’ UNA DESTRA CHE NON MI RAPPRESENTA, MA L’ESITO DEI NUOVI SVILUPPI MI SPINGE A RITROVARE UN PO’ DI OTTIMISMO. SE QUESTI SONO I PRESUPPOSTI SONO SICURO CHE SAREMO IN MOLTI A SEGUIRLA.

    • Evviva, finalmente un pò di luce in questo orizzonte politico grigio.-
      Vai Gianfranco Fini e sarò contento di una destra al governo.-

  48. Sono un vecchio e fedele sostenitore di destra, quella pura e vera che purtroppo non esiste più a parte Storace , il quale lo invito a non mollare e cercare di ricostituire una vera forza di destra. Ho militato prima nel MSI e poi in AN sempre con convinzione e fedeltà credendo fermamente nei valori etici e politici che rappresentavano queste forze politiche.Purtroppo credevo con fiducia a Gianfranco Fini , che cocente delusione !! Prima ha rinnegato i valori della destra italiana nazionale , poi ha attuato il suicidio politico della destra sciogliendo AN per confluire nel partito del padrone Berlusconi,che certamente di destra ha poco o nulla. Stimo la Lega e il suo leader Bossi, che non si sono piegati supinamente agli ordini impartiti dal Cavaliere di Arcore : si all’alleanza politica di un programma per governare , ma con pari dignità e sopratutto senza sciogliere il loro partito . Infatti hanno avuto ragione : i risultati elettorali li hanno premiati largamente e molti voti di ex AN sono finiti alla Lega e non al PDL. Adesso il Signor Fini costituisce un nuovo gruppo parlamentare Futuro e Libertà , con un programma che di destra non ha niente . anzi al contrario si avvicina molto alla sinistra…che tristezza!! Anche gli ex AN , vale a dire i vari Gasparri,La Russa,Matteoli,ecc.,hanno dimostrato di non valere nulla: sono solo attaccati alla poltrona dei loro ministeri , traditori dei valori della destra e del loro padre , l’inimitabile e mitico Giorgio Almirante , il quale fosse ancora vivo e presente nel quadro politico italiano, mai si sarebbe piegato e venduto ai voleri dell’uomo di Arcore . Cari Fini e Berlusconi , siete entrambi una grossa delusione , certo con motivazioni diverse, ma ambidue avete distrutto l’unica vera forza nazionale di vera destra . Auspico che tutti gli italiani elettori di destra , unitamente a uomini di vera destra come Storace , sentano fisiologicamente e moralmente necessario costruire una grande forza di destra autentica. La Fiamma deve rinascere boia chi molla!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...