LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Lega razzista e ladrona

16 commenti

Lega razzista e Lega ladrona.

L’Italia dei potenti : Bossi chiede a gran voce le banche del nord per la Lega con la scusa che   “la gente ce lo chiede” .

Io vorrei vederla in faccia questa gente , se esiste. Dove sono queste persone che con la grave crisi in atto chiedono non lavoro, soldi, diritti ed opportunità ma invece dichiarano “per favore date le banche alla Lega“…

E poi se la memoria non mi tradisce ricordo bene come andò l’ultima volta che i Lombard avevano un banca, la Credieuronord: stendiamo velo pietoso…

Intanto per colpa dei fascisti e razzisti di Bossi succedono cose come questa.

Fonte. E’ successo all’ospedale Uboldo di Cernusco. La bambina era stata portata lì la notte del 3 marzo dopo che i genitori residenti a Carugate, un paese dell’hinterland milanese, avevano chiamato un’ambulanza allarmati dai violenti attacchi di vomito della piccola. Al Pronto soccorso i medici di turno guardano appena la piccola. Sei minuti. Senza neanche svestirla. Tre medicinali prescritti e una sbrigativa sentenza «Buone condizioni generali». Ma la bambina continua a soffrire. Quando il padre insiste per chiederne il ricovero arriva il rifiuto netto: il permesso di soggiorno è scaduto, niente tessera sanitaria, niente cure. Il padre, Tommy Odiase, 40 anni, si agita, urla. Tanto che al Pronto Soccorso chiamano i carabinieri per farlo allontanare. E invece sono proprio i carabinierei a ottenere il ricovero in pediatria. Ma ormai è tardi. La bambina muore un paio d’ore dopo. Troppo per non pensare che la bambina si sarebbe potuta salvare. Così la pensano gli avvocati della famiglia e così gli indignati concittadini di Carugate scesi in piazza in duecento per protesta. La Procura di Milano ha aperto un’inchiesta contro “ignoti”, mentre sono attesi per maggio i risultati dell’autopsia sulla piccola.

Ma non si pensi di dimenticare le responsabilità di Fini in tutto questo.

E’ inutile che ora vagheggi snobisticamente “un’altra destra moderna e contro il cesarismo”, quando è stato lui a contribuire in gran parte al sostegno populista per Berlusconi, come è più di Casini. Il quale Casini tra l’altro qualche anno fa voleva sparare sui barconi zeppi di poveracci per uccidere gli scafisti: uno statista insomma…

Il tanto democratico e decantato Fini fu coautore della legge sugli immigrati insieme a Bossi , la legge che ha creato situazioni come quella appena descritta. Dico ciò per ricordarlo a tutti coloro che sperano nel tremebondo presidente della camera come uomo che risolva le sorti della democrazia.

Concludo indicandovi un prete che non passa il tempo a manipolare ragazzini nè ad incensare il governo o a sbraitare sulla pillola ru486, ma si spende con tutte le proprie energie nelle battaglie quotidiane vicino agli ultimi.

Fonte di STELLA CERVASIO

“Sono bambini. Li state mandando in un lager. Dovete passare su di me”. Ma la furia di chi obbedisce al governo e alla legge che punisce gli immigrati non risparmia neanche un uomo di chiesa, padre Alex Zanotelli. Pur di far partire in fretta in una camionetta i nove africani della “Vera D.”, pur di chiudere la questione che ha agitato il porto di Napoli e le coscienze nell’ultima settimana, senza il minimo rispetto hanno buttato a terra persino il sacerdote che difende i diritti civili e si prodiga per l’umanità. Sta bene, il paladino di chi non ha voce e lotta per sopravvivere, ma è tornato a casa addolorato, come chi ha sostenuto una battaglia persa.

Intorno alle 21 la protesta era davanti ai garage della questura in via dei Fiorentini: “Siamo tutti clandestini” gridavano i manifestanti. Organizzazioni umanitarie, centri sociali, la Cgil con Jamal Quoddorack che hanno seguito dall’inizio la vicenda. L’assessore Giulio Riccio e il sindaco Iervolino vanno via aprendo le braccia: “Non c’è niente da fare”. Ma Zanotelli resta, con i suoi collaboratori, tra i quali Felicetta Parisi, che è in lacrime. “Li abbiamo visti, li abbiamo visti bene, erano vicino a noi – piange – non c’è alcun dubbio che sono minorenni”, riferendosi alla querelle sull’età dei cinque clandestini più giovani, tre dei quali erano stati giudicati maggiorenni dall’ospedale dove erano stati visitati. “Anche secondo il parere dei medici ospedalieri l’età scheletrica era intorno ai 18 anni – dice ancora Parisi – ma ci sono due anni di scarto in quell’analisi. Me ne assumo io la responsabilità. Sono un medico, un pediatra: erano minori. Li hanno spediti in un lager. Questa è una ignominia, una vergogna, viviamo l’epoca della disumanità “.

Continua qui.

La sinistra si dibatte in analisi politicistiche del voto ma non è mai in grado di rispondere in modo coerente e deciso ad una domanda come questa: è tollerabile tutto ciò ? Qual è la vostra autonoma proposta per gestire la immigrazione?

Altrimenti ditelo che volete essere votati per ciò che rimane di un sentimento antico ma non avete più niente da dire che non sia una squallida e confusa copia dell’originale fascismo dilagante…

Rosellina970


Annunci

Autore: rosellina970

ricercatrice univeritaria-ufficio contratti

16 thoughts on “Lega razzista e ladrona

  1. Hai fatto un copia e incolla al fine di aumentare il disprezzo verso i leghisti ma che come sempre avrà l’effetto contrario e ti spiego in concreto.

    1. La richiesta di Bossi sulle banche avvalora ancor di più il fatto che loro fanno gli interessi della popolazione che li ha votati e in una situazione di crisi estrema la vicinanza della banca al territorio in cui sorge è vitale per la sopravvivenza di quelle piccole e medie imprese che sono oltre il 90% del totale, che stanno vedendo molti titolari suicidarsi anche per il ritardo con cui lo Stato paga le fatture, mica ha detto che la vuole comprare la banca, vuole che stia vicino a chi sta stringendo i denti e che non delocalizza mandando sul lastrico migliaia di famiglie

    2. Nel caso della bambina al pronto soccorso il pm di Milano ha dichiarato che non c’è alcun nesso tra la morte della bambina e la tessera sanitaria

    3. Il caso di Napoli è tutta colpa dell’UE, che da un lato dice accogliere, ma dall’altro non ha fatto nulla e vuole che l’Italia faccia entrare sul suo territorio chi ha diritto all’asilo, ma non ha una politica in merito e vuole che tutte le spese gravitino su di noi senza stanziare un euro e senza dire dove dovranno andare dopo essere stati identificati(in giro per l’Italia come al solito), senza che ci sia l’aiuto di nessun altro paese.
    Quindi nel mondo ci sono decine di guerre, e noi saremmo obbligati a dare diritto d’asilo a milioni di persone.
    La solidarietà la facciamo solo noi, dove sta scritto tutto ciò nel Manuale Ideologico del Buon Comunista?
    Ricorda che la solidarietà è un dovere fin quando non si scontra con la sopravvivenza.
    Ti ho dato la dimostrazione di come le stesse notizie siano interpretate a proprio uso e consumo per delegittimare qualcuno o qualcosa.

    • Bella questa. Se3 il PD fa il “tifo” (e solo quello, a quanto pare) per l’acquisizione Unipol, è bie3co interesse poltronistico e spartitorio. Se Bossi reclama poltrone nei CdA delle banche del Nord, è per fare l’interesse dei cittadini.
      Carina.

    • Bella questa n. 2: E’ TOTALMENTE IRRILEVANTE che la bimba sia morta o no per il razzismo dei medici. Lo scandalo sta non tanto nell’aggravarsi delle condizioni della bambina, quanto nel trattamento ricevuto.
      Bella questa numero 3: appunto, di sopravvivemnza si tratta: quella dei disgraziati che vogliono venire a lavorare da noi però.

      • Vorrei sapere chi ha detto che nel caso Unipol la sinistra ha mostrato bieco interesse….?
        Leggi più un basso cosa ho scritto, e aggiungo che la sinistra è un inciucio permanente, perché ci vuole essere nei Cda delle banche, giornali, però non si deve dire non deve apparire, perché poi agli occhi dell’opinione pubblica cadrebbe il primato illusorio della moralità, deve essere una presenza fantasma come è oggi quella dei suoi appartenenti, appunto dei fantasma.
        Caso della bambina:
        (AGI) – Milano, 13 apr. – “Non c’e’ nessun nesso tra la morte della bambina nigeriana di 13 mesi e il fatto che fosse scaduta la sua tessera sanitaria”. Lo sostengono fonti della Procura di Milano che ha avviato un’indagine sul decesso della piccola Rachel, portata al Pronto Soccorso di Cernusco sul Naviglio dalla mamma intorno alla mezzanotte del 3 marzo in seguito a ripetuti attacchi di vomito. Titolari del fascicolo d’inchiesta sono il procuratore aggiunto Nicola Cerrato e il pm Ferdinando Esposito. Secondo la loro ricostruzione, la bimba viene portata al Pronto Soccorso alle 0 e 39 e dimessa, dopo una visita, alle 0 e 46. In questo lasso di tempo, qualcuno all’interno dell’ospedale fa notare che la sua tessera e’ scaduta ma questo non preclude ne’ rallenta le cure alla paziente. La piccola continua a stare male e, su insistenza della mamma e del padre sopraggiunto in un secondo momento, viene ricoverata e visitata ancora all’1 e 46. “Dal suo aspetto sembrava disidratata”, spieghera’ poi una delle dottoresse agli inquirenti. Rachel muore il 5 marzo per cause che dovra’ stabilire la consulenza medica disposta dalla Procura. Tuttavia, fin d’ora appare certo che la tessera sanitaria scaduta non ha comportato alcuna negligenza nella cura dellla piccola. Il 23 febbraio, pochi giorni prima del decesso, Rachel era stata vaccinata. La consulenza servira’ a capire se questo possa averle causato il malessere fatale. Nei prossimi giorni potrebbero essere indagate delle persone ma si tratterebbero, riferiscono fonti giudiziarie, di iscrizioni “di garanzia”.

        Io vorrei sapere, come si fa senza conoscere i fatti nel merito, sempre i soliti(inutile che lo ripeto) sono bravissimi a cavalcare un fatto di cronaca a uso e consumo della propria ideologia, pazzesco.
        Ci sono migliaia di casi di malasanità, e questo non lo sembra nemmeno, ma quand’è che è in primo piano su tutti i giornali per diversi giorni consecutivi, quando tratta di uno straniero, e poi ci si lamenta che il popolo vi sta bastonando sonoramente alle urne.
        In Italia per via dei soliti noti c’è il razzismo al contrario, a danno degli italiani.

        Caso diritto d’asilo: lo sai che esiste una parola, ricettività, in questo caso di una nazione, dato da vari parametri tipo occupazione, numero abitanti, servizi, che misurano la possibilità di una nazione di ricevere flussi di popolazione?
        Con quale criterio si accettano queste vere e proprie invasioni, senza che la popolazione residente ne sia consapevole e d’accordo.
        I disgraziati esistono da tutte le parti, e tutti noi vorremmo che stessero bene e in pace, ma la situazione attuale è questa, non vorrai mica che gli italiani tolgano il piatto davanti ai figli per darlo ai figli di un altro.
        Perchè la sinistra non si sdraia davanti alla Fiat, alla Omsa, oppure presenta una legge a tutela delle imprese che non lasciano l’Italia.
        Perché avete perso il contatto con gli ultimi, la sinistra da bere, è nei salotti, ormai è radical-chic.
        Prendetevi quel catorcio di GianMenefrego, un altro con cui spartirvi quei quattro voti che vi sono rimasti.
        Buona fortuna, all’Italia mica a voi, e poi quando mai ve ne è fregato qualcosa, l’importante è che seguiate alla lettera quello che sta scritto sulla vostra bibbia, sul vostro corano.

        • Poche parole.
          a) la bimba: ho solo detto che il ppunto non era tanyto la morte o no, quanto il trattamento (cioè: se l’hanno trattata così, ma s’è salvata, è grave lo stesso). Se poi tu avevi fonti che smentiscono il trattamento, citale, come poi hai fatto, qual è il problema?
          b) Su Unipol, le tue parole non fanno che comnfermare qwuanto dico. Se la spartizione la fa la sinistra, p lottizzxazione. Se la fqa la Lega, è filantropia.
          c) Non mestiamo nel torbido. La questione non è SE normare o no gli afflussi. Certo che vanno normati. Ma non con leggi come la Bossi Fini, i campi di concentramento, la propaganda razzista. Titta qua.

  2. quando usci’ fuori la telefonata privata di Fassino su “adesso abbiamo un banca” pur molto meno compromettente,
    quelli come te , anche qua dentro, gridarono allo scandalo, anche con una certa legittimità
    e molti a sinistra rimasero sconcertati

    oggi per molto di più e peggio che una telefonata privata
    cioè per una richiesta pubblica di avere più mani in pasta negli affari – e dopo la figuraccia della prima volta con CREDIEURONORD, che vedo tu sorvoli… –
    io dovrei credere che l’interpretazione da dare è quella benevola “che loro fanno gli interessi della popolazione…”
    AH AH AH AH AH
    vedo che voi elettori di destra non vi scandalizzate nemmeno
    e questo la dice lunga sulla differenza etica col popolo della sinistra rimasto al contrario vostro scencertato e deluso
    voi ingurgitate di tutto e zitti
    in cambio non del federalismo
    ma solo di potere

  3. il punto 2 e 3 sono falsificazioni evasive e non serve rispondere al nulla

    se non che:
    2 la morte della bambina c’entra eccome col razzismo e le dispoisizioni della legge bossi fini
    il pm valutalo quando finisce l’indagine che comunque riguarda il profilopenale
    quello politico è come ho scritto io

    3 i preti li vorreste tutti zitti e sottoposti al potere che sbraitano per le cose che interessano voi
    daventi padre zanotelli devi solo toglierti il cappello

    la solidarietà per voi di destra è solo carità pelosa

  4. A me della Lega non interessa niente, ma giusto per puntualizzare perché a me piace sentire diverse campane e non mi fermo a Repubblica o al Fatto, l’Unità ecc. come fanno i comunisti.
    La vicenda Unipol-Fassino è proprio l’emblema della sinistra oggi, ovvero l’inciucio, non avere il coraggio di dire apertamente ciò che si pensa, o che si vuol fare per paura di perdere il primato della moralità(di facciata) che non ha mai avuto(e la storia insegna..) o per andare contro l’ideologia comunista, che gli ha fatto perdere il contatto con il popolo.
    Mentre la Lega parla in faccia, cari elettori vi ho promesso che d’ora in poi le banche non vi metteranno più i piedi in testa e lo faremo, dichiarandolo in pompa magna, più coerenti di così.
    Vabbè sul resto ho già risposto, c’è razzismo in tutte le salse oggi nel nostro paese, è vero, ma al contrario a danno degli italiani, e la gente se ne è accorta purtroppo, per voi

  5. razzismo a danno degli italiani?
    Fammi degli esempi,
    per capire se stai parlando, forse, di un altro paese

  6. 1° esempio
    Io cittadino italiano vengo scavalcato nell’assegnazione delle case popolari da uno straniero, che dichiara zero o quasi, perché lavorano in nero o in parte(meno ore dichiarate), ma a me questo non interessa perché la mia famiglia ha contribuito con le tasse a costruire il bene pubblico, ma il primo che arriva ottiene case popolari, assistenza medica gratuita(mentre io pago il ticket), ecc.
    Meno male che in alcuni comuni ci vuole l’obbligo di residenza di tot anni e questo schifo sta piano, ma molto piano, normalizzandosi(in quasi tutti comuni controllati dalla Lega, in primis, e dal centrodestra, ma ci sono alcuni amministratori del centrosinistra che stanno aprendo gli occhi, altrimenti per trovare un elettore di sinistra toccherà andare in qualche oasi WWF, in Cina dove porterebbero un pò della loro immensa cultura sindacale).
    Poi ci meravigliamo perché “la sinistra da bere” è ridotta così, ridotta a un partito di borghesotti che non stanno più vicino al popolo, la Lega ci ha messo 30 anni per darsi l’attuale struttura, senza l’aiuto di nessuno, voi se ne siete capaci da soli(ne dubito) ma con l’aiuto dei giornali compiacenti, dei giudici sessantottini, della massoneria, di qualche paese socialista(ma ce ne sono più?) potreste farcela in una ventina d’anni, a raggranellare qualche voto nel ceto popolare, ma senza i sindacati alle spalle, ormai gli iscritti sono al più pensionati, e tra l’altro votano Lega, dove andate?
    Al macero, perché è quello che meritate

    P.S. Per gli altri esempi all’occorrenza, ma poi mica mi chiamerai razzista, ci tengo all’apparenza, del resto la maggioranza degli italiani, secondi i dotti(o rotti) comunisti, è razzista

  7. E’ dura,seppur diciil vero,farla digerire ai comunisti. Incalliti come sono dalla loro dottrina perpetrata in Italia da un secolo.Hanno il cervello incrostato e le patate negli occhi,intrise di falso buonismo diidee deviate ed amanti del caos più assoluto.Per queste tre virtù,loro le chiamano!Hanno portato alla rovina popoli ben più grandi del nostro,ce l’abbiamo ancora sotto gli occhi basta aprirli.Hanno modo di blatterare senza saper concludere,e,detto inter nos,amanti del caos perchè cosi tutti possono rubare.Guarda in Italia!Ai pochi rimasti bisogna dire:svegliatevi,siamo nel secondo millennio,non siamo più ai tempi di bandiera rossa.Cambiano anche i somari,per schiarirsi le idee vadano a farsi un giretto nella,oggi libera e diversa Rusia,così vedono il vecchio creato da loro e il nuovo creato dagli altri.Al ritorno o cambiano oppure proseguano il viaggio,ma per restarci,a Cubanon come turisti ma come cittadini Cubani!

  8. se esiste per Pippo ed Emilio la possibilità di parlare liberamente in Italia lo si deve in gran parte alla sinistra.
    Se esiste un insieme di diritti civili e del lavoro che altrimenti staremmo ancora ai servi dela gleba lo si deve alla sinistra.
    Se un giorno potremmo liberarci del delinquente di Arcore che tanto vi piace lo si dovrà sempre e solo alla sinistra , la quale quando si accorgerà di dover fare la sinistra e non inseguire lo stomaco razzista di un italia incattivita su cui sorvolate allegramente entrambi,
    tornerà a vincere
    perchè a voi, a parte il portafoglio e l’egoismo sociale,
    manca tutto per governare
    potete solo comandare che è cosa diversa
    finchè dura l’effetto della droga berlusca

  9. vorrei dire a fini di non aver paura di allontanarsi da bossi-berlusca quelli che lo hanno lasciato quando è andato con bossi, sono pronti a riavvicinarsi a lui, basta che, come faceva prima, parli senza politichese alla gente
    giuseppe

  10. VOLEVO DIRE AD ALFONSO CHE LA SINISTRA, E I SINDACATI SI SONO SEMPRE OCCUPATI TROPPO DI DIFENDERE CHI IL LAVORO CE L’HA, MA MAI DI CHI IL LAVORO SE LO DEVE CREARE SENZA I GIOCHI DELLE TRE CARTE (RACCOMANDAZIONI)CHE LA SINISTRA E’ ABITUATA A FARE (O SEI CON LORO O NN SI MUOVE UNO SPIFFERO); LORO DICONO CHE LE TASSE LE PAGANO SOLO I DIPENDENTI STATALI E QUALCHE DIPENDENTE PROVATO, ALLORA IO CHIEDO, PERCHE’ C’E’ TANTA CORSA AL POSTO STATALE? PERCHE’ NN SI SEGUE LA LEGGE DELL’OFFERTA E DELLA RICHIESTA ANCHE PER L’ASSEGNAZIONE DELLO STIPENDIO AGLI STATALI? “SE 1 MILIONE DI PERSONE VUOL FARE IL NETTURBINO, VUOL DIRE CHE E’ TROPPO REMUNERATO; PERCHE’ NON SI ABBASSA LO STIPENDIO, DEI NUOVI ENTRATI, PER TROVARE IL CONTRAPPESO? IN MODO DA RIDURRE GLI ASPIRANTI A: ES.. VIGILI URBANI, GUARDIE DI FINANZE, CARABINIERI, INPIEGATI COMUNALI, OSPEDALIERI ECC…ETC…?

    • Primo, non urlare che non ce n’è bisogno.
      Secondo, ci vuole una bella faccia tosta a dire che il mestiere di netturbino è troppo remunerato.
      Terzo: se si seguisse la lege della domanda e offerta per gli statali, avremmo alcune sorpresine, tipo scoprire che la maggioranza di loro è sotto pagata rispetto al mercato.
      Quarto: che le raccomandazioni siano di sinistra è una favoletta messa in giro. Le raccomandazioni sono un malcostume tutto italiano che attraversa trasversalmente tutti gli schieramenti, piaccia o no.

      • perchè non ti firmi? Se l’essere dipendente statale è tanto poco conveniente perchè tutti fanno carte false per essere assunti? Inoltre non ho mai visto che un impiegato, specialmente se statale, abbia lasciato il lavoro per aprire un negozio. Mi sai dire poi perchè a parità di lavoro, lo stipendio di un dipendente pubblico debba essere superiore a quello di un dipendente privato? Vuoi un esempio? Facevo il farmacista direttore tecnico full time di un deposito di medicinali(1996), prendevo in busta 1.000.000, i colleghi statali ospedalieri prendevano 1.250.000? Forse lavoravano più loro 8-14,00 con tutte le garanzie di stabilità (la mia ditta dopo 1,5 anni ha chiuso) che io 8,00 14,00 e poi dalle 17,00 alle 21,00? Non sono forse già dippersè delle discriminazioni? Se poi c’è poco lavoro, almeno per i lavori dove non si richiede una specializzazione, si potrebbe lavorare a rotazione facendo lavorare tutti e quindi guadagnare l’occorrente per la sopravvivenza tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...