LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Egregio Presidente del Consiglio Cav. Silvio Berlusconi, mi rivolgo a lei da cittadino Italiano malato di cancro

21 commenti

Egregio Presidente del Consiglio Cav. Silvio Berlusconi,
mi rivolgo a lei da cittadino Italiano malato di cancro che dopo aver visto morire entrambi i propri genitori prima, e numerosi amici dopo, ha ancora la fortuna di trovarsi in vita, ciò non mi esime dal rammaricarmi profondamente per le sue parole espresse in data20 Marzo 2010 a proposito della sconfitta del cancro entro tre anni.
Intendiamoci bene, non certo perché non voglio, io come milioni di persone nel mondo, che sia sconfitto il peggior male di sempre, un male che procura i brividi e incute timore solo a pronunciarne il nome, anzi, ma semplicemente perché ritengo le sue parole oltre che semplice e pura propaganda, estremamente offensive nei confronti di chi questo male lo vive sulla propria pelle, sia esso malato o oncologo.
Signor Presidente del Consiglio lei si chiederà perché scriverle oggi e non subito, perché aspettare giorni, la risposta è semplice, o meglio, le risposte Presidente, sì perché le risposte semplici sono due. In primis, ero troppo adirato per esprimermi correttamente e raffinatamente, senza lasciarmi andare a improperi che la sua figura istituzionale non dovrebbero meritare, la seconda è che speravo, mi auguravo, un suo ripensamento, un tentativo di commento, di delucidazione tale da mascherare almeno agli occhi del mondo oncologico, quella che nient’altro era che l’ennesima enorme stupidaggine mascherata da meschino proclama politico.
Cav. Silvio Berlusconi, lei ha abituato il mondo intero alle sue frasi “d’effetto e poco oculate” in realtà il termine corretto sarebbe stupide, sciocche, meschine, ma poiché Cav. Silvio Berlusconi lei è, purtroppo e nostro malgrado, il Presidente del Consiglio Italiano, ho usato una terminologia più consona alla figura istituzionale che lei rappresenta. Il mondo intero dicevo ride o si indigna alle sue frasi D’effetto che non risparmiano nessuno, istituzioni, cittadini Italiani e stranieri, politici nostrani ed autorevoli membri del parlamento Europeo.
Il mondo intero conosce la sua arroganza, la sua falsità, e sa bene che ella per appesantire le sue bugie non avversa giurare sui suoi figli, d’altronde ritengo non sappia e non voglia conoscere neanche lontanamente quello che è il valore del rispetto della verità e di un giuramento o di una semplice promessa.
Ciò detto Cav. Silvio Berlusconi, ripeto lei è il Presidente del consiglio Italiano, non può quindi permettersi simili infantili atteggiamenti e l’averci abituato a essi, non la esime dal chiedere scusa o dal porvi rimedio.
Ed è proprio a tal proposito che le chiedo di riflettere, di comportarsi per una volta nella sua vita da uomo delle istituzioni e non da pubblicitario, vuole sconfiggere il cancro? È così pieno di se da credere che i ricercatori che hanno dato tutta una vita allo studio di una cura non sapessero fare il proprio mestiere e che nulla può il mondo oncologico senza l’aiuto di Silvio Berlusconi?…
Bene Signor Presidente del Consiglio, allora ci dimostri le sue capacità, la sua creatività, la sua intelligenza, inizi con il ridare i fondi alla ricerca che il suo governo ha tagliato, anzi, dimostri la sua grandezza, li aumenti come mai nessun governo ha fatto sin ora, magari prendendo i fondi dallo stipendio dei parlamentari, così da coinvolgere il mondo politico tutto in questa battaglia.
Indica una ricerca su quelle che sono le maggiori cause di cancro nell’uomo, e quando avrà scoperto che quel che si dice da decenni è vero, che quel che urla Beppe Grillo nelle piazze, quel pazzo personaggio da spettacolo come lo definisce lei e la sua maggioranza, guarda caso, ha ragione, beh allora inizi a rispettarlo quest’ambiente.
Faccia non uno, ma dieci passi indietro sul nucleare, poiché oltre ad inquinare l’ambiente con scorie radioattive, non ha neanche alcun vantaggio monetario, è oramai una tecnologia vecchia, antiquata, superata, faccia rientrare il premio nobel per la fisica Carlo Rubbia sostenitore di centrali solari termodinamiche a concentrazione desertiche (Csp, concentrated solar power) in grado di produrre e inviare centinaia di giga watt di potenza fin nel nord-Europa, oltre a soddisfare i consumi locali, pensi a quanto potere,… “ Silvio Berlusconi, l’uomo che ha cambiato le sorti dell’energia mondiale”.
Faccia sì che i nostri figli non mangino mozzarelle di bufala alla diossina, oltre ad avere un sapore disgustoso fanno venire il cancro, e allora rialzi il grande enorme tappeto campano sotto cui ha buttato tutti i rifiuti; sono quelli che fanno venire il cancro, se impegni a promuovere una VERA raccolta differenziata e a fare VERI termovalorizzatori funzionanti, oltre ad aver dato una mano a sconfiggere il cancro scoprirà che con i rifiuti ci si può anche fare del denaro.
Ed infine se mi posso ancora permettere un suggerimento Sig. Presidente del Consiglio, lasci stare la lotta con la magistratura, i giudici non l’hanno con lei, ma con la sua disonestà,con i suoi reati, promulghi leggi che condannino in modo ineccepibile lo smaltimento abusivo di rifiuti tossici, dimostri di avere veramente a cuore la salute dei cittadini Italiani e dia un segno di ravvedimento, magari eliminando quelle leggi che per salvare lei e i suoi adepti cala come una mannaia sui processi in corso per disastro doloso, permettendo di fatto ai responsabili di migliaia di morti per cancro di farla franca in nome del Dio denaro e del Dio Berlusconi.
Vede Sig. Presidente del Consiglio? Ne avrebbe solo da guadagnare, supererebbe per notorietà anche il Presidente degli Stati Uniti, passerebbe alla storia non come il peggior Presidente Italiano mai esistito, ma come Il miglior presidente del mondo.
So bene Sig. Presidente Silvio Berlusconi che questo non accadrà mai, che lei è abituato a censurare tutto e tutti, anche se stesso, (visto che lei non legge i giornali, non si informa, e vuole leggere esclusivamente ciò che da solo si scrive) non leggerà mai questa missiva e che soprattutto dovesse ciò accidentalmente accadere non ha le facoltà mentali per poterne cogliere il significato.
Se le è apparso che i toni utilizzati in questa messaggio scritto siano irriverenti me ne scuso, poiché non volevo essere irriverente nei confronti dell’istituzione da lei rappresentata, altresì ho dovuto trattenere l’irritazione e la collera che provo verso la sua persona, che disprezzo profondamente, avendo ella tutti i peggior difetti che un uomo possa avere, la mia irriverenza è da indirizzare quindi esclusivamente alla sua persona, mentre il mio più profondo disappunto politico al suo governo del fare.. fare esclusivamente gli interessi propri e degli adepti, passando sopra tutto e tutti, anche sulla sofferenza provocata da una terribile e mortale malattia quale il cancro.
Con la più totale e assoluta disistima
Gaetano Cinnirella

Annunci

Autore: laconoscenzarendeliberi

per favorire l'incontro di idee anche diverse

21 thoughts on “Egregio Presidente del Consiglio Cav. Silvio Berlusconi, mi rivolgo a lei da cittadino Italiano malato di cancro

  1. Non la legge. Se per caso la leggesse farebbe finta di nulla, e , se per caso affiorasse anche minimo un segnale di coscienza, evocherebbe il solito complotto comunista contro . Non si accorgerebbe, neppure indicandoglielo a dito, del dolore autentico provocato dalle sue dichiarazioni che esonda da quelle righe. Questo sig. cavaliere non è in grado di comprendere questi sentimenti: la sua infinita presunzione di infallibilità non lo permette. !!!! L’ offeso è lui!!!!

  2. una lettera perfetta, commovente e dura…l’ho messa nei miei srgnalibri…la userò …lui non legge, o perlomeno non capisce…figurati i suoi adoranti servi!…ma ci proverò!

  3. Ho trovato questi commenti su oknotizie e li ripropongo qui

    Questa lettera la sottoscrivo anche io; lui può anche non leggerla, ma peserà comunque sulla sua coscienza come un macigno! Le centrali se le può fare nella sua casa di Arcore e bruciarci anche la mondezza campana!
    Malta 94

    Signor Presidente del Consiglio lei si chiederà perché scriverle oggi e non subito, perché aspettare giorni, la risposta è semplice, o meglio, le risposte Presidente, sì perché le risposte semplici sono due. In primis, ero troppo adirato per esprimermi correttamente e raffinatamente, senza lasciarmi andare a improperi che la sua figura istituzionale non dovrebbero meritare, la seconda è che speravo, mi auguravo, un suo ripensamento, un tentativo di commento, di delucidazione tale da mascherare almeno agli occhi del mondo oncologico, quella che nient’altro era che l’ennesima enorme stupidaggine mascherata da meschino proclama politico.
    Ciò detto Cav. Silvio Berlusconi, ripeto lei è il Presidente del consiglio Italiano, non può quindi permettersi simili infantili atteggiamenti e l’averci abituato a essi, non la esime dal chiedere scusa o dal porvi rimedio. Ed è proprio a tal proposito che le chiedo di riflettere, di comportarsi per una volta nella sua vita da uomo delle istituzioni e non da pubblicitario, vuole sconfiggere il cancro? È così pieno di se da credere che i ricercatori che hanno dato tutta una vita allo studio di una cura non sapessero fare il proprio mestiere e che nulla può il mondo oncologico senza l’aiuto di Silvio Berlusconi?…
    M.Luisa

    • Mi associo completamente con quanto scrtto dal sig. gaetano cinnirella in quanto pure io malato di cancrco mi sono indignato profondamente per quanto dichiarato dal cav. berlusconi

  4. mi complimento con chi ha scritto questa lettera, è veramente condivisibile

  5. Gaetano ha scritto proprio le parole che avevo in mente io che ho appena perso mia madre a causa del cancro.

    —Alex

  6. Anche io mi associo totalmente a quanto scritto da sig. Gaetano.Ha espresso in pieno tutto quello ( e anche molto di più !) che vorrei dire al nostro presidende Berlusconi.Purtroppo lui non leggerà mai questa lettera, in quanto legge e ascolta solo se stesso…

  7. mi disgusta il fatto che ogni piccola parola o frase che viene detta da Berlusconi sia manipolata .un dato e certo :il popolo lo vuole perche fa…non mangia non ne ha bisogno mentre la politica di sinistra o altro devono mangiare…mangiare

    • a me disgusti tu che non comprendi le sofferenze
      fai schifo

    • Purtroppo per le tue certezze la frase in questione è stata pronunciata, testuali parole. Non è frutto di un’interpretazione giornalistica. Se t’impegni la puoi trovare su You Tube.

      Ancora a proposito delle tue certezze (sempre ammesso che tu non sia un troll): hai veramente l’assoluta certezza che Berlusconi non “mangi” sulla politica?

      Come si spiegano allora i suoi redditi 2009 aumentati in tempo di crisi?
      E tutte le leggi fatte approvare a suo esclusivo uso e consumo?
      Credere che il sig. B. lo faccia esclusivamente per amor di patria è francamente da ingenui, come lo sarebbe crederlo di qualsiasi altro politico, di destra o di sinistra.

      Ti volevo offrire uno spunto di riflessione: mio nonno usava dire che più uno è ricco e più soldi vorrebbe. Credo calzi a pennello al sig. B.

      —Alex

      • PS = il “popolo” come lo chiami tu è meno di 1/3 dell’elettorato…
        Ai restanti 2/3 il sig. B. resta allegramente sui coglioni…
        Solo la stupidità e la pochezza delle opposizioni lo tengono a palazzo Chigi

  8. spiega perchè parli di manipolazione: ha detto o no quella frase?
    La trovi ua frase normale?

  9. mi associo: ammalata mi sono profondamente indignata

  10. io in confronto di tutte le dicerie mi voglio congratula
    con il Presidente per primo che porta avanti il mandato x
    i 5 anni in più inconfrondo di altri politici le cose li porta bene avanti come il grosso problemo della citta dell’Aquila cioche il bellice è ancora li per essere rifa
    to solo una cosa se mi consente Presidente bisognava fare
    il controllo della corretezza dei prezzi all’origgine dela moneta attuale o altro si di poter eviare per torna
    re come eravamo prima che il bologniese ci portava nel disastro che ci porto.rammenta di ridurre gli stipendi ai politici prima chè ci troviamo in un tunel al buio.

  11. Presidente lo svolgimento della riduzione agli esuberi ci stà molto bene avanti per far si eguagliare il più possi
    bile lo spreco prima che ci inseriamo in un qunicolo che non possiamo più tornare in dietro.Non sia possibile che uno prenda duecento in confrondo a uno che neà al mese venti mila a più eguagliare per portare avanti la econo
    mia globale quindi egugliare presto altrimenti sarà molto tardi per tutti noi mio Presidente da farlo no quado prima ma subbito prime del crak nostro globbale tagliamo gli sprechi superflui e tutto adrà bene anzi benissimo grazie di tutto glielo dice un Italiano vero

  12. Presidente lo ha visto che lo zero non serve da solo con lui ci vuole un cosa congreta non una cosa astratta come
    per appunto lo zero omeglio anno zr non à mai dato di nulla già da Brussel e difatti lo inviarono allo zero infinito con insieme il travaglino molto piccolino per dire cio che diceva invano sembre,mediogri a zcuola venivano messi da parte bisogna pensare alle persone validi certo non posso pensare ancora speriamo che i residui dei rossi spariscono del tutto ma pur troppo siamo costretti nel subbirci ancora gli intrusi attiali.

  13. , forse vado fuori tema, ma visto che viaggio il mondo intero desidero dire la mia a riguarda Berlusconi, per me e per tante altre persone dello spettacolo specialmente uomini di mondo, Belusconi viene considerato un DRITTO, meglio di Cavour i suoi colleghi esteri lo ammirano per il suo carisma e lo ascoltano, al contrario del nostro povero Prodi che ancra oggi lo rimproverano di aver appoggiato RomaniA e bulgaria ad entrare nella UE con
    le conseguenze che tuttora si fanno sentire, io non sono razzista ma le due nazioni di gitani non erano ancora pronte ad entrare in europa sicuramente era necessario aspettare ancora una ventina d’anni, a parte questo Prodi per i suoi colleghi esteri era insignificante (sentito dire da miei colleghi) spesso ridicolizzato che mi facevano imbestialire. Spero solo che Berlusconi rimanga al potere ancora per lungo tempo solo cosi quando mi esibisco all’estero
    posso vantarmi che al potere abbiamo un gran figlio di
    p… (detto in senso di intelligenza furbizia e vero uomo)

  14. Silvio venitemi ad aiutarmi sono stato vittima di un allagamento e il comune non si interessa a risolvere il problema siamo tutti nelle vostre mani datecii un aiuto evento strada di via mar tirreno pontecagnano provincia ( sa ) grazie poi vi daro’altre notizie su questo territorio

  15. Pingback: Lettera di un malato di cancro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...