LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Ecco perchè Berlusconi non esclude elezioni anticipate in autunno

6 commenti

Bologna, 21 mar. – (Adnkronos) – A Bologna “non ho nulla in contrario ad elezioni anticipate in autunno“. A sostenerlo il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, oggi a Bologna per una conferenza stampa alla vigilia delle elezioni regionali del 28 e 29 marzo. Dopo avere ricordato che si tratta di un “problema che compete il ministro degli Interni” che sicuramente si dovranno “verificare le possibilita‘”, il premier ha ribadito “propendo per l’anticipazione delle elezioni

E’ un ridicolo caudillo ma non è stupido, sente l’aria che tira meglio e prima dei suoi servi adoranti.

Ed allora come un pokerista rilancia in perdita puntando tutto sulla prossima mano.

Un regime autoritario: questo è quel che vale la prossima mano di poker. Non che nei fatti non lo sia già  – autoritario –   ma gli serve più potere formale e meno vincoli costituzionali.

E’ il salto di qualità, se così si può dire, della politica berlusconiana. Il discorso che il capo bastone, sarebbe osceno definirlo come presidente del consiglio, premier, statista e altre menate, ha fatto a Piazza San Giovanni non nasce per caso. E’ il segno che punta al potere assoluto, in tempi rapidi.

Berlusconi ha  più senso della realtà dei suoi cortigiani. Ha visto che quella piazza non era proprio il meglio che si poteva desiderare. Dietro il grande palco, del resto, i volti di ministri e sottosegretari, rivelavano che il “popolo della libertà” aveva preferito rimanere a casa.

Anche davanti al palco  c’era un popolo riottoso e poco disponibile, senza contare le numerose comparse a pagamento e le majorette.

Insomma il bagno di folla non c’é stato.

Chi faceva buon viso a cattiva sorte erano i coordinatori del Pdl,  quel Verdini, sì quello il cui nome compare nelle vicende di “ appaltopoli,”  La Russa, sempre più spiritato ( si comporta come un Farinacci dei  tempi  repubblichini ),  i responsabili della organizzazione che sparavano dal palco bugie  a piene mani.

Nell’aria c’è il sentore, che la  manica di servi e cortigiani è  incapace di fiutare. del  pericolo. Ed allora: battute sul presidezialismo, annullamento di Fini e dei suoi, rinsaldo dell’alleanza con Bossi.

Ora è la nostra casa, la  costituzione ad essere in pericolo. Essa  subirà il peggio del peggio proprio nei prossimi mesi, specialmente se le regionali saranno, come sembra, una battuta d’arresto per la pdl, partito in realtà morto in fasce in questi giorni…

Lascia ai suoi scherri più incapaci la vergogna di attaccare la polizia di stato sui numeri della manifestazione, smarcandosi dicendo”sui numeri ognuno dice quel che gli pare”,

Ammette di aver perso sette punti nei sondaggi, però continua a gonfiarli dicendo si esser passato da 68% di gradimento al 61%, leader “unico al mondo per popolarità“.

Le anticipazioni sulle rovine che avrebbe provocato la caduta del cinghiale cadendo paiono dimostrarsi esatte e purtoppo è giunta quella fase. Sta ora a noi far di tutto per salvare la nostra casa.

Qualcosa si è mosso nella società e tutti sappiamo che la Costituzione vive proprio grazie al sostegno e alla capacità di identificazione dei cittadini. È una novità non da poco, soprattutto dopo anni di ossessivo martellamento contro la Costituzione. Oggi la politica dell’opposizione dev’essere tutta politica “costituzionale”. Dopo tante ricerche di identità inventate o costruite per escludere, sarebbe un buon segno se la comune identità costituzionale venisse assunta come la leva per cercar di uscire da una crisi che, altrimenti, davvero ci porterebbe, in modo sempre meno strisciante, a un cambiamento di regime”. Stefano Rodotà su Repubblica, 9 marzo 2010.

Crazyhorse70

Annunci

6 thoughts on “Ecco perchè Berlusconi non esclude elezioni anticipate in autunno

  1. sapendo in partenza che le perderà cosa farà???

    brogli?? colpo di stato militare?? fuggira??

    perchè non se ne va lo abbiamo capito che non se ne va??

  2. E’ il canto del ladrocinio!

  3. Vedo pià un’altro disegno che fa da sfondo al piano di Riforme annunciato proprio in questi giorni.

    Mi riferisco in particolare alla Riforma della Costituzione che comprende, (che strano ?) l’elezione diretta del Capo dello stato.
    Chi potrebbe essere in questo caso il possibile nuovo Presidente?
    A chi indovina, in premio, un lecca lecca gigante già succhiato nientepopodimeno che da mister B.

  4. vabbè, ma x fare la (contro)riforma (in)costituzionale ci vogliono i numeri, che non ha, in parlamento…a meno che qlc “oppositore2 nn faccia qlc bella pensata tipo bicamerale di d’alema!?!

    salute&fraternità

  5. anche il Times sottolinea lo stesso pericolo “Silvio Berlusconi to push for change to Italian constitution for greater powers”

  6. non mi piace il governo berlusconi!!! ma l’ho votato! perchè a sinistra non c’è più una politica fatta per l'”Italiano”!!!! orami a sinistra si pensa solo a come far venire in talia quanti più stranieri possibili, dandogli casa chiese e lavoro!!! ecco perchè berlusconi ha stravinto!
    se si dovesse andare a votare in ottobre….vincerà ancora la destra! anche perchè a sinistra non vedo cambiamenti di programma! prima lo straniero e poi l’italiano! quando invece sarebbe: prima l’italiano e basta! (siamo in italia!!! o no???) lo straniero se vogliamo aiutarlo, facciamolo pure ma a CASA SUA!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...