LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Il peggior governo di corrotti mafiosi ed incapaci ci sta conducendo al baratro

17 commenti

Qui a sinistra la “grande partecipazione di massa”  del popolo della destra romana alla protesta contro la “burocrazia,  i radicali violenti ed il  destino cinico e baro” per la esclusione della lista PDL e del listino collegato alla Polverini.

La quale farebbe bene, come dice lo sbirro Lorenzo qui sotto nel suo post, a prendersela coi suoi ed a smuovere quelle 4 rotelle che ha nel cervello per capire chi come e  perché la stanno fottendo.

E’ vero che i fascisti han più dimestichezza con bastoni e manganelli che con le procedure democratiche, ma anche i vecchietti in fila per ore all’INPS riescono ad entrare in orario negli uffici pubblici ed a consegnare in tempo la domanda per la pensione…

Intanto è il caso di non farsi troppo distrarre dalle loro chiacchiere lamentose e ricominciare ad occuparsi di economia e problemi concreti.

Il governo degli scandali, della corruzione, della mafia e degli incapaci ci sta conducendo allegramente e nel silenzio dei media di regime al collasso economico e sociale.

Questo è un fatto , con il quale bisogna fare i conti, nel senso di organizzarsi per porre riomedio alla situazione.

Non si capisce come possano ancora difendersi questi gran ladroni: in due anni sono riusciti a fare in fretta e senza problemi solo le leggine ad berlusconem, rimandando ogni altra cosa chissà a quando e litigando su tutto.

Le retribuzioni han perso tantissimo potere d’acquisto ma l’idea di togliere qualcosa delle tasse che appesantiscono la busta paga a questi delinquenti politici non è mai passata per la testa.

La notizia di ieri è che al Senato hanno modificato nella sostanza l’art. 18 dello statuto dei lavoratori per cui non sarà più un giudice a valutare la “giusta causa” dei licenziamenti ma sarà un arbitro a decidere secondo “equità”. Quando il capo dei cialtroni ci ha provato alla luce del sole anni fa ci ha sbattuto il muso ( 3 milioni di lavoratori al Circo Massimo con Cofferati) ora ci riprova di nascosto aggirando lo statuto.  Magari ci riesce pure , conoscendo le idee moderate della cosidetta opposizione…

Non c’é paese al mondo che con questi dati non vedrebbe milioni di persone in piazza per contrastare un tale governo. Eppure secondo i sondaggi c’é ancora qualche scemo o qualche “cialtrone” che  voterebbe questi delinquenti e che dobbiamo sentitamente ringraziare per questa vergogna unica al mondo.

Ecco i dati ripresi, anzi copiati ed incollati dal Pompiere della Sera.  Ho preso i dati del giornale della vera destra economica proprio per non perder tempo con stupide contestazioni sulle fonti  promosse da qualche provocatore adoratore del banana.

Dal Corriere della Sera- Economia

_____________________

ROMA – Aumenta la pressione fiscale e la disoccupazione (che tocca il record dal 2004), mentre crolla il prodotto interno lordo (-5%, mai così male da quasi 40 anni) e il saldo primario per la prima volta dal 1991 è negativo. Lo comunica l’Istat nei Conti economici nazionali dell’anno appena trascorso.

DISOCCUPAZIONE – A gennaio è la disoccupazione è giunta all’8,6%, in crescita dall’8,5% dello scorso dicembre. Il numero delle persone in cerca di occupazione a gennaio è risultata pari a 2.144.000. Lo comunica l’Istat sulla base dei dati provvisori e destagionalizzati, sottolineando che è il dato peggiore da gennaio 2004, inizio delle serie storiche, quando era stato rilevato all’8,3%. A gennaio 2010 la variazione congiunturale è sostanzialmente nulla, ma il dato complessivo è in aumento dell’1,3% rispetto allo stesso mese del 2009. Sono pari a 307 mila le persone occupate perse rispetto a un anno fa. Il numero delle persone in cerca di occupazione a gennaio risulta in crescita dello 0,2% (+5 mila) rispetto al mese precedente e del 18,5% (+334 mila) rispetto a gennaio 2009. Si tratta dell’ottavo incremento su base mensile consecutivo. La disoccupazione giovanile si colloca al 26,8%. Il tasso di disoccupazione giovanile cresce di 0,3 punti percentuali rispetto al mese precedente e di 2,6 punti percentuali su base annua.

PIL -5% – Il prodotto interno lordo (Pil) italiano nel 2009 è diminuito del 5%. Lo segnala l’Istat precisando che si tratta del dato peggiore dal 1971, dall’inizio cioè della serie storica. Le ultime previsioni di governo, indicate nell’aggiornamento al Programma di stabilità italiano, indicavano un Pil in calo del 4,8%. Nella stima provvisoria il Pil aveva registrato una diminunizione del 4,9%. L’Istat ha anche rivisto al ribasso le stime 2007 e 2008: rispettivamente da +1,6% a +1,5% e da -1% a -1,3%.

INDEBITAMENTO – L’indebitamento netto delle amministrazioni pubbliche (deficit/Pil) calcolato ai fini del Trattato di Maastricht è stato pari al 5,3%, superiore a quello registrato nell’anno precedente, che fu pari al 2,7%. In valore assoluto l’indebitamento netto è aumentato di circa 38,2 miliardi di euro, attestandosi a 80,8 miliardi di euro. Lo comunica l’Istat rilevando che per la prima volta dal 1991 il saldo primario (indebitamento netto al netto della spesa per interessi) è risultato negativo: pari allo 0,6% del Pil, inferiore di oltre 3 punti rispetto al livello positivo raggiunti nel 2008 (2,5%). Il debito pubblico dell’Italia è volato a quota 115,8% al termine del 2009 sulla base dell’ultime stime elaborate dalla Banca d’Italia che indicavano un debito a 1.761,191 miliardi di euro.

FISCO – La pressione fiscale sale al 43,2% del Pil, in salita dal 42,9% del 2008. Tale risultato – spiega l’Istat – è l`effetto di una riduzione del Pil superiore a quella complessivamente registrata dal gettito fiscale e parafiscale, la cui dinamica negativa (-2,3%) è stata attenuata da quella, in forte aumento, delle imposte in conto capitale (cresciute in valore assoluto di quasi 12 miliardi di euro). Le imposte dirette sono diminuite del 7,1%, quelle indirette del 4,2% e i contributi sociali effettivi dello 0,5%. L`andamento di questi ultimi riflette la tenuta delle retribuzioni lorde, dovuta alla lieve crescita dell`importo medio pro-capite, che ha parzialmente compensato la flessione dell`occupazione.

ENTRATE – Nel 2009 le entrate totali, pari al 47,2% del Pil, sono diminuite dell’1,9% rispetto all’anno precedente. Nel 2008 erano cresciute dell’1,1%. Le uscite totali sono risultate pari al 52,5% del Pil (49,4% nel 2008), con una variazione del +3,1% rispetto all’anno precedente.

CONSUMI – Nel 2009 si è registrata una contrazione in termini reali dell’1,2% dei consumi finali nazionali, secondo i dati Istat, e in particolare una flessione dell’1,8% per la spesa delle famiglie residenti, un incremento dello 0,6% per la spesa delle amministrazioni pubbliche e un rialzo dell’1,1% per le istituzioni sociali private. La flessione dei consumi privati interni è stata pari all’1,9%. Per quanto riguarda i redditi da lavoro dipendente e le retribuzioni lorde sono diminuiti dello 0,6%.

_________________________

Dati impressionanti, ma è ancora più impressionante vedere poca rabbia e contestazione in giro, anche se a L’Aquila, pur in ritardo, hanno cominciato a capire di essere stati fregati e si stanno mobilitando.

Mi impressiona veramente che ancora non ci siano migliaia di persone ad inseguirli a bastonate o almeno a monetine, come successe al loro amico latitante Bettino Craxi.

Ma forse inizia ad esserci qualche segnale, finalmente.

Finchè non riprende la lotta di classe niente si smuove in questo paese :   solo noi operai, come un tempo, possiamo essere motori del cambiamento. Se aspettiamo che questa piccola borghesia di svegli dall’incanto televisivo stiamo freschi!

Rilanciamo le lotte!!!

Bertoldino

Annunci

Autore: laconoscenzarendeliberi

per favorire l'incontro di idee anche diverse

17 thoughts on “Il peggior governo di corrotti mafiosi ed incapaci ci sta conducendo al baratro

  1. stan ballando sul titanic

  2. io credo che costoro siano contenti di distrarre la gente con qualsiasi notizia – anche la più negativa e svantaggiosa per la destra – pur di non condurre un dibattito politico “normale” in parlamento, nei media e nelle piazze, dibattito da dove uscirebbero sconfitti.
    Ciò per una serie di motivi:
    – hanno capito che spira da anni un vento favorevole ai valori dell’attuale destra e che conviene far finta di essere antipolitici,quando serve
    – inoltre il controllo dei media quasi totale li soccorre in caso di bisogno.
    – anche un fatto negativo funziona o viene fatto funzionare come innoquo e distraente, alla fine si parla comunque a livello di pettegolezzo, senza indignazione nè vera opposizione
    – anzi spesso le “chiacchiere calunniose” finiscono per far comunque levitare i consensi.
    – in tal modo si fan passare in cavalleria una serie di provvedimenti ( sulla costituzione, sulla giustizia, sulla economia ) che interessano il premier, i suoi famigli ed il suo gruppo.
    – ciò avviene senza discussione, nel silenzio compiaciuto di quasi tutti i protagonisti
    – quando qualcuno si sofferma a fotografare la realtà ecco che in aiuto accade qualcosa di distrante che avvantaggia il premier

  3. Pingback: Il peggior governo di corrotti mafiosi ed incapaci ci sta …

  4. Nessuno si indigna più.
    La cosa che più colpisce non è tanto l’incapacità della destra – avere il vento in poppa della opiione pubblica non significa saper governare: ogni tanto urlano e comandano, ma non governano – la l’assefuazione , l’amorfia della gente…

  5. ancora con la lotta di classe… sei un po’ antico amico, ci basterebbe solo un po’ di difesa dei salari e dei diritti
    senza tante chiacchiere e rivoluzioni

  6. ARIDATECE GLI AVVERSARI
    – anche se incapaci ed inetti e tutto quel che è successo sia colpa loro –
    vogliamo batterli col voto…
    forse non sarò molto popolare ma penso che la situazione dovremmo sbloccarla con una iniziativa proveniente da questa parte , dall’opposizionei nsomma.
    Mi rioferisco ai fatti contingenti di queste ore :
    premesso che condivido tutte le critiche sulle deficienze del centrodestra e sulla protervia di voler pretendere aiutini in extremis – persino da Napolitano che non c’entra nulla –
    non credo sia proponibile andare alle lezioni regionali in questa situazione “monca”
    e scommetto con chiunque che se i giudici amministrativi daranno torto ai “deficienti”
    il governo studierà qiualcosa per risolvere
    quel che è un problema per loro ma
    tutto sommato anche per tutti gli altri
    speriamo solo che non dia l’idea del pasticcio di parte
    ma che almeno – con un concerto di entrambe le parti che lo renda accettabile – salvi i diritti di tutti
    insomma alla fine direi:
    ARIDATECE GLI AVVERSARI!!!

  7. mi sembra che all’autore sfugga il fatto che esiste una crisi economica MONDIALE e che buona parte delle nostre aziende producono per i paesi stranieri, che non comperano.

    I dati presentati dal Corriere denunciano un paese in difficoltà, che con il terzo debito pubblico mondiale ha fatto l’unica cosa possibile, ovvero contenere il più possibile il debito.

    Oltre che pubblicare i pezzi del Corriere bisognerebbe anche capirli, non mi sembra che i PIGS (Portogallo, Grecia, Irlanda e Spagna) viaggino meglio di noi ma il contrario, non mi sembra che la nostra disoccupazione sia uguale a quella inglese, tedesca o francese.

    Ma chiaramente questo, all’autore che invoca ancora il marxismo, non interessa.

    E’ chiaro.

    Il fallimento Lehman Brothers, il fatto che la Grecia sia entrata nell’euro nascondendo il debito pubblico facendo dei derivati, che a livello MONDIALE abbiamo avuto il PIL della Seconda Guerra Mondiale, questo chiaramente è sfuggito.

    C’è stata la guerra mondiale in questi due anni.

    Le armi sono state i soldi.

    Il risultato?

    La Cina si è comperata il debito pubblico che abbiamo emesso noi e gli USA, aziende automobilistiche ed orgogli nazionali.

    Ed ha vinto la guerra mondiale.

    Perchè visto che è alla Cina che noi, tutti gli europei e gli americani, dobbiamo i soldi, chiaramente è cambiato il nostro potere contrattuale.

    Che ci sia su Berlusconi o Bersani, nella pratica non cambiava un beneamato cazzo, perchè noi Europa, a livello mondo, con il debito in mano alla Cina ed ai Paesi Arabi, non contiamo un cazzo.

    Mi auguro di essere comprensibile all’autore ed ai vari fans che ha visto il livello sia dei pezzi che dei commenti, ma scriverlo in maniera più chiara mi era impossibile.

    • le tue giustificazioni del governo attuale sono ridicole : siamo tornati al livello degli anni’70 e torneremo a salire al livelo pre crisi fra 5 o sei anni.
      Il tuo amico liberista tremonti – non ricordi cosa diceva nel 2002 sui derivati? – è un grande incapace.
      Non posso immagnare cosa avrewste detto sul governo Prodi con la metà delle brutte notizie e delle defailances di questo governo.
      I sondaggi vi danno giù ed alle regionali avrete la prima “verifica”

  8. quel che ha fatto questo governo è stato solo dar soldi a chi ne già troppi, compresa la mafia , con lo scudo fiscale
    è aumentata LA PRESSIONE FISCALE, nonostante decenni di promesse ed illusioni, e sono diminuite le retribuzioni, già le più “povere” d’europa.
    Le na
    Banche, assicurazioni e furbetti del quartierino continuano a ” far quel che cazzo gli pare” – fedeli al motto imperante del popolo delle libertà – , il governoha regalato condoni in ogni attività, sviluppando la illegalità anche con i comportamenti personali del premier.
    Centinaia di deputati occupano il parlamento solo per far leggi e leggine e salvare il culo del tuo boss.
    Decine di onorevoli condannati ed indagati, specie tra i vostri, bivaccano fra i banchi impuniti.
    Di Girolamo schifoso mafioso applaudito perchè per evitare la gogna – giusta – dell’espilsione ha anticipato tutti andandosene fra i cori di consenso della destra.
    La recente vicenda delle presentazioni delle liste poi ha fatto ridere tutta italia , specie quando , in queste ore, invece di piangere le proprie incapacità – pensate un po’ come la polverini potrebbe sgovernare il Lazio…- avete attaccato chi ha solo fatto applicare la legge.
    Che come è noto per voi è un optional…
    Ciò non toglie che anch’io pensi come crazyhorse che alla fine ci sarà un interventoi dall’alto per supplire alle vostre conclamate incapacità lombarde e laziali data l’insostenibilità di elezioni così monche.
    ma la figuraccia resta scritta nella storia.
    Quanto alle elezioni vedoi da diversi commenti amnce in altri post che cominciate ad accontentarvi di perdere di poco, ah ah ah
    fino a poco tempo fa minacciavate sconquassi allelezioni anche qua dentro
    insomma io al posto tuo un po’ mi vergognerei, panattoni
    ridicoli , senza dignità , incapaci , corrotti ed alleati alla mafia
    il peggior governo del dopoguerra, senza alcun dubbio
    anche per questi italiani sonnolenti ed abulici è troppo!!!

    • come avrebbe gestito MEGLIO la crisi un governo di sinistra? cose concrete e non le stronzate che hai scritto sopra, che non hanno risposto al mio commento ma svicolato

      • Con i se non si fa la storia, Marco. VOI siete al governo adesso, e adesso NOI abbiamo tutto il diritto di fare critiche.
        Troppo comodo dire “cosa avreste fatto voi”.
        Noi abbiamo governato dal 95 al 2000, e per 20 mesi tra il 2006 e il 2008. In ambedue i periodi, i dati dell’economia, e della competitività italiana, sono andati di gran lunga meglio di quando avete governato voi (2001-2006)

        • infatti il culo di avere mentre eravamo al governo le Twin Towers, la crisi mondiale, la guerra del goldo ed il terremoto dell’Aquila l’abbiamo avuto noi….

          • ma fai silenzio: in lombardia avete un tal formigoni che è riuscito ad arrivare in ritardo anche quando ha presentato il ricorso
            siete ipocriti
            la lega ha preso in giro formigoni e polverini per giorni, dicendo che erano incapaci, ora si son fatti due conti e
            appoggiano le proteste
            contro chi?
            contro se stessi, ah ah ah
            PDL: POLLI DELLA LIBERTA’mi sembra il titolo di LIVERO e non dell’UNITA’, o sbaglio?

          • Non fare il pesce in barile, quelle sfighe le hanno avute tutti, e l’Italia andava peggio degli altri. Io poi ho parlato anche di competitività. L’Italia con voi ne ha persa, con noi ne guadagnava.

  9. hai detto bene “il culo”…
    perchè nelle disgrazie emergenziali è uscito fuori:

    1) il pagliaccio che ha fatto campagna elettorale andando per mesi tutti i giorni a L’Aquila a promettere e non mantenere (finalmente si stanno svegliando anche lì ed infatti il pagliaccio non si fa più vedere in abruzzo, ma manda Letta)

    2)nelle emergenze si saltano i controlli si creano i miti dell’uomo del “fare” e si tira su un bel sistema corrotto nascosto dietro il “fare”
    purtroppo per voi esistono leggi controlli e magistratura e
    per fortuna per noi voi ci sbattete il muso contro
    sempre
    Negli anni ’90 il governo Prodi – Ciampi che ci fece rientrare in europa – mentre la destra di allora voleva starne fuori ( pensa dove saremmo ora se fossimo rimasti fuori dall’europa come i tuoi dicevano allora…) – fece molto meglio ed in pochissimo tempo
    voi goverbate ornai da 9 anni e non siete capaci di far nulla che non siano malefatte
    sei tu che svicoli e scappi
    le vostre incapacità sono tali che vi capita addirittura di manifestare contro voi stessi come in questi giorni!!!

  10. In risposta a Marco Panattoni, vorrei precisare che le Twin tower, l’Aquila, la crisi mondiale ecc. non sono disgrazie, ma la SFIGA che porta berlusconi ogni volta che va al governo; potrei aggiungere anche gli europei di calcio, le medaglie vinte a Berlino, l’ultima performance dello sci azurro in canada. Marco Masini per molto meno è stato isolato, non riesco a capire come un popolo superstizioso come il nostro si ostini a votarlo! Comuque siamo messi molto meglio della Nigeria, Congo ed altri paesi; ma mi VERGOGNO di essere Italiano. In ogni caso sono contento dei licenziamenti a Termine Imerese perchè tutta la sicilia è nelle mani del PDL e spero che la mancanza di lavoro lasci più tempo per pensare alla politica Liberale del governo e qualora ne siano ancora soddisfatti, continuino a votarlo. Questa è la politica del fare. Spero anche nella centrale nucleare a Latina, perchè così avrò luce meno cara. Le centrali solari ed eoliche, lasciamole ai Tedeschi, a noi non servono. Per fortuna che lavoro per una ditta Tedesca che non ha nulla a che fare con quel presidente che il “mondo” ci invidia, ma nessuno se prende perchè PORTA SFIGA

  11. Pingback: Sbagliano tutto ciò che potevano sbagliare: una fiera dell’orrore a cui partecipa anche il Colle… « LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...