LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Un appello al Presidente della Repubblica

3 commenti

L’Italia che cambia. Un appello a Giorgio Napolitano

Il nostro è un caloroso invito che rivolgiamo a chi ha una forte voglia di cambiare.

Leggete la nostra lettera aperta al Presidente della Repubblica e se vi convince date la vostra adesione.

Democrazia per l’Italia non è un partito, ma un’iniziativa libera e indipendente.

Siamo convinti che l’Italia si trovi in una vera e propria emergenza politica, economica, sociale, culturale ed etica. Di fronte all’immobilità ed al silenzio abbiamo deciso di fare qualcosa che speriamo possa servire al Paese.

Il 2 giugno 2010 vogliamo presentare questa lettera aperta al Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Una lettera per sottolineare la grave situazione del Paese e in cui si auspicano interventi, nell’ambito di ciò che stabilisce la nostra Costituzione.

Nel sito potete leggere interamente la lettera aperta.

Dobbiamo far presente alle Istituzioni che la situazione di molte persone è veramente difficile. Questa immensa sofferenza non è più sopportabile! Il dolore di molti giovani e non giovani senza lavoro, dei precari, dei pensionati con pensioni bassissime, delle famiglie che non riescono ad arrivare a fine mese è il nostro dolore esistenziale. Qualcosa bisogna fare! E’ necessario far emergere le voci di protesta di questi cittadini che soffrono in silenzio.

Dare il vostro consenso è facile: ciccate su “Sottoscrivi la lettera”, inserite il vostro nome, cognome ed il numero del documento di riconoscimento (è fondamentale per validare la vostra  adesione).

Seguiteci sul web e sui social network e… passate parola!

Chi siamo

Siamo semplici cittadini riuniti in un gruppo denominato Democrazia per l’Italia.

Siamo indipendenti da tutti i partiti e istituzioni. Nel comitato sono rappresentate varie professioni  e sono  presenti diversi giovani.

Il coordinatore di questa iniziativa è Gaetano Crocellà, di professione consulente aziendale, già dirigente industriale e promotore sociale. Un apporto particolare è stato dato da Giuseppe Ricca, imprenditore nel settore dell’innovazione tecnologica, sensibile ai problemi sociali e in particolare a quelli del lavoro.

Le persone che hanno dato vita a Democrazia per l’Italia:

Gaetano Crocellà – Consulente aziendale

Giuseppe Ricca – Imprenditore

Claudio Bistondi – Operaio

Alessandro Degioanni – Studente universitario

Alessandra Bevione – Studente universitario

Mario Chessa – Ricercatore

Marino Dalmolin – Artigiano

Bruno Guermandi – Pensionato

Donato Petricola – Dirigente

Vanda Puspan – Organizzatrice volontariato

Massimo Ruffino – Artigiano

Lucia Crocellà – Medico

Marco Tamietti – Funzionario

Giuliano Venir – Economista

Elena Ercole – Medico

Giovanni Mucciolo – Libraio

Segretaria Organizzativa
Inversi Cristina – Studentessa universitaria

Se vuoi partecipare anche tu scrivi una mail a demoxita@gmail.com

Democrazia per l’Italia

Annunci

Autore: francacorradini

essere pensante

3 thoughts on “Un appello al Presidente della Repubblica

  1. Appello molto rassegnato, direi quasi disperato…
    1° – Non capisco il referente: Napolitano è uomo di questa classe politica, forse un meno peggio, ma non sembra poter rappresentare colui che ha il coraggio di difendere i cittadini offesi e taglieggiati da questa classe politica antipopolare. Avrei creduto e seguito un Ciampi, uno Scalfaro, ma Napolitano non ha il carisma per scendere in campo con la forza e il prestigio necessario.
    2° – Il 2 giugno appare oggi talmente lontano e non corrisponde all’evolversi travolgente degli eventi politici. Il riferimento credibile doveva essere il 25 aprile.
    Forse il Popolo Viola riuscirà a convergere su una iniziativa nazionale che noi sardi abbiamo in animo di realizzare nelle terre del Sultano di “Monti di Mola” (come cantava il nostro grande concittadino acquisito Fabrizio de Andrè).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...