LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Difendiamo la Costituzione : sabato 30 gennaio SIT IN davanti alle prefetture di tutta Italia

15 commenti

Bandiere italiane, bandiere viola, copie della Costituzione, uomini sandiwch con gli articoli della legge fondamentale italiana, letture collettive del testo costituzionale……ecco  cosa vedrete sabato in molte città italiane.

Sabato 30 gennaio 2010

SIT-IN davanti alle prefetture

per difendere la Costituzione da possibili e ventilati attacchi.


Qui sotto un  simpatico video del popolo viola  milanese durante un volantinaggio .

Franca


Annunci

Autore: francacorradini

essere pensante

15 thoughts on “Difendiamo la Costituzione : sabato 30 gennaio SIT IN davanti alle prefetture di tutta Italia

  1. Art. 4

    La Repubblica riconosce a tutti i cittadini il diritto al lavoro e promuove le condizioni che rendano effettivo questo diritto.

    Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.

  2. Art. 3

    Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

    È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

  3. rIprendiamo il discorso interrotto
    dalla statuina dopo il NBD

  4. Art. 9

    La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica.

    Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione.

  5. La XII disposizione transitoria della Costituzione Italiana vieta la riorganizzazione, sotto qualsiasi forma, del disciolto partito fascista
    In base a questa disposizione, l’apologia del fascismo costituisce reato in quanto promuove la riorganizzazione del movimento fascista e denigra i valori di base della Costituzione.

  6. Se “il lancio del duomo” non è stato sufficiente, cosa si dovrà inventare ora il nostro attore del predellino?
    La domanda può sembrare la solita battuta satirica sul povero Silvio.
    Ma provate a valutarla seriamente, e provate a dare una risposta ponderata.
    Se qualcuno prova brividi per la schiena è forse perchè sta ripensando agli anni ’70-’80 quando accaddero cose allora difficili da interpretare. Dai mille attentati terroristici, alle BR, al rapimenti politici. E oggi sappiamo che ebbero una funzione determinante per arrestare le grandi lotte di massa.

    • mario
      il movimento in quegli anni non erea solo AUT.OP e molti
      già allora seppero capire la funzione della strategia della tensione di cui tu parli
      senza rinunciare alla lotta di classe ed entrare nella borghesia coi revisionisti di berlinguer
      ma anche senza cadere nella trappola reazionaria che colpì l’autonomia col teorema calogero del 7 aprile
      erano le posizioni dei compagni anarchici, di avanguardia operaia di d.p. e di lotta continua

      • peccato che non ci sia nessun movimento di MASSA, ma solo una legittima opposizione che fate voi, ma che siete in MINORANZA come quei rompicoglioni del NO TAV, e quindi in una democrazia non contate un cazzo.

        • non ti sei neanche accorto che rosellina parlava di un movimento di 30 anni fa, ah ah ah

          “non contate un cazzo”…
          La Lega parla di federalismo e taglia i fondi ai comuni, parla di sicurezza e taglia il carburante delle volanti
          è l’opzione politica più incoerente e falsa della storia
          sui giornali invece voi contate
          ma in realtà siete voi a non contare un cazzo
          vcisto che quest’annò si lavorerà per lo stato un giorno in più dell’anno scorso( fino al 23 giugno)

          sono passati due anni , anzi 8 annni dei primi dieci del milennio
          con voi “che contate” al governo
          RISULTATO?
          tasse più alte
          meno lavoro
          meno pil
          più poveri
          meno ambiente
          reati ed insicurezza a volontà

          ed in cambio?
          20 LEGGI AD PERSONAM 20
          PER SALVARE IL CULO AL TUO PAPI

          MA con che coraggio o faccia di c.
          venite ancora a parlare di politica
          invece di nascondervi?

          La promessa di cambiamento del ’94 ha lasciato il posto agli interessi di berlusca e ricordati che la Lega non è a Roma in trasferta. È lì che governa.

          Berlusconi ha deformato in 15 anni i meccanismi democratici senza lasciare nulla che possa essere ricordato.
          Ha triturato tutto e tutti per i propri interessi ed ha modificato geneticamente anche voi
          che non avrete nulla ed in cambio avete dato tutto anche l’anima in appoggio ad un criminale politico.

        • Guarda che le democrazie esistono proprio per far contare le minoranze.
          Quindi… o noi contiamo o non siamo in democrazia!

          Io opto per la seconda; te?

  7. Giu’ le mani dalla costituzione
    interessante l’analisi di Rosellina,ma non capisco se parla di quegli anni per conoscenza diretta o storica

  8. rosy, d’accordo, forse ho sintetizzato troppo,
    anche perchè allora mi sono trovato anch’io nel cuore del movimento di classe, riuscendo faticosamente a non essere tirato giù, limitando i danni
    Grande epoca storica, come dice Capanna: “formidabili quegli anni”, detto senza rimpianti, a testa alta.
    Ma non è il caso di allargare l’argomento qui, almeno fino a quando certi personaggi non “verranno riportati a vomitare nel loro piatto”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...