LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

SONO UN RAZZISTA?

64 commenti

ho letto tanti articoli deliranti su cosa sia la Lega, e cosa sia il razzismo per chi la vota.

Quindi ho pubblicato questa splendida immagine trovata tra le cazzate di facebook (spero che nessuno si offenda, è una vignetta ironica), e vi racconto come la penso io (elettore leghista) su tante situazioni, poi vorrei che qualcuno mi indichi su quali punti sono razzista.

FARESTI SPOSARE TUA FIGLIA AD UN MUSULMANO?

Cazzi suoi, faccia ciò che vuole. Se poi, come da decine di casi accaduti, il paparino scappa nel suo paese d’origine con il pargolo, che non mi si venga a dire che è una sorpresa. Ognuno nella vita può fare quello che vuole, risponde delle scelte.

VORRESTI COME VICINO DI CASA UN MUSULMANO / NEGRO / CINESE, ETC ETC?

Senza alcun problema se si fanno i cazzi loro. La cosa più fastidiosa in un residence possono essere i vicini, ed ho vicini bergamaschi doc che andrebbero picchiati 24 ore al giorno tanto sono incivili, quindi se uno straniero si comporta civilmente e non fa casino, ben venga.

Se poi tutti vengono ad abitare qui e si svaluta il valore della casa mi girano un pò le palle ma è la legge del mercato.

ASSUMERESTI UN MUSULMANO / NEGRO/ CINESE, ETC?

Al volo. Il lavoro è quello che permette l’integrazione, perchè è quello che ti fa comperare casa, pagare il mutuo, mandare i figli a scuola e quindi porta all’integrazione. Il pericolo non sono gli stranieri che lavorano, ma tutti (bianchi compresi) quelli che non lavorano e vivono di espedienti e di microcriminalità.

ALLENERESTI NELLA TUA PALESTRA UN MUSULMANO / NEGRO / CINESE, TC ?

Già fatto. Chiunque rispetti le regole di rispetto imposte nel nostro sport merita di essere allenato.

TI CONSIDERI RAZZISTA?

No. Mi considero preoccupato.

Sono preoccupato di casi di violenza come quello di Hina qui a Brescia. Perchè è una violenza con matrice religiosa, molto pericolosa.

Sono preoccupato perchè uno stronzo stava per far saltare in aria un aereo il giorno di Natale, sempre per motivi religiosi.

Sono preoccupato perchè fintanto che la religione non sarà un fatto privato anche per i musulmani, ci saranno sempre estremisti pronti ad uccidere qualcuno in nome di Allah.

PENSI SIA POSSIBILE L’INTEGRAZIONE DEGLI STRANIERI?

Dipende. I cinesi, gli indiani ed in generale tutti i non musulmani si sono già integrati, in quanto la loro religiosità fa parte del privato come per noi e quindi hanno raggiunto l’integrazione piena. I musulmani hanno al loro interno delle frange radicali, per le quali la religione giustifica omicidi (Hina) e stragi (11 settembre), fintanto che la religione non sarà privata anche per loro saranno sempre un potenziale pericolo.

HAI SOLUZIONI PER L’INTEGRAZIONE DELL’ISLAM?

Aspettare. Il tempo ha portato noi dalle Crociate e dalla Inquisizione (anche noi ne abbiamo fatte di porcate in nome di Dio) al sostanziale ateismo / disinteresse attuale.

Il tempo farà la stessa cosa con l’Islam.

Nel frattempo sono a favore di vietare manifestazioni solo in lingua araba (se non hai niente da nascondere parla ANCHE in italiano) ed a rendere obbligatorio che nelle moschee si parli in Italiano ed in Arabo.

Ai pregiatissimi lettori e commentatori del blog, chiedo oltre che di commentare a cazzo come molte volte viene fatto da certi personaggi, di dire come lor signori risponderebbero alle mie stesse domande e come attuerebbero politiche di integrazione, sennò è troppo facile dire che una cosa è sbagliata se non si propongono altre soluzioni.

UN APPENDICE AL MIO PEZZO RELATIVO AI COMMENTI.

Questo è il mio pezzo.

Io non censuro nessun commento, chi pubblica opinioni forti, esecrabili o sgradevoli viene giudicato dal pubblico che legge.

Lascio anche gli inevitabili insulti che verranno.

Solo con tutte le idee sul campo c’è il confronto, censurare significa avere paura e non avere nulla da dire.

Annunci

64 thoughts on “SONO UN RAZZISTA?

  1. Io? Più o meno risponderei come te. Ma che c’entra? Il fatto che esistano elettori di destra, ed elettori della lega, che razzisti non sono, non significa che non ne esistano altri, e non pochi, che invece sono razzisti eccome. Antrimenti non si capirebbero gli applausi scomposti e ghignanti ai discorsi di un Borghezio.

    • hai perfettamente ragione, ma altrettanto è un problema quando quello che io ho scritto nel pezzo è considerato razzismo e non buon senso…

      • Marco, su certe cose che hai proposto, tipo le omelie in doppia lingua, si può esser d’accordo o meno, ma non sono “razziste” in sé. Personalmente, non credo servano a granché, ma razziste non direi. Nè immagino che verrebbero definite tali, da sole.

      • Ti apro il cranio
        fascio maledetto
        ti vengo a prendere

        • Mi mancavano le solite minacce a vuoto, protetti dal web e dall’anonimato.

          Io lunedì riprendo ad insegnare in palestra, ma tu non verrai mai, tu e tutti i gradassi da web forti dietro ad un monitor e ben nascosti, sorcio che non sei altro….

  2. Caro Marco, il buon senso è solo tuo.

    Sarebbe come se io mi ostinassi a votare Partito Fascista mentre spediscono gli ebrei ad Auschwitz, solo perché le mie idee fasciste sono migliori (e diverse) di quelle degli esponenti del mio partito, che dettano le regole del gioco.

  3. “se non hai niente da nascondere parla ANCHE in italiano”.

    Questo dovrebbe valere, allora, anche per i centinaia di dialetti regionali o locali, che non capisce la quasi totalità della nazione (per non parlare della novella messa in Latino).

    Se non hai niente da nascondere, allora, potresti fare una relazione dettagliata di ogni tua conversazione quotidiana e mandarla al questore. Se non hai niente da nascondere, potresti andare in giro nudo; tanto per far vedere che non porti armi. Se non hai niente da nascondere, potresti pubblicare i tuoi redditi e i dati sensibili sul blog, altrimenti potremmo pensare che stai tramando qualcosa…

    Mi dispiace, ma sei proprio fuori tema. Date le tue considerazioni, forse frequenti ancora la scuola dell’obbligo. Allora ti dico: “Non preoccuparti, avrai tempo per capire e cambiare”.

  4. Questo post non serve a nulla.
    Legittimo: ognuno scrive quel che vuole.
    Ma non serve a nulla.
    Spiego perché, evitando di “commentare a cazzo” come fa sempre l’autore sui post degli altri.

    Dire , annunciare che personalmente ed individualmente uno non ce l’ha su coi negher ma ragiona solo col buon senso della preoccupazione
    serve a cosa? Serve solo ad evidenziare un caso personale.Ed a chiedere un riconoscimento.
    Serve a panattoni farsi dire , farsi riconoscere che intimamente egli non è come borghezio e gentilini.
    Bene: marco panattoni non è come borghezio e gentilini.
    Li vota ma non lo è, li appoggia politicamente ma lui è più civile ed umano.
    Io penso che nel 1938 quando si promulgavano le famose disposizioni sulla razza, ci fossero sicuramente molti italiani che intimamente non si consideravano razzisti.Alcuni qualche ebreo l’avranno pure nascosto in casa.
    Ma continuavano ad andare a Piazza Venezia alle adunate del duce e si guardavano bene dal dire pubblicamente che quella legge faceva schifo.
    Per far contento Panattoni faccio anche un altro esempio: l’esimio PdR Napoltano nel ’56 e nel ’68 stette male intimamente per le due invasioni sovietiche e ne parlò tanto ed a lungo coi suoi compagni del PCI.
    Ah quanto ne parlò, ah quanto gli dispiacque!
    Aggiungo anche che nel partito rappresentava l’area migliorista, i socialdemocratici, che erano per una scelta democratica ed antisovietica.
    Ma il centralismo democratico e le “esigenze unitarie” non lo fecero smuovere di un centimetro dal partito in cui rimase esponente di primo piano: di queste ultime scelte “unitarie” porta insieme a molti tutte le sue responsabilità politiche di comunista. Quel che intimamente pensava non conta, è uno dei responsabili della tardiva fuoriuscita del PCI dall’orbita sovietica, come gli altri, né più né meno.
    Aggiungo ancora che non Napolitano ma moltissimi militanti del PCI hanno avuto almeno la scusante che “certe cose non si sapevano” mentre oggi tutti i leghisti vedono e sentono i loro capi sproloquiare in tv ed anzi talvolta la base stessa fa di peggio( White Christmas è una iniziativa delle parti del panattoni, mi pare…)
    Quindi riassumendo: sono le scelte politiche di fondo, i toni dei comizi, il clima sottoculturale pompato ad arte sulla tolleranza zero, le leggi reazziste sui clandestini appoggiate entusiasticamente , sono tutte queste cose qui a condannare quelli come panattoni.
    Se fa la boxe col negher non ce ne può fregare di meno.

    Quanto alle domande che si fa da solo ed a cui si risponde, tranne l’obbligo di parlare anche in italiano durante i loro riti ( che non serve assolutamente a nulla dal punto di vista di un eventuale inquirente ed è invece vessatorio dal punto di vista della libertà religiosa) sono tutte domande scontate od interrogativi retorici in senso classico.

    Risponda lui piuttosto a questa domanda molto più attuale: che ne pensa della cosiddetta generazione Balottelli e dei disegni di legge volti a far acquisire la cittadinanza prima del tempo per figli di stranieri nati e cresciuti in Italia e che hanno compiuto un qualche percorso scolastico?
    A Mario Balottelli gli son voluti 18 anni ed un lavoro privilegiato…

    • io non chiedo riconoscimenti, tento di spiegare a persone come te che odiano la Lega a prescindere, del perchè la gente la voti.

      E la votarà sempre più.

      Gentilini e Borghezio sono due macchiette, tanto è vero che ministro è Maroni che è una persona seria e responsabile.

      Il livello di “razzismo” del leghista medio è lo stesso che c’è nel mio post, e visto che io qui ci vivo e la Lega, per fortuna, ha la maggioranza sia in Comune che in Provincia, parlo di qualcosa che conosco.

      In Italia non ci sono “leggi razziali”, ci sono norme che non vengono attuate.

      Non puoi paragonare il Nazismo, le invasioni Comuniste con oggi, oggi c’è una democrazia ed a volte iniziative “a cazzo” di qualche sindaco leghista, è come paragonare Mike Tyson ad un ragazzino di 6 anni e metterli uno contro l’altro sul ring…..

      Se non capisci questo, non capisci perchè la Lega prenderà uno sproposito di voti anche da voi ex comunisti.

      Banalizzare la Lega definendola razzista per le cazzate che dice Gentilini, è come dire che Agnoletto o Casarini rappresentano la Sinistra.

      Sulla generazione Balotelli, sono dell’idea che il percorso per diventare cittadino italiano vada cambiato, nel senso proposto da Casini ovvero una sorta di cittadinanza “a punti” dove con atti concreti e non solo con il tempo, ti meriti la cittadinanza.

      • “Se non capisci questo, non capisci perchè la Lega prenderà uno sproposito di voti…”

        tu sminuisci le “macchiette” e parli di buon senso
        io vedo un italia da voi riempita di paura e sottocultura
        ce lo siamo già detto
        è inutile discutere su questo senza fine

        “…anche da voi ex comunisti”.

        mai stata comunista in vita mia
        sono anarchica
        se sapessi qualcosa della storia politica e dei rapporti tra anarchici e comunisti non li confonderesti così facilmente
        sei la prova vivente dei danni di questi ultimi 15 anni, dove a furia di sentire un affarista malato ripetere per ogni dove “comunista””comunista” si finisce per credergli.

        Vedo che Casini sta facendo una strage di cuori mai vista, da d’alema a panattoni tutti a riconoscergli un ruolo equilibrato di nuovo leader.
        Panattoni posso pure capirlo
        ha capito anch’egli che la stella del proprietario dell’amore sta in fase calante e cerca qualcos’altro

        ma che al pd siano passati dal’antiberlusconismo cattolico di franceschini, alla dirigenza bersani così supina ad accettare la centralità di casini
        mi sembra scandaloso
        veramente: d’alema sembra cercare il modo più doloroso per perdere, sarà una strategia raffinatissima…

        • io non credo affatto che la stella di Berlusconi sia in declino, tutt’altro.

          E l’UDC, dove pensano che le donne che abortiscono facciano peccato mortale e nel frattempo Casini convive con la figlia di Caltagirone, è l’ipocrisia concentrata alla massima potenza.

          Bersani fa bene a corteggiare Casini, perchè se per malaugurato caso si candidasse a premier del centro sinistra (senza l’IDV e la Sinistra Radicale) sarebbe un problema serio per il centro destra perchè rastrellerebbe molti voti tra i cattolici.

          E Bersani che sa fare i conti fa quello che è più corretto per la sua idea politica.

          Personalmente sono estremamente soddisfatto dalle politiche di governo della Lega, e quindi il mio voto non si sposta di un centimetro.

          Detto questo, il centro destra deve fare il quoziente familiare, ce l’ha nel programma e non l’ha rispettato e Casini fa bene a sbatterglielo in faccia.

          Berlusconi deve fare da mediatore tra la Lega e l’UDC, perchè l’UDC rientri nel centro destra perchè per le prossime politiche la mina di Casini premier è troppo grossa.

          • “Personalmente sono estremamente soddisfatto dalle politiche di governo della Lega, e quindi il mio voto non si sposta di un centimetro.”

            Pnattoni fai pace con te stesso.

            Qualche tempo fa hai detto che questo governo ti faceva schifo, sintetizzo una tua dichiarazione commentando Alfredo Cantera, ma che il centrosinistra era stato peggio per le tasse ed era invotabile.

            Mi viene voglia di copiarla ed incollarla, per quanto era critica, addirittura franca intervenne per ricordarmi che tu eri sempre stato critico.
            Io avevo dei dubbi, ed avevo ragione io, a quanto pare…

            Il tuo giudizio comunque era identico, tue parole, a quello di alfredo cantera nei contenuti e criticavi anche la lega su molti punti.

            Ora ti dici “estremamente soddisfatto”…
            cosa è cambiato da allora? la statuina ha fatto effetto anche a te?

            Voglio capire se ha un senso parlare con te, se ci sono punti fermi
            o se sei anche tu del partito “faccio come cazzo mi pare sono del popolo delle libertà e se cambio idea la colpa è tua sporca comunista anzi anarchica”

            • strano, la frase dice che sono soddisfatto di quello che ha fatto LA LEGA, non IL GOVERNO…

              parole diverse…

              Maroni è stato un ministro eccezionale, record di arresti dei mafiosi e tirando per la giacca Tremonti sta ottenenendo soldi per la polizia.

              Calderoli ha finalmente dato il via al federalismo fiscale, e visto che abito in una regione che ha il doppio degli abitanti della Svizzera ed il PIL del Belgio e con le mie tasse mantengo Bassolino, non posso esserne che contento.

              Maroni ha cercato di fare un vero pacchetto sicurezza, ma i veti dei democristiani annidati nel PDL hanno castrato il provvedimento.

              Il PDL (tranne Tremonti) ha fatto poco e male, pensando solo alle leggi per Berlusconi e paralizzando il parlamento.

              Io sono un elettore del centro destra ed alleato fedele del PDL, ma penso di poter esprimere una critica, o no?

              Qui a BS è appena rientrata una polemica tra PDL e Lega per la provincia, perchè al PDL gira il cazzo di essere il secondo partito in provincia.

              Io ho sempre detto e scritto di votare Lega, e di quello che ha fatto la Lega finora al governo, sono più che soddisfatto.

              Zaia è un ottimo ministro, Calderoli e Maroni anche ma anche io vedo che Brunetta ha promesso efficienza e sono aumentati i costi dello Stato (…) quindi perchè non dovrei criticare questo governo per quello che nella sua interezza NON ha fatto o ha fatto poco e male.

              Io rimetterei Castelli alla giustizia, maggiore spessore di Alfano.

              Ma vedi, questo non significa che noi della Lega siamo pronti a pugnalare alla spalle il PDL.

              Questo appartiene al centro sinistra, come si ricorda Prodi.

              Ma far parte dello stesso schieramento non vuol dire avere il pensiero unico, quello è appannaggio sia ideologico che storico della sinistra.

              Ti è più chiaro adesso?

              • devo uscire ma poi ti copio ed incollo i tuoi commenti

                piuttosto fammi un favore:
                c’e’ probiviro qui che ha appena scritto un bel trattato sulla razza
                io lo lascio per un po’
                talvolta è meglio leggerle certe cose
                fammi il favore di andargli a tirare tu le orecchie per conto del blog
                fai un bell’avviso democratico ed antirazzista
                come il tuo post afferma

                esco e torno più tardi

    • Rosy perchè la sinistra non riesce a gestire questa fetta di popolazione che vota lega ?
      perchè secondo te ?

  5. comunque il post lo vado a mettere in giro lo stesso, toccherebbe farlo a medio ma non c’é.
    Sono anch’io per una visione unitaria del blog: centralismo democratico, eh eh

  6. anzi dirò di più, dato il centralismo democratico che esiste qui dentro, siete tutti obbligati a venirlo a votare http://oknotizie.virgilio.it/go.php?us=40751808a75595d2 questo post anche chi non è d’accordo.
    Un esempio chiaro e concreto di centralismo democratico per chi non sapeva cosa fosse…

  7. Si, sei un razzista latente.
    Per capire meglio se sei razzista o meno dovresti quindi evitare di mangiare la pizza, bere il vino, non usare il sugo di pomodoro e diciamo la maggior parte degli ortaggi in generale.
    Però puoi mangiare in modica quantità il riso, ma non il basmati, a patto che non sia condito con un po’ di uovo, piselli e qualche verdura.
    Dovresti poi avere un po’ di repulsione alle auto italiane e ad abiti e calzature col marchio italiano.
    Tutto quello che ho elencato è stato prodotto con il sudore di persone nate fuori dall’italia.
    Se riesci a fare a meno di tutto questo senza problemi allora sei razzista.
    Se invece non puoi fare a meno di un bel bicchiere di vino davanti ad un ragù allora puoi ancora dire di non essere razzista. 😉

  8. si, sei razzista
    e non c’é niente di male, anzi.
    Hai visto cosa è successo in America alla razza bianca ? Dai e dai i negri si son presi la presidenza con obama.
    Un mondo di pelandroni e promiscui raccattatori di malattie, vagabondi col culo abnorme le labbra come canotti ed una certa predisposizione ad indossare chili d’oro
    ora si sente protagonista negli states.
    Il loro modello di vita assistenzialistico sarà un freno per lo sviluppo americano.
    Ci sono razze che hanno un modo di pensare e vivere diverso e porre il problema dell’identità di una razza, della salvezza dei suoi costumi e tradizioni è razzismo,
    noi non abbiamo paura delle parole
    ma di perdere la nostra essenza
    Razzista? si sono medaglie…
    Fronte Nazionale sezione Viterbo Adriano Tilgher
    Nel Lazio appoggiamo la Polverini che difende la famiglia tradizionale
    A noi!

    iL BLOG SI DISSOCIA DAI CONTENUTI DI QUESTO COMMENTO PASSIBILE DI DENUNCIA PENALE
    RISERVANDOSI OGNI DIRITTO IN ORDINE ALLA POSSIBILITA’ CHE HA IL BLOG STESSO DI DENUNCIARE IL SIG. PROBIVIRO.

  9. CHE NESSUNO CANCELLI COMMENTI AL MIO PEZZO, QUI SI ESPRIMONO TUTTI ANCHE OPINIONI FORTI.

  10. Ragazzi che si fa con probiviro? Secondo me ci sono gli estremi dell’apologia.

    • rispondigli nei contenuti.

      questo è il mio pezzo, ed accetto tutti i commenti, gli inevitabili insulti che qualcuno mi farà ma voglio tutte le opionioni.

      le idee si argomentano, non si censurano.

      • Marco, forse non mi sono spiegato. Non lo voglio censurare per difendere te, che sai benissimo difenderti da solo.
        Lo voglio censurare perché dice che non c’è niente di male a essere razzisti.
        Non so se mi spiego.

        • è la sua opinione, ha diritto ad esprimerla come chiunque altro.

          argomentalo nei contenuti.

          questo blog è nato con questa idea e l’ho fondato io, salvo bestemmie nei miei pezzi non censuro nessuno.

          E’ solo leggendo idee molto diverse che può esserci un confronto dialettico e magari qualche spunto di riflessione.

          • C’e ben poco da argomentare, Marco. Qui si tratta di valori. Sui valori, si prende posizione, senza se e senza ma. E dico, senza se e senza ma, che per me un razzista è un lurido bastardo. Un figlio di puttana. Oppure, se si preferisce la piscanalisi, una personalità molto disturbata.Sarebbero anche affari suoi, se non fosse molto pericoloso.
            E se in Italia, per fortuna, non fosse un reato, l’apologia di reato.

      • chiariamo sono io che oggi decide cosa fare
        ed ho appena deciso di lasciarlo per un po’
        chiedendo al panattoni un avviso democratico ed antirazzista al tipo
        voglio vedere cosa fa panattoni
        e voglio far leggere il tipo a tutti

        dopo averlo avvisato dei rischi della denuncia penale e che noi ci dissociamo ed anzi ci riserviamo di denunciarlo noi
        lasciando la prova in evidenza per un po’

        ora esco

        • oggi tu non decidi nulla, ho i tuoi stessi diritti come amministratore del blog

          io ho i tuoi stessi diritti, ma non cancello nulla perchè voglio che la gente legga le cose e giudichi.

          vuoi denunciare Probiviro? Fai pure, se lo ritieni opportuno è giusto che tu lo faccia.

          Ma il commento rimane, io non ho paura della idee diverse dalle mie e non le censuro.

  11. Già. Non censuri ma non rispondi. O meglio, a Rosellina rispondi 100x, a me nemmeno 1.

    E dire che, a parte i tuoi soci del blog, ero l’unico che aveva perso un po’ del suo tempo per dare un senso ad un post che non ne aveva…

    Peccato.

  12. Volendo commentare il post io volevo sottolineare una cosa forse molto banale, ma che secondo me è il nocciolo della questione.

    Votare lega non necessariamente significa essere leghisti.

    Questo spiega le tue posizioni di “buon senso” che non sono proprio in linea con certe posizioni pubbliche della lega

    • ops mi è partito il commento senza che avessi finito…

      Ciò non toglie che la Lega abbia cavalcato lo scontento soprattutto di chi razzista lo è davvero ottenendo numerosi consensi e questo è il dato di fatto che deve far riflettere TUTTI , Rosy compresa.

      Io considero da sempre Marco ( e spero che non si arrabbi … ) come uno di destra “per caso “…

      Insomma non fai testo Marco ,non puoi prendere esempio te stesso per ammorbidire l’opinione che la gente si fa dei leghisti!

      Fai una cosa ben fatta, convinci i leghisti a pensarla come te su certi argomenti , poi se ne riparla…

      • Franca, tu confondi Gentilini e la Lega “ignorante” con la stragrande maggioranza della gente che la vota.

        Se qui da me, in un paese, c’è un negro segretario di sezione della Lega, forse vuol dire che la maggioranza di chi la vota la pensa come me, poi anche nella Lega ci sono estremisti e ciarlatani.

        La Lega ha preso voti a destra ed a sinistra sulla paura, ma li ha presi SOPRATTUTTO sulle palle piene che abbiamo noi in economia.

        Io abito nella Regione più ricca d’Italia, una delle più ricche d’Europa e per mantenere sprechi e personaggi come Bassolino (ricordo che prendeva 1,2 MLN di euro di stipendio ALL’ANNO come COMMISSARIO DEI RIFIUTI….) non ho i servizi della Regione in cui vivo, pur pagando fior di tasse.

        Questo è il PRIMO motivo per il quale si vota Lega.

        Poi, perchè si hanno le palle piene dei fondamentalisti islamici, di chi uccide le figlie perchè non vogliono portare il velo e pretendono di trasformare noi in un califfato.

        Sono la minoranza dei musulmani?

        Lo spero.

        Ma tutte le altre forze politiche, PDL compreso, se ne fottono e pur dicendo molte minchiate e molte cose assolutamente non condivisibili, la Lega almeno pone il problema.

        Io mi vergogno quando vedo qualche coglione con le corna da vichingo, mi imbarazzano le dichiarazioni di Gentilini e di Borghezio.

        Mi vergogno anche per WHITE CHRISTMAS, perchè si poteva evitare mentre ha ragione il Sindaco di Trenzano sulle riunioni in Italiano.

        Nella Lega purtroppo ci sono tanti estremisti, che mescolano ignoranza ed eccesso di alcolici.

        Ma se vedi, non contano un cazzo.

        Persino l’Umberto, quando dice le cazzate sui fucili ed altro, non se lo fila nessuno.

        Nei posti che contano, in Regione Lombardia ed al Governo, c’è la Lega in giacca e cravatta, quella che fa il decreto sicurezza, quella che con Maroni arresta 8 mafiosi al giorno.

        Zaia che si fa un culo tanto perchè gli agricoltori abbiano il marchio DOP e la smettano di clonare mozzarelle e prodotti agricoli.

        Mi darai atto che La Torre del PD non ha nulla a che fare con chi frequenta la sezione del PD di Centocelle con la maglietta del Che.

        Qui è la stessa cosa.

        A me va stretta la Lega, ed in generale la Destra, sui temi etici.

        Su quelli ho le stesse posizioni dei Radicali, purtroppo una destra “liberal” sui temi etici in Italia è rappresentata solo da Della Vedova, ma nel PDL è ghettizzato e non conta un cazzo.

        • Critichi (giustamente) Bassolino, ma ti ricordo che la maggior parte dei rifiuti che hanno distrutto il sud venivano dalle industrie del nord; col federalismo fiscale otteniamo solo che il nord si terrà più soldi e continuerà a buttare la sua m…a al sud. Se ti sembra giusto…
          Senza contare che ci guadagnano le varie mafie che, ora, vanno a bussare alle porte del nord.
          Dobbiamo capire che uno Stato è un sistema integrato; non si può preoccuparsi di una parte fregandosene dell’altra.

          Quando parli di musulmani io vorrei solo che tu non facessi di tutta l’erba un fascio (come fà abitualmente la Lega): ce l’hai con i kamikaze? Hai ragione. Ce l’hai con chi uccide la figlia per motivi religiosi? Hai ragione. Ma non puoi fare di tutta l’erba un fascio. Fosse solo per un’unica persona che la pensa diversamente da tutti gli altri.

          Un ultima cosa: Maroni non arresta nessuno.
          Sono i pm ed i magistrati che lo fanno; quegli stessi pm e magistrati che la maggioranza di Governo critica in ogni occasione ed in ogni dove.
          Alquanto incoerente, no?

          • Sono gli sbirri che arrestano i mafiosi, ad oggi molti giudici li liberano per cavilli o perchè in 8 anni si dimenticano di scrivere la sentenza…

            io non faccio di tutti i musulmani un unico mucchio, dico solo che sono l’unica minoranza etnica che ha in sè un potenziale e reale pericolo per l’estremismo religioso.

            Sul federalismo, proprio non ci siamo.

            Non mi va di mantenere voragini senza fondo con le mie tasse.

            In cambio cosa ho?

            Gomorra?

            Non è che qui siamo ricchi per grazia divina, lo siamo perchè ci rimbocchiamo le maniche tutti i giorni.

            inizino a farlo anche loro, anzichè i soliti casi di intere famiglie di falsi invalidi che lavorano in nero, poi ne riparliamo….

            • Qui al nord siamo ricchi – rispetto al sud – anche per ben altre ragioni storiche, compreso lo sfacelo operato dal governo “piemontese” nei primi 20-30 anni dell’Unità d’Italia.

              Sul federalismo, nessuno è ancora riuscito a convincermi che non sia semplicemente una operazione di basso populismo, e se si preferisce di egoismo nordista.
              Né ci sono evidenze che porterebbe davvero più efficienza e meno sprechi. Caso mai, si prospetta una nuova voragine nei conti pubblici.

            • Il mandato di cattura non lo fà certo lo sbirro e i cavilli di solito li usano gli avvocati (vogliamo criminalizzare anche tutti gli avvocati perchè ce n’è uno che sbaglia?).
              E comunque, questo non cambia il fatto che, Maroni, con gli arresti non c’entra un’acca.
              Il dato vero è che sono le leggi italiane che fanno schifo e queste non sono fatte dai magistrati ma dai politici che, ovviamente, si guardano bene dal fare leggi che migliorino la velocità dei processi (almeno che tu non mi voglia citare il “processo breve” ahahah!); a questo potrebbe servire Maroni se facesse qualcosa; questo sarebbe suo compito.

              “Non mi va di mantenere voragini senza fondo con le mie tasse.
              IN CAMBIO COSA HO?
              Gomorra?”

              Proprio un bel discorso: se mai (e spero vivamente di no) avrai un parente malato che non può lavorare e ti costa fior di soldi in spese mediche farai lo stesso discorso?
              Lo butterai fuori dalla famiglia perchè “non ti dà niente in cambio”?

              E basta con questi discorsi del “ci rimbocchiamo le maniche tutti i giorni”: è come dire che tutti gli altri non fanno un cazzo; al sud ci saranno pure i falsi invalidi ma al nord ci sono gli evasori fiscali e quelli che lavorano in nero. Nessuno è perfetto e non lo siete nemmeno voi.
              Ripeto un’altra cosa: una buona parte dei rifiuti sversati a caso nel sud vengono dalle industrie del nord; se il nord si fosse occupato dei propri rifiuti invece di usare le mafie per portarli al sud spendendo molto meno, anche il nord avrebbe molti meno soldi.
              Come ho già detto il sistema è integrato. Il federalismo fiscale non serve; l’unica cosa che potrebbe servire è che la tua bella regione o il tuo bel nord uscisse dall’Italia, diventasse Stato a parte (brrr! Non ci voglio neanche pensare!)

            • Sui musulmani ti dò ragione ma, ammetterai, che non è questo quello che viene detto in televisione o sui giornali dai vari esponenti del tuo partito.

  13. Se tu e Della Vedova avete le stesse idee e lui non conta un cazzo, ne consegue che tu conti come Della Vedova.
    Ergo, “non vincete” come Rocky II, e non vi voto.

  14. Sono d’accordo con te su quasi tutto (a parte il discorso dell’obbligo di parlare in italiano ma ti ha già risposto Luigi Vinci alle 16:54 così come ti avrei risposto io) e penso che nessuna persona di buon senso potrebbe essere in disaccordo con ciò che hai scritto.
    Però non posso non pensare ai discorsi di Borghezio, al White Christmas (dal quale, che io sappia, nessuno di quelli che contano della Lega ha preso le distanze), ai discorsi di Bossi, al respingimento ed alle ipotesi di bombardamento dei gommoni di extracomunitari, alla consegna degli stessi a Gheddaffi (quando si sà che saranno torturati a morte se non uccisi direttamente), etc… e proprio non riesco a capire come tu possa votarli.
    Anch’io la penso come te, eppure, ho il terrore di avere persone simili al comando di qualsiasi “ingranaggio politico” italiano: fà a pugni con la mia moralità, con la stessa moralità che si trova d’accordo con te.
    Non capisco come fai, io non riuscirei mai a turarmi il naso così.
    Senza contare il fatto che, pur di andare al potere, è stato disposto a fare un mega-inciucio col PdL (basta pensare a ciò che diceva Bossi o scriveva la Padania sul conto di Berlusconi qualche anno fà, che, caso vuole, son le stesse che dice ora Di Pietro).
    Ecco!… queste son cose che fanno a pugni con la mia moralità ed io non le potrei mai accettare.

    Ad esempio, io voto Di Pietro e lo farò finchè non farà un “passo falso”; se si dovesse alleare con l’UdC, col PdL o con la Lega io smetterò immediatamente di votarlo (almeno che questi partiti non siano cambiati).
    Lo vedrei come un tradimento alla mia moralità, alla stessa moralità che lui stesso ha sempre detto di avere. E non potrei accettarlo.

    • Scusa ma Di Pietro proprio no.

      Se ti leggi la STORIA D’ITALIA DI MONTANELLI, non esattamente tenera con Berlusconi, leggi come il buon Di Pietro quando ha lasciato la magistratura, ha avuto il primo abboccamento proprio con Berlusconi e non si è candidato con l’allora Forza Italia solo perchè Berlusconi non gli ha dato il Ministero dell’Interno.

      Quindi, se uno che parte pappa e ciccia con il Silvio poi mi diventa l’arcinemico, inneggia alla moralità e si compera case ed uffici tramite il finanziamento pubblico dei partiti e le intesta alla figlia (in pratica ha fatto così: l’IDV ha un organo di stampa di cui non ricordo il nome che ha ovviamente una sede. I rimborsi per l’affitto vengono pagati da noi tramite il finanziamento pubblico ai partiti. Di Pietro ha fatto comperare la sede alla figlia, col mutuo. Il giornale dell’IDV pagava l’affitto alla figlia di Di Pietro, la quale pagava il mutuo. Con questo giochino si è comperato il primo immobile, poi ha capito che funzionava e ci ha fatto il callo con varie altre sedi. Niente di illegale, ma immorale sì)proprio no. La Lega ha fatto il patto con il PDL per dare a noi il federalismo, almeno c’è uno scopo superiore.

      Di Pietro parla di moralità e compera case con i soldi pubblici…

      Tu dici di non capire come faccio a turarmi il naso invece con la Lega.

      Te lo spiego.

      Io parto dal presupposto che tutti i politici pensino innanzitutto ai loro interessi, ed incidentalmente ai nostri.

      La Lega, unico partito di destra rimasto in Italia (bruciavano il tricolore ma paradossalmente sono rimasti solo loro) ha delle idee che io condivido, molte che non condivido.

      Gli altri hanno pochissime idee che condivido.

      Quindi, voto chi ha la % maggiore di idee simili alle mie in qualcosa.

      Poi, non mi stupirei se beccassero dei Leghisti a rubare in qualche amministrazione (o dell’IDV o di qualsiasi partito)ma resta il fatto che fatto 100 delle mie idee, la Lega ne centra almeno il 50%.

      Il PDL un 30%, con la sinistra condivido l’etica (testamento biologico, eutanasia) ma null’altro, con l’IDV nulla.

      Non considero nemmeno nè Forza Nuova nè tutti gli estremismi.

      Quindi, avendo un partito che soddisfa il 50% delle mie idee, lo voto.

      • Senti, non voglio disquisire su Di Pietro, perchè era solo un esempio; non stavamo parlando di quello e, comunque, ti rimando a questi due link con le domande (a cui LUI ha almeno risposto):

        http://www.antoniodipietro.com/2009/01/calunnie_solo_calunnie.html

        http://italiadeivalori.antoniodipietro.com/articoli/informazione/sei_risposte_a_libero.php

        Mi sembravano parecchio esaurienti.

        Quanto al fatto che ha lasciato il lavoro di magistrato, lui la racconta differente e, siccome non ci sono prove che dicano il contrario, son portato a credergli.
        Ti riporto questo pezzo di Wikipedia su di lui (che non è certo il vangelo però almeno è citata la fonte):

        “Subito dopo le elezioni del 27 marzo 1994, Silvio Berlusconi gli chiede di abbandonare la magistratura e di entrare a far parte del suo governo come Ministro dell’Interno.[28]
        Quando il Governo Berlusconi I era in formazione, ci furono una serie di incontri tra Silvio Berlusconi e Di Pietro, in virtù dei quali Berlusconi affermò che il magistrato era interessato a una posizione ministeriale in un eventuale governo del Polo.[29]
        Di Pietro di fronte a numerosi giornalisti ha sostenuto che, pur dichiarandosi lusingato , non accettò perché preferiva continuare il suo lavoro di magistrato, seguendo il consiglio di Francesco Saverio Borrelli (che avrebbe rivolto, con analogo successo, lo stesso consiglio a Piercamillo Davigo, cui Ignazio La Russa avrebbe offerto il ministero della giustizia). In effetti, in quel periodo era frequente il tentativo di arricchire le squadre di governo con personaggi divenuti beniamini del pubblico in ragione del tentativo di moralizzazione politica condotto mediante il loro ruolo nella società.[30]”

        Parlando d’altro…
        grazie al tuo “turarsi il naso” ci ritroviamo un governo che:
        –ci toglierà le intercettazioni;
        –ha rifatto lo scudo fiscale (per l’ennesima volta);
        –mette all’asta i beni confiscati alla mafia (che, ovviamente, visto che valgono un casino, se li potrà riprendere solo la mafia attraverso prestanomi);
        –stà tagliando soldi ovunque completamente a caso (sanità, giustizia, istruzione, ricerca,…tutto!)
        –ci ritroviamo con la multa europea di rete4 sul groppone perchè è del PdC;
        –abbiamo “salvato” Alitalia portando decine di migliaia di licenziamenti, un passivo enorme che ripagherà lo Stato (noi) e un’azienda che crea solo passivo (l’Alitalia stessa) solo per far fare l’eroe a Berlusconi e a Bossi (che voleva salvare a tutti i costi Malpensa e così non è successo);
        –abbiamo alta credibilità internazionale solo dai tiranni (Gheddaffi, Putin e Lukashenko) detentori di regimi politici più o meno gravi;
        etc…

        Basta così, sennò il mio commento diventa illegibile.
        L’unica cosa buona è stata la patente a punti.

        Ognuno è libero di fare ciò che vuole (ed io son convinto che Berlusconi è bene che governi perchè il popolo italiano se lo merita) ma io non potrei mai votare al 50%, piuttosto lascio la scheda bianca (perchè a votare ci vado sempre e comunque).

        • d’accordo con GranchiF con l’aggiunta
          di tre pupe ministro scelte tra le veline

        • su Di Pietro, la faccenda la prima volta l’ho sentita in un programma non certo di destra, Tetris su LA 7, dove il giornalista conduttore (uno cicciotto con i baffetti che scrive per IL FATTO di Travaglio e di cui non ricordo il nome) ha incalzato Di Pietro, che si è messo a balbettare….

          E se un giornalista che scrive per Travaglio l’ha attaccato frontalmente, forse tutti i torti non li ha.

          Sulle altre cose:YI RISPONDO IN MAIUSCOLO IN PARTE

          –ci toglierà le intercettazioni; ASPETTA DI VEDERE IL DISEGNO DI LEGGE DEFINITIVO POI NE PARLIAMO
          –ha rifatto lo scudo fiscale (per l’ennesima volta);ERA OBBLIGATORIO, E’ IMMORALE MA SIAMO SENZA SOLDI E QUINDI O LA CANNA DEL GAS O QUELLO
          –mette all’asta i beni confiscati alla mafia (che, ovviamente, visto che valgono un casino, se li potrà riprendere solo la mafia attraverso prestanomi);NE DUBITO, MARONI HA PARLATO DI CONTROLLI SERI SU QUESTO
          –stà tagliando soldi ovunque completamente a caso (sanità, giustizia, istruzione, ricerca,…tutto!)I TAGLI CI SONO STATI PERCHE’ IL PIL E’ CALATO DEL 5%, MA PROPRIO CON I SOLDI DELLO SCUDO ADESSO CI SONO FONDI ANCHE PER QUESTO
          –ci ritroviamo con la multa europea di rete4 sul groppone perchè è del PdC;HAI RAGIONE
          –abbiamo “salvato” Alitalia portando decine di migliaia di licenziamenti, un passivo enorme che ripagherà lo Stato (noi) e un’azienda che crea solo passivo (l’Alitalia stessa) solo per far fare l’eroe a Berlusconi e a Bossi (che voleva salvare a tutti i costi Malpensa e così non è successo);HAI RAGIONE
          –abbiamo alta credibilità internazionale solo dai tiranni (Gheddaffi, Putin e Lukashenko) detentori di regimi politici più o meno gravi;E COSA C’ENTRA? LA RUSSIA E’ IL NOSTRO PRIMO ACQUIRENTE DI MADE IN ITALY, ED IL SILVIO STA RINFORZANDO I RAPPORTO CON QUEGLI STATI CON I QUALI FACCIAMO AFFARI. E’ DOVEROSO, VISTO COME VA L’ECONOMIA.

          • Far balbettare Di Pietro non mi sembra molto difficile; il giornalista ci sarebbe riuscito anche se avesse detto il falso 🙂 ma non credo sia così. Rimango della mia idea però che non ci sono prove (infatti, il Fatto, che leggo quasi tutti i giorni non ne parla mai; e non prende soldi da Di Pietro!).

            Per il resto:
            –intercettazioni: la conosci la regolamentazione attuale? Se si dimmi come potrebbe essere migliorata effettuando tagli (perchè, è vero che ancora la legge non c’è, ma si sà già che vogliono effettuare tagli).

            –scudo fiscale: non era assolutamente obbligatorio alle condizioni in cui lo abbiamo fatto noi (anonimato e 5% solo di prelievo); siamo l’unico stato che lo ha fatto a queste condizioni con le quali ne hanno guadagnato principalmente le mafie; e, soprattutto (purtroppo), non obbliga nè a reinvestire i soldi in Italia (che quindi ritorneranno in gran parte all’estero) e non fornisce i nomi di chi ha evaso che si sentirà libero di rifarlo e non subirà nessun controllo futuro (come avviene in altri stati).
            Ripeto: siamo gli unici che lo hanno fatto a quelle condizioni schifose.
            Un’istigazione a evadere e basta.

            –confisca beni: come se fosse facile controllare dei prestanomi. Mah! vedremo… di sicuro le mafie si sfregano già le mani.

            –i tagli: non criticavo i tagli, ma il fatto che sono stati fatti senza criterio; in forma uguale verso tutti gli scomparti dello Stato (tranne le spese militari, ovviamente, figurarsi…); è come se un padre di famiglia che si ritrova con pochi soldi tagliasse un pò delle vacanze e un pò delle spese mediche o delle spese per l’istruzione del figlio. Forse son io che son fatto male ma credo che prima taglierebbe le vacanze poi le spese proprie e dopo quelle mediche (ovvero, andrebbe per priorità; cosa che non è successa nei tagli che ha fatto Tremonti).

            –per vendere il Made in Italy non c’è bisogno di fare il cascamorto con chi detiene un regime nel proprio stato (almeno se hai un minimo di orgoglio); far finta di niente, come se fosse un campione di democrazia (cercati la frase detta a Lukashenko o il “gesto del mitra” ai giornalisti russi); a tutto c’è un limite.
            E comunque intendevo dire che gli altri leader europei (quelli delle democrazie), ci evitano (o meglio evitano Berlusconi) come la peste.

  15. Se voti Lega turandoti il naso, perché PD e soci sono un mangia-mangia come il PDL, e pure privi di proposte, per differenza (come dici tu) dovresti stare con Beppe Grillo.

    Quel movimento è vergine di tangenti, innovativo e sprizza idee al passo coi tempi da tutti i pori.

    Non è che preferisci saltare sul carro del vincitore, senza – ahimè – poi dividere con lui il bottino?

    Dimmi di no, se l’osi 😉

    • No, io voto Lega da quando Fini ha tradito la destra diventando democristiano, e da quel momento l’unico partito di destra in Italia, con tutti i difetti che ha (e ne ha davvero tanti) è la Lega.

  16. Ma non esiste anche il partito “La Destra”? Ah, ma quelli non governano… eheheheh

    Cmq, non mi starai mica dicendo che credi alle ideologie, tipo destra, sinistra, centro?

  17. Una signora milanese sposata ad un canadese e vissuta in Canada per molti anni, racconta in una “lettera al direttore” la sua esperienza recente. Per motivi di lavoro è dovuta tornare in Italia con tutta la famiglia che comprende due figli. Uno è in età scolare.Grande richiesta dei genitori milanesi residenti affinche il bambino gia scolarizzato in Canada frequenti i loro figli. Parla inglese! il bambino è stato inserito in una seconda classe della scuola primaria dove di stranieri ce ne sono solo un paio e sono ucraini.Dopo alcuni giorni il bambino si rivolge stupito alla mamma e le chiede” dove li hanno messi i bambini di altri colori? Qui sono tutti bianchi”. Riferisce la signora in questione che in Canada a scuola tutti i bambini parlano inglese ma, vivendo una realtà multirazziale, tra di loro la prima domanda che si fanno è ” tu a casa che lingua parli?” Poi,curiosi, si chiedono l’un l’altro delle loro abitudini quotidiane. Normale per piccoli individui del genere umano che si vogliono conoscere, confrontare e vivere insieme.

    Questo non è razzismo.

  18. (Caro) panattonimarco credo tu sia il più ignorante la Costituzione fra i saccenti che abbia mai letto. Chi ignora la Costituzione viene da me definito ” figlio bastardo della Repubblica”. Non una, solo una, delle tue becere considerazioni, ha un fondamento di civiltà. Ciò che trovo invece inconcepibile, è che ci sia qualcuno che ti risponde come se tu fossi normale, anzichè un delinquente. E’ chiaro come il mio intervento sia rivolto solamente a coloro che dedicano il poco e prezioso tempo che la vita gli dona con uno come te, caso tipico del “non ti curar di lor ma guarda e passa”.

    • ma qualcuno ha votato uno come te? Se è successo vuol dire che le cose vanno davvero male….

      • Non conosce Roberti. Ma la tua battuta mi fa pensare che c’è persino chi ha votato per Borghezio. E Gentilini. E Prosperini. Così, per dire.

        • beh, loro almeno qualche voto l’hanno raggranellato…questo qui, così borioso, ne dubito…

          • Non parlavo mica del numero dei voti.
            Parlavo di quanto sia grave che venga votata certa gente. E non sto parlando di Roberti che – ripeto – non conosco.

            • sai, almeno certa gente viene votata perchè raccoglie gli animi più estremi.

              è giusto che tutti abbiano una rappresentanza, su Roberti ho letto il suo manifesto elettorale e lui non rappresenta altro che il vuoto pneumatico.

              Fiore, Agnoletto e Casarini rappresentano estremisti ma almeno qualcuno la pensa come loro ed è giusto che siano rappresentati.

              • Marco, su questo siamo su posizioni molto distanti.
                Se un delinquente, un bastardo razzista, un mafioso o un pedofilo ottengono voti, ai miei occhi non divengono migliori.
                E soggiungo che Cristo in croce, in quel momento lì, non l’avrebbe votato neppure san Pietro (che lo rinnegò tre volte).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...