LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Regalo di Natale……….

3 commenti

Ci stiamo per lasciare alle spalle un anno, nel bene e nel male,  abbastanza particolare.

Per certi versi un anno storico, con una  data storica …il 5 dicembre 2009.

Il nuovo anno ci confermerà se questa è  solo una speranza, un’illusione o una dirompente realtà !

Voglio augurare  Feste  Serene a tutti i redattori e ai  lettori  del blog con questo “spezzone”  di volantino, sul genere consigli per gli acquisti (  di Natale ), realizzato dal Popolo Viola del Piemonte , che  trovo molto molto carino oltre che  intelligente.

Auguri e Buon Anno !

Franca

Annunci

Autore: francacorradini

essere pensante

3 thoughts on “Regalo di Natale……….

  1. ulteriore dedica con questa canzone di Pierangelo Bertoli
    Carina la sequenza delle immagini..

  2. questo è quello che succede dove non esiste la democrazia, parlare di emergenza democratica in Italia quando nel mondo accade questo, è RIDICOLO.

    ROMA (26 dicembre) – Il più noto dissidente cinese, Liu Xiaobo, è stato condannato a 11 anni di prigione per «istigazione a sovvertire i poteri dello Stato». Dopo le proteste degli Usa e della Ue, oggi l’Onu è intervenuto chiedendo la liberazione del dissidente.

    Liu, 54 anni lunedì prossimo, è un veterano del dissenso: ha cominciato la sua attività nel 1989 quando, da giovane professore di letteratura, aderì al movimento democratico degli studenti. L’accusa è basata su alcuni articoli pubblicati dai siti web stranieri e sul fatto che Liu è stato uno dei primi firmatari di Carta 08, un documento che critica il Partito comunista cinese e chiede l’instaurazione in Cina di un sistema democratico. La moglie del dissidente, Liu Xia, ha dichiarato di aver trovato il marito «in buone condizioni psicologiche» e deciso a ricorrere in appello.

    L’Onu e gli Usa. «Il processo e la condanna estremamente pesante di Liu Xiaobo segnano un’ulteriore, grave restrizione della libertà di espressione in Cina», ha dichiarato Navi Pillay, Alto Commissario per i Diritti Umani delle Nazioni Unite. La condanna più esplicita è venuta dagli Usa quando, dopo la condanna di Liu, il primo segretario dell’Ambasciata americana di Pechino Gregory May ha affermato che Washington «chiede l’immediata liberazione» del dissidente. Attivisti per i diritti umani hanno ricordato che la sentenza inflitta a Liu è la più pesante ad essere stata emessa per il reato di «istigazione alla sovversione dei poteri dello Stato» dopo la riforma della legge sulla criminalità del 1997

  3. Nessuno ha mai paragonato Cina con Italia
    ma mi fa molto ridere una considerazione.
    Il consesso internazionale parla ormai spesso di Berlusconi e quasi mai in termini lusinghieri.
    Intendo dire che ne parlamo i giornali ed i partiti di destra fuori confine – tralasciando quindi certe testate e partiti “amici ” della sinistra italiana ( ma la sinistra italiana ha amici?) – ed usa termini come minimo di spregio personale e politico, a parte forse il partito conservatore della Thailandia e della Burkina Fasu.
    In quei giorni lì, quindi spesso,
    quel qualcuno che oggi strombazza l’idea internazionale sulla Cina, che fa ? Quando passa davanti al giornalaio si mette una benda?
    Non compra i giornali in quei giorni?
    Si abbona al Giornale e Libero che occultano le notizie spiacevoli e non esce di casa?
    Quale delle tre?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...