LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Ci sono padri e padri……

2 commenti

Ci sono molti modi  di  essere padri.

Ci sono i padri  “snaturati” che abbandonano il figlio quando ancora  non ha la forza di camminare da  solo…..

Ci sono padri che insegnano a camminare il  proprio figlio ma lo accompagnano per mano tutta la vita perchè  sono timorosi che sbagli e si faccia male….

Ci sono padri che insegnano a camminare il  proprio figlio ma lo accompagnano per mano tutta la vita perchè  non accettano che il figlio non abbia più bisogno di loro….

Ci sono padri che insegnano a camminare il  proprio figlio ma lo accompagnano per mano tutta la vita perchè  temono di perdere  il loro “potere” sul figlio…

Ci sono padri che insegnano a camminare il  proprio figlio ma lo accompagnano per mano tutta la vita perchè  temono di rimanere nell’ombra del nuovo  individuo che cresce  non essendo mai cresciuti a loro volta

Ci sono padri , che non hanno generato il figlio, ma che  lo prendono per mano ,consci della sua bellezza e forza, al solo scopo di vivere di  luce riflessa…..

Ci sono padri che accompagnano il figlio per mano fino  a che non sa camminare da solo e lo  guardano orgogliosi muovere i primi ( ma anche  i secondi , i terzi, i quarti .. ) passi da solo..

Di gran lunga preferisco essere padre ( madre) in quest’ultimo modo.

Il popolo viola, nato dal No Berlusconi Day, ancora ebbro di entusiasmo, di energia, di consapevolezza della propria forza  sta subendo numerose dichiarazioni di  paternità proprio nel momento in cui sta già camminando con le  proprie gambe ed il  padre  naturale guarda con orgoglio i progressi del figlio.

Le mie – qui sopra- sono metafore, che  forse saranno chiare solo agli addetti ai lavori, non so….

ma una cosa è certa: oggi  le dichiarazioni di paternità presunta sono  un paradosso per un popolo che ha deciso,  FINALMENTE , di autodeterminarsi  e di camminare  da solo !

Franca Corradini

( Comitato promotore del NBD )

Annunci

Autore: francacorradini

essere pensante

2 thoughts on “Ci sono padri e padri……

  1. Aveva ragione Socrate. Se li informi e li illumini se la prendono con te… perché?

    Vogliono essere rassicurati, come un bambino che, soprattutto alla sera, quando il buio avanza e con esso monta la paura, vuole ascoltare una favola dove il Bene trionfa.

    Devono auto-convincersi e sapere che sia una credenza condivisa che l’istituzione è in qualche modo superiore alle meschinità umane, come se ignorassero che essa è, in ultima analisi, composta da uomini. Ad essa hanno bisogno di affidarsi e riferirsi per qualunque attività e in ogni fase della loro vita.

    Se dunque li illumini, cercano di isolarti e ti tacciano di cinismo e paranoia. Hanno quindi ragione gli imbonitori a tutti i livelli a raccontare palle, che la gente vuole sentire, allo scopo di controllare le menti deboli, che non riescono o non vogliono sostenere il peso della dura realtà.

    Anzi, a queste persone, inutilmente canute, non importa affatto la verità, perchè sono chiuse nel loro piccolo egoistico e indolente mondo, convinte che le vicende umane non le riguardino nè le debbano riguardare mai.

    Il tempo doveva portare la saggezza. Ma lui, il tempo, non se ne sarà dimenticato?

  2. un solo obiettivo unificante, di per sè rivoluzionario, con una sola discriminante che ci riporterebbe fra le nazioni civili
    ELIMINARE L’ANOMALIA BERLUSCONI
    porre fine all’insulto alla nostra civiltà millenaria che ci fa ricadere indietro fra le ultime nazioni del globo
    dopo di chè potrà essere bene accetto anche un Fini, o un Casini, un Bersani, un Vendola o altri che abbiano dimostrato rispetto e coerenza costituzionale
    per la povera Italia che non merita la deriva peronista

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...