LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Meno tasse per i nuovi proletari, gocce del mare azzurro

7 commenti

Ogni giorno che passa sono sempre di più i nuovi proletari.  A differenza del glorioso passato bolscevico oggi però non vediamo bandiere rosse a far loro da ala nè si ode l’entusiasmo dei rimasugli comunisti ancora annidati nel nostro paese.

Del resto anche come proletari sono un pò mediaticamente sfigati. Tutta gente che non ha ombrelli come gli operai della FIAT , gente che non sale sulle gru o sui tetti perché non è nella loro mentalità ed anche perché sopra il loro negozietto non c’è neanche spazio per una canadese né troverebbero il cronista dell’Unità che affannosamente gli sventaglia il microfono sotto la bocca.

Da gennaio a giugno 2009 hanno chiuso in Italia 36.000 negozi. 6.000 AL MESE. 200 al giorno. A fine anno le previsioni di Confesercenti sono di meno settantamila.  Soprattutto a conduzione famigliare. Resistono le grandi catene. Un calcolo prudenziale, pur tenendo conto dell’apertura di nuovi negozi, è di almeno 200mila persone senza lavoro quest’anno. I negozi chiudono per la crisi, per la mancanza di ottimismo dei consumatori, per la concorrenza dei supermercati e per le tasse. Sui primi tre punti è difficile intervenire, sull’ultimo invece si può. I negozianti devono pretendere l’uguaglianza fiscale di fronte alla legge. Io non mi sono stracciato le vesti per la morale offesa dallo scudo fiscale ma se i grandi evasori pagano il 5% per rientrare in Italia ripuliti e verginelli anche il commercio al dettaglio deve avere un’aliquota massima del 5%.

Berlusconi e Tremonti stiano attenti , l’incazzatura delle persone  per bene che hanno votato credendo all’idea di  meno tasse e più sicurezza è incommensurabilmente superiore agli strepiti dei dipietristi e dei moralisti a gettone anche perchè si ode di meno ma vale di più.

Questa è la base sociale del pdl e continuando così rischiano di perdere il potere quello vero e non per storie di donnine o per improbabili corresponsabilità mafiose. Ma per promesse non mantenute.

Ed un segnale si può dare anche fra qualche mese alle regionali.

Noi non facciamo manifestazioni folkloristiche e di solo impatto mediatico come il No Berlusconi Day, una manifestazione che serve solo per selezionare una nuova classe dirigente di qualche partitino della sinistra.

Nè partecipiamo con grande interesse alla trappola del tifo scattata in questi giorni su mafia si e mafia no.

Noi  lavoriamo in silenzio e vediamo una situazione pessima intorno a noi , tutto è più o meno come prima ed il tempo passa.

L’unica nostra arma è semplicemente ragionare e poi non andare a votare ed ho l’impressione che molti stiano sottovalutando un “certo fastidio” nell’elettorato pdl.

Attenti, questi molti, che un “certo fastidio” non è registrabile dai sondaggi, men che meno nella parte moderata del paese, da sempre restia a reagire in maniera immediata e veritiera di fronte ai sondaggi.

Attenti che da che mondo é mondo siamo noi le vere gocce – parafrasando un titolo letto in questo blog – la moltitudine di gocce che insieme fanno il mare. Fossi in te non mi preoccupaerei del mare viola , Silvio, ma di quello azzurro che è poi l’unico vero colore del mare…

Niente taglio dell’Irap, neanche in formato mini, niente alleggerimento dell’Irpef e niente cedolare secca sugli affitti: sul tavolo ci sono  4 miliardi di euro da spendere e questi serviranno per interventi “strutturali”, dal welfare alle piccole e medie imprese, e non per misure “mirate”. Sembra il programma di Epifani.

La misura è colma, per me già da tempo.

A proposito degli altri, dall’altra parte dell’emisfero purtroppo certe benefiche minacce di allontanamente si sono rivelate illusorie: Veltroni non  e’ più andato in africa come promesso e D’Alema non ci ha lasciati soli per andare a fare mister PESC in europa e sono di nuovo ambedue in giro a fare danni.

Questi due per il pd sono una cappa mortale.

Alfredo Cantera

Annunci

Autore: mediolungo

piccolo imprenditore di Rimini

7 thoughts on “Meno tasse per i nuovi proletari, gocce del mare azzurro

  1. non capisco perchè l’autore del post, reo confesso di aver appoggiato il delinquente di arcore in tutti questi anni, si permetta anche di fare lo spiritoso sulla sinistra e le sue manifestazioni, dicendo con la solita retorica del padroni illuminati che “loro lavorano in silenzio e sono il mare azzurro”.
    Ma vaff… fatti almeno un anno di silenzio e pentiti, sei uno di quei cialtroni che ci hanno fatto questo regalino ed osi pure dettare le regole e dare giudizi su gli altri? Troppo facile e troppo tardi ed anche troppo comodo
    e gli fanno anche fare i post “illuminati” a sta gente qui…

  2. L’ avete votato perché?
    I Dipietristi come li chiami tu sono quelli che stanno mettendo a nudo le vergogne del Governo e lo combattono da sempre non solo quando fa comodo.
    Almeno ringraziateli, invece di fare dell’ ironia su di loro.

  3. Alfredo.
    Poi, quando hai tempo e voglia, ci fai un bel post sulla sinistra e la “cosiddetta” opposizione.
    Cosi’, buttare un dipietristi qua e un comunisti là, non mi pare che stimoli la discussione.

  4. Cari Amici, anch’io fino al 2001 ho votato per B.Dopo che mi definì “amico di Saddam” perchè contrario alla guerra in Iraq, basata sulla BUGIA dell’esistenza delle armi di distruzione di massa – e poi sappiamo tutti come è andata a finire, Nassyria compresa – non sopporto più nè le sue “prodezze” nè l’insipienza di una sinistra forse “collusa”. Poichè gli avversari del mio avversario sono amici miei, non rimangono che Grillo, Di Pietro, la Rete, cioè noi. Se poi qualcuno cambia idea, come sembra aver fatto il Sig. Cantera, meglio per tutti. Vorrei solo far presente che la STRAGRANDISSIMA maggioranza dei commercianti che ora piangono, rideva nel 2002 quando – con la scusa della nuova moneta ( l’€) RADDOPPIO’ i prezzi, grazie anche all’eliminazione degli Osservatori dei prezzi stessi decisa dall’ineffabile Ministro Tremonti. Ciao a tutti!
    Prudentissimo

  5. Ben svegliato Cantera!

    Ora puoi scendere dal tuo podio e venire a protestare in una sana manifestazione insieme a migliaia di altre persone.
    Oppure puoi sempre stare nel tuo angolo e protestare con tutto l’incommensurabile potere del tuo singolo voto.

    P.S.: la sinistra in Italia non c’è più. Smettete di parlare male di chi non c’è più.
    Qualcuno di voi mi deve ancora spiegare cosa hanno fatto di male i “dipietristi”. Ne parlate sempre male ma non dite mai il perchè: troppo difficile? O ci vuole troppa fantasia?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...