LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Minaccioso, malmostoso, ossesso avvelenatore di pozzi offresi al pubblico ludibrio per lenta agonia…

14 commenti

E’ in atto una persecuzione giudiziaria che porta sull’orlo della guerra civile”. E’ quanto avrebbe detto il premier, durante l’ufficio di presidenza del Pdl di ieri sera. Durante la stessa riunione l’omino delle illusioni ha affermato che “Il partito e i suoi massimi organi votano e decidono a maggioranza. Questo avviene su ogni argomento. La minoranza o si adegua o è fuori dal partito“.

C’é da dire che ogni giorno il buon vecchio marito della Lario ci regala un motivo in più per venire tutti a Roma al NBD del prossimo 5 dicembre.

Un presidente del consiglio che si rispetti e che per tale motivo meriti quindi rispetto, non dovrebbe usare termini “pesanti”  come questi, solo per lanciare moniti e messaggi di bassa cucina politica contro alcuni dei suoi riottosi alleati.

Pure qualcuno dovrebbe insegnargli il significato delle parole . Pure qualche volta potrebbe risparmiarci la solita tirata contro i giudici. Ma tant’é .

Dato lo scarso rilievo istituzionale del personaggio non ho mai creduto ad un suo atteggiamento coerente col ruolo che occupa, peraltro abusivamente, da un quindicennio. Le sue ossessioni sono note e riguardano le indagini sulla mafia e la politica nel 1993.

I suoi interessi sono altrettanto noti ( usare il potere per arricchirsi, evitare il tracollo personale per i tanti reati commessi, scoparsi più giovani veline possibile promettendo mari e monti). Del resto gli interessa poco o nulla.

Nel frattempo il berlusconismo è divenuto cosa diversa e più pericolosa delle misere sorti individuali del marito di Veronica Lario, sicché quando costui usa impropriamente certi  termini rimane  comunque  nell’aria quell’odore di miasmi antichi e puzzolenti che quelle parole rievocano e l’inadeguatezza del citato signore di Arcore non rende i suoi comportamenti meno inquinati e torbidi.

Può dirsi senza tema di smentite che fino ad ora siamo riusciti a limitare i danni che l’ avvento dell’alieno ci ha direttamente o lateralmente procurati solo grazie alla Costituzione ed agli istituti preposti a garantirla.

Pertanto seppur avesse deciso di avvelenare tutti i pozzi non ci riuscirà perché ce ne è almeno uno,  la Fonte Suprema dell’acqua fresca della Costituzione,  la cui ubicazione per  fortuna non conosce.

Ed anzi mentre osserviamo il mestatore  preso dalla sua attività preferita , mestare nel torbido appunto,  chi ne ha voglia può avvicinarsi a quella fonte e respirare quella aria pura che promana dalle norme della nostra Carta Suprema. Per un pò toglietegli l’audio che sembri un pesce che si agita nell’acquario ; solo il tempo che occorre per la sorsata d’acqua fresca  e  pura che segue …

In difesa della costituzione

Fonte [ Il Manifesto, 20 novembre articolo di Domenico Gallo]

La manifestazione in programma per il 5 dicembre, convocata attraverso una straordinaria mobilitazione politica dal basso, è frutto della crescente consapevolezza che siamo precipitati in un tempo politico drammatico in cui è messa in gioco la sopravvivenza della Costituzione, cioè della nostra patria, in quanto la Costituzione è la patria dell’ordinamento politico.

Non possiamo non vedere che questo luogo politico, la Repubblica democratica con il suo patrimonio di beni pubblici repubblicani, è stato invaso da un esercito di occupazione che si sta impegnando con la massima solerzia a smantellare tutti (proprio tutti) i beni pubblici repubblicani. Non si tratta soltanto della seconda parte della Costituzione che viene contestata e delegittimata ogni giorno con gli attacchi ai giudici, alla corte Costituzionale ed al presidente della Repubblica (quando si mette di traverso), ma anche della prima parte, con l’attacco ai beni fondamentali della vita, come l’acqua, ed ai fondamenti della dignità umana e dell’eguaglianza, fino alla riesumazione strisciante delle leggi razziali.

Quando le truppe tedesche hanno invaso l’Italia, tutte le forze vive, tutti i patrioti, si sono opposti ed hanno unito i loro sforzi creando il Comitato di Liberazione Nazionale, nel quale sono confluite forze e culture diverse (dai comunisti ai badogliani), che hanno messo da parte le loro divergenze per perseguire l’obiettivo comune della salvezza della patria.

In questa contingenza storica, di nuovo un pericolo mortale minaccia la patria-Costituzione. Come avvenne con la Resistenza, ora come allora, occorre chiamare a raccolta tutte le energie spirituali, tutte le culture, tutte le forze politiche e tutti gli uomini di buona volontà, che riconoscono nella Costituzione la loro patria, ad agire con fermezza.

Di fronte a questa esigenza, tutte le forze politiche, che riconoscono valore ai beni pubblici repubblicani, devono mettere da parte le differenze (non cancellarle) ed impegnarsi in una fortissima unità d’azione per scacciare l’esercito di occupazione che dilaga nel territorio della patria. Non esistono alternative all’unità.

L’unità è imposta dalla legge elettorale che, attraverso lo strumento del premio di maggioranza impone che un solo esercito possa sfidare le forze di occupazione.

Anche se le radici del malessere della democrazia italiana vengono da lontano, è stato lo sciagurato scioglimento dell’Unione, nel 2008, a determinare questo disastro. Lo scioglimento dell’Unione è stato come lo sbandamento dell’esercito italiano l’8 settembre: ha tolto di mezzo il principale ostacolo all’occupazione della patria da parte dell’esercito invasore.

Se la posta in gioco è la sopravvivenza della democrazia repubblicana, cioè della patria, allora tutte le forze si devono coalizzare, tutte le energie devono essere chiamate a raccolta. Non si può dire, come irresponsabilmente si è fatto nel 2008: questo sì, questo no.

Solo una forte mobilitazione popolare dal basso può ricomporre l’unità delle forze democratiche intorno ai valori supremi della Costituzione per rovesciare la corsa verso l’abisso e riaprire il futuro alla speranza.

Se non fosse un pagliaccio che usurpa la funzione che qualche milione di sprovveduti gli ha colpevolmente assegnato

se non fosse un misero guitto che straparla per ragioni abbiette e personalissime, ragioni  che niente hanno a vedere con l’interesse collettivo

se non fosse quello che è insomma

potremmo dirgli a questo punto

che noi siamo qui pronti a resistere alla sua guerra e che non ci fa paura.

Siccome invece il tipo è quel che è

io  spero, ritengo anzi voglio che se ne vada via al più presto  –  lui e la sua corte di numerosissimi nani e ballerine  –   e ci risparmi questa lunga ed inutile agonia.

Crazyhorse70

Annunci

14 thoughts on “Minaccioso, malmostoso, ossesso avvelenatore di pozzi offresi al pubblico ludibrio per lenta agonia…

  1. Ha detto che la magistatura sta spingendo il Paese sull’orlo della guerra civile. Poi come al solito ha ritrattato, ma stiamo attenti, perché invece è una minaccia bella e buona.
    L’ho detto e lo ripeto: questo qui pur di conservare il potere è disposto a tutto. Ma proprio a tutto.
    E quando dico tutto… intendo dire anche quello che voi state pensando.

  2. per una volta sono d’accordo con te
    faremo di tutto per far sì che il popolo sovrano non sia truffato un’altra volta
    non sia scippato delle sue scelte
    già una volta s.b. si è dovuto dimettere per gli attacchi concentrici di poteri forti
    che complottano nell’ombra
    contro la democrazia
    eppure dopo 15 anni ancora il popolo italiano
    lo vuole lì
    sul ponte di comando
    siete illusi e nemici del popolo
    siete la peggior feccia antipopolare

    • Come al solito, offendi.
      Che tristezza…

    • SUL PONTE DI COMANDO
      ci avete messo un delinquente mafioso
      quindi o sei un rincitrullito in buona fede dalla PROPAGANDA
      o sei anche tu un consapevole complice di un assassino di democrazia, un vero criminale politico affaristico
      e non venite poi ad accampare scuse
      sulle colpe delle sinistre e le carenze delle alternative e sulle vostre giustificazioni ( l’ho votato solo per questo o solo per quello…)
      avete messo su un criminale
      e non dovrete mai dire di NON AVERLO SAPUTO

  3. medio non giocare anche tu con le parole
    che poi vi sfuggono di bocca
    e qualcuno vi prende …in parola
    fidati , lascia perdere…
    votate contro l’avvelenatore di pozzi http://oknotizie.virgilio.it/go.php?us=28e44ac05e15463e

  4. anche il vostro PDR Napolitano è dovuto intervenire per ricordarvi che noi abbiam scelto berlusconi e che nessuno deve poter far cadere il governo con questa enorme maggioranza, compresi i giudici suoi amici a cui ha detto di darsi una calmata.
    Se se ne è accorto persino lui, pensa te quanto la state facendo sporca
    invece di scrivere ogni giorno contro il governo
    ricordatevi che siete italiani ed andate a donne
    o se preferite a trans ma non state sempre a rosicare su sto blog…

    • Lepanto
      non sei degno di stare su questo blog.Proprio c’è poco
      sale in zucca,altrimenti lo fai per disturbare magari
      con un pò di sadismo.

    • se voi destrici siete convinti che Napolitano ha voluto bacchettare i giudici io ne sono contento
      tanto chi doveva capire ha capito
      e se voi meschini laudatores pensate bene del capo dello stato – che invece vi “aveva tradito” col lodo Alfano – noi siamo contenti per il prestigio del pdR
      e per il vostro stato mentale

  5. il solito articolo delirante, ogni volta penso abbiate toccato il fondo ma mi accorgo che siete anche in grado di scavare.

    persino il VOSTRO presidente della repubblica vi smentisce, ma non c’è possibilità di comprensione da parte vostra, visto il DELIRIO di scritti come questi.

    Bersani è stato ottimo contro Tremonti ad Annozero, speriamo in una nuova opposizione che vi ghettizzi come meritate.

    • rieccolo a ragliare
      bhè vhe altro sa fare
      ragliare, insultare e poi di nuovo
      all’infinito

    • ti seguo da qualche settimana e
      delirante è il tuo modo di ragionare
      voi leghisti votereste la banda della magliana o giovanni brusca
      pur di non votare a sinistra
      altro che federalismo e sicurezza
      in italia c’é meno federalismo e meno sicurezza di prima
      tagli alle forze del’ordine e leggi pro mafia
      le vostre leggi sui clandestini sono solo annunci per i gonzi poichè senza soldi non servono a nulla
      alla fine
      stringendo
      rimane solo il vostro appoggio ad un delinquente politico
      ipocrita col tuo commento su bersani
      per far vedere che saresti obiettivo
      sei un piccolo ipocrita servo del berlusKAISER
      COME LO CHIAMAVA bossi quando non si era venduto
      ormai siamo alla fine
      o lui o l’italia
      e voi sarete i suoi fidi ascari venduti

    • Napolitano chi?
      Quello che ha fatto passare un obbrobrio come il Lodo Alfano?
      Mah! Io comincio ad avere dei dubbi sulla sua sanità ma tant’è!

      Tra l’altro Napolitano non è “MIO” ma sarebbe di TUTTI visto che è il PdR ed è stato voluto anche dal centro-destra:
      “anche dal centrodestra sono venuti molte esplicite dichiarazioni di apprezzamento per Giorgio Napolitano”

      dall’articolo:

      http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/05_Maggio/10/eletto.shtml

      Tutta la mia stima per la figura istituzionale del PdR ma… attenzione: anche lui è un uomo!

  6. veramente, a me pare che Napolitano abbia smentito Belusconi, perchè:

    a) B.dice che le toghe vogliono fare cadere il governo (come, non si sa)

    b) N. ribatte che le toghe non hanno il potere di farlo cadere.

  7. quelli come te marco p.
    o sono talmente rimbambiti dalla tv e dalla propaganda
    o sono in mala fede consapevoli che s.b. SIA un delinquente e lo votano lo stesso
    e non ci son scuse su “sinistra carente mancanza di alternative ecc. ecc.”
    siete complici di un delinquente mafioso
    e non potrete dire di NON AVERLO SAPUTO

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...