LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Sicurezza e tolleranza zero: le bugie di Berlusconi

35 commenti

sicurezzaI Sindacati della Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria e Corpo Forestale sono scesi nuovamente in piazza in queste ultime settimane  per chiedere al Governo “risposte concrete” di fronte ai tagli al Comparto Sicurezza.

Lo stato di agitazione è iniziato il 6 ottobre e  culminerà domani con una manifestazione nazionale a Roma.

Ci sarà un corteo che partirà, alle ore 9.30, da piazza della Bocca della Verità (Roma) e giungerà a piazza Navona, contro i tagli alla sicurezza e per la difesa di dignitose condizioni economiche e professionali.
Con questa giornata di protesta i sindacati delle Forze di polizia denunciano le irresponsabili scelte del governo di ridurre di oltre 40mila unità il numero degli operatori in servizio, di sottrarre il 44 per cento delle risorse alle attività operative e organizzative, di rinviare di tre anni il rinnovo del contratto collettivo di lavoro e di sottrarsi all’impegno di realizzare un nuovo modello di sicurezza che esalti le professionalità.

Queste scelte smentiscono gli impegni assunti in campagna elettorale e esprimono una sostanziale indifferenza verso il diritto alla sicurezza dei cittadini e verso i diritti professionali di chi in condizioni di crescente disagio assicura il massimo impegno a garanzia della convivenza civile e la sicurezza del paese.

Ed adesso un pò di amare risate.

Il vestiario estiva arriva d’inverno e solo a metà

Viminale povero e anche distratto. Lettera dal ministero degli Interni, data 5 ottobre. Tema, il vestiario estivo. Il Siap, sindacato di polizia, chiede ragioni del perché mancano camicie, scarpe, pantaloni, anfibi. Insomma, qualsiasi cosa. I burocrati inviano, appunto in autunno inoltrato, una nota in cui annunciano di «aver provveduto all’assegnazione di 649 camicie…», contro le 1300 necessarie.

Il sentimento che domina è un misto di tristezza e rassegnazione : «E’ stato rappresentato che la limitata disponibilità finanziaria di risorse relative al capitolo di spesa non ha consentito, al momento, il completo soddisfacimento delle esigenze segnalate». Il segretario provinciale Siap, Michele Cerviere, attacca: «Sono totalmente insufficienti, siamo in autunno e le consegne non sono state ancora completate».

Tutto questo è paradossale e, per certi versi, suona anche irridente per il personale. Che già si compra gli scarponi anfibi ( come ha fatto il sottoscritto ) perchè non non ce ne sono più da tempo.
La base della Polizia è fatta di gente che si sacrifica senza indulgere in chiacchiere, ma almeno pretende di essere messa in condizione di lavorare, altrimenti me lo dite voi come minchia si fa a produrre sicurezza a garantire il rispetto della legge?

La squadra mobile e le auto troppo potenti per essere usate.

Parla il segretario provinciale del SAP , Silverio Sabino: «La situazione più comica è alla squadra mobile. Anzi tragicomica. Dunque, come è noto, mancano auto civili. Le poche ci sono, carrette esauste e da tutti straconosciute. Nel garage di via Tirreno, però, ci sono sette auto di grossa cilindrata, di cui tre nuovissime, confiscate. Pronte per essere utilizzate. Invece sono da mesi ferme. Perché? Colpa di norme e circolari inesistenti o contraddittorie. Da una parte il ministero ha stabilito che le auto superiori a 2500 cc devono ritornare all’autorità giudiziaria per essere vendute all’asta. Costi di gestione troppo alti, spiegavano. Ma c’è un’altra direttiva, emanata proprio dal ministro, che libera questi mezzi dai vincoli. A Torino, nonostante la buona volontà dei dirigenti locali, la situazione non si sblocca. Con effetti negativi per i servizi. A volte usiamo persino le auto di nostra proprietà, con tutti i pericoli che una scelta del genere comporta. Chiediamo semplicemente di essere messi in condizioni di lavorare, nient’altro».

Gli aumenti sono un insulto.

Continuana l’intervento di Sabino “40 euro di aumento, 20 netti al mese. Una miseria in tempi come questi. E poi il blocco del turn over, l’età media dei poliziotti sempre più alta e la cronica mancanza di mezzi. Le carenze di organico si faranno sentire sempre di più, corriamo il rischio di un corto circuito, dalle conseguenze imprevedibili per la macchina della sicurezza. Il governo cambi politica, basta con i tagli».

In ultimo abbiamo anche i ministri ( Maroni ) che smentiscono la realtà e che ci prendono in giro apertamente e senza alcuna remora di sorta: vogliono per caso appaltare la sicurezza alle ronde leghiste?

Questi devono esser sicuri e convinti di beccarsi i voti del comparto e quindi ci trattano da pezzenti tanto pensano che siamo di destra e per sempre fedeli : secondo me non hanno ben capito una beneamata mazza e se ne accorgeranno presto.

Cosa rispondere al  Ministro dell’Interno secondo il quale le forze dell’ordine non sono carenti né di uomini nè di risorse.  “In ogni settore ed in ogni servizio, ormai da tempo, si manifestano le gravi difficoltà che i colleghi si trovano ad affrontare anche soprattutto per via di una politica scellerata che li mette sempre all’ultimo posto nella scala delle priorità e Maroni ha il coraggio di dire che è tutto a posto – ha detto il Segretario Generale del Coisp Franco Maccari”.”

La realtà é che la Finanziaria 2010 ha portato in dote al sistema sicurezza un miliardo di euro di tagli generalizzati.

A Milano mancano 600 agenti, a Torino 300, a Napoli almeno 500, a Roma addirittura 1400. In totale sono tra i 15 e i 20 mila gli uomini (e le donne) che mancano in tutta Italia, soprattutto under 40, cioè giovani, e quindi è difficile mettere insieme i servizi che richiedono maggiore energia e agilità: le volanti, le pattuglie dei celerini, gli organici dei poliziotti di quartiere.

Tolleranza zero è una frase che han detto in molti facendosi belli col nostro lavoro e sentendosi campioni della legalità e dell’ordine; in effetti annunciarla negli spot pubblicitari non costa nulla, tanto poi a metterla in pratica si vedrà…

Le ultime notizie sono che berlusconi per la prima volta deve aver avuto una flessione nei suoi sondaggi e che per  questo la solita cartellina coi sondaggi miracolosi non è uscita fuori durante l’ultima riunione del C.d.M: vorrà dire qualcosa?

Spero che questo mentitore di professione abbia una scoppola fragorosa nelle prossime elezioni, avendo completamente tradito le mie aspettative.

Quanto al ministro Brunetta ed i suoi insulti ai fannulloni panzoni vorrei dirgli:

Perchè non contribuisce facendoci avere la sua auto blu – e quelle dei suoi colleghi – che inutilmente  ed a spese nostre portano a spasso le loro mogli ed le loro amanti a fare shopping intasando il centro di Roma?

Lorenzo 68

Annunci

Autore: laconoscenzarendeliberi

per favorire l'incontro di idee anche diverse

35 thoughts on “Sicurezza e tolleranza zero: le bugie di Berlusconi

  1. hai tutta la mia compresione ed anche il mio disprezzo per le promesse mancate
    devo dire che anche i governi precedenti non è che brillassero per appoggio alla polizia, anzi…

  2. Finchè in Italia ci saranno tanti (scusami) gonzi come te che credono a tutto quello che un miliardario pluriinquisito gli promette per farsi dare il voto saremo sempre a questo punto ….. Prima li votano credendo alle loro promesse mirabolanti e irrealizzabili e poi piangono lacrime di coccodrillo … quando si vede che si sono fatti eleggere per farsi principalmente i loro affari.

  3. vedi lorenzo voi pentiti siete un pò come i meticci: non vi vuole nè il bianco nè il nero
    vi manderanno a fare la quarentena?

    • chiaramente questo commento mira a sviare la questione.
      Io gli lascerei mangiare la merda da solo…
      gnam gnam

      (mi auguro di essere il primo e l’ultimo coglione a replicare al troll della libertà)

  4. Pensare che lo PSICONANO ci tenga alla efficenza della forze dell’ordine e ai magistrati è come pensare che la volpe aiuti il cacciatore,è da illusi.

  5. Pingback: I soliti facinorosi « Sani & Sponsorizzati

  6. La polizia con gli altri governi ha subito tagli come tutte le altre amministrazioni pubbliche, ma non li ho mai visti, che mi ricordi, costretti alle manifestazioni. Quando questo governo se ne andrà ci lascerà tutti in brache !

  7. Se da una parte c’è un ladro a governare dall’altra c’è chi ha alimentato l’odio contro le forze dell’ordine e oggi nasconde il sanpietrino. La sola cosa da fare prima di ridurre le spese di polizia è di ridurre i privilegi ed i costi dei ladroni che stanno a Roma che non è ladrona ma ospita controvoglia ladri e spreconi.

  8. Delle 600.000 auto blu quasi tutte in uso alla casta politica,potreste chiedere che ve ne prestino qualcuna loro per i vostri servizi….Penso che anzichè punire spesso la gente comune,dovreste cominciare a fermare anche le auto di colore blu con a bordo i delinquenti che noi,e ripeto noi autorizziamo a servirsene a nostre spese.

  9. vedo che i due bamboccioni se le sono date anche stasera a quanto pare…
    comunque complimenti a lorenzo:
    il tuo post è piaciuto molto, in due ore 2.000 accessi, tanti commenti dappertutto e tocqueville se l’è già preso
    bravo sbirro
    applausi

  10. L’altro giorno, 22 ottobre, a Prato:
    – Niente sapone ne’ carta igienica nelle toilettes della questura di Prato: per questo, agenti e funzionari aderenti al sindacato di polizia Coisp scenderanno in piazza per chiedere l’elemosina e acquistare rotoloni e saponette. ”Una provocazione, speriamo che serva” ha detto Angelo Caiazzo, segretario provinciale del sindacato di polizia Coisp. L’iniziativa si terra’ sabato, durante l’ora del passeggio pomeridiano tra piazza del Comune e piazza Duomo. ”Chiederemo alla cittadinanza un obolo per poter acquistare carta igienica e sapone – ha detto Caiazzo -. Da un mese le toilettes della questura non hanno questi ‘accessori’ indispensabili. Dopo averci tagliato auto di servizio, benzina, toner per la fotocopiatrice, carta da stampa adesso ci hanno tagliato anche le saponette”

  11. Tutto il mio appoggio alla Polizia di Stato.
    Ora mai siamo un paese alla sbando, fate il possibile per difendere i diritti civili che vengono giornalmente calpestati da gente senza scrupoli seduta a Roma solo per arraffare.
    Grazie e buona giornata

  12. Parole, parole, soltanto parole, … E poi c’è chi pretende più sicurezza.

  13. SPERO CHE QUALCUNO VENGA ALLA VOSTRA MANIFESTAZIONE A BASTONARVI, COME AVETE FATTO VOI TUTORI DELLA GIUSTIZIA QUANDO SCIOPERAVANO PER IL POSTO DI LAVORO I DIPENDENTI ALITALIA O TUTTI I LAVORATORI CHE LOTTAVANO PER UNO STIPENDIO GIUSTO. ALLA FAME VI VORREI VEDERE!!!!

    • sei un essere ignobile,mi dispice solo che se dovessi trovarti in pericolo le forze dell’ordine dovrebbero aiutarti.dobbiamo sperare che quel giorno tu debba essere costretto a cavartela da solo.per quattro soldi che guadagna un polizziotto non vale la pena rischiare la vita per uno come te caro pasquale

  14. Pingback: Sicurezza e tolleranza zero: le bugie di Berlusconi | Video Folli

  15. Beh, in effetti un numereo così elevato da stipendiare di agenti delle forze dell’ordine mi pare un pò eccessivo visto che nella loro ottica servirebbero per tutelare la loro Casta mentre per la sicurezza dei cittadini ed il controllo del territorio lascerebbero volentieri spazio alle ronde ed a vari gruppi paramilitari improvvisati.

  16. Ho comprato su ebay un paio di anfibi NUOVI da un agente della POLSTRADA,poi si lamentano che non ce n’è per tutti?????
    MELE MARCE…..FUORI!

  17. Berlusconi è stato un regalo dei governi precedenti
    del centro sinistra…tutta brava gente onesta,capace
    e competente(vorrei che qualcuno mi ricordasse una sola legge a favore dei ceti meno abbienti):Dalema,
    Amato,Prodi&co…il più pulito ha la rogna! Se non
    vi sta bene questo governo ,e posso capirlo,perchè non organizzate una bella rivoluzione? tanto la Pola
    starà a guardare….oppure un po’di pazienza che poi
    ci penserà Bersani a cambiare il mondo,come ha fatto con le schede telefoniche………NON C’E’ SCAMPO!!!

  18. Già. E hanno imbonito gli Italiani con i vigili di quartiere e le ronde.
    Ci credono tutti fessi.

  19. AVETE VOTATO QUESTO GOVERNO, AVETE CREDUTO ALLE LORO PROMESSE………………..ORA TENETEVELO E NON VI LAMENTATE!!!!!!!!!!!!

  20. mi chiedo come la lega possa sopportare che un ladro governi il paese (che abbiano imparato a rubare anche loro) non li voterò mai più ewwiwa di pietro 123 carlo

  21. Io ho tnetato di enrare in polizia ma non ero raccomandato alla visita medica mi hanno scartato perchèmi mancava una diottria poi ho visto che prendevoni panzoni raccomandati, orbi,nani come Brunetta,ecc bastava solo conoscere qualcuno li A ROMA castro pretorio o come si chiama auguri

  22. 30000 i partecipanti alla manifestazione secondo gli organizzatori.

    Nessuno secondo la Questura.

  23. Questa banda di CIALTRONI che governa male il paese e bene gli interessi dello PSICONANO non smetterà mai di stupirci,gli ITALIOTI che credono alle fandonie che le reti MERDASET ci propinano,sono la causa principale dei mali di questo sfortunato paese.

  24. E’ un offesa a tutti moi, in particolare alle Forze dell’ordine, vedere tanto personale addetto alla scorta di una BANDA di politicanti corrotti, ladri e mafiosi.
    Le città. le strade sono sguarnite, mancano agenti e mezzi per tutelare i cittadini, ma non mancano per scortare d’appertutto, persino nei posti più equivoci e squallidi questa gentaglia.

    Se costoro fossero onesti non avrebbero nulla da temere perchè saremmo noi tutti, cittadini qualunque, pronti a proteggerli. E quindi le scorte sarebbero assolutamente inutili.

    Per non parlare delle migliaia di auto blù e delle migliaia di autisti, usate per trasportare oltre i politici, quelle che si è soliti definire “autorità”

    Se un obiettivo COMUNE ci si può dare cittadini e forze dell’ordine, destra e sinistra, estremisti o moderati è quello di impedire che i mafiosi padroni dell’apparato statale continuino a derubarci, sfotterci, umiliarci.

    Ma qui si deve saper uscire dalle chiacchere; dimostrare di essere maturi e coscienti dei nostri diritti di cittadini.
    Lasciando perdere Silvio, Tremonti, Bossi, Bersani, Di Pietro e tutta la cricca.
    Dimostrando di essere adulti e vaccinati.

  25. a me piacciono le forse dell’ordine che obbediscono non quelle sindacalizzate che spiurgano le loro idee comuniste e fanno i cortei: vergogna!!

    • Lo so anticom tu sei rimasto al detto”CREDERE,OBBEDIRE,COMBATTERE” ch ci ha portato alla rovina,invece di evolverti al “CONOSCERE PER COMPRENDERE E POI GIUDICARE”scendi dall’albero che è ora!

  26. SE LA POLIZIA DI STATO COMMETTE REATI, ESISTE LA PROCURA DELLA REPUBBLICA PER DENUNCIARLI EGREGIO ANTICOM.
    O PREFRISCI IL FASCISMO MASCHERATO DEI CARABINIERI ?
    MI SBAGLIO HO HANNO GIA’ PROVATO CON UN COLPO DI STATO ?
    ( VEDI GENERALE DE LORENZO )
    NESSUNO TI IMPEDISCE DI ESSERE ANTICOMUNISTA , RISPETTA ANCHE IL PENSIERO DEGLI ALTRI.
    MI FERMO QUI, SARREBBE LUNGA LA STORIA E NON SONO CERTO CHE CAPIRESTI.

  27. Complimenti a lorenzo con 11.000 accessi in 24 ore e articolo ripreso dappertutto.
    Evidentemente c’e’ fame di verità anche a destra, nel senso che non tutti sono pronti a gettare il cervello all’ammasso, ed alcuni cominciano a ragionare …
    e la cosa comincia a vedersi anche nei numeri, per quel che valgono:
    MILANO, 25 ottobre (Reuters) – La fiducia negli italiani nei confronti dell’esecutivo guidato da Silvio Berlusconi è calata di tre punti a ottobre rispetto al mese precedente, ma resta ancora solida, secondo il sondaggio Ispo pubblicato oggi dal Corriere della Sera.
    Il sondaggio, commissionato dal quotidiano, indica che la popolarità del governo è scesa dal 54,1% di gennaio al 44,4% di ottobre. Il calo prosegue da giugno (48,8%), dopo l’estate degli scandali a sfondo sessuale e il picco massimo del 55,5% toccato a maggio sulla scia degli interventi post-terremoto in Abruzzo.
    Ispo indica anche che circa il 70% degli italiani interpellati giudica “inopportuno” il provvedimento sullo scudo fiscale.

    Quindi tanta gente, ancora troppa, dà fiducia al cinghialone ferito ma pian piano, come avevamo previsto mesi fa anche qui dentro https://laconoscenzarendeliberiblog.wordpress.com/2009/06/20/controinformazione-a-4-mani-perche-papi-ha-preso-lultima-curva-prima-della-fine-e-perche-l-abruzzo-finira-a-banche-e-mcdonald-e-casette-isolate-con-gli-sponsor/ , le cose stanno lentamente cambiando…

    • Speriamo che la gente cominci a pensare con la propria testa,lasciando le facili promesse agli ITALIOTI,preghiamo che anche questi aprano gli occhi.Il paese ha bisogno di verità,chi non crede nelle ISTITUZIONI deve uscire dal governo perchè INDEGNO.

  28. Pingback: Droga, omicidi e poteri occulti: la quinta mafia assedia Latina « LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...