LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Torbide manovre , cinghialoni feriti e cittadini stufi che vogliono mandarlo via…

74 commenti

Berlusconi é un cinghiale ferito vestito da clown in mano a ben altri e consapevoli  protagonisti: la sua irruenza banditesca é più rivolta ai propri interessi che a raffinati disegni  reazionari.  Ogni tanto sfugge di mano e crea più scompigli di quanto non serva a coloro che ne hanno permesso  e poi sfruttato le gesta e che ora stanno pensando a come liberarsene.

Dopo averne aizzato la furia ed averne goduto gli effetti ormai permanenti.

Solo i modi ed i termini con cui cadrà determineranno se dopo napoleone verrà il peggio o se ci riprenderemo la nostra democrazia.

Avevo previsto che le numerose passeggiate sui poveri morti abruzzesi segnassero per l’utilizzatore finale l’inizio della fine, berlusconi-clownimmaginando anche che dallo sbracamento per eccessivo potere incontrastato alla sua effettiva caduta potesse passare ancora molto tempo e la lenta discesa  all’inferno portarsi appresso molte macerie.

Ed è quanto sta accadendo : il napoleone malato così bene descritto da Veronica Lario  sta facendo molti danni alla casa comune ( l’architettura costituzionale), secondo me più  di quanto  in realtà sia in grado di volerne consapevolmente creare.

C’è qualcosa di clownesco ed irrazionale nel suo comportamento politico, come fosse una specie di cinghialone ferito e scatenato che si agita con furia imprevedibile ; inoltre ritengo che sarà ancora più pericoloso e torbido il suo lasciare la mano, perché altri meno ricattabili, più politicamente avvertiti, cinici e consapevoli ( la vera Mafia a differenza sua preferisce ancora il detto ” megghiu cummannari ‘ca futtiri ” ) potrebbero presto sostituirlo,  approfittando delle istituzioni pericolanti già  prese a spallate dalla bestia scatenata per dare il colpo di grazia alla democrazia.

Questo discorso come è evidente esula da ogni intimo convincimento ideologico , nel senso che dovrebbe trovare attente orecchie da parte  di chiunque creda nella democrazia tout court quindi trasversalmente alle diverse opinioni politiche. Del  resto lui l’ ideologia la usa solo come arma di distrazione di massa,  dalla sua parte è pieno di socialisti  pentiti a gettone, di qua ci sono molti conservatori onorevoli e degni di rispetto  che non lo sopportano.

Il rischio che  si instauri una cricca di potere meno  naïf e più pericolosa è ormai da metter in conto.

Ancor di più se la fase attuale di lento passaggio di mano sarà gestita solo come una operazione torbida di palazzo prodotta da poteri che agiscono nell’ombra. I vantaggi dello scassamento delle architetture istituzionali e delle impalcature delle tutele e dei diritti sono per costoro già acquisiti ed ormai superati  da altro genere di danno oggettivo che la permanenza al potere dell’impresentabile puttaniere sta seminando dappertutto.

Osservate bene e nel dettaglio il comportamento del Corriere della Sera negli ultimi mesi, le cambiali in bianco al governo nella fase iniziale e l’irrigidimento successivo del moderatissimo giornale della inesistente borghesia italiana  – e degli esistentissimi appetiti piduisti  – e leggetevi questo articolo di de bortoli in risposta all’ “avvertimento” del cinghiale ferito orologio-di-bologna

Come il suo avo politico di 60 anni fa  silvio ha già svolto il proprio  compito antidemocratico e ben può mandarsi a casa col benservito, anzi dovrebbe essere più facile di allora liberarsene.

Per loro, ma non per noi : come andrà via berlusconi diventa quindi dirimente per la democrazia.

C’é un solo antidoto a queste trame oscure e melmose – in attesa che l’opposizione partitica dia segni di vita –  ed é un forte movimento civico di contestazione,  cittadini che dal basso incrinino la ferrea presa che ancora il cavaliere mantiene sull’opinione pubblica moderata, un movimento spontaneo ed autorganizzato con parole d’ordine semplici e dirette: berlusconi vattene !!!

Qualcosa che assomigli  , dalle prime notizie che raccolgo, a quanto sta avvenendo nel web per iniziativa di alcuni su Facebook .

Facciamo sentire   –   in assenza di partiti ed opposizioni dormienti e compromissorie –   la   voce spontanea , autorganizzata ed autonoma della gente normale  che prova  a gridare forte che  gli italiani , quelli veri – non i mafiosi o i lobotomizzati – non accettano  più di esser governati da Silvio Berlusconi.

Gli strateghi della tensione di un tempo sono sempre pronti a continuare il loro sporco lavoro…

Facciamo sentire la nostra voce prima che altri, approfittando delle macerie, ce la chiudano del tutto!!!

Tutti a Roma il 5 dicembre.

Riporto qua sotto il comunicato a cui aderisco personalmente.

________________________________________________________________________________________

Salviamo l’Italia, ultima chiamata – Fate girare il più possibile ( su FB a questo link )

A noi non interessa una cippa di cosa accade se si dimette Berlusconi e riteniamo che il finto “Fair Play” di alcuni settori dell’opposizione, costituisca un atto di omissione di soccorso alla nostra democrazia del quale risponderanno davanti agli elettori. Quello che sappiamo è che Berlusconi è una gravissima anomalia nel quadro delle democrazie occidentali e che lì non dovrebbe starci, anzi lì non sarebbe nemmeno dovuto arrivarci: cosa che peraltro sa benissimo anche lui e infatti forza leggi e Costituzione come nel caso dell’ex Lodo Alfano. Ma vi sembra normale che stiamo qui a discutere di una cosa che sarebbe ovvia in qualsiasi altro posto del mondo?

BERLUSCONI DIMETTITI
INDICIAMO TUTTI ASSIEME UNA MANIFESTAZIONE NAZIONALE PER SALVARE L’ITALIA E LA DEMOCRAZIA

Per rimanere aggiornati iscrivetevi alla pagina organizzativa

QUEST’APPELLO E’ PROMOSSO DALLA PAGINA: Una Manifestazione nazionale per chiedere le dimissioni di Berlusconi “

_________________________________________________________________________________________

Crazyhorse70

Annunci

74 thoughts on “Torbide manovre , cinghialoni feriti e cittadini stufi che vogliono mandarlo via…

  1. non siete capaci di vincere le elezioni e quindi delirate di dimissioni.

    per cambiare un governo bisogna avere il consenso del popolo.

    che voi non avete.

    il resto sono chiacchere.

    infatti la differenza tra la sinistra e la destra oggi è che la sinistra parla, la destra governa….

  2. La democrazia è ben salda tanto è vero che governa chi è democraticamente eletto ed ha la fiducia del popolo. Non sono così sicuro che la democrazia rimanga così salda se ci fosse al otere chi non riconosce uguale dignità all’avversario politico. Io spero che ci sia un’alternanza politica ma se chi deve governare viene eletto da chi si sente “italiano vero” (ovviamente un vero sottintende un falso e quindi peggiore) o da chi pensa che gli “altri” non la pensino come lui perchè lobotomizzati o mafiosi ne andrebbe a grande discapito la cultura democratica.
    Caro crazy tu fai finta di usare l’ironia ma usi solo violenza verbale e questo da chi dovrebbe essere anche un moderatore non può essere accettato. Dovresti stare molto attento alle parole che usi. Il fatto che non ci si conosca personalmente non ti esime dall’usare una corretteza nei discorsi (si chiama civiltà) e se vuoi veramente un dialogo (se invece vuoi usare il blog per sfogarti va benissimo ma allora si tolga il sottotitolo del blog e la mia presenza non è più necessaria). Ho cercato di fartelo capire in un altro blog dandoti del malato (e a franca dell’infermiera) ma vedo che non capisci.
    Con la scusa di usare la satira mostri solo violenza. L’uso del paragone con il cinghiale non è casuale. Evochi l’immagine di un animale che è tipicamente oggetto di caccia, oltretutto fatta in squadre come se fosse un linciaggio, no non è casuale proprio per niente.

    • alf
      – come vedi mi hai dato del malato e non ti ho sommerso di insulti, ora però non ti allargare…
      – sei poco informato, al limite il cinghiale evoca Craxi…
      – che la democrazia sia ben salda é la tua opinione, la mia é diversa e l’ho espressa chiaramente
      e come me la pensano moltissimi italiani che non votano berlusconi( la grande maggioranza )
      – ho espresso le mie idee motivandole, peraltro, senza ripetere la litania di mediolungo – che vedo che fa prosiliti – sulla sovranità popolare come unica legge che dovrebbe azzittire chi dissente per 5 anni.
      – Ho posto anche il problema di poteri che gestiscono nell’ombra la storia d’Italia come e più pericolosi di berlusconi, ma vedo che non sei in grado di cogliere gli spunti e controdedurre ma solo lamentarti della parzialità come tu fossi un berluscones qualsiasi cosi’ provando a tutti da che parti in effetti tu stia pur sbandierando ipocrite terzietà
      – il blog non deve essere imparziale nelle idee ma nella possibilità per tutti di argomentare ed esporle, civiltà é democrazia é questo non usare paroline moderate …

      – il tuo discorso è inoltre falso (ricordo che Prodi é stato sempre criticato fin dal giorno dopo le sue due affermazioni elettorali) ed ipocrita ( le discussioni si fanno fra posizioni nette ed esplicite e fra visioni diverse e contrastanti, il resto sono minuetti democristiani dove si esprime una finta ragionevolezza che é in realtà assenza di idee)
      – la correttezza nella moderazione si esprime nella lealtà degli interventi organizzativi del blog , nella possibilità di tutti di scrivere quel che vogliono nei limiti delle regole messe da Franca

      – pertanto un blog non é una discussione moderata ma il confronto fra idee diverse e spesso lo scontro è foriero di crescita come dimostrano appunto le fortune di questo blog
      – medio ha scritto e continuerà a scrivere cose per me deliranti ma sicuramente rappresentative del popolo di centrodestra, spesso gestisce il blog in assenza di Franca nello stesso modo in cui lo gestisco io talvolta o rosy

      • Che ti devo dire Crazy io ho spiegato benissimo che una discussione civile non usa aggettivi offensivi, ripeto che ciò si chiama civiltà e non penso che solo i democristiani lo siano come si evince dalle tue deduzioni. La civiltà la democrazia usa parole moderate proprio perchè non vede nell’altro un nemico ma un avversario che si rispetta anche se non si condivide: I metodi fascisti della violenza o comunisti del denigrare l’avversario sono appunto insiti nelle dittature no nella democrazia. Lo scontro prevede sempre regole civili che te non hai usato e se uno le invoca non è ipocrita proprio per niente (continui a denigrare chi non la pensa come te).
        Se usi metodi civili entro ancora di più nel merito del tuo post altrimenti non mi interessa.
        “la voce spontanea , autorganizzata ed autonoma della gente normale che prova a gridare forte che gli italiani , quelli veri – non i mafiosi o i lobotomizzati – non accettano più di esser governati da Silvio Berlusconi”
        Visto che però fai finta di non capire ti virgoletto la frase che è un’offesa a chi vuole che questo governi rimanga. Visto questa tutto il resto del post per me non ha più importanza.
        Ps Il cinghiale evoca caccia è una preda per definizione

        • Lo scontro prevede sempre regole civili che te non hai usato e se uno le invoca non è ipocrita proprio per niente (continui a denigrare chi non la pensa come te).

          mi sono stancato di parlare di civiltà e di forma del parlare
          con uno che mi dà del “malato” “violento” ecc. e poi dice che lo denigro perchè penso che il suo discorso sia ipocrita

    • Fin’ora chi nega l’italianità agli avversari è l’attuale presidente del consiglio che definisce antiitaliano chi non la pensa come lui, ed è lo stesso attuale presidente del consiglio che peraltro non riconosce legittimità agli avversari, tanto da apostrofarli di “coglioni” (ma d’altronde è anche uno che dileggia i propri elettori definendoli esseri con mentalità da undicenne che non sta neanche seduto ai primi banchi, lo ha detto lui, basta cercare su youtube).
      Se tu venissi a sapere che il tuo vicino di banca o il tuo commercialista tengono in casa un pericoloso latitante, se vedessi il tuo vicino di casa o il tuo commercialista che si corcondano di gente che viene messa in galera per gravi reati, tu continueresti a conceder loro la tua fiducia?
      Forse, in fondo, Berlusconi ha ragione: coglioni noi a cercare di cambiare le cose con un popolo di undicenni che si affida ad un omino di burro paramafioso…

  3. “Non sono così sicuro che la democrazia rimanga così salda se ci fosse al otere chi non riconosce uguale dignità all’avversario politico.”
    Appunto, alf.
    Appunto.

    • Caro Dati e Fatti,

      pari dignità?

      quella che usa Di Pietro un giorno sì e l’altro anche offendendo tutto e tutti?

      la dignità della Guzzanti dando della troia alla Carfagna?

      E’ colpa del centro destra se il linguaggio politico è diventato rissa?

      Puoi ONESTAMENTE dire una cosa del genere?

      O forse puoi riconoscere che se uno viene sempre sputtanato e preso a sputi, ad un certo punto possa incazzarsi e scendere allo stesso livello degli altri?

      Leggi, in piccolo, il tono di questo post.

      Ti sembra pacato, ragionevole e che non ispira in chi vota diversamente dall’autore una brusca incazzatura?

      E’ difficile dialogare se uno inizia a farlo offendendoti, Di Pietro lo fa in parlamento e qui lo fa la sua bassa manovalanza, e questo aumenta solo le distanze.

      Cazzo, l’unico di sinistra con cui riesco a parlare qui sul blog sei tu, perchè nonostante i tuoi eccessi con mediolungo, alla fine io e te ci capiamo pur da punti di vista diversi e parliamo di contenuti.

      Se questa difficoltà a parlarsi tra idee diverse la metti in piano nazionale, capisci anche i toni che si alzano.

      O no?

      • Guarda che l’elenco degli insulti rivolti da Berlusconi alla sinistra, e a ruota dai suoi accoliti e a ulteriore ruota da non pochi elettori in tutte le sedi, è altrettanto lunga e altrettanto grave.
        Tu dici che lui ha reagito. Io dico che ha cominciato lui per primo, sin dal discorso della sua discesa in campo.

        • dai, quando mai il Silvio, che vi ha dato dei coglioni nella sua esternazione maggiormente offensiva, ha toccato il fondo delle uscite di Di Pietro o della Guzzanti?

          Se dobbiamo, come serve al paese, tornare a parlarci insieme, dovremmo farlo abbassando tutti i toni e voi marginalizzando gente come Di Pietro che grida e basta ma non propone nulla.

          • E quando ha detto che la sinistra è alleata e sostenitrice di chi ha fatto 100 milioni di morti? Quando sostiene – da sempre questo – che alla sinistra e solo alla sinistra è imputabile lo sfascio di tutta l’italia? Cosa sono, complimenti?

      • D’accordo con tutti, cari ragazzi .
        Ma, dal momento che tutta la discussione sembra centrata sul dimostrare chi è e chi non è moderato, c’è qualcuno in grado di spiegare agli elettori milanesi che i moderati sono il Berlusconi e la Santanchè ?
        E, tempo una settimana !

  4. inoltre é evidente che politica é cercare di far cambiare idee alla gente proponendo argomenti con nettezza e senza infingimenti e stimolando iniziative : chi si lamenta sappia che é un gran campione di ipocrisia, come quel tizio che pigliava a bastonate in testa la gente che passava e poi si lamentava che questi reagivano e dava loro dei ” faziosi”
    se volete discutere con me di questo post – non é obbligatorio farlo – entrate nel merito se ne siete capaci
    altrimenti è meglio un dignitosissimo silenzio

    • come si fa a discuterne nel merito?

      non ne ha.

      chiedi a gran voce una cosa ILLEGALE ed ILLEGITTIMA, ovvero le dimissioni di un presidente eletto regolarmente e che ha la maggioranza degli elettori dalla sua parte.

      cosa c’è da discutere sul tuo pezzo?

      E’ solo propaganda.

      Ed io, ragazzino, non sono ipocrita perchè mi sono messo di buzzo buono e mi sono moderato per una promessa fatta a Franca, tu sei sempre rimasto lo stesso, un rancoroso e facinoroso agitatore.

      • cancellato

      • Le dimissioni di chiunque da qualsiasi incarico non possono essere mai nè illegali nè illegittime, visto che sono un atto volontario del soggetto che si dimette.
        Nemmeno chiedere a qualcuno, ancorchè eletto regolarmente, di dare le dimissioni è illegale o illegittimo.
        Dire che Berlusconi ha la maggioranza degli elettori dalla sua parte è invece mistificatorio:
        stanno con Berlusconi (e alleati) meno del 30% degli aventi diritto al voto (cioè degli elettori).
        A meno che non si intendano per elettori solo quelli che hanno espresso un voto valido, ma questa è una mistificazione.
        I pericoli per la democrazia segnalati dal post li si possono avvertire o no. Li si possono temere o addirittura desiderare, ma sono argomento molto ma molto concreto, che sarebbe poco astuto sottovalutare come fanno purtroppo molti berlusconiformi accecati dal culto della personalità (nato altrove…) del loro egoarca.

      • chiedere le dimissioni sarebbe illegale ed illegittimo?
        AH AH AH AH AH AH
        Ma questo qui dove l’avete preso nell’uovo di pasqua?
        dove cazzo ha studiato se ha studiato questo berlusconcello?…boh!!!

  5. come inizio .. poi tocca cacciare via il berlusconismo e di seguito dalema fraceschini fassino e tutte ste sanguisughe sarà lunga sarà dura mah celafaremoo …

  6. appunto il berlusconismo ormai é autonomo anche da berlusconi
    é un virus che prende anche altri partiti
    ed è funzionale ad un sistema di potere che è già pronto a liberarsi della bestia che ha scatenato e che ora è impresentabile
    c’è un momento in cui i cittadini devono essere consapevoli e darsi da fare direttamene per riprendersi la democrazia
    niente rivoluzioni
    ma …consapevolezza e controinformazioine
    tutto qua
    niente di che
    ma a quanto pare ciò sarebbe criminale violento e da malati
    cosa c’è di più ragionevole che un argomento sviscerato e discusso senza infingimenti?

  7. vi avevo avvertito non dovete parlare tra di voi
    se continuate vi disabilito dai commenti

  8. d’accordo sui poteri che giostrano berlusconi ( vedi cambio di linea del corriere dela sera )
    è ora che la base si facia sentire
    ma se ci sono partiti di mezzo il 5 dicembre si rovina tutto

  9. trovo l’articolo piuttosto suggestivo ed interessante ma basato su presupposti dietrologici tipici di una certa cultura del sospetto.
    Devo dire però che mi sono note da tempo le attenzioni che una certa parte della massoneria ha sempre rivolto al Corriere ma non credo che tra i proprietari del giornale ci sia un covo di quei poteri a cui allude ctazyhorse70…
    Io ho molti motivi di dolermi del cavaliere perchè non è più la macchina liberale del 1993 che doveva sciogliere l’Italia da tutti i suoi vincoli, legacci e buroscrazie.
    Magari bastassero le sue dimissioni per ridare una svolta liberale a questo paese, voterei chiunque e mi concentrerei sui programmi, senza badare più agli schieramenti che sono falsati; in effetti come dice il post molti della sinistra e della destra non sono dove dovrebbero essere…
    non vedo invece un in atto un reale pericolo per la democrazia e la costituzione, essendo il comportamento del cavaliere molto più ingenuo ed anarchico di quanto non si creda ed avendo per il resto il precipuo interesse di salvarsi da problemi giudiziari. Io vorrei che governasse di più e litigasse di meno, come le ha ricordato proprio oggi la Marcegaglia…

  10. bel post
    aderisco anche all’idea di passare dalle chiacchiere del web alle piazze reali
    quest’uomo ci sta rovinando e prima che dia le prossime spallate
    dovremmo riempirlo di monetine come l’altro cinghiale

  11. io sto in Canada da dieci anni e posso dirvi che non mi sono mai vergognato di essere italiano come in questi mesi.
    Qui i giornali gli dicono di tutti i colori e specialmente si chiedono come facciamo noi a tenerci questo uomo unfit to lead italy.
    Come facciamo?

    • Franca, il No Berlusconi Day non serve a niente, mi sorprende che aderisci oltre che come blogger anche come blog de LA CONOSCENZA

      ma LA CONOSCENZA, luogo di incontro di idee diverse, non dovrebbe essere super partes?

      Se non lo è avvisami, perchè se adesso esiste una linea editoriale del blog ed è a sinistra, non mi interessa più scriverci visto che questo mio figlio, che è anche mio figlio, è nato APOLITICO e dove tutti potevano scrivere e se è diventato un blog di sinistra qualsiasi, io che ci scrivo a fare?

      • C’è un problemino piccolo, piccolo..

        vedi io non solo ho aderito , ma sono tra il ristretto gruppo di organizzatori…
        non era pensabile che il blog seguisse una strada diversa dalla mia…..

        se leggi l’appello aderisco come blogger DEMOCRATICO
        non c’entra sinistra e destra
        in questa iniziativa ci sono anche Berlusca-pentiti

        Per quanto riguarda i figli, la mamma è rimasta sola e li educa come vuole

        se il babbo ha delle pretese o si rivolga al giudice per fare interdire la mamma o torni a casa 😉

        • cazzo Franca, tornare a casa e vedere il mio nome affiancato a chi sai tu tra i redattori? Già non scrivo più perchè non sono ispirato, e mi limito a commentare i pezzi perchè non mi viene di scriverne, e l’idea di pubblicarne uno con certa gente che mi affianca tra i redattori non mi trova predisposto…

          il babbo non ha pretese e non pensa di rivolgersi al giudice, pensa che la mamma possa insegnare al figlio ad essere imparziale…

          ciao.

          • ” certa gente “???!!!
            fossi in voialtri mi offenderei
            cancellato

            • come fai a sapere se scrivo come montanelli o topo gigio visto che ho cancellato tutti i miei post quando me ne sono andato?

              e poi, perchè anche tu non impari nella vita a farti i cazzi tuoi?

          • ho avuto da fare….molto da fare oggi
            arrivo solo ora a burrasca passata mi pare….
            A proposito grazie ML per la funzione di supplenza, nonostante sapessi in cosa ero occupata 😉

            Ti fa onore tanta liberalità !
            Marco, la mamma sta insegnando al figlio ad essere imparziale, perchè lei è imparziale, giusta ed equilibrata .
            Ciao !

            • Dimenticavo ( sempre per Marco lassù )

              certa gente…..
              di teste di manzotin qui ne sono passate diverse, non ricordi ?

              non necessariamente di sinistra ( anzi )e lo erano anche per motivi molto terra terra..
              Non sto a fare nomi non è il caso ed il luogo, tanto tu hai capito chi e quanto erano teste di manzotin….

            • il figlio è un pò troppo a sinistra, ma può sempre guarire….

              ciao

        • vorrei dire una cosina
          a me non frega nulla se avete intenzione di aiutarci con queste iniziative velleitarie, si sa piazza urlanti anche virtuali ed urna vuote per voi…
          anzi datevi da fare che ci fa solo piacere!
          Quel che invece mi interessa è che quando si dice che tutti i redattori devono sostenere i post messi in giro di ognuno e che questa è una regola per tutti
          poi deve esser vero
          è chiaro?

  12. cancellato

  13. medio censore anche troppo buono

  14. NEWSSSSSSSSSSSSSS

    Domani sera Anno Zero si occuperà dell’evento….
    è possibile forse , che….
    vi dirò più tardi

    • pericolo scampato !
      Avete corso il rischio di vedermi da Santoro stasera in tv 😉

      Invece parteciperà Giuseppe, un giovane precario per parlare dell’iniziativa del 5 dicembre

      • Corradini non ti sei persa niente…anzi, meglio per te

      • contrordine, forse settimana prossima…

        • Un punto per voi… se Santoro non vi considera abbastanza violenti e appetibili per le sue corride vuol dire che forse avete qualcosa di buono!
          Scherzo perchè in realtà mi dispiace
          erano almeno 500.000 voti in più alle regionali.

        • Franca, scusa, ma sarebbe ora di dire le cose come stanno.

          Qui da noi in Lombardia, dove il PIL è uguale a quello del belgio, i negri ed i pakistani APRONO ATTIVITA’ ed AZIENDE, ed assumono anche gli italiani.

          E non è che i negri o gli indiani arrivino qui ricchi, arrivano qui con le pezze al culo ma hanno voglia di fare.

          Tu difendi a spada tratta una categoria indifendibile, cioè i precari.

          Gente che non ha le palle per fare quello che fa un negro, ovvero aprire una merceria in un bugigattolo magari, ma che pretende di essere assunta o dallo stato o da grandi aziende, per poter lavorare pochissimo e non avere responsabilità.

          E’ ora di finirla, nessuno li obbliga a fare solo i lavori che gli piacciono e che non fanno spaccare la schiena, e quindi a lavorare o per lo stato o al call center.

          Qui da noi, nonostante la crisi, in fonderia ci lavorano solo i negri, perchè i bianchi, poverini, quel lavoro non lo vogliono fare.

          Gli idraulici e gli artigiani in genere, che non sono poveri e che la crisi l’hanno sentita molto poco, non trovano apprendisti perchè no, chi ha un diploma non si sporca le mani dall’artigiano, no, lui pretende un bel lavoro, niente mani sporche.

          tu difendi una categoria indifendibile, cioè quella dei veri fannulloni, ma fannulloni intellettuali, gente che vuole solo fare ciò che hanno nella testa loro e non hanno capito che il mondo del lavoro funziona al contrario.

          fa benissimo lo stato a licenziarli, che si trovino un lavoro vero e che producano qualcosa nel PIL, perchè quelli che tu difendi a spada tratta ora come ora il pil lo comprimono.

          Ed andare da Santoro, la cassa di risonanza delle stronzate contro il governo, dimostra che ho ragione perchè Santoro farebbe parlare anche Hitler se questi offendesse Berlusconi, indipendentemente dalla credibilità e dalla moralità dell’intervistato….

          • Marco
            leggo solo ora
            Ti risponderò per bene con un post perchè voglio rendere pubblici i motivi di tutta questa operazione.

            Sai la politica ( intesa in senso lato , cioè quella che sta a governare e quella che sta a far finta di far opposizione )con questa manifestazione non c’entra nulla.

            sintetizzo in due parole, striminzite causa la stanchezza che mi ritrovo, questo evento è la realizzazione pratica ed ingigantita della mission di questo blog.
            Per questo ci sto mettendo tante energie.

            E’ una occasione unica ed imperdibile.
            Berlusconi è solo un “pretesto”,c’è ben altro sotto.
            Non credo di esagerare quando dico , e lo dico spesso in questi giorni, che questa “storia” finirà nei libri di storia.

            Notte a tutti.

            • spiegati che mi incuriosisci

            • Franca,

              Berlusconi è stato eletto dai cittadini, e fintanto che il governo ha la maggioranza in parlamento non saranno nè le sentenze politiche nè la tua manifestazione a scalfirlo.

              Per quanti possiate essere in piazza, noi che lo abbiamo eletto e lo rivoteremmo siamo di più, fattene una ragione.

              Ed il manifesto della giornata è delirante, “avere tenuto in ostaggio il paese per 15 anni”…

              ma quando TU lo hai votato, qualcuno ti ha costretto?

              Capisco che hai molto tempo libero ma se vuoi fare qualcosa di utile raccogli soldi contro il cancro, perchè quello è utile, la manifestazione del 5 è ideologica, inutile ma un ottimo modo per farvi pubblicità.

              • Marco, non ho tanto tempo libero, al contrario

                Non è una manifestazione ideologica, affatto…
                Non c’entrano i voti,non ci sono tessere…
                abbi pazienza scriverò tutto nel post e poi se ne riparla
                Ma ti prego, fai uno sforzo per astrarre la questione fuori dal rosso vs nero, destra vs sinistra eccetera

            • minkia questo post non mi piace affatto!

              attendo con ansia di conoscere i motivi di tutta questa operazione e cosa c’e’ sotto!

          • marco scusami ma hai detto delle cose inaccettabili sui precari.

            1) non puoi associare il ruolo dei precari al fatto che siano fannulloni, sara’ piu’ facile che ad essere fannulloni sono quelli con un posto fisso o quelli che hanno il culo parato da mamma e papa benestanti

            2) tutto il discorso degli immigrati che fanno i lavori che una persona con il diploma disdegna non ha senso, forse avrebbe un senso se ti riferissi ai disoccupati. ma il precario e’ un che lavora, di solito quando e’ assunto lavora tanto ma viene pagato male (quasi nulla in italia), e puo accadere che abbia delle competenze talmente specifiche e di alto livello che pochi altri potrebbero ricoprire il suo ruolo. Viene usato quando serve e quando non serve buttato nel cestino senza adeguati ammortizzatori.

  15. Pingback: E’ un animale ferito che produrrà macerie prima di cadere | Video Folli

    • ma che strano che giornali che quotidianamente diffamano l’italia, non ultimo oggi offendendo i ns soldati in afghanistan, sostengano una iniziativa anti berlusconi….

      • poi Franca scusa, ma da che pulpito…

        in Inghilterra il governo ha salvato le banche dal fallimento comprandosele, stessa cosa per compagnie di assicurazione.

        gli inglesi hanno manifestato, alla faccia della mobilità europea dei lavoratori, perchè nostri operai siciliani hanno vinto un appalto in inghilterra, ed i sindacati inglesi in prima fila…

        hanno scoperto che anche i loro politici rubano, e la crisi economica è 10 volte più pesante da loro per la crisi economica.

        E noi dobbiamo prendere lezioni da questi?

        E tu presti fede a questi?

        mah…

        • tu presti fede a Fede…
          ma che stai ancora ad italia contro inghilterra
          non capisci che state difendendo un pagliaccio delinquente che tutta la destra mondiale ( non la sinistra)non vorrebbe nemmeno incontrare?

          • io leggo i dati di Banca d’Italia, che dicono che i precari sono stati licenziati e che sono stati assunti gli extracomunitari da noi.

            leggo anche i dati della banca mondiale sull’economia inglese, non banalizzare le cose.

  16. Sono d’accordo con questo articolo, peraltro molto acuto. Non sono d’accordo nello strumento finale: la solita manifestazione a Roma. Berlusconi attraverso le sue televisioni avrà gioco facile nel gridare contro una manifestazione che non usa lo strumento parlamentare, non usa la democrazia, ma fa ricorso alla piazza. Una piazza berciante lo farà sorridere dalla finestra di Palazzo con accanto il Ministro degli Interni e il Ministro della Difesa. Il metodo di “La Repubblica” è molto più raffinato. Molto spesso una serratura difficile si può scardinare più facilmente con un ago da balia che con delle chiavi sofisticate. Teoricamente le dieci domande potrebbero avere una facile risposta, ma Berlusconi non ha risposto ed ormai non lo può più fare perchè perderebbe la faccia. Quindi le domande somigliano ad un Creditore che tutte le mattine si presenta a casa del Debitore per chiedergli di pagare il suo debito di verità e giustizia. Una Goccia cinese!!

  17. non possiamo aspettare i tempi della goccia cinese…
    Conunque mai visto uno cos’ ben voluto in patria ( diciamo da un terzo degli aventi diritto al voto ) e così mal visto in giro per il mondo…
    addirittura Luttwak fa capire che l’america di destra lo ha scaricato…chiediamo alla CIA di rapirlo e portarlo per un pò a Guantanamo?
    Così lo torturano un pò e quando torna la pianta di far sempre battute di cattivo gusto…

  18. questa strana vciende delle B.R. oggi ha avuto la risposta dai 200.000 contro il razzismo e l’omofobia mandiamo a casa il governo del golpe strisciante senza cadere in provocazioni e rilanciando la manifestazione del 5 dicembre: NO BERLUSCONI DAY

  19. Una chicca storica sul duce al soldo della M15 British per scoraggiare i pacifisti
    ___________________
    LONDRA – La storia lo ricorda come il dittatore fascista che impose all’Italia il ventennio sanguinario che si conclude con la disastrosa alleanza con la Germania nazista di Adolf Hitler. Ma lo squallido curriculum di questo oscuro personaggio, rivela oggi una novità di non poco conto: la sua breve carriera come spia per il servizio segreto britannico.
    A metterlo nero su bianco è Tom Kington nel quotidiano londinese ‘The Guardian’, supportato da vari documenti che testimoniano come l’epopea politica di Mussolini inizia nel 1917 con uno stipendio settimanale di 100 sterline, corrisposto dall’MI5. Una cifra che oggi corrisponderebbe a circa 6.400 euro.
    Il Duce, allora un giornalista di 34 anni, si occupò dalla pagine del suo ‘Il Popolo d’Italia’ di una durissima propaganda a favore dell’interventismo della penisola a fianco degli alleati nella Prima Guerra Mondiale. Ma non solo. Promise addirittura di mandare veterani dell’Esercito per “convincere” i manifestanti pacifisti a restare nelle proprie case.
    L’invio di denaro a favore di Mussolini fu autorizzato direttamente da Sir Samuel Hoare, deputato e uomo del MI5 a Roma, il quale dirigeva centinaia di membri dello spionaggio britannico in Italia.
    Lo storico Peter Martland, di Cambridge, che ha scoperto i dettagli dell’accordo con il futuro dittatore, ha spiegato: “L’alleato meno affidabile del Regno Unito durante la guerra, in quel preciso momento, dopo la ritirata della Russia rivoluzionaria, era l’Italia. Pagarono Mussolini con 100 sterline alla settimana dall’autunno del 1917 per almeno un anno, al fine di mantenere la campagna a favore della guerra”.
    Tanto denaro per “un uomo che allora faceva il giornalista”, ha aggiunto lo storico, ma “comparato ai quattro milioni di sterline che il Regno Unito stava spendendo quotidianamente nella guerra, rappresentava una cifra insignificante”.
    __________________________

  20. non mi sembra che berlusconi (purtroppo) sia così messo male…a me pare abbia consolidato il suo potere in maniera diabolica, e abbia completamente mutato il volto dell’Italia, sicchè di fatto la Costituzione ha perso il suo valore e basterà una spallata di questa gruppo al potere, eterogeneo ma coeso nella difesa dei propri interessi, per farla cadere, per farne lettera morta.
    e l’italia andrà completamente alla deriva in balia degli appetiti di un gruppo di oligarchi famelici e diposti a tutto. sarà un ritorno alla preistoria del diritto e alla legge del più forte. a meno che la società civile non intervenga con forza e si opponga fermamente, in tutte le maniere democratiche che ha a disposizione, a questa barbarie.

  21. incredibile ci sono in giro 11.700 zecche che chiacchierano di voler uccidere berlusconi
    se ci scappa il morto sappiamo con chi prendercela
    bastardi

  22. Pingback: Commissariato a sua insaputa « LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...