LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Sinceramente, il vostro pensiero su questo filmato

37 commenti

Per favore con calma e pacatezza.

Calma e pacatezza che non traspaiono dal filmato…..ma vi prego ugualmente  di esporre le vostre opinioni  civilmente.

In particolare mi interessa conoscere il pensiero di chi non si sente di destra , poichè le posizioni di  destra sono notorie al riguardo, qui ed altrove.

Grazie.

Franca

P.S.: chiedo il commento alle immagini, i testi alla fine del video  sono già posizioni costruite

Annunci

Autore: francacorradini

essere pensante

37 thoughts on “Sinceramente, il vostro pensiero su questo filmato

  1. non commento, giuro.

    l’ho condiviso anche io su facebook.

  2. in verità avresti dovuto farli commentare tutti e due principalmente dalla destra
    perché quello sopra in maniera evidente, questo qui solo ragionandoci due secondi, sono due filmati che rappresentano due fenomeni di destra…

    l’estremismo mussulmano dei fanatici corrisponde culturalmente all’estremismo religioso cattolico dei neocon ( non a caso riprende piede grazie a ratzinger il fenomeno lefevriano), sono due faccie della stessa medaglia, quella medaglia melmosa torbida e pericolosa per il mondo che ha preso piede dopo l’89.
    Sono entrambe la scusa ipocrita per le guerre sante e per quelle preventive di esportazione di civiltà.
    Tutto é iniizato con la cosidetta fine delle ideologie, anzi della idelogia, sostanzialmente l’unica che c’era in giro…
    Con la fine dell’egemonia culturale laica che corrisponde alla decadenza ed alla implosione del socialismo reale, ha preso il sopravvento il mercato selvaggio,l’odio etnico-religioso – dovuto alla crisi delle identità collettive e sovranazionali – , il razzismo e l’intolleranza – dovuto alla paura ed alla spersonalizzazione dei popoli senza più identità. Quindi la sottocultura e l’imbarbarimento del mondo hanno preso piede sia da loro che da noi in una guerra apparentemente acerrima che in realtà nasconde interessi in comune e specialmente un tessuto sociale similmente degradato.
    Tutti possono vedere come insieme alla decadenza del socialismo reale negli anni ’80 e più in generale di tutte le idee scaturnti dall’analisi di Marx , sia avvenuta anche non casualmente la decadenza della laicità, del concetto di diritto universale, l’arretramento delle conquiste, l’idea di una internazionale delle libertà e dei diritti degli uomini ed elle donne.
    Questo é il rusultato: basti pensare che engli anni ’70 al fatah in palestina era un movimento laico e di snistra che aveva una prospettiva politica, oggi hamas é pieno di fanatici disperati…
    Per fare un esempio concreto, “culturalmente” le battute di berlusconi sulla bindi e comunque tutto il suo atteggiamento con le donne trovano ampio eco e consenso nelle realtà più bieca della destra fascista e leghista e proprio in quella del fanatismo religioso mussulmano essendo antrambe misogene…
    pertanto la mia avversione verso tutte le religioni viene ribadita anche nei confronti di quella islamica che si atteggia in tal modo.
    Il problema razista é come ho detto un problema tra le due destre che si scontrano culturalmente e non faccio certo tifo per alcuna delle due.
    Quando invece lo scontro culturale si trafsorma in guerra di occupazione ed in bombardamento democratico dei civili é evidente che diventa altra cosa é lì il torto occidentale é evidente …
    Quanto alla cosidetta reciprocità andiamoci piano: si confrontano due società simili o comunque omogenee e si applica il principio di reciprocità…ad esempio noi e la francia.
    Altrimenti é solo una stupidaggine propagandistica dei razzisti e dei fanatici cattolici, perché solo condizioni di partenza simili possono avere risposte simili e dunque necessariamente reciproche.
    Già le differenze fra Italia e Russia, che sembrano molte ma certamente inferiori a quelle tra noi e L’Arabia Saudita, ci fanno riflettere ed agire con prudenza nel chiedere reciprocità nell’applicazione dei principi di libertà economica( monopolio oligarchico ) , di informazione (carcere e silenzio delle opposizioni), di diritto penale( pena di morte)…Non mi pare che ci siano molti a strepitare sul portone dell’Ambasciata Russa di Putin , a parte i radicali di Pannella , nel pretendere l’estensione dei diritti occidentali così come son da noi vissuti.
    Quindi siccome nessuno pretende reeciprocità con la Russia, chiederlo con gli arabi é una stupidaggine colossale per fregare la gente e convincerla delle loro proposte razziste

    • A proposito deglie estremisti religiosi neocon vorrei sapere da Rosellina quante persone sono state uccise da atti terroristici effettuate dai cattolici neocon diciamo negli ultimi 200 anni.
      Grazie

      • come dite voi maschietti , questo é un calcio di rigore:
        le decine di migliaia massacrate dai bombardamenti durante la guerra in Iraq e la successiva occupazione, per esempio
        i poveri fanatici si fanno saltare in aria
        i ricchi e potenti fanatici fanno le guerre di religione

  3. Beh, onestamente non ci trovo granché di nuovo. Che da quelle parti (diciamo alla grossa i paesi arabi) ci sia una parte di fanatici pazzoidi ed esaltati, lo sapevamo già. Vanno fatti però dei distinguo, altrimenti si scade nel semplicismo.
    Anzitutto, un distinguo interno alla sinistra e uno tra sinistra e destra. Signori, di coglioni è pieno il mondo, e non è che essere di sinistra metta al riparo dal rischio di coglionaggine. Ci sono fior di razzisti anche di qua, come pure di persone che in nome della tolleranza passerebbero sopra a troppe cose.
    Ciò non toglie che è a destra, che si sentono legittimare da fonti ufficiali di partito – e spesso nei programmi di governo – spinte razziste.il primo distinguo è tra noi (paesi occidentali sedicenti democratici) e loro.
    Il secondo distinguo è tra noi (paesi occidentali aspiranti democratici) e loro. Se noi ci diciamo democratici, dobbiamo essere coerenti, mirare ad integrarli e tollerarli, sino a che non violano le nostre leggi (e non mi riferisco al burka, che mi sembra più un pretesto che altro). Altrimenti, ci si mette al livello dei fanatici.
    L’ultimo distinguo è al loro interno. A fronte di una minoranza di pazzoidi esaltati, c’è una maggioranza di persone oneste e perbene, e questo non andrebbe dimenticato mai.

    • il problema è che questi tizi si possono far esplodere mentre sono in metropolitana, e questo aumenta la paura della gente quindi il razzismo e lo spostamento verso l’estrema destra come legittima autodifesa di fronte a questi.

      • In Italia non abbiamo avuto un solo attentato, che sia uno. La propensione alla delinquenza tra gli immigrati è inferiore al 2% (pocchissimo più alta di quella indigena). Il tasso di criminalità italiano è tra i più bassi del mondo occidentale.

        • non abbiamo gli attentati perchè la DIGOS sa fare il suo lavoro, vedi l’attentato alla stazione centrale programmato per natale di 2 anni fa sventato.

  4. Grazie agli intervenuti
    stasera vi leggerò con calma.

  5. I fanatici-fondamentalisti sono l’1% dei musulmani, che nel mondo sono più di un miliardo. Non si può ignorare questo dato. Non si tratta di essere di destra o di sinistra: si tratta di avere buon senso!

    • sarà, ma se questo 1% si fa esplodere sulla mia metropolitana, io non sono tanto contento….

      • io non sono tanto contenta dei reati che vedo oggi commettersi e che aumentano di giorno in giorno
        reati di omofobia e di violenza compiuti magari da coloro che dicono di avversare gli stranieri e quindi nei confronti di chi é starniero, povero, diverso o donna
        e che senza farsi esplodere da nessuna parte commettono gravi violenze tutti i gorni nelle grandi città ed anche nelle metropolitane di cui tanto parli…
        creando danni molto più rilevanti di quelli paventati da te con le esplosioni temute

        • sono reati singoli, fatti da gente che può essere arrestata e condannata.

          i simpaticissimi fondamentalisti islamici, bastardamente colpiscono nel mucchio.

        • Rosellina
          non è un paragone che regge
          Forse di sei dimenticata di alcuni episodi di storia recente ( metropolitane, torri etc etc )

          e poi anche per te : i peccati altrui non assolvono quelli degli altri sia beninteso

          • e poi , sempre per Rosellina temo che le categorie che hai citato
            straniero, povero, diverso o donna
            siano esattamente ( forse tranne povero ) le stesse prese di mira dalla cieca violenza fondamentalista

            Esempio, uno solo, le lapidazioni alle adultere non ti dicono nulla ?

    • Non lo credo vero, Giovanna, questo dato,
      mi spiace

  6. aggiungo e spiego meglio la parte che concerne la storia.
    Io credo che l’ideologia comunista, fra le altre cose, abbia stimolato la coscienza collettiva nel mondo verso il progresso dela civiltà tout court.
    Campesinos andini che leggevano i giornali e discutevano delle loro condizioni in sudamerica negli anni’50 e ’60; palestinesi di arafat che imparavano il metodo dell’assemblea e del voto per decidere i loro rappresentanti nelle trattative; ebrei comunisti che scoprivano l’organizzazione collettivistica dei campi e l’importanza della divisione del lavoro per capacità; operai torinesi e meridionali che uniti dalla stessaa condizione , acquisivano la coscienza di classe e imparavano la storia nelle sezioni e nelle scuole serali del P.C.I.. Donne e uomini che camminavano insieme uniti dai bisogni e dalle lotte.
    La complicità, il progresso della sensibilità umana e la consapevolezza dei diritti e dei bisogni hanno fatto da motore per tutta la civilità , hanno creato la partecipazione alla politica, essendo questa in precedenza una specie di mistero per poche elité aristocratiche ed oligarchiche.
    Questo é stato il motore della civiltà; questo ha creato la consapevolezza e la libertà che devono accompagnare il progresso scientifico e tecnolgico per guidarlo e non esserne dominati.
    Potrei dire ancora altri esempi per ore.
    In soldoni tutto questo é venuto a mancare pian piano con la lenta implosione degli stati del socilismo reale nel mondo; in italia con la repressione ed il riflusso reazionario della fine degli anni’70.
    E’ stata la civilità ad arretrare, ad abbassare gli anticorpi ed a apermettere il ritorno di puilsioni quasi medioevali come il localismo, il razzismo, il sentimento religioso, l’egoismo sociale.
    Tutto ciò unito con la studiata arretratezze e sfruttamento del primo mondo industriale nei confronti dei secondi e terzi mondi, hanno creato generazioni di rabbia e sconfitta e disperazione.
    Qui alligna la bestia religiosa ed egoista che sta vincendo dappertutto.

    • scusa ma se il comunismo ha tutti questi meriti, perchè è imploso?

      per il prezzo troppo alto?

      le stragi di Stalin, la fame, il cannibalismo in russia ed in cina per la pianificazione agricola?

      parli del comunismo come se fosse stato un beneficio per il mondo, se vuoi ti presento qualche russo che l’ha vissuto sulla sua pelle e non la pensa ESATTAMENTE a modo tuo, che sei stata e sei comunista in un paese occidentale e democratico….

      • ti ho già risposto, non é il comunismo realizzato, peraltro quasi mai se non per brevi periodi in poche parti del mondo, ad esser stato motore della civilità
        ma la sua ricerca.
        Il modo con cui nel mondo milioni di persone lo hanno cercato ha creato civiltà e progresso.
        Dove c’era deserto, latifondo, meccanismi produttivi schiavistici, vite grame per tantissimi e privilegi per pochi eletti, ignoranza e soccultura per i poveri che rimanevano poveri, cultura per le elité che così si perpetuavano, favorio per i clientes e niente diritti
        generazioni di compagni nel mondo hanno ribaltato tutto ciò
        creando un diverso assetto di rapporti sociali ed umani ormai quasi ineliminabili, di cui tutti si sono avvantaggiati anche te.
        Dico quasi perché niente é conquistato per sempre…
        Insomma per farla semplice: la cultura di massa, la politica come partecipazione popolare ( quindi anche quella della lega )il progresso civile e sociale, il controllo sul potere, la libertà di stampa, l’emancipazione femminile, i diritti dei lavoratori, i diritti civili, la laicità delo stato
        sono tutte cose conquistate
        mentre si lottava per quella ideologia
        sono nate con la la sinistra e stanno regredendo con il regresso della sinistra.
        E ciò é un danno per tutti, dovreste capirlo, le generazioni che vengono lobotomizzate dalla sottocultura – che in italia é stata portata da berlusconii – saranno più povere dentro e fuori e staremo tutti peggio…
        Non a caso tornando a bomba, negli anni di cui parlo io non si sentiva tutto questo bisogno di religiosità, né questo dramma del razzismo, laddove si credeva nell’internazionalismo e nella fratellanza per comunanza di interessi di classe
        ( non per bontà fine a se stessa, quella specie di melassa buonistica con cui veltroni ha tentato di sostituire l’ideologia mancante )ed il problema della pelle di colore diverso era talmente scontato da vergognarsi solo a farne cenno…

        • il tuo discorso dimostra che il comunismo è un fallimento assoluto.

          ha dato qualche conquista in qualche paese (ma non certo nel blocco sovietico) ed è stata pagata col sangue.

          poi, alla fine ha lasciato solo miseria e detriti.

          Qui in Italia la strategia della tensione (all’epoca della possibile deriva comunista del paese) ha sporcato di sangue le mani dello stato, ma ci ha lasciato una democrazia.

          Sangue per sangue, alla fine noi viviamo in un regime democratico e siamo liberi, l’ex blocco sovietico ha lasciato le rovine fumanti di Chernobyl ed una economia distrutta.

          Quindi il fallimento è stato totale, sia ideologico che pratico e se le Repubbliche Baltiche, che credo il comunismo l’abbiano vissuto sulla loro pelle, hanno chiesto all’ONU di assimilare la “falce e martello” alla svastica come simboli di sterminio, ho detto tutto….

          • abbiamo già dimostrato a suo tempo la terrificante disgrazia che é il comunismo https://laconoscenzarendeliberiblog.wordpress.com/wp-admin/post.php?action=edit&post=2401 ed ora io assisto divertito a questa equilibrista che casca dallo specchio dove si arrampica
            é il progresso della civiltà occidentale ad aver portato miglioramenti in tanti settori, non le lotte operaie comuniste di cui parla Rosy…
            Nel PCI gli stalinisti erano tutti contrari al divorzio ed all’aborto e subirono le iniziative radicali
            per non dire del loro moralismo preso più in contropiede che altro da certe modernità…
            Ed ho coniosciuto personalmente decine di conservatorissimi operai dalle mie parti, gente che non faceva neanche entrare i finocchi in sezione
            La concubina di Togliatti, che abbiam fatto anche presidente della Camera, pensa te,é stata rifiutata per anni innanzitutto dagli iscritti PCI…

            • Questo qui, che si firma mediolungo ma si atteggia a minus habens, continua a dire di aver dimostrato delle cose. Non ha dimostrato un accidenti di niente, è stato confutato con argomenti logici e fatti storici, i (pochissimi) dati che ha prodotto gli sono stati tutti confutati, e lui non ha risposto.
              Non si capisce ora, con quale faccia di bronzo si presenti qui a sostenere di aver dimostrato qualcosa.

              • innanzitutto che sei
                un insultatore qualsiasi
                inoltre
                minus habens sono quelli come te che credono di vincere i confronti
                dialettici e non si accorgono di averli miseramente persi

                • medio e dati per favore non vi insultate troppo oppure accettatevi negli insulti
                  che oggi toccherebbe a me censurare in assenza di Franca
                  e non ne ho voglia…

                  • Rosellina, credevo che mediolungo fosse in grado di capire (in base alla logica e alla sintassi) che il mionon è un insulto. Evidentemente non è in grado.

                    • tu pensi che dire si atteggia a ..si comporta come … faccia di te un furbetto dialettico che evita formalmente gli insulti?
                      ti sbagli sei meno che un semplice insultatore da strapazzo

        • Il comunismo non è fallito
          Il comunismo ha lavorato e sta lavorando ancora benissimo in alcune parti del mondo. Chiunque sia onesto intellettualmente lo sa.
          L’unico problema è che il capitalismo pur con le sue abberrazioni funziona meglio per quella “ricerca dela felicità” a cui tutti aspirano.

  7. Io ho scritto chiaramente che mediolungo fa il finto tonto, il che vuol dire che non lo è. Il fatto che gli faccia comodo scambiarlo per un insulto, lo capisco, da uno che manganella verbalmente spesso e volentieri (i suoi commenti cancellati non si contano più, mentre io non ho mai avuto una sola censura), ma che a lui convenga non modifica la realtà dei fatti. Carta canta, io non ho insultato proprio nessuno.
    Certo che ha imparato bene la lezione del suo idolo, che ha coperto di contumelie l’opposizione di ogni tipo per 15 anni, ha giornali che sparano balle a raffica e s’inventano inesistenti dossier sugli avversari, e poi va in TV e dice che lui non ha mai insultato nessuno e che i suoi giornali non criticano chi lo osteggia, mentre lui si dice continuamente offeso.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...