LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Il sindaco leghista rimuove la targa dedicata a Peppino Impastato: “Meglio onorare personaggi locali”

14 commenti

La notizia é davvero sconfortante, questi  sporchi individui senza memoria meriterebbero di fare una brutta fine, la stessa che fanno fare con il loro silenzio ed il loro egoismo rancoroso a  chi coraggiosamente combatte tutti i giorni per un mondo migliore. Negli ultimi tempi ci stanno provando anche con Roberto Saviano: cominciano coll’ignorarlo, con lo storpiarne il nome fino ad isolarlo. Invece noi ne parleremo sempre più spesso.Non abbiamo altra arma per tenere in vita quei pochi che ancora provano a cambiare il mondo.

Ricevo questa nota di San Precario e volentieri la pubblico ricordando la memoria di Peppino Impastato che con le sue denuncie da Radio Aut divenne un avamposto della resistenza contro il potere e la mafia e per questo fu giustiziato. Per non dimenticare occorre spesso ritorvarsi a ricordare … http://www.peppinoimpastato.com/

Rosellina

Il sindaco leghista della nuova amministrazione del Comune di Ponteranica, in provincia di Bergamo, ha fatto peppinoimpastatorimuovere dalla biblioteca la targa, posta l’anno scorso, dedicata alla memoria di Peppino Impastato, giovane siciliano ucciso dalla mafia nel 1978.
La motivazione: meglio onorare personaggi locali. Nel caso specifico, il sacerdote Giancarlo Baggi, morto nove anni fa. In realtà, la targa a Impastato sarebbe potuta rimanere fino al maggio prossimo, visto che per dedicare la biblioteca al sacerdote occorre, secondo la legge, aspettare che scadano i dieci anni dalla morte. Ma il sindaco Cristiano Aldegani (che aveva anche tentato di agire con procedura d’urgenza ma era stato stoppato dalla prefettura) ha voluto comunque togliere la dedica al giovane siciliano per sostituirla, nel frattempo, con la semplice scritta ‘Biblioteca comunale di Ponteranica’. Nei giorni scorsi, la notizia era arrivata all’associazione Libera e all’associazione ‘Peppino Impastato’ che con l’Arci di Bergamo si erano appellate ad Aldegani mandandogli una lettera per chiedergli un incontro al quale avrebbe partecipato il fratello di Peppino Impastato per cercare di fargli cambiare idea, informandolo anche della loro ‘ferma determinazione a porre in campo tutte le iniziative di tutela della memoria di Peppino’.
Ma il sindaco e’ andato avanti per la sua strada.

San Precario – 10 settembre 2009

La nota di San Precario  su FB http://www.facebook.com/profile.php?id=1631614893&ref=profile#/notes.php?id=1199720650

Annunci

Autore: laconoscenzarendeliberi

per favorire l'incontro di idee anche diverse

14 thoughts on “Il sindaco leghista rimuove la targa dedicata a Peppino Impastato: “Meglio onorare personaggi locali”

  1. effettivamente questa cosa il sindaco poteva anche evitare di farla…

  2. la città del liberi destri di tocqueville mi si é fregato anche questo di post oltre quello sulla carfagna
    mentre nelle ultime 18 ore 1.600 persone – immagino maschietti attratti dal contenuto che supponevano pornografico del post – sono venute a sbirciare qua dentro
    quando ne avremo anche solo la metà per la porcata leghista contro impastato saremo sulla buona strada…

  3. come mi piace questa scena del dialogo della madre..

  4. Il comunicato dei Padri Sacramentini, la congregazione di cui faceva parte anche Padre Baggi contro la rimozione della targa dedicara a Peppino Impastato.
    ……
    la Comunità dei Padri Sacramentini riconosce e stima l’operato che contraddistinse il lavoro di padre Giancarlo Baggi, ma non può approvare che la memoria di un confratello sia usata in una logica di contrapposizione e di divisione, tanto più se questa contrapposizione riguarda un testimone di giustizia come Peppino Impastato, ucciso per il suo impegno civile.
    I religiosi sacramentini auspicano dunque che la biblioteca comunale torni ad essere dedicata a Peppino Impastato, fiduciosi che l’Amministrazione comunale riuscirà a trovare soluzioni alternative per ricordare l’opera di padre Baggi.

  5. da Facebook alla piazza

    MAGICO WEB !!!!!!!!!!!!!

    http://www.facebook.com/note.php?note_id=137685886229&ref=mf

    Il tam tam è corso in Facebook nelle ultime 48 ore e sabato mattina (12 settembre) è scattato un sit-in silenzioso e spontaneo di fronte alla biblioteca comunale di Ponteranica. Alcune decine di persone si sono ritrovate di fronte all’immobile comunale per manifestare contro la decisione del sindaco Cristiano Aldegani di rimuovere la targa che intitolava la biblioteca a Peppino Impastato, ucciso dalla mafia nel 1978. Un sit-int tranquillo, con il quale esponenti di partito e semplici cittadini hanno voluto manifestare la loro contrarietà alla contestatissima decisione, che ha sollevato dubbi anche nel centrodestra bergamasco.

    Fonte: http://www.bergamonews.it/provincia/articolo.php?id=15371

  6. Una targa può impedire di onorare e ricordare altri personaggi locali? Siamo proprio alla frutta… il problema per le amministrazioni del nord Italiaè che dimenticare chi ha lottato la mafia al sud significa ignorare un problema che sta mettendo radici anche al nord…

    Dio salvi l’Italia!

  7. sono un militante leghista ma ‘sta cosa di rimuovere la targa a Peppino Impastato mi sembra una scemenza grossa come la testa di Bersani.

    • Infatti l’ha fatta un Sindaco leghista e non Bersani.
      Purtroppo alla guida di una comunità possono essere eletti soggetti inetti e privi di qualsiasi valore morale e civile. Presupposti tipici della Lega Nord votata da servi della gleba già democristiani ben radicati farciti di retorica fuori dal tempo.

  8. panattoni sapevo che eri votante leghista
    ora scopro che invece sei un militante.
    Toglimi una curiosità: come l’hanno presa i tuoi soci l’uscita di bossi sulla guerra?
    Partecipi alle ronde anche tu?

    • ma la smetti di rompermi i coglioni? Io mi firmo con nome e cognome, non sono l’unico Marco al mondo nè l’unico elettore della Lega o della Destra in Italia (visto che rappresentiamo la maggioranza) quindi smettila di tirarmi in ballo ed impara a farti i cazzi tuoi

  9. stai calmo bimbo il fatto che ho pensato che potessi essere tu non é un insulto che giustifica questa sbocco di nervi
    rispondere scherzando mai, eh?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...