LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Gli appalti dei furbetti del quartierino

9 commenti

pulizia3La crisi finanziaria ed economica in atto da tempo a livello mondiale, non poteva risparmiare la nostra già martoriata economia nazionale,appesantita oltretutto da un debito pubblico da record.

Il Governo sembra impotente davanti a questa emergenza, anche se quasi tutti i giorni attraverso i media ci rassicurano,ci fanno sapere che stanno attuando interventi mirati e miracolosi per sollevare la nostra economia. Molto spesso queste manovre si rivelano solo dei palliativi, la situazione economica del nostro paese continua a peggiorare inesorabilmente.

A pagare la crisi però sono solo le classi più deboli,in primis i lavoratori dipendenti (pubblici e privati) e poi man mano gli artigiani, le piccole imprese ecc.. Su tutti si abbattono, secondo i casi, tagli, stretta creditizia, una pressione fiscale che contrariamente a quanto veniva detto in campagna elettorale, non può essere alleggerita a causa del forte indebitamento pubblico, della diminuzione del gettito fiscale prodotta dalla perdita di posti di lavoro e dal crollo dei consumi. La conseguenza è una maggiore erosione dei già magri salari e utili di queste categorie.

Di fronte a una così  grave situazione, i cittadini sono coscienti dell’impossibilità di risolvere tutto e subito, ma sperano come minimo di vedere segnali di buonsenso da parte dei politici. Ad esempio,  che facciano di tutto per razionalizzare le risorse, per eliminare gli sprechi, per diminuire le sperequazioni tra le fasce di reddito, per favorire l’incremento dei consumi che è condizione imprescindibile per una possibile ripresa. Invece???….. Si aiutano le banche, le società finanziarie, si protegge la classe dirigente che ha stipendi milionari, si tengono in vita le province, le 500 mila auto blù con annessi autisti e portaborse, ci onoriamo del parlamento più affollato d’Europa, si affidano in appalto servizi che per vocazione dovrebbero essere esclusivamente pubblici, a lobby privilegiate e a costi più alti di quelli che si sosterrebbero se questi fossero gestiti direttamente dallo Stato.

Tutte pratiche di un sistema corrotto e clientelare. Come il caso degli appalti delle pulizie nella scuola, nei quali si utilizzano Ex Lavoratori Socialmente Utili, già presenti nella scuola da molti anni come collaboratori scolastici di serie B, sfruttati e sottopagati con sussidio inps e senza contribuzione. Dopo aver ovviato per anni a gravi carenze di organico, a un certo punto, invece di avere un riconoscimento per il servizio prestato a “buon mercato” ed essere stabilizzati dal Miur, indovinate cosa succede??…Arrivano i furbetti del quartierino che dopo aver fiutato il  business, s’inventano una esternalizzazione di tutte queste persone con il “nobile” fine di ottimizzare i servizi nella scuola. Ma come si può immaginare, hanno ottimizzato solo i loro portafogli, a discapito dei lavoratori, sottomessi a una intermediazione di lavoro illecita, un vero e proprio caporalato legalizzato. La scuola per funzionare ha bisogno di personale interno,coordinato dal proprio Dirigente scolastico, il quale conosce meglio di chiunque le esigenze di ogni plesso. Ha bisogno di collaboratori scolastici che svolgano servizi a 360 gradi, dalle pulizie fino all’assistenza alla persona e all’handicap, quello che in realtà gli Lsu facevano prima di essere trasformati in dipendenti part-time di cooperative. Bisogna considerare inoltre, che per finanziare gli appalti di pulizia, la scuola deve privarsi del 25% dei bidelli, con le immaginabili conseguenze.

Per curiosità, questi sono i dati ufficiali dell’anno 2005, che evidenziano quanto siamo bravi in Italia a sperperare il denaro pubblico:

finanziamento

2005 appalti ex

Lsu

Costo medio

annuo

Coll. Scolastico

Assunzioni

possibili con

finanziamento

ex Lsu

375.000.000 euro 19.300 euro 19.430

Se calcoliamo che gli Lsu attualmente sono circa 14.500 e che il costo medio di un coll. scol. sia  aumentato nel frattempo a 20.000 euro, a scelta si potrebbero assumere altre 4.250 persone, oppure affrancare le povere casse dello Stato di 85.000.000 di euro. Vi pare poco???

mimmo,ex Lsu e coamministratore del blog : http://exlsu-ata.blogspot.com/

Annunci

Autore: laconoscenzarendeliberi

per favorire l'incontro di idee anche diverse

9 thoughts on “Gli appalti dei furbetti del quartierino

  1. Complimenti Mimmo !

    Ottima la tua perseveranza nel lottare per i diritti dei lavoratori LSU.
    Diritti dimenticati e con cui molti politici e sindacalisti si sono riempiti la bocca, salvo poi scordarsi completamente di voi.

  2. complimenti mimmo ti seguo sempre e sn daccordo con tutto quello che dici ..se tutti la pensassero come te come me e come pochi ai cari sindacati gli verrebbe il pepe al culo (scusate) ci prendono in giro? ok me en frega iop continuo a mandare email ascrivere sul blog me ne frega prima o poi sta matassa si deve sciogliere 🙂 ..odio quando dicono che i sindacati tipo cgil che siamo salvi grazie a loro nn immagini come mi incacchio ma come fanno ad avere i paraocchi difronte a prove che colpevalizzano la cigl di averci venduto? svegliatevi e iniziate a ritirare le vostre adesioni ai vari sindacati siamo in 16000 ..a 14 euo al mese sn soldini che andranno a mancare ai vari mafiosi dei sindacati e scrivete nei vari blog in tutti i blog che parlano di noi ..
    ciaoa tutti e scusate per gli errori

    un’abbraccio a mimmo e maurizio da salvo da rg

    • Ottima idea Salvo

      in fin dei conti LORO ci sono perchè ci siete voi…

      fate mancare le deleghe, è l’unico linguaggio che capiscono bene 😉

      • grazie dottoressa ,ho scritto anche sul blog di mimmo che ne pensa lei se scriviamo o mandiamo fax anche al parlamento europeo? anche perche sappiamo tutti che idea hanno sui politici che governano l’italia al parlamento europeo, che ne so scrivere un po la nostra storia scrivere che il governo italiano si rifiuta di risparmiare 85 milioni di euro solo per far arricchire le coop ..scrivere qualcosa del genere .. i numeri sn questi

        Parlamento Europeo
        Edificio Altiero Spinelli
        Ufficio 09G346
        60, rue Wiertz
        B-1047 Bruxelles
        Tel. : +32 (0)2 28 45288
        Fax : +32 (0)2 28 49288

        se come idea nn e buona la lasciamo perdere ..

        una buona giornata da salvo da ragusa

        • Salvo
          scusa il ritardo, ma il caldo rende impossibile stare con il pc acceso… 🙂

          Ottima idea, mi sembra proprio un ottima idea.
          Poi sono del parere di non lasciare nulla di intentato, chissà ….
          Concordate un testo, da inviare, vi aiuterò a diffonderlo.

          Buona giornata a te.

  3. L’ assunzione ATA degli ex lsu che, come è riportato dall’ articolo di Mimmo farebbe risparmiare allo stato 85.000.000 di euro,è l’unica cosa sensata che un governo, che mira ad eliminare gli sprechi cercando di far fronte ad una crisi internazionale,attualmente può fare.
    Sarebbe un segno di coerenza!!
    E anche un segno di giustizia verso dipendenti che grazie al loro operato da LSU hanno fatto risparmiare allo Stato milioni di lire ( gli LSU venivano utilizzati per sopperire alle carenze di organico ATA e nei periodi estivi, quando l’ attività didattica era sospesa, venivano incaricati a svolgere la manutenzione delle scuole e dei comuni, (es. tinteggiatura muri,piccoli lavori idraulici, ecc)mi sembra poco riconoscente invece non riconoscere nemmeno una anzianità di servizio ATA negandoci anche la possibilità di partecipare agli inserimenti delle graduatorie ATA non permettendoci quindi il rituale percorso per accedere di ruolo. Lo stato quindi è come se ci avesse tenuto in Nero senza diritti e con scarsa retribuzione. VERGOGNA!!

    • maurizio hai ragione che vergogna !!! i fatti e il nostro sacrificio ci dara ragione fidati ..bisogna solo aspettare ma non a poltrire stare sempre in guardia e ogni tanto rompere al politico di turno smuoverli un pochetto :))

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...