LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Non sei credente ? se muori non puoi essere salutato dai tuoi cari ….

6 commenti

Nell’arco di un solo mese nella mia famiglia due funerali……

…………………………..

Entrambi sono stati funerali laici per espressa volontà dei defunti ( condivisa dai familiari peraltro ).

In questa occasione abbiamo potuto toccare con mano come ad Arezzo , e non solo a quanto pare , manchi una sala del commiato laica e un regolamento per le procedure del caso.

Ancora una volta l‘assenza di uno stato laico ( PACS, DICO, STATO, CHIESA,COPPIE DI FATTO, elezioni e il blog )

Ancora una volta l’assenza di interesse dei politici per il rispetto dei diritti e l’eguaglianza dei cittadini.

Anche in questo caso  disinteresse di ogni “colore” politico…..senza distinzioni.

Disinteresse anche da parte di coloro che sono pronti a manifestare per il rispetto dei diritti delle minoranze etniche, culturali e religiose dei popoli immigrati in Italia e che non riescono ( ?! ? ) , se posti a governare , ad essere garanti dei diritti della totalità dei cittadini italiani.

Ancora più fastidioso è constatare  che la cura e  ed il  rispetto dovuto  vengano a mancare in un momento doloroso  e contemporaneamente delicato , quale la scomparsa di una persona.

Franca Corradini

P.S.  : dal sito U.A.A.R

Il DPR 285/90 delega ai Comuni la stesura di un Regolamento comunale di polizia mortuaria, volto a disciplinare la materia sul proprio territorio. Molti Comuni, oltre a non istituire la sala per le onoranze di cui al precedente paragrafo, non contemplano nemmeno la possibilità di ricordare il defunto nel caso la funzione non preveda il rito religioso.

Annunci

Autore: francacorradini

essere pensante

6 thoughts on “Non sei credente ? se muori non puoi essere salutato dai tuoi cari ….

  1. io posso dirti che ti capisco e molto…
    ne ho avuti mezza dozzina negli ultimi anni di funerali laici
    ed ho sempre dovuto litigare con qualcuno
    come quando il prete di un paesino seppe dei desideri di mia madre – agnostica, lasciò detto ” niente chiesa” – e fece in modo che nessuno dei funzionari civili aiutasse a portarla in spalla al cimitero

    o come quando l’urna di acciaio con le ceneri di un mio amico fu scambiata con quella di un altro e rilasciata 24 ore dopo il funerale già fissato da tempo gettandocela sgarbatamente dal camioncino pere terra in mezzo a noi sotto la pioggia e con insulti vari

    nessuno vorrebbe feste e riti particolari ma un modo dignitoso e civile per salutare il deceduto

    in italia per avere un pensiero laico esercitato senza vergogna dovremmo aspettare chissà quanto
    ed anzi vedo che alcuni personaggi più apparentemente aperti ( vedi Marino ) vengono dal mondo religioso
    questa maledetta sinistra moderata che si vergogna del proprio passato e getta a mare il bambino con l’acqua sporca
    merita di perdere per sempre

    • sono d’accordo

      anzi di più

      da chi se la canta e se la balla da sempre ,
      ma come siamo bravi, ma come siamo umani, ma come siamo democratici….è anche peggio degli altri

      Perchè perpetua un inganno in chi crede/spera in loro per motivi storico/sentimentali

  2. Non tutti sanno che lo Stato italiano conserva una tassa che ha dell’incredibile.
    In caso sia necessario trasferire la salma è previsto il pagamento di un tributo ad ogni comune che viene attraversato, e si deve chiedere perfino l’autorizzazione per l’attraversamento.
    Capisco che l’argomento non è pertinente, ma è opportuno sapere che l’arretratezza dello Stato non ha limiti, per ora.
    Meno male che c’è Silvio!

    • beh lui s’è fatto il mausoleo. Tra l’altro, mi domando: se è credente (???), come ha fatto a farsi consacrare il pezzo di terra in cui l’ha costruito? E comunque, è legale farsi seppellire dove cavolo si vuole? O diventa legale solo se si è ricchi sfondati e potentissimi?

  3. L’etica è un problema serio.

    Qui a destra, per prendere i voti dei cattolici fondamentalisti(calcolo secondo me sbagliato visto che le chiese sono vuote e sono di più i non praticanti) si dicono mostruosità come sul caso Englaro, si nega il matrimonio ai gay, non sono possibili funerali laici dignitosi (come giustamente dici, Franca).

    Gli unici che non la pensano così sono quelli di Della Vedova, peccato che non contino un cazzo nel PDL e non se li fili nessuno.

    Così noi perdiamo i voti dei gay, dei laici, delle persone che per avere un bambino devono andare in spagna con la fecondazione assistita…

    Sull’altro lato della barricata, noto anch’io come Rifondazione abbia tradito le promesse elettorali, prima di tutte quelle sulla legge 40.

    Io ho sempre avuto queste posizioni, quelle che Milton Friedman definì Libertarian, ovvero Stato presente come controllore, libero mercato, polizia ed esercito forti, pena di morte per certi crimini, giustizia severa ma Stato fuori da tutte le questioni private, se uno vuole morire perchè soffre, se due uomini vogliono sposarsi, se uno vuole usare la fecondazione assistita, se gli scienziati vogliono studiare le staminali, devono poterlo fare.

    Peccato che qui in Italia, gente come me ovvero di estrema destra per sicurezza, giustizia, sociale, economia ma libertario sulle questioni etiche non ce ne siano, penso di avere anche meno sostenitori di Della Vedova (lui è contrario alla pena di morte, io no).

    Purtroppo paghiamo tutti il prezzo etico di vivere o meglio convivere con la Santa Sede, e quello che in altri Stati è stato naturale sviluppo sociale, qui accadrà solo quando sarà inevitabile.

    Ovvero quando avremo pressioni talmente forti che sarà obbligatorio legalizzare l’eutanasia, il matrimonio gay e quant’altro.

    Quando?

    Tra 25 anni minimo.

    Nel frattempo prendiamo atto, come prendiamo atto della vergogna degli obiettori della pillola del giorno dopo…

    I politici?

    Quasi tutti ipocriti, la destra di questi argomenti non tratta perchè punta ai voti dei cattolici ed al placet del Papa, la sinistra è salita al potere e non ha fatto nulla, tradendo i suoi elettori.

    Nel mezzo tutte le persone che soffrono, da chi è gay ed ha il compagno in ospedale ed i parenti che no glielo fanno vedere passando per i malati terminali che non possono decidere di morire…

    Alla fine, per i politici sono POCHI VOTI e quindi si fottano, loro e tutti noi alla fine….

  4. Beh, difficile darti torto Marco, sull’analisi politica del perché dell’immobilismo dei laici.
    La realtà è che fino a che non avremo una forza politica decisamente e fermamente orientata, non in senso anticattolico, ma in senso a-religioso, in Italia detterà sempre legge il vaticancro.
    Purtroppo, un aforza politica di tal fatta dovrebbe essere conscia del fatto che le sue posizioni verrebbero sicuramente strumentalizzate dai cattolici come “antireligiose”, “anticristiane”, e via blaterando.
    Con il codazzo di conseguenze che ciò comporterebbe in termini di opposizione dei poteri forti (la finanza è irradiciata dalla metastasi cattolica).
    Bisognerebbe come minimo poter contare su una informazione amica davvero laica.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...