LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Controinformazione a quattro mani : pensieri in disordine e notizie nascoste dal regime

13 commenti

Alla fine la grande guerra contro il tiranno berlusconi s’è ridotta ad un triste rimestare all’interno di questioni di letto, vere o presunte che siano. Potrebbero essere vere visto che le pasticchette blu oggigiorno fanno miracoli.

Comunque non si sa se sia più l’amaro in bocca che ti lascia la visione sgradevole delle attività di regime oppure la consapevolezza della estremamente profonda incapacità della opposizione di contrappore un pensiero forte una idea  di stato  ai fescennini sguaiati del vecchio malato.

O balbettii democristiani (PD) o il partito della legalità ( IDV), che non dovrebbe essere un partito. Manca qualcosa , manca molto, manca la politica, quella vera.

E’ vero che  la storia non si ripete mai negli stessi termini, ma occorre guardar bene alle differenze .

I filmati del Duce che trebbiava il grano erano su pellicola in bianco e nero, i filmati del nano malato che controlla i cantieri dell’ Aquila sono a colori e digitali.
La propaganda e’ la stessa, la filosofia anche.BERLUSCADUCE2

Tremonti e’ come il Minculpop, il pil cala del 5% ma non si puo’ dire. La crisi c’è ma non se ne puo’ parlare, se non esiste in tv e sui giornali, non esiste nelle fabbriche ed al mercato.
Negano che il malato sia grave, intanto oggi gli danno un po’ di morfina.

O una striscia di cocaina, per seguire le consuetudini delle loro “festicciole”?

_Crazyhorse70________________

Non penso che Beppe Grillo sia la brava persona che sembra .

Preciso che partivo da un pregiudizio positivo e che piano piano ho cambiato idea.

Sul suo sito di informazione (almeno fino a quando sono andata io a consultarlo) in prima fila in alto a destra  c’era il tasto per comprare i suoi CD-DVD-spettacoli-biglietti-per-le-sue-serate

E che dire delle listine  civili col marchio di Grillo

L’uomo Del Monte ha detto si : li ho visti una volta all’opera in una riunione questi capetti  certificati da Grillo. Facevano i capetti scelti con la massa delle persone e si comportavano da capataz , quando qualcuno chiedeva educatamente che tipo di forma di organizzazione veniva scelta , una gestione piramidale-oligarchica ovvero una orizzontale-paritetica , per  tutta risposta veniva offeso  ed insultato pesantemente .grillo

Un altro che usa per se stesso il potere che ha ottenuto coprendo i larghi squarci lasciati dalla sinistra

___Rosellina _________________

Doveva essere uno dei fiori all’occhiello del governo Berlusconi, sicuramente del ministro per le Pari opportunità Mara Carfagna, che in questi mesi ne ha chiesto a gran voce una celere approvazione.

Ma ora il ddl sulla prostituzione, che prevede il carcere per il cliente che va con una lucciola in luoghi pubblici, è divenuto fonte di profondo imbarazzo per la maggioranza, al punto da dovergli staccare l’etichetta
“urgente” e sostituirla con un bel rinvio.

Tutta colpa dell’ormai famosa (e infelice) definizione di Niccolò Ghedini su Berlusconi “utilizzatore finale” delle escort baresi.
Dunque un cliente anche lui.

___Rosellina__________________

Solo ieri é stato candidato per l’ennesima volta da berlusconi per lo scranno del colle  e quindi i pennivendoli di regime non ne parlano.

L’alter ego di Silvio Berlusconi, sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Gianni Letta, e’ indagato dalla procura di Potenza per una sfilza di reati che vanno dalla turbativa d’asta alla corruzione (articoli 416, 110, 353, 354 e 640 bis del codice di procedura penale).letta

Altri inquisiti eccellenti il casertano Mario Morcone, capo dipartimento per le Liberta’ Civili e la Immigrazione al ministero degli Interni, e i fratelli Chiorazzo, Angelo e Pietro Francesco, potentini, a capo di una vera e propria holding che ha fatto della “solidarieta’” (trovando ora la manna nei centri d’accoglienza per immigrati) il suo grande business…

______Crazyhorse70___________

Poteva Sandro Bondi restare felicemente sposato mentre il suo leader, Silvio Berlusconi, deve affrontare le fatiche del divorzio annunciato da Veronica Lario? No, il ministro poeta del berlusconismo non poteva.
Infatti Bondi ha prontamente avviato le pratiche di separazione dalla propria moglie, Maria Gabriella Podestà. L’udienza di apertura della causa tra i coniugi è fissata per i primi di luglio in tribunale a Monza. Perché a Monza? Perché il ministro dei Beni culturali ha lasciato da tempo la natia Toscana per trasferire la residenza ad Arcore, accanto al suo capo.

Bondi, che è sposato dal ’93, fa coppia di fatto da almeno un anno con Manuela Repetti, figlia di un costruttore di Novi Ligure, subito candidata e dal 2008 deputata del Pdl. bondi

Annunciando la sua convinta adesione al Family Day cattolico del 12 maggio 2007, Bondi aveva detto: “Una manifestazione di questa importanza deve essere interpretata come un momento collettivo teso ad affermare la realtà cardine della nostra società e dell’Occidente: la famiglia”.

_____Rosellina __________

Benvenuti al gran teatrino del G8 , un vertice – fiction  : mai come stavolta nessuna decisione vincolante , nessun vero impegno , solo dichiarazioni di principio ed anche su quelle non ci sarà accordo.
Il destino ci ha  dato per la quinta volta nella storia la presidenza del G8 quando questa formula di incontro fra i ‘Grandi’ del mondo ha finito di disvelare la sua vacuità. Ossia l’incapacità di incidere concretamente sugli affari del mondo.

L’Agenda del prossimo G8 é infatti particolarmente vuota sia per motivi contingenti di opportunità dato il momento  di crisi che anche per il minor rilievo assunto da riunioni che ormai rappresentano solo il 13% degli abitanti del mondo e da dove restano fuori troppi protagonisti importanti .

Berlusconi cerca di arricchirla e prepararla come fosse un summiti di quelli seri ma le uniche decisioni vincolanti che gli uffici di Obama sarebbero disposti a prendere, povertà ed aiuti  ed ambiente ( Kioto ), trovano impossibilitato il nostro a dar via libera per mancanza di accordo politico interno e di risorse da impegnare.

Oltre a ciò in queste ultime ore si é aperta una nuova faglia del sisma e gli esperti si aspettano qualcosa di forte e a breve .

Dulcis in fundo cé un altro aspetto che crea ansia al nostro governante:   i giornalisti stranieri.
Eh gia’.
Con i giornalisti italiani ha capito che puo’ permettersi di continuare con il suo atteggiamento deviante e strafottente.
L’informazione televisiva riesce sempre a dargli credito facendolo passare per “perseguitato”.
Questa volta non potra’ fare a meno pero’ di rendere conto alla stampa estera.
Non potra’ rivolgersi ai giornalisti stranieri cosi come ha fatto con quelli dell’Unita’.
Questa volta dovra’ dare loro ascolto, e soprattutto… dovra’ dare risposte.

___Crazyhorse70________________

SERVITORI DELLO STATO (delle cose)
Il pm e il G8 di Genova: due anni a De Gennaro per istigazione a mentire. Il capo degli 007: non ho nulla da rimproverarmi.

Il massacro della Diaz è uno scandalo internazionale che ha dato un’idea ben precisa dell’Italia berlusconiana ai suoi albori .

Ma a pensarci bene il Poliziotto d’Italia difeso dal professor Coppi come Andreotti, é sfortunato :
è la prima vittima del ritardo con cui il nano ingrifato ha concepito la legge bavaglio di Alfano.

Nel senso che se fosse stata inventata prima, le telefonate post-Diaz non sarebbero state intercettate.

___Rosellina___________________

Ci voleva una strage per dare un’occhiata ai bilanci delle Ferrovie – non lo fa mai nessuno, né al governo né ai giornali – e per scoprire sulla carta quello che milioni di viaggiatori sanno perfettamente da anni.

Nel bilancio di Trenitalia, le spese per manutenzione e igiene sono state tagliate per 209 milioni. LA TAV attira tutte le risorse a danno della vecchia rete,  treni più vecchi, età media 22 anni, e ai controlli mancano gli ispettori; inoltre statistiche agghiaccianti: tra morti nelle carrozze e morti ai pericolosissimi passaggi a livello italiani (gestiti in modo
scalcagnato con una rete di connessione e allarme da terzo mondo), sulla rete ferroviaria italiana si sono verificati  il doppio dei morti che in Gran Bretagna!

E pensare che a pochi chilometri dove dovrebbe alzarsi il primo blocco di cemento per la costruzione del ponte sullo stretto di Messina , c’é un lungo tratto di rotaie le cui traversine hanno chiodi di legno a trattenerle , come nelle littorine dei primi ‘900…

Anche questa é la mafia:   grandi opere mastodontiche per foraggiare i clan e vicino a queste prove di arretratezza tipo terzo mondo a ricordare lo stato di schiavitù dei suoi abitanti sudditi silenziosi ed omertosi, ( quasi) tutti.

___Crazyhorse70_________

Annunci

Autore: mediolungo

piccolo imprenditore di Rimini

13 thoughts on “Controinformazione a quattro mani : pensieri in disordine e notizie nascoste dal regime

  1. a parte esser d’accordo
    su quel pagliaccio di beppe grillo
    e sul lato un po’ comico di bondi,
    il resto solo facezie inventate
    e stupidaggini senza costrutto
    specialmente sul g8
    siete ridicoli ed antiitaliani

    • Al solito. Invettive, invettive, ma fatti zero.
      ‘Sto mediolungo si rivela alquanto leggerino, quanto a spessore argomentativo.
      Tra poco ci dirà che il suo idolo “spezzerà le reni” a qualcuno.

  2. vedi dati e fatti

    é molto che provo a fartelo capire:
    i dati che interessano voi
    non sono quelli che interessano alla gente
    alla maggior parte degli italiani
    le vostre continue paure
    di dittatura
    in un paese come l’Italia
    integrato nell’occidente e nell’Europa
    sono ridicole stupidaggini da sinistri
    in crisi di argomenti e
    specialmente di idee

    cosa devo argomentarti
    se non condivido l’allarme dei vostri dati
    isterici?

    Anzi ti ho già dimostrato come
    ciò che per voi é male, pericolo caduta di stile
    per me é libertà ed un nuovo modo di far politica
    con la gente
    prova ne é
    che il rapporto di cui io parlo
    esiste e si tocca ogni giorno
    nelle strade nei mercati nelle aziende
    ed anche nelle fabbriche ( ohivoi…)
    dappertutto:

    fiducia

    mentre le paure ed i distinguo e le masturbazioni mentali
    che vi fate voi
    interessano un ristretto gruppo di elite
    con a capo gruppi editoriali
    e interessi poco puliti

    lo capisci o no che questo é l’unico enorme inconfutabile

    DATO E FATTO

    contro il quale
    i vostri pettegolezzi
    ed i vostri allarmi per la democrazia in pericolo

    sono battute comiche
    datini e fattini per
    bimbi isterici ?

  3. Vedete ragazzi? a costoro non interessa la verità, ma solo ciò che interessa agli elettori.
    Lo ammettono.
    La verità li disturba, e si consolano coi voti.
    Finché dura.

  4. minzolungo mettiti d’accordo con te stesso.

    Come giudichi gli argomenti di questo post?

    A) sbagliati
    B) inventati e falsati apposta dai gruppi editoriali “poco puliti”
    C) pettegolezzi isterici (forse volevi dire GOSSIP,da bravo minzolino)
    D) non interessano alla gente

    fai mettere d’accordo tutti i tuoi quattro neuroni, che grosso quanto sei, sicuramente avreanno qualche difficoltà a incontrarsi.

  5. presto fatto:
    é vero che
    – il pd balbetta democristiano
    – idv é solo giustizialismo
    – berlusconi é l’unico uomo politico
    della nostra storia recente che
    puo’ contare con un largo seguito di fiducia
    reale come mussolini
    – bondi esagera nel servilismo
    – letta é un grande e ne uscirà pulito
    – se de gennaro ha sbagliato é giusto che paghi
    -al g8 invece si prenderanno grosse decisioni e berlsuconi si papperà i giornalisti com esempre
    -le ferrovie sono una eredità democrista e sinistra che pian piano noi cambieremo

    più in generale se i giudici antisilvio e certi poteri finanziari editoriali non frapporranno ostacoli di sorta alla democrazia ed alla sopvranità popolare
    hic manebimus optime
    e cambieremo in meglio l’Italia
    e adesso andate a farvi un bagnetto voi ed i vostri allarmi ah ah ah

  6. ma che bondi divorzi che cos’é un dato?
    che le ferrovie son scassate in certi punti ve lo ricordate quando dovete parlare contro il ponte sullo stretto
    de gennaro é stato scelto da prodi e d’alema
    insomma dati pochi ed il resto battute , satira quella che vi fa fessi e contenti da 40 anni, ah ah
    notte

  7. “dati pochi e il resto battute”???
    Detto da uno che di dati e di fatti, che dimostrino le sue tesi balorde, non ne porta mai, fa proprio sorridere.
    Di dati e di fatti, poi, regolarmente ne riceve a valanghe che dimostrano il contrario di quello che dice, e lui non trova di meglio che ribattere che tanto “agli italiani non interessano”.
    Patetico.

  8. Salve a tutti e complimenti per l’articolo, veloce, breve, ma molto incisivo.

    L’unica critica (che nelle mie intenzioni non sarebbe dettata da idee da idee e preconcetti di base, ma ha una pretesa, probabilmente vana di obiettività;) che farei all’articolo è che secondo me è un po’ fuori luogo la critica al G8 per come è stata espressa: non ne farei tanto una questione di quanti umani si rappresenta, ma di quanta ‘ricchezza’ si rappresenta… più che altro la critica al G8 secondo me dovrebbe risiedere nel fatto che non si può parlare di economia (perchè ok l’ambiente, ok l’Africa, ma a questo mondo senza i soldi non si va da nessuna parte) senza la Cina, Messico e altre potenze emergenti (ma c’è da dire che oramai la Cina fa ospite fissa). Finchè gli USA e il Giappone erano le economie forti ed espansive che tutti conoscevamo allora il G8 aveva un profondo significato, ma con la decadenza economica degli USA, la crescita continua della Cina (che arriva a minacciare economicamente le posizioni americane) e la stagnazione perenne nipponica allora il G8 ha perso molto del suo significato.

    Sull’evento del G8 dell’Aquila (che, per inciso, sembra che Berlusconi lo stia cercando di trasformare in uno strumento per ricatalizzare consensi su di se e sul suo operato) bisogna invece tenere presente una cosa: la recente visita di Obama a Mosca.
    Questa visita toglie leggitimità al G8 stesso, infatti niente impediva di parlare di riduzione degli armamenti nucleari al G8 stesso (coinvolgendo anche Francia ed Inghilterra) ed ampliare un eventuale trattato di riduzione sulla riduzione degli armamenti anche alle altre potenze mondiali.
    D’altronde bisogna considerare che Obama più che ad una Europa, vitale componente dell’Occidente, che non riesce a trovare una unità neanche su temi di vitale importanza sta profondendo sforzi ed energie per l’Asia (si ricordi l’importantissima visita della Clinton in Asia di qualche mese fa).
    D’altronde il G8, è composto per più della metà da nazioni europee, da una sola nazione asiatica e da USA e Canada, insomma il G8 ha troppo l’impronta europea (impronta sì, ma senza unità di qualsivoglia intento), ma i problemi del mondo sono da altre parti e la capacità di influenza delle nazioni europee al di fuori dell’Europa e del Mediterraneo sono di gran lunga diminuite…

    Ed in quanto all’ambiente… sono state molto più ampie le aperture e le dimostrazioni di interesse ad eventuali accordi ambientali di quel gigante inquinante che è la Cina (evidentemente sono così lungimiranti da aver capito che più che un costo ciò può trasformarsi in un fantastico business) che quelle dei paesi europei (dove alcuni ministri vorrebbero sospendere addirittura alcuni dei vincoli ambientali per non danneggiare le aziende…)… quindi idem con patate: paesi europei contano come un due di picche.

    E per i fatti italiani? Beh… se arriverà una scossa (spero di no e lo spero per coloro che abitano lì, non di certo per i leader mondiali, Berlusconi in testa) ed i leader saranno costretti a traslocare a Roma Berlusconi dovrà cominciare a difendersi anche dalle prese per i fondelli della stampa giapponese… comunque non succederà niente di che, che venga un terremoto o che vengano pubblicate foto piccanti sul premier: il G8 verrà fatto passare come un successo dell’Italia (sì, anche nel caso ci dovesse essere una bella evacuazione verso Roma con nugoli di elicotteri da far ricordare Apocalypse Now), del Governo e tutti (in Italia) saranno felici e contenti.

  9. concordo sulla critica alla superficialità della parte sul g8
    come sai trattavasi di pensieri disordinati fatti velocemente
    ciao y
    aspettiamo i tuoi contributi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...