LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Controinformazione a 4 mani: perché papi ha preso l’ultima curva prima della fine e perché l’ Abruzzo finirà a banche e mcdonald e casette isolate con gli sponsor

168 commenti

cavallo pazzoBerlusconi e l’Abruzzo sono legati dallo stesso processo di decomposizione : il nano raggiunse nei giorni del terremoto l’acme del proprio potere per poi iniziare la discesa e il progressivo sgretolamento, la povera ed orgogliosa regione della natura e delle arti dopo il terremoto si trova davanti un futuro terrificante di modificazione genetica che le cambierà completamente la fisionomia  ed il tessuto organico, con un nuovo modello di “sviluppo” imposto da fortissimi poteri.

Vediamo come e perché.

Come previsto il nano maledetto cadrà per una storia di mignotte e di sbracamento da troppo potere.

Un esercito di escort  in qualche ufficio di qualche procura  ogni giorno racconta seduto sulle spine le imprese del cavaliere magari sperando di fare poi un  calendario o qualche comparsata in tv per esser divenute nel frattempo famose.

Il livello di consapevolezza della rilevanza delle loro “confidenze” è sempre molto basso : non si rendono contro di quel che raccontano, credono di stare in un reality , tutte esaltando la disponibilità del papi mentre in realtà lo stanno seppellendo .

Paradossi della storia che punisce colui il quale di incultura e di  superficialità televisiva ferisce …

Certo è deprimente lo spettacolo delle madri che offrono le figli ai potenti e le sollecitano a darsi da fare, dei fidanzati che si ritirano in buon ordine deferenti davanti alle telefonate del nano-premier  , delle centinaia di donne che vanno e vengono dalle case del premier più’ o meno tutte ricattandolo senza considerare gli annessi parenti ed affini.

Come può governare un uomo  in questa condizioni di ricattato e/o  malato?berluscamignotte

Questo vuol dire unfit . Seguendo il discorso di mediolungo ma ribaltandone  il  significato, la quantità di pressioni e ricatti non é la prova del complotto quanto  invece del fatto che berlusconi è alla frutta , non regge quel che egli stesso ha combinato, la merda nascosta a forza , pressata , esce fuori ” di botto ”  come una valanga terrificante .

Il guaio è la gnocca diceva tempo fa Feltri nel suo giornalaccio di gossip politico  – letto da chi ha ogni tanto voglia di ridere “facile” o da decerebrati  incarogniti   –  e mai come allora era stato previggente : curate il malato e toglietelo di torno !

La punizione sembra definitiva per vari motivi, ormai settimane o mesi dipende solo da scelte interne al pdl che ha di fronte la possibilità della lenta agonia a causa della relativa insostituibilità del papi oppure di un colpo d’ala.

Raccontano tutte le escort di esser state pagate per passare ora piacevoli  ( per il vecchio bavoso s’intende) nelle ville del sultano . Mentre cresce l’imbarazzo nel cenacolo dei fedelissimi ( gli scudi umani sempre più disorientati …. ), spiccano l’esorbitante compito di Ghedini, il difensore, e il lavoro commovente di Bonaiuti che smentisce tutto, comunicato dopo comunicato. Si parla di privato piccante, osceno, fuori le regole. Di una figura istituzionale sempre meno credibile, sempre più ricattabile.

Dall’europa e dagli USA  arrivano boatos di ambienti militari atlantici sulla mancanza di credibilità e sulla pericolosa ricattabilità di uno che dovrebbe conoscere dei segreti militari e nucleari dell’occidente.

Altre voci raccontano flebili ma moleste di un’altra pista (fino ad oggi, 19 giugno, da nessuno smentita): il ricatto della camorra, un premier tenuto in ostaggio dalla malavita organizzata, una storia che porta fino al maleodorante business dei rifiuti e dell’inceneritore di Acerra.

La Direzione Distrettuale Antimafia  – dice la flebile voce  – sta indagando per verificare i legami di parentela tra Elio-Benedetto Letizia, padre di Noemi, e il ceppo dei Letizia di Castelvolturno, braccio armato dei Casalesi agli ordini del famigerato Setola. Qualcuno ne scrive qualcosa? Nessuno che riprenda la flebile voce ?

berlusconi-strizzataLo sherpa privato Gianni Letta  – non si sa se per lo scorno delle  false promesse alla sua terra ( è abruzzese) o per la vergognosa debacle del suo principe  –  inclina il capo sempre piu’ in basso cercando di rimanere fuori dallo scandalo che finalmente comincia ad esser vagliato da chi finora avea appoggiato il premier del family day senza alcun indugio : leggere le domande dei  vescovi oggi sull’Avvenire.

Salta il confine tra pubblico e privato quando le feste dentro il cortile di casa irridono con il ghigno di un potere smisurato i principi del pubblico costume. Salta quando la propria carica istituzionale diventa lo strumento o la copertura o l’alibi – che dir si voglia – per fare qualsiasi cosa, senza il rispetto della legge, né il dovere del contegno.

E salta quel confine specialmente per te , papi , che non lo vuoi vedere  e solo quando i tuoi alleati esteri cominciano a scansarti in maniera sempre più evidente ed umiliante ( vedi le reazioni degli ambienti anglosassoni da mesi , da qualche tempo anche il partito popolare europeo e ieri in particolare Sarcozy ) cominci invece a capire .

Non vuoi sentire Fini ed il redivivo Ferrara ma la lezione ti arriva fra capo e collo . Non  poteva tardare .  La sensazione è che ormai non funziona più la stessa irriverente disinvoltura con cui ti sei  rifiutato di rispondere  ad ogni chiarimento davanti ai cittadini, snocciolando dal mieloso Vespa liste di cifre e ricordi da nonno felice.

Proprio non basterà. Dopo le ninfette, arrivano le donne adulte – come la Patrizia D’Addario – pagate per allietare banchetti e “letti grandi” a Palazzo Grazioli .  Non una casetta nascosta per le tresche private, ma la tua ufficiale dimora romana. Una residenza ufficiale del Capo del Governo, su cui sventola la bandiera italiana, non le ville tronfie che hai acquistato dappertutto.

Siamo ormai tutti un po’ anestetizzati alle stranezze del premier, ma provate ad immaginare le stesse feste a pagamento al Quirinale, dimora ufficiale del Presidente della Repubblica e vi renderete conto della gravità di quello che accade alla storia politica di questo Paese. La sensazione è che se facessimo questo esercizio mentale forse neanche i fedelissini soldatini riuscirebbero a trovarli fatti poco gravi o poco scandalosi.

Crazyhorse70

Mentre succede tutto ciò , questo governo di inetti macellai del liberismo allo stato brado e mafioso finisce di polverizzare i diritti e le vite di milioni di cittadini fuori tutela , fuori cioè dal ristretto giro di contratti garantiti dal sindacato e dal complice centrosinistra di regime.

controinformazioneMigranti , oppositori antagonisti, lavoratori precari e cassaintegrati cominciano a passare dall’altra parte della linea di confine con la povertà , velocemente , in pochi mesi.

In molte aziende il periodo di cassa integrazione sta per scadere e sono in arrivo una valanga di licenziamenti dal prossimo settembre mentre l’OCSE rivede al ribasso le stime di crescita per l’italia nel 2009 col PIL giù del 5,3% .

La disoccupazione al 10 % ed il debito pubblico in aumento.

Sempre più  drammatico per il contesto della crisi il problema degli sfratti : ce ne sono 140.000 esecutivi e la morosità dal 2008 è aumentata del 25%.

E’ incredibile , inaccettabile e molto triste che berlusconi rischi di cascare per storie di sesso , di vizi privati e pubbliche virtù quando ci sarebbero decine di motivi politici ed economici per cui lo schifoso magnate dovrebbe andare a casa…

Gli sfollati d’Abruzzo forti gentili sono anche un po’  fessi.

Almeno fra quei pochi andati a votare molti infatti hanno premiato Berlusconi per le promesse che aveva profuso in quantità ed ora dovrebbero essere solo loro quelli tenuti a sperimentare verso Natale come si  vive nelle casette di compensato espanso che gli daranno.

Dovrebbero essere solo loro a  ricevere non di più delle due lire promesse per le case distrutte , soldi che gli arriveranno entro il 2032  , se andrà bene qualche lotteria e gratta e vinci, si intende!

Altri cominciano a svegliarsi dal torpore delle illusioni e la situazione ormai ha contorni sempre più chiari.

Comunque:  niente restituzione ai comuni delle spese anticipate fino ad ora , niente cabina di regia unica con gli enti locali dentro, niente soldi alle case distrutte dei non residenti.

Nulla per il promesso sussidio mensile.

In ritardo le casette tipo costruzioni LEGO  per gli abitanti del  centro storico che non sarà ripristinato.

Televisione di regime che fa apparire tutto in ordine e gli aquilani soddisfatti.

Tanti soldi e lavori velocissimi per la strada del G8 che porta alla caserma della finanza.

Lassù, gli Illuminati ben ospitati e per  loro operai che lavorano febbrilmente.

Giù in basso, la Gente. Che aspetterà anni per rientrare nella propria casa ,  dentro la propria storia , la propria terra.

Senza mai che qualcuno rifletta sul fatto che, in assenza di Massa Umana, gli Illuminati esisterebbero solo per veder la propria immagine riflessa dentro uno specchio.

Nelle tendopoli c’e’ emergenza anziani che sono la maggioranza: un cronicario a cielo aperto

Elicotteri ed esercito blindano ancora tutto come fosse l’Iraq

Ma i soldi per la ricostruzione saranno dilazionati in 20 anni e comunque dovranno essere anticipati dai cittadini i quali verranno rimborsati sulle fatturazioni mentre aziende ed istituti religiosi saranno indennizzati in modo privilegiato.

femminista1Finanziati a vent’anni col gratta e vinci c’è da morire di attesa mentre una parte del Decreto in questione, propone ed approva veramente la creazione di nuove lotterie atte a raggranellare circa 500 milioni di euro da mettere nel novero degli stanziamenti per la ricostruzione. Un bel gioco delle tre carte.

Poco rassicura il fatto che si sia deciso – una volta in più – di attingere circa due miliardi di euro dai FAS – Fondi per le Aree Sottosviluppate – quel “salvadanaio” che sarebbe dedicato da sempre allo sviluppo del Mezzogiorno, ma dal quale si attinge sempre come fosse quella che in alcune regioni del Sud d’Italia si chiama “Ammucciagghia”, cioè, denaro sottratto alla gestione familiare quotidiana, ma messo da parte per i momenti di bisogno…

Le televisioni tacciono. I giornali parlano d’altro. I terremotati non hanno voce

Ma è un particolare che colpisce ed é ciò che stanno facendo in un Abruzzo cavia di un modello di sviluppo deleterio.

Sull’argomento rimando  allo spunto di Nicoletta Forcheri da Stampa Libera , I  Campi profughi in Abruzzo .

A proprosito di identità ed ideali della nuova sinistra non vi sembra che questo sia un pensiero forte ed autorevole su cui discriminare destra e sinistra ?

E’ ora di ricominciare a lavorare , scetateve uaglio’

Rosellina

Annunci

168 thoughts on “Controinformazione a 4 mani: perché papi ha preso l’ultima curva prima della fine e perché l’ Abruzzo finirà a banche e mcdonald e casette isolate con gli sponsor

  1. Pingback: Controinformazione a 4 mani: perché papi ha preso l’ultima curva prima della fine e perché l’ Abruzzo finirà a banche e mcdonald e casette isolate con gli sponsor

    • grande rosellina!questa chiamasi controinformazione.sapere che c è qualcuno sveglio come te mi rincuora.sono un estimatore di malatesta,bakinunin ecc ecc mi ha entusiasmato il ritmo incalzante del tuo post.compagna rosellina ,hasta la victoria siempre!cosenza resiste!

  2. che Berlusconi cada per storie di sesso è impensabile, se questo fa sperare gli amici di Sinistra, contenti loro contenti tutti.

    Non siamo l’America moralista dove Clinton saltò per un pompino ma l’Italia alla Lino Banfi, dove gli amici ex PCI veneravano Togliatti e l’amante.

    In questa Italia bigotta e serva della chiesa, puoi crollare come politico solo se sei omosessuale, il Silvio è tutto tranne quello.

    Sull’Abruzzo, non ho informazioni sufficienti, quello che ho letto mi sembra SURREALE ma non avendo informazioni mi fermo qui.

    • Vero
      ” In questa Italia bigotta e serva della chiesa….”

      nessuno di voi ne tiene conto che , a parte la battaglia della sinistra più o meno legata al gossip, Silvio sta perdendo i voti delle donne che lo hanno eletto….

      proprio perchè siamo in una Italia bigotta e serva della chiesa….
      non piace alle donne, già di destra, mantenere eletto un uomo che sta potenzialmente mandando un messaggio destabilizzante per la sacralità tanto sbandierata della famiglia e umiliante per la stragrande maggioranza delle mogli…

      Io ho fatto uno screening tra le mie conoscenze ed ho notato che i voti di destra delle donne si sono tramutati pari pari in astensioni alle recenti elezioni

      Mi ripeto per l’ennesima volta.. non si tratta di gossip ma di etica, di messaggi che riguardano, bene o male, il nucleo primario della nostra società

      Nessuno ci ha pensato ?
      Meditate gente, meditate

      Gli effetti si vedranno

  3. scusa ma non hai capito una mazza, almeno leggitelo tutto il post:

    non si tratta di storie di sesso per cui cade
    ma del modo in cui lui non ne sta uscendo fuori:
    ricattabilità, infangamento dell’immagine, mancate risposte ormai dovute, estremo nervosismo, poca serietà e credibilità che in certi ambienti internazionali contano di più che nel nostro orticello
    senza contare lo svegliamento lento ma progressivo di ambienti ecclesiastici a cui comincia a non esser sufficiente il family day.

    E poi in genere é lui che detta l’agenda politica ora per la prima volta sta inchiodato sul punto settimane e settimane in difficoltà

    e comunque é stato sottolineato che é il modo peggiore per la sinistra di assistere – senza aver fatto nulla perché accadesse – alla lenta caduta di berlusconi che secondo il post se l’è suonata e cantata da solo, anche la marcia funebre per capirci

    una sinistra seria dovrebbe incalzarlo sui temi economici e culturali

    quanto all’abruzzo i dati forniti sono del decreto governativo, il commento della Forcheri mi sembra interessante per aprire un dibatitto a sinistra, ergo non contavo che tu lo trovassi men che surreale…va bene così, insomma.

    • mi sono letto tutto il post, io non dico a uno FASCISTA a prescindere e salto la lettura…

      detto questo, le amministrative hanno dimostrato che hai torto, sia che il Silvio sia un puttaniere o non lo sia, alla gente non interessa.

      E non sarà per queste puttanate, è proprio il caso di dirlo, che cadrà.

      Poi, illudersi non è un reato, una volta i sinistri duri e puri gambizzavano o sparavano alle spalle per sogni ed illusioni, ora si limitano a scrivere utopie, è un passo avanti…..

      • una volta la destra ammazzava chi non era fascista (matteotti & Co.) poi la destra fù anche sociale, poi la destra aveva come valore la famiglia, la patria, poi la destra fù giustizialista( essere per una giustizia uguale per tutti non è un male!)….poi arrivarono la russa, gasparri, la santanchè, ………….silvio. e quindi uno come lui dovrebbe far venire l’ orticaria prima a voi ma tant’è che la paura dei sinistri ha reso lecita ogni porcheria del sovrano.

      • Il voto delle amministrative dimostra che in termini assoluti TUTTI i partiti perdono tranne uno, quello che fa di un minimo di legalità e decenza la propria bandiera (a torto o a ragione). E già il fatto che si senta la necessità di un partito che ha nel rispetto delle leggi il punto cardine del proprio programma politico la dice lunga su che razza di paese siamo diventati.
        Ma se vuoi puoi fermarti alle percentuali dei votanti, e gongolare sul fatto che la PDL è al 36% (contro i 45 o addirittura il 51 vaticinati dal caro leader) ignorando il fatto che a questa percentuale corrisponde un numero di votanti di molto inferiore a quello delle precedenti elezioni. Puoi far finta di non vedere che una parte sempre maggiore della popolazione, il vero partito di maggioranza, è talmente schifato che non va più a votare… come dici tu, illudersi non è reato.

        Buona giornata

  4. Pingback: Controinformazione a 4 mani: perché papi ha preso l’ultima curva prima…

  5. invece s’è capito benissimo
    che son vostre speranze scambiate per previsioni,
    anzi direi che cavallomatto mi dà ragione pensando di darmi torto
    solo un complotto
    può spiegare quel che sta accadendo in tutte le procure, come dice lui stesso,
    dove ogni giorno fan la fila donne pilotate da qualcuno

    é un bel numero di poteri forti
    che si sono attivati
    come ho detto io di recente
    ma non basteranno
    illusi
    non passeranno
    perché l’Italia
    non vuole

    capito il concetto
    semplice ma profondo?

  6. va bene va bene é come dite voi

    le mie speranze sono ben altre
    fascistelli da strapazzo

    secondo me non avete neanche capito quel che dice
    nicoletta
    notte ai suonatori

  7. se pensavi di offendermi non ci sei riuscita
    magari ” da strapazzo”
    è meglio che tu lo dica ai tuoi compagnucci
    rimasti a mestare nel torbido
    come fossero ancora negli anni ’70

    svegliati che quel mondo é finito
    insiemi ai tuoi gonnoni a fiori con gli zoccoli
    ed al tuo odio di classe finto come te

    si’ é proprio meglio che vai a dormire

  8. Siete solo una manica di poveri illusi, senza nessun rispetto della dialettica di chi non pensa e non vuole pensare come voi.
    Vi basta solo dare del ” fascistello” per liquidare il tutto.
    Questo modo di fare ho cominciato a viverlo e soffrirlo nell’ormai lontano 1974 e da allora la vostra dialtettica, se così si può definire, non è cambiata per niente.

    Fascisti sarete al limite voi con i vostri modi di fare e di reagire ad una sola verità: la maggioranza degli italiani vi ha definitivamente ( si spera) spinto fuori dai piedi e quel poco che rimane non è certo in grado di poter rappresentare una opposizione di sinistra o di centro sinistra politicamente valida.

    Non ne possiamo più di voi e di tutti coloro che collusi per 40 anni con la DC del centrosinistra ha provocoto solo danni e sfascio del Paese.

    Marco

  9. L’ANIMO UMANO E’ VERAMENTE UN MISTERO!COME SI PUO’ DIFENDERE UN INDIVIDUO COSI?COSA ANCORA DEVE FARE PER CONVINCERVI CHE E’ INDEGNO E INCAPACE DI GOVERNARE UN PAESE,LUI CHE NON RIESCE A GOVERNARE SE STESSO DALLE SUE PULSIONI?EPPURE QUALCUNO PENSA CHE QUESTO SIA LA SOLUZIONE DEI NOSTRI PROBLEMI E NON VEDE INVECE CHE QUESTI E’ IL PROBLEMA PRINCIPALE DI QUESTO PAESE,CHE GIA’ NE HA TANTI!

  10. Sperate…sperate…non sapete che fine fa chi vive sperando ?
    E’ quello che succederà a voi sinistri, mestatori del torbido….

  11. Conosco una collega di notevole livello intellettuale e di alta qualifica professionale che, da quando dura il governo retto da questo premier, ogni mattina inizia la sua giornata con la domanda: E’ morto?
    Mi identifico completamente con lei.

  12. Due parole mi sento di dirle anche io.
    Primo. Berlusconi non è caduto per molto peggio, mi sembrerebbe strano assai che cadesse per questo. Anche e soprattutto perché, domando, come fa a cadere? Con una crisi extraparlamentare? Con i numeri che ha in parlamento? Non scherziamo, qui si rischierebbe un ritorno alle urne, e nessuno lo vuole al momento. Un governo “tecnico”? Mi pare improbabile. Più verosimile, come mi pare adombri Franca, che finalmente inizi a perdere di credibilità, e che quindi questo fatto possa iniziare a invertire una tendenza.

    Secondo. A me piacerebbe tanto che una volta per tutte certi fantasiosi personaggi, nostalgici delle camicie nere e delle “cimici” sul bavero, avessero la compiacenza di spiegarci a quali “poteri forti” si riferiscono. All’alta finanza? Ma via, il B. è pure entrato in Mediobanca… Alla Confindustria? Sì, come no… Alla Massoneria? Lì mi risulta ben introdotto. Al Vaticano? Non scherziamo, sono troppi i favori che B, ha prestato agli ultimi due papi, a partire dalla distrazione di fondi della scuola pubblica per finanziare quella privata, per non parlare dei cosiddetti temi etici. I servizi segreti? Ma se sono complici delle sue manovre da almeno otto anni! Allora quali?

    Terzo. Qui si continua a sostenere che c’è un complotto. Ma non c’è uno straccio, non dico di prova, ma nemmeno d’indizio. Per dire, tutta la valanga è iniziata con un articolo sulle veline candidate, pubblicato sul Giornale di Feltri. Se poi ci si riferisce al famoso complotto delle toghe rosse, ecco un’altra leggenda metropolitana – un “fattoide” come lo definirebbe Riotta – anch’esso senza prove, né indizi. A cominciare dalla favoletta secondo la quale B. avrebbe iniziato a essere “perseguitato” (sic!) dai giudici dopo la sua didscesa in campo, mentre fu inquisito e perseguito per fatterelli assortiti sin dagli anni ’70.

    • berlusconi

      nessuno ha detto che berlusconi cade oggi anzi é stata adombrata da cavallo la possibilità di una lenta agonia , quel che é certo – avevo anch’io dei dubbi ma mi sono convinta – é che qualcosa di definitivo é successo, qualcosa é cambiato

      abruzzo

      mi piacerebbe sapere che ne pensi della intrepretazione di nicoletta forcheri da me riportata nel post

      • Non ne penso nulla, nel senso che non ho avuto modo di verificare i fatti – cioè se i terremotati abbiano ragione di protestare. Però mi sembra verosimile assai, considerando la inveterata abitudine del nostro “glande statista” di non mantenere nessuna delle fanfaronate che spaccia per promesse.

        • mi riferivo al resto:
          la questione del modello di sviluppo imposto in certe regioni dal sistema bancheassicurazioni di cui parla la Forcheri

  13. In risposta ad Ennio:

    è vero il nostro paese “potrebbe” avere già tanti problemi.
    Uno di questi è la politica un generale.
    Poco importa se di dx o di sx, ci sarebbe da fare un reset totale lassù.

    Io per questo ho deciso di pensare solo a me, a come migliorare le mie entrate.Poi come mi “governano”.. beh, agirò di conseguenza.

    Un governo non andrà mai bene a tutti con dei politici così.

    Saluti.

  14. Quello che voi sinistri chiamate un uomo così è un miliardo di volte meglio di tutti voi messi assieme, oltre che giudicare ed infangare sapete anche distruggere quello che in secoli siamo riusciti a costruire con la nostra cultura, voi siete con i terroristi arabi , li chiamate partigiani, avete fatto l’indulto che ha prodotto tanti guasti perchè avete voluto anche i voti dei delinquenti per vincere, per vincere vi alleereste anche con il diavolo, chi sarà disprezzato sempre di più sarete tutti voi della sinistra che usate metodi abietti , voi di contro avete che non siete in grado di amministrare, potete solo fare danni è questo il principale vostro problema, siete pericolosi per la popolazione, siete pericolosi per la vostra ideologia, siete arroganti, presuntuosi e pericolosi.

  15. solo un cancellato puo’ scrivere articoli come il tuo, sarebbe davvero triste se berlusconi cadesse per queste accuse ignobili, ma triste per l’italia non per lui. Siamo ormai un paese alla frutta,e’ vero, ma grazie alla gente come te che non merita la democrazia ma di vivere in iran.

    • come vedi a parte l’insulto cancellato almeno con te ci siamo meritati la democrazia
      che , per la precisione, i miei nonni hanno contribuito a riconquistare quando era calpestata da quelli come te

  16. vedo che tranne pochissimi non avete neanche letto il mio post sull’Abruzzo ma vi riferite solo a cavallo pazzo ed alla sua prima parte
    almeno insultate al singolare
    grazie

    ha ragione Franca : qui fra voi maschietti é tutto un problema di chi ce l’ha più lungo

    @ Marco

    io nel post ho argomentato un bel pò prima di dare del fascistello a gente che senza entrare nel merito ha solo insultato
    sei sicuro comunque che nel centrodestra non ci sia nemmeno un democristiano?

    @ mario

    meglio sperare ed illudersi che diventare cinici e non avere più sogni

    @ jobbe

    con te ci vuole proprio la pazienza di giobbe

    la nostra cultura , certo …poi é venuto berlusconi ed é diventata tutto spettacolo televisivo

    se vuoi difendere la cultura forse hai sbagliato scelte politiche

    l’indulto alcuni a sinistra non l’hanno votato ( mi pare IDV ) mentre l’hanno votato la maggiorparte dei tuoi
    comunque é notizia di questi giorni che le carceri sono di nuovo strapiene come in quel tempo, vediamo che fa il tuo premier
    magari si fa costruire un carcere nuovo e lussuoso per andarci lui, fra un pò…

    @ anton

    se avessi letto il post avresti scoperto che anch’io trovo triste e sbagliato che berlusconi possa cadere per motivi diversi da quelli di politica economica
    ma la parabola discendente di tipo gossipparo l’ha intrapresa solo per colpa sua

  17. Scusate forse mi sono perso qualche puntata di questa Soap opera, ma in quale regione o comune Berlusconi avrebbe perso dei voti? A me risulta il contrario. Comunque a parer mio si è vero il Silvio ci ha portato sull’orlo del baratro, togliamolo e votiamo tutti a sinistra.
    Faremo un gran balzo in avanti

    • più che altro devi aver perso gli occhiali:
      dimmi dove hai letto in questo post che berlusconi ha perso dei voti…cosa peraltro vera ma nessuno ne ha fatto cenno in questo doppio post dove abbiamo parlato di ben altro
      attendo fiduciosa

  18. CARI “ITALIOTI”NOSTALGICI DELLA DESTRA VOI QUANDO PARLATE DI COMUNISTI NON SAPETE NEMMENO COSA SONO,RIPETETE BOVINAMENTE LE IDIOZZIE DEL VOSTRO DEMIURGO,NOI ITALIANI INVECE PURTROPPO I FASCISTI LI ABBIAMO CONOSCIUTI ANCHE TROPPO,PERCIO’ ABBIAMO COGNIZIONE DI CAUSA.

  19. Giusto cancellare gli insulti -segno di inciviltà-dai messaggi:non si cancellano i mille e poi mille e poi mille contro Berlusconi.Il PDL ha una maggioranza schiacciante,il PD perde quasi cinque milioni di voti e moltissimi comuni e province,però leggendo i commenti è “vittorioso” perchè “non cancellato”.Le accuse contro il Premier si dimostrano infondate una dopo l’altra e sono spacciate per vere,le procure “archiviano” le accuse.
    In democrazia “contano” i voti del popolo sovrano che continuano a essere per la maggioranza al governo.Tutto il resto è “aria fritta”.
    l

    • si cancellano gli insulti personali e senza motivo fra commentatori , non gli insulti politici

      quanto all’aria fritta
      sarà anche così ma insieme all’aria sta friggendo anche il tuo leader

  20. dalle migliaia di accessi – avete capito bene, migliaia – sembra che l’idea di stare ad un punto di svolta oltre il quale non sarà possibile per qualcuno agire come fino ad ora senza pagare più alcun pegno

    e che sia iniziata la parabola discendente del “nano maledetto” come lo chiama cavallo matto sia condivisa da molti, moltissimi

    cosa che peraltro mi sorprende non essendo io inizialmente convinta della interpretazione del capo indiano ma mi sà che devo ricredermi perché pare convincente ( non solo per le reazioni quantitative, intendo…)

    mi farebbe comunque molto piacere discutere con qualcuno anche del mio post – ma guarda un pò –
    sull’Abruzzo ed il modello di sviluppo che si sta preparando dietro la disillusione da promesse mancate
    sempre che qualcuno se lo legga ( il post )

  21. L’Italia si trova ormai in una condizione politica, sociale e culturale disperata, 15 anni di imbonimento mediatico fatto di disvalori hanno prodotto effetti devastanti nella coscienza collettiva pari solo a quelli prodotti dal ventennio che sono ancora vivi tutt’oggi. Anzi, direi anche peggiori, una dittatura travestita da democrazia. Come dice Sartori, si tratta di una “democratura”, una democrazia di facciata ma svuotata in realtà di ogni strumento di garanzia democratica. In realtà una forma di dittatura.
    La vera catastrofe italiana è questa, perchè anche dopo la caduta (ipotetica, non sono ottimista) del satrapo ci sarà da affrontare il problema della rieducazione degli italiani a valori autentici come la legalità, la meritocrazia, il lavoro come progetto di vita, la fiducia nelle istituzioni (soprattutto nella magistratura), l’istruzione come strumento di libertà, la pulizia morale e l’onestà.
    Per avere un’idea del difficilissimo e quasi disperato lavoro che ci sarà da fare basta dare un’occhiata ai commenti incarogniti, rancorosi, ringhianti dei sostenitori del berlusconismo, ciechi persino davanti all’evidenza dei fatti e immemori del fatto di far parte anch’essi della Gente che il satrapo sta rapinando da anni. Pensano di far parte di una parte privilegiata della cittadinanza, mentre sono soltanto quella più coglionata. Rapinata persino del cervello.

    • @ bimba

      finalmente una femminuccia adorabile

      • …che ha ragione da vendere.
        Del resto, per farsi una idea del degrado morale del Paese, basta leggere con quale noncuranza ci siano persone che difendono Berlusconi per queste cose; qualcuno ha addirittura l’ardire di proporre il suo disordine comportaMENTALE come un modello positivo.

  22. Fuori i nomi,le idee e i programmi per un’Italia migliore.
    Le critiche e le ideologie pseudo marxiste mi hanno “francamente” rotto i c..i

    • ed allora non chiederli

      é dimostrato che una alternativa a sinistra nel mondo non é possibile senza partire dall’analisi marxista della società, riveduta e corretta ma basilare
      comunque é solo la mia idea, nessun altro qui la pensa come me, quindi non preoccuparti anche se personalmente
      ti sopravviverò senza problemi

    • Che le critiche non le sopporti, ne avevamo avuto il sospetto.
      QUanto al programma, sarebbe già molto se l’Italia si disfacesse di Berlusconi una volta per tutte. Un gorilla di montagna difficilmente potrebbe far peggio.

  23. Dati e Fatti ha fatto una analisi seria e precisa (per dirlo io…).

    Se poi a voi Sinistri duri e puri piace sognare che Berlusconi cadrà per questioni di donne, contenti voi, contenti tutti.

    Il mondo va avanti con le questioni reali, e quanto contino i vostri sogni e quanta presa abbiano, lo si vede dal fatto che non siete nè al parlamento italiano nè a quello europeo.

    Quanto raccontato sull’Abruzzo lo trovo surreale, con migliaia di giornalisti quotidianamente lì, migliaia di volontari, se fosse vero Santoro avrebbe fatto 100 puntate sul pezzo.

    Anche qui, ho capito che una volta credevate alle illusioni marxiste, oggi avete bisogno di altri sogni…..

  24. Bimba says sogna ad occhi aperti e progetta il da farsi dopo la certa caduta immediata di Berlusconi:
    i voti degli italiani costringono una opposizione, vuota purtroppo di contenuti e proposte,a rifugiarsi in fantasie e scenari inesistenti.

  25. Scrivete e basta, ma pensate poco secondo me.
    Un uomo, perchè pure lui lo è, e parlo di Berlusconi. Da anni non viveva più con la moglie, avrà diritto di fare sesso a casa sua? O siete tutti degli eunuchi? E non lo fa con con minorenni,ma con donnine stagionate di 42 anni. Poco serie da tutti i lati, primo perchè è il loro lavoro e secondo perchè registrano tutto. Vorrei vedere, se voi siete tutti dei Santi..o se non avete mai tradito la moglie o fidanzata. Madaiiii.
    Un altra cosa ora, come mai laq stampa e partiti si sono accaniti in tale manieracontro di lui? E sempre alla vigilia delle elezioni Europee. Al paradosso si è arrivati, quando SKY di Murdock che ce l’ ha con Berlusca per l’ IVA al 20% ha fatto fotografare e registrare una conversazione con il suo avvocato.
    Questa è una macchinazione vera e propria…lasciatelo governare in pace, e si vedrà se riuscirà a mantenere fede alle sue promesse.! E basta con le maldicenze.

    • Io non ho mai tradito mia moglie, e tu non ti permettere.
      Cerchi di far finta di non capire che qui il punto non è se lui mettesse o no le corna alla moglie, bensì due fatterelli piuttosto imbarazzanti.
      Primo: viene dimostrato per l’ennesima volta che si tratta di un personaggio non colo di scarso spessore morale, ma soprattutto di un mentitore senza vergogna, che adopera i mezzi di comunicazione di massa a suo piacimento (vedi il silenzio calato nei TG di ieri).
      Secondo: sale sempre più la marea del sospetto che dietro favori – diciamo così – intimi le ragazze, sia pure attempate, avessero accesso addirittura alla carriera politica.

  26. una sola domanda per tutti i difensori del berlusconi pensiero ed azione

    se tutto ciò che scrive cavallo e la sottoscritta sono pie illusioni , nostre speranze , il leader é tranquillo, non é successo nulla ecc. ecc. che caspiterina di bisogno c’e’ di starci attaccati alle caviglie?

    se state tranquilli, perché vi agitate nelle repliche?
    se il problema é inventato, rispondete calmi ed ironici e poi fatevi una passeggiata, no?

    lasciate i sinistri illusi e surreali
    a farsi le loro masturbazioni mentali e voi confidate sereni nelle meravigliose sorti e progressive del vostro mandarino
    ( tra operazioni estetiche ed incazzature ha fatto gli occhi a fessura che sembra un mandarino perennemente derubato dai suoi servi, eh eh eh)

    oltretutto non argomentate mai nel merito…

    comunque buona mattinata, ho provato a rispondere a tutti ma che faticaccia…

  27. E’ bello sapere che in Italia ognuno ha la possibilità di scrivere tutte le coglionerie che gli passano per il buco del cervello. Questa possibilità è fornita dalla “democrazia” che i sinistri temono in pericolo senza alcuna seria minaccia. Una personcina qualsiasi può permettersi di scrivere una montagna di imbecillità senza dimostrarne un granello ma per il solo motivo di aver letto qualche bel giornaletto a fumetti di sinistra e come gli alcolizzati, che hanno bisogno anche di sentire solo l’odore dell’alcool, si bevono tutto ciò che questi quotidiani da poco riportano su certi argomenti. Fatto questo lo riportano sul proprio “blog”, blog che conferisce a chi lo cura una sorta di patente della verità, di salvatore della nazione, di “per fortuna ci sono io che scrivo la verità e difendo il paese”, e piano piano o anche in fretta in fretta, si convincono anche di quello che leggono, come abbiamo già detto, e anche di quello che scrivono, substrato per altre coglionerie, quelle del giorno dopo. Vorrei umilmente domandare ” ma se non ci fossero le testate maggiori nazionali, che cosa sapresti e potresti scrivere?”. Il problema di fondo del dibattito generale sta in questo punto, sul quale inciampano in tanti fra coloro che cercano di riportare il dibattito alla realtà: seguire chi scrive su questi blog nelle loro allucinazioni. Si potrebbe ritenere che questa attività sia un pò come l’uso di stupefacenti, (a parte il fatto che non è dimostrato che chi lo curi non ne faccia uso ….), ogni giorno la propria dose quotidiana e poi in pace sino a domani. Un’altro aspetto ulteriore è quello che dopo un mese tutto ciò che si è scritto viene, dalla realtà dei fatti, smentito, ma chi ha scritto coglionerie per mesi non viene a galla a metterci la faccia e prendersi la derisione di merito, come accade invece ai soloni della stampa nazionale. Il bello però del blog è anche che io invierò il commento e che forse questo non verrà pubblicato, (troppo facile far passare solo le proprie coglionerie, come troppo spesso sta accadendo), ma questo commento verrà sicuramente letto dal diretto/a interessato, e questa è certo la soddisfazione migliore !! Goditi la vita …

    • scarsi argomenti , insulti , sarcasmi inutili nascosti ditro la tastiera
      ma sei pubblicato e ti hanno letto tutti
      peggio per te
      questa é la democrazia

      • Peggio per cosa, mia cara Rosellina? Chi mi avrebbe letto? Tutti, tutto il mondo, tutti coloro che ti interessano? Leggi ancora il mio commento, non ci sono insulti perchè non ti conosco, non so chi sei: qualsiasi riferimento è da ritenersi del tutto impersonale. Ma rileggendo con più attenzione la tua “circostanziata” risposta, trovo il tutto più calzante di quanto ci si potrebbe attendere. Ed ecco che “… ma sei pubblicato …”, “dietro la tastiera”, ma cosa dici mia cara, la tastiera serve per battere i tasti, anche quelli di un nome e di un cognome. Peggio per cosa mia cara Rosellina …?

  28. Rosellina, ovviamente sono fazioso pure io, cerco di non esagerare (a tutto c’è un limite no?), mi limito a scrivere cose in cui credo se ci credo, o espongo dubbi se dubito. Se una cosa non la credo, non la scrivo pur di “stare dalla mia parte”; questa è la faziosità che io non sopporto.
    Gettare fango non è mai cosa giusta, riflettere sì. Bello sarebbe se il mondo fosse bianco o nero, purtroppo o per fortuna, così non è. Riguardo alla politica e ai politici e a certi politici, mi pare che si dica di tutto e di più, e che c’è poco da discutere o “litigare”. Allargare lo sguardo e andare in profondità non fa mai male. Saluti.

  29. Non so se il cainano cadrà come dice Feltri sulla gnocca ma, sò che quelli che lo hanno votato dovrebbero emigrare in massa su fatiscenti barconi verso la Libia, per scoprire la festosa accoglienza riservata. Provo un profondo senso di disgusto verso tutta la banda di piduisti, avvocaticchi, leccaculo, baciapile e tante altre miserabili categorie di OGM, e tutte quelle masse festanti a comando (o con promesse), reggimenti di escort da far sembrare il Belpaese un puttanio. Mi dissocio da questo “pane circens”, aspetto con impazienza i “barbari”. Ry

  30. Nessuna seriaminaccia per la democrazia? E il controllo dell’informazione televisiva? E il tentativo dei sedicenti “saggi di Lorenzago” di assegnare al premier poteri semiassoluti (poi fortunatamente bocciato con il referendum del giugno 2006)? E la dilagante violenza fascista (peraltro da me documentata proprio in questo blog oltre che sul mio, poche settimane fa)? E l’utilizzo dei servizi segreti per montare campagne difamatorie contro l’opposizione (vedi caso Mitrokin)?
    Bada che quanto ho appena scritto non si basa sulla stampa di sinistra; io parlo solo di cose dimostrabili coi fatti, per esempio non accenno nemmeno ai brogli che sarebbero stato perpetrati nel 2006 da Berlusconi (brogli che personalmente considero più che probabili), perchè non li posso dimostrare.

    • Carissimo, il problema che non vuoi affrontare è la scomparsa della sinistra in Italia. Devi affrontare questo problema invece di affrontare il deserto dei tartari. Devi diventare grande tu invece di far piccoli gli altri. Una sinistra che cerca il voto degli italiani e che lo apprezzano solo quando premia la sinistra, mentre viene tacciato di ignoranza, di “vendutismo”, di rigurgito fascista quando premia la destra. E’ questa sinistra che devi contribuire a far crescere perchè la destra va avanti da sè secondo le esigenze del paese. Infatti mi parli delle elezioni del 2006 dove 24.000 voti avevano decretato la vittoria della sinistra, e ora ipotizzi i brogli della destra per perdere di 24.000 voti. Parla amico mio delle elezioni del 2008 dove avete perso in maniera clamorosa e ti renderai conto che ti è più difficile elaborare le tue tesi complottistiche. Per il fatto poi delle aggressioni fasciste di cui parli, questo è niente in confronto a quante ce ne siamo date negli anni 70 fra destra e sinistra, ma allora i sinistri erano dei galantuomini, le davano e le prendevano in cavalleresca tenzone. Oggi un piccolo pirla, figlio di un sessantottino, si dispiace perchè la polizia usa i maganelli, manganelli ???, negli anni settanta usano i calci dei fucili a mò di clava: se il pirla pensava di scendere in piazza e fare una comparsata a pugno chiuso senza rischiare di prendere una batosta fisica dovrebbe andare a domandare a suo padre cosa succedeva negli atenei di Roma e Milano, o Firenze e Torino negli anni 70.
      Parli poi di “tentativi”, di “ipotesi”, di “studi per”, di “voglia di”, ma dovresti attenerti strettamente ai fatti, come ci dicevano i giudici negli anni 70, e cominciare da questi invece di costruire castelli su ipotesi.

      • Non cambiare discorso, come al solito. Ogni volta che si fa una critica alla destra, in questo Paese, ci si sente rispondere che è colpa della sinistra che si è vaporizzata.
        E ci si sente dire sempre, quando si parla di attentato alla democrazia, che si tratta di illazioni.
        Esistono carrettate intere di fatti a dimostrarlo, e ripeto che non sto parlando dei brogli (che come ho già detto sono indimostrabili, ed è per questo motivo che tu ti atacchi a quelli soli).
        Quanto alle manganellate, è un bel curioso argomentare il tuo.
        Siccome negli anni ’70, a tuo dire, sucedeva di peggio, allora dovrebbe andarmi bene ciò che avviene oggi. Fantastico.
        A parte l’assurdità del ragionamento, forse non ci siamo capiti. Quando parlo di violenza fascista non mi riferisco (solo) a quella delle “forze dell’ordine”, ma anche e soprattutto a quella di vari emuli degli squadristi (parlo quindi di privati cittadini e di private associazioni tra i medesimi) che si macchiano di crimini contro chi non la pensa come loro, e che vengono protetti e coperti dal potere.

        • P.S.: se non ti riferivi a me, parlando di un “piccolo pirla figlio di un sessantottino”, ti sarei grato se lo volessi specificare. Grazie.

          • Certo che specifico. Con una capacità di lettura minima ben si comprende come il riferimento sia del tutto impersonale; a parte il fatto che il mio intervento ha nome e cognome … . A parte, ancora, il fatto che vedi i fatti solo dalla tua visuale: il puro ragionamento è di sinistra mentre la violenza è di destra. I fatti, incontrovertibili, dimostrano che perlomeno la ragione sta nel mezzo, perlomeno.

            • No caro. Se uno dice che 2+2=4 e un altro dice che 2+2=6, l averità non sta nel mezzo (2+2 NON fa 5!)
              Quali fatti vedrei SOLO dalla mia visuale, non si capisce, dato che non li ho ancora citati.
              Ma basta chiedere, eh.
              Quanto alla violenza, non è vero che è fascista per definizione, non mettermi in bocca cose che non ho detto, è un giochino al quale siete sin troppo avvezzi.

  31. Abruzzo e il terremoto : notizie ( poco positive ) direttamente dall’Aquila

    Per chi è iscritto a Facebook segnalo il gruppo
    L’Aquila e le sue verità nascoste.. ( http://www.facebook.com/group.php?gid=32650159979 )

    che quasi quotidianamente aggiorna ed informa con mail

  32. Ho letto con attenzione il tuo post. Ho avuto difficoltà a comprendere il senso profondo. Ma ti voglio tranquillizzare. Berlusca non cede. Tu in compenso puoi andare a cagare.

  33. l’opposizione a Berlusconi, e al governo intero, non viebìne da un partito ( che nome grande!) ma da giornalisti da starpazzo, che si richiamano a insulti (se lui e’ nano, voi siete noccioline, ignoranti per di piu’), veterume marxista, calunnie e l’aiuto di “notizie” altrettanto riempite di sterco da parte della stampa di regime, ma ilo regime della sinistra, che con la disinformazione ha sempre eleiminato gli avversari, fin dai bei tempi si Stalin e analoghi. bello far trovar e una donna nella casa dell’avversario, ma questa donna chi ce l’ha messa? e poi la stampa e’ in mano a Berlusconi. non avete neanche il pudore di stare zitti. e le indagini secretate e sempre comparse sugli illuminati giornali diffamanti.
    con gente spregevole come voi, l’unica reazione e’ il vomito. la discussione per voi e’ troppo difficile. non siete sufficientemente preparati.

    • L’opposizione parlamentare è flebile ed è vero. Ma ciò non toglie che si abbia ancora il diritto di dissentire, persino (guarda un po’) se si è giornalisti.
      Quali sarebbero poi le falsità, il nostro si guarda bene dal dirlo.
      Il fatto poi che osi parlare di regime della sinistra, dopo che ha appena finito di dire che stanno governando loro senza opposizione, la dice lunga sulla logica che segue costui.

  34. Fortunatamente l’autore di questo delirante articolo appartiene ad una specie in via di estinzione:quella dei comunisti della peggior specie,capaci solo di delegittimare gli avversari per nascondere la mancanza di argomenti concreti contro un governo che sta facendo benissimo e per non parlare della propria storia ricca di ogni abominio.

    • Gli abominii, in Italia, non li hanno fatti i vostri oppositori politici, non diciamo sciocchezze. E smettela una volta per tutte di continuare a dire che è comunista per definizione chi vi critica, siete solo illogici.
      “Questo governo sta facendo benissimo”, poi, è il solito slogan per gonzi.
      Fatti, dati, amici miei, e meno chiacchiere.

    • io sì, sono una terrorista di sinistra comunista e mangiabambini,cavallo matto che ha scritto il post su berlusconi é un moderato legalitario e noioso elettore di centrosinistra, più centro che sinistra

      dona’ non c’hai preso per nulla

      noto che continua la rabbia impotente e silenziosa – sugli argomenti – del berluscones
      bene così

      • e la rabbia aumenterà in via esponenziale con l’andare avanti di questa specie di autogolpe che il nano incontinente si é fatto da solo

        a proposito hai visto che folla?
        secondo te gli farà più male la testa o… la coda?

        • entrambe…
          tu preparagli una cibalgina per il mal di testa ed un malox per digerire lo smacco
          poi gliele mandi via email
          e decide lui cosa prendere

          certo dopo una scarica da 10.000 volts deve esserci rimasto fulminato

          ciao devo scappare

  35. I BISCOTTI E LA POLITICA

    Sul mercato ci sono il biscotto Novello e il biscotto Popolare.

    Il biscotto Novello e’ fatto (casualmente) ad Arcore con segatura aromatizzata; è impacchettato in una confezione elegante, dalla grafica accattivante, ma fatta con materiali cancerogeni e scadenti, non riciclabili ma di basso costo.

    Il biscotto Popolare è prodotto in diversi centri con ingredienti di ottima qualità e quindi piuttosto costosi, e confezionato in scatole di latta che una volta esaurita la loro funzione possono essere riutilizzate in vari modi.

    Il biscotto Novello spende in pubblicità quello che risparmia in costi di produzione: numerosi spot televisivi, pagine e pagine di riviste patinate, ma, soprattutto, dietologi, nutrizionisti e professori vari che (grazie a gratificazioni economiche o di altro tipo) non perdono occasione di dire che il biscotto Novello non fa ingrassare, stimola l’intestino, ha il giusto apporto di calorìe, previene il cancro e in molti casi addirittura lo guarisce!

    Il biscotto Popolare, investendo sulla qualità, non ha le risorse per sostenere una campagna pubblicitaria e quindi si fida del fatto che la composizione del suo prodotto, riportata in modo ben visibile sulla confezione, sia sufficiente a indurre il consumatore ad acquistarlo.

    Ma il consumatore, non prende nemmeno in considerazione il fatto che i dietologi, i nutrizionisti, i professori possano mentire: evìta quindi di rivolgersi a qualche esperto che possa confrontare i due prodotti sulla base di analisi approfondite ed imparziali. E compra il Novello che ha la maggioranza schiacciante del mercato.

    Il povero biscotto Popolare, ridotto ormai ad un prodotto di nicchia, cosa fa?
    Inizialmente tenta di INFORMARE i consumatori su come stanno le cose, cercando di resistere, resistere, resistere!
    Poi si rende conto che ai consumatori non importa nulla di essere informati: si fidano più della PUBBLICITA’ che dell’INFORMAZIONE.
    E questo per due ragioni:
    la prima è che è molto meno faticoso e dispendioso:
    vuoi mettere la differenza tra il farsi delle domande, cercare delle risposte, verificare l’attendibilità di chi ti fornisce quelle risposte, ecc. ecc. rispetto al prendere per buona la prima cosa che ti viene detta da uno che esibisce tanto di diplomi e che è così carismatico e convincente?
    La seconda è che, dopo anni e anni in cui hanno comprato il biscotto Novello, vantandosene anche, non potrebbero resistere alla vergogna di dover ammettere che il biscotto Novello fa cagare non perché “stimola la funzione intestinale” ma perché è fatto con la segatura! Come potrebbero guardarsi ancora allo specchio, senza piangere!
    I consumatori quindi ignorano l’INFORMAZIONE e continuano più o meno consapevolmente a farsi indirizzare dalla PUBBLICITA’ e a “raccontarsi” che quella è la scelta migliore. E continuano ad acquistare il biscotto Novello.

    Il povero biscotto Popolare quindi, rivede la propria strategìa, inserisce un po’ di segatura nel suo prodotto, riduce lo spessore e la qualità della sua confezione, e, con quello che risparmia, accetta di sfidare il concorrente scendendo sul suo (del concorrente) terreno. Ma parte svantaggiato perché l’altro si è già accaparrato l’esclusiva su quasi tutti i mezzi di diffusione della pubblicità e ha già nella sua scuderìa i “professionisti” comprabili.
    Non solo, ma i consumatori di Novello, sono ormai gregge non disponibile a modificare le proprie scelte.
    Piuttosto si astengono dal mangiare biscotti. Ma il biscotto Popolare non lo compreranno mai.

    Si innesca così un circolo vizioso per cui entrambi i biscotti diventato immangiabili, ma un sacco di gente li compra e li consuma perché in un sistema dove la PUBBLICITA’ ha la meglio sull’INFORMAZIONE la gente è felice di mangiare (pagandoli anche cari) i biscotti con dentro la segatura.

    Ci vorranno anni o eventi “imperscrutabili” per invertire la tendenza e indurre i consumatori a pretendere che sul mercato
    ci siano soltanto biscotti prodotti correttamente in modo da non essere truffati!

    E infine parliamo di politica: la politica e’ come i biscotti!

  36. La sinistra ha messo da due mesi in atto la tattica del linciaggio a mezzo stampa: vista la debacle della sinistra alle amministrative, dove il popolo l’ha severamente punita con il voto, facendo passare una marea di province e comuni dalla sinistra alla destra, direi che la nuova linea politica da parrucchiere, è auspicabile continui.

  37. ormai l’incubo berlusconi vi ha ridotto il cervello in pappa

  38. Il Governo Berlusconi e Berlusconi stesso, non solo non cadra’, ma vincera’ i referendum e i ballottaggi il PDL e le destre, poiche’ la gente ha capito che tutte queste ragazze non solo sono state pagate e usate dalle sinistre e loro alleati, ma sono accecate per diventare famose sia nelle TV che nei reality, perche’ e’ piu facile il guadagno in questo modo, che andare a lavorare come fanno tutte le persone normali e sudarsi i soldi per vivere!!!!!

    • Tutto forse giusto, quanto a previsioni, salvo una cosa. La gente NON “ha capito che tutte queste ragazze etc etc”, bensì “ha abboccato ancora una volta alla panzana secondo la quale le ragazze etc etc.”.

  39. Voi non capite che è stato votato perchè mantiene gli impegni: ha sempre regolarmente versato i contributi ai mafiosi per le antenne, ha tenuto il posto ad Arcore al boss anche quando i carbinieri lo avevano arrestato. Ve la prendete con chi ha il coraggio di governare, con chi ha sempre rispettato la realtà italiana. Prima ha rispettato Bontate, quando Riina l’ha fatto fuori ha rispettato Riina. Quando Riina ha detto che ci voleva un nuovo partito lui l’ha fatto. Se comunque berlus dovesse cadere, l’unico che lo può sostituire al comando senza fare crollare l’Italia è Dell’Utri, bibliofilo, amante della cultura classica e dei rapporti di forza tra le varie organizzazioni siciliane. Altro che Camorra.

  40. X BIMBA: brava, hai detto le cose più sensate.
    la tua riflessione è quella che più lucidamente rispecchia la realtà, amara realtà di questi anni oscuri.
    Senza offendere nessuno dici a quali altri problemi dovremo andare incontro: la rieducazione degli italiani non sarà facile, 15 anni di lavaggi dei cervelli non si cancelleranno automaticamente con la caduta del cavaliere, così come dopo la fine di Salò, anche se nessuno si proclamava più fascista, molti hanno tenuta accesa di nascosto la fiamma dentro di loro.
    Lo sapete che stanno organizzando ovunque centri di scuola calcio per bambini dai 9 ai 15 anni gestiti da amici, fedeli berlusconiani? Vi ricorda qualcosa?

  41. Ecco un po’ di vera Kontroinformazione…

    Barbara Montereale, l’amica della D’Addario, confessa: “Patrizia voleva un favore dal Cavaliere, non l’ha ottenuto e allora ha messo in moto la vendetta“.

    http://informazioneitalia.wordpress.com/2009/06/21/i-delinquenti-dellinformazione-perdono-un-altro-attendibile-testimone-patrizia-daddario/

  42. quello…che stato ,tradito ..dal gabbibo…resta il sud..d-alleffetto..mediatico dello stesso,,dove le il suo serbatoi raccatta voti. i meridionali sono generosi a volte .. masochisti…alcuni forse per ignoranza, ma poi se la segnano…al dito.,questo sono le porcate fatte ai suoi sostenitori,,, adesso si e chiusa la porta aalle spalle, il demente…idiota.

  43. Sogna bambino e non farti svegliare potrebbe essere un brutto risveglio.Mentre sogni vedi di inventare un altro resoconto ti fa bene scrivere,

  44. IO NON VEDO L’ORA CHE CADA QUESTO GOVERNO PER VEDERE POI COSA SAPRA’ FARE LA SINISTRA OLTRE CHE PRENDERSELA CON BERLUSCONI E LAMENTARSI DI TUTTO E DI TUTTI….VOGLIO PROPRIO VEDERE QUESTI BEI COMUNISTELLI COSA FARANNO DI BUONO.

    • Sai che ti dico? anche io.

      PS ma qualcuno a destra non si era offesso perché si era detto “fascistelli”?
      Sai che io, che comunista non sono mai stato, comincio a credere che “comunista” non sia un insulto, ma “fascista” sì?

  45. Rosellina e, questa volta niente gaffes, Cavallo Pazzo
    rinnovo i complimenti per il clamore suscitato.

    Il post a 4 mani ,considerando anche gli accessi di ieri, ha appena superato la quota di 10.000 visite !!! 🙂

    • 10.000 visite e specialmente centinaia di commenti il più delle volte puntuali, talvolta molto belli

      veramente non capisco ancora il meccanismo che porta certi post ad essere letti da centinaia di persone ed altri da migliaia pur essendo simili di contenuto , forma ed impatto apparente …
      boh!
      Sicuramente sarà merito di Rosellina.

      Aria fresca aria nuova nel nuovo villaggio della tribù

      cara Franca
      insieme agli altri porteremo il blog a vette prima sconosciute…

      ‘notte ai naviganti

      aughh

  46. il dire vostro…,non ci tocca….anche perche..–siete di parte ,,,lo gnoma…bavoso ,se servito di mezzani in questa squallida vicenda xle sue bramosie..e un personaggio di bassa levatura morale..e, una vergogna per il paese ,e apostrafati all-estero.che ci teniamo a capo del governo.. un miserabile. che al governo x mandato ricevuto niente fa-..solo porcate x se stesso…..vai..retro

  47. che folla, solo per leggere tutto ci vorrà il pomeriggio intero
    é iniziata l’estate con molta acqua
    chissà non sia un buon segno

  48. per chi fosse interessato ad aggiornamenti puntuali su ciò che accade in Abruzzo
    http://www.officinavolturno.com/2009/06/15/lettera-dallabruzzo-cara-redazione/

    e che la tv di regime , ultimo arrivato anche il servo Minzolini al tg1, nasconde regolarmente

  49. Scusate tutti, lo so che è OT ma non so come fare.
    Qui su wordpress è possibile mandare dei messaggi in pvt a qualcuno? Se sì, come?

  50. Giornata storica ( boom di accessi )
    Dibattito intenso.

    Chiudo io con una divertente ( e modernizzata ) versione dell’Avvelenata di Guccini, appena trovata su FB.

    Viene citato marginalmente anche Berlusconi….
    Ascoltatela, ne vale la pena Guccini si comporta da vero istrione con un pubblico di giovanissimi.

    Notte a tutti.

  51. se anch’io avessi previsto tutto questo
    dati causa e pretesto
    forse farei lo stesso

  52. SI ROSELLINA PURTROPPO IL TUO ARTICOLO SULL’ABRUZZO E’ TUTTO VERO,AGLI “ITALIOTI”PERO’ NON INTERESSA,NON LI SCALFIGGE NEMMENO,LORO CERCANO L’UOMO FORTE QUELLO CHE HA RISOLTO I RIFIUTI DI NAPOLI ALLO STESSO MODO COME RISOLVERA’ I PROBLEMI DEI TERREMOTATI,TANTE PAROLE,MOLTA TV PILOTATA E VIA COSI!ANNO DATO IL POTERE A CHI GIA’ AVEVA TUTTO IN MANO ED ORA SI PAGA IL PREZZO DELLA NOSTRA POCHEZZA POLITICA NELLE SCELTE IMPORTANTI,COME LE VELINE SI SONO VENDUTI AL MIGLIOR OFFERENTE QUESTI”italioti”QUELLO CHE MI FA RABBIA CHE IL CONTO LO PAGHEREMO TUTTI ALLA FINE,ANCHE GLI ONESTI,GLI”ITALIANI”

  53. ORA SI PAGA IL PREZZO DELLA NOSTRA POCHEZZA POLITICA NELLE SCELTE IMPORTANTI
    Tra tante idiozie, insulti,odio, e tutto il peggio che si possa dire; quanto sopra è la sintesi di aver finalmante riconosciuto la pochezza politica (aggiungerei anche mentale)di molti che hanno maldestramente commentato in questo post.

    • Pochezza mentale noi? Ci sei pure tu qui dentro.
      La libertà non ce la può togliere nessuno, ricordatelo.
      E’ come se a te piacesse il rosso, ed a noi il blu. Che quest’ anno, va molto di moda…guarda le vetrine delle boutique.

  54. Rosellina, gridi wowwwww per l’ audience del tuo articolo, non avrei più voluto postare in quanto si sarebbe alzato ancora. Ma, una cosa devo dirti: che tu sia di sinistra è palese, che tu scriva bene ok,ma non sei DEMOCRATICA però. Come puoi pretendere che tutti la pensino come te? Che tutti votino PD e non PDL? Mi sembra tu voglia essere come un Santone, un Guru, definisci tu quale sia meglio, e convincere tutti a venire dalla tua parte. Lasciaci almeno la libertà di pensare liberamente, di fare le nostre valutazioni da soli, e nel caso: di sbagliare da soli. Tu non devi imporre nulla a nessuno, accontentati solo del fatto che abbiamo scritto nel tuo blog.

  55. Volendo soddisfare compiutamente i quesiti sollevati dai vari sconsolati e, a volte, ingiustificati entusiastici commenti, dovrei invadere uno spazio che travalica il perimetro di questa Rubrica. Cercherò pertanto di soffermarmi soltanto su alcuni aspetti della questione, sui quali esorterei molti a riflettere con attenzione.
    In primo luogo, preciso che, segnatamente all’argomento affrontato, non vorrei affatto aver ragione. Se oggi conoscete la via del tramonto, sebbene secondo me sia già tramontata, quella che definite la “stagione delle rivendicazioni”, ciò é dovuto al fatto che la c.d. “sinistra” si sia svuotata del suo fisiologico contenuto. Come abbia fatto, lo aggiungo subito: privandosi di quelli che molti di voi, invero sorprendendomi, definite “ideali”. Non riesco davvero a capire sulla base di quali arcane riflessioni vi appellate agli “ideali” della “sinistra”. Personalmente, non li conosco. E neppure voi, da quanto mi é dato desumere, pare ne sappiate più di me. Sapete perché? Perché la calca di brontosauri espressa dall’eclettico elettorato dell’odierna “sinistra”, per poter intrallazzare più degli altri, ha stratificato la sua base diffondendo l’idrofoba. Sdoganandosi da quella incombenza, si é sentita padrone di fare, “tutto e il suo contrario”. Non sapendo. Perché quella mandria di onagri é davvero ignorante, oltre che corrotta! Non sapeva e non sa, infatti, che nel momento in cui ”Eidos” si coniuga con il “logos”, affiora un incommensurabile patrimonio creativo e di progettualità altrimenti latente in ogni coscienza.
    Quando domandavo ai neolevogiri di fornire un “metodo effettivo” per poter chiarire univocamente l’odierno significato di “sinistra”, lo facevo avendo in mente una affermazione di R. Musil: “La matematica é una meravigliosa apparecchiatura fatta per pensare in anticipo tutti i casi possibili”. Ciò, in antitesi con quanto diffuso dai corrotti e ignoranti corifei dell’odierna “sinistra”, che risulta egregiamente sintetizzato dalla giusta osservazione di W. James: “Un gran numero di persone credono di stare pensando, quando invece stanno semplicemente riorganizzando i loro pregiudizi”.
    Appare sin troppo evidente che in un tale clima di marasma seguiti a spadroneggiare il satiro di Arcore! Anche perché i levogiri hanno demonizzato l’ideologia! Dimenticando così il pensiero di due eminenti filosofi come Platone e Aristotele. Il primo introduceva infatti una realtà soprasensibile: il verbo é “minèomai” e il sostantivo é “mimòs”; il secondo, evocava il movimento o “kinesis” generato dalla sensazione, ma dissimile da questa poiché avviene in tempi diversi. Inoltre, dal momento che non disdegna riferimenti clericali, preciso che nello stesso senso si muoveva anche S. Agostino (De vera religione, X,18). Ciò, poiché “eikòn” e “eìdos” sono concetti assai differenti, e lo si nota agevolmente considerando i verbi dai quali le due espressioni hanno origine: “eikòn” deriva infatti da “eoika”, mentre “eìdos” proviene da “orào”, che significa appunto “vedere con la mente”. Coglie pertanto l’importanza dell’ideologia? Mi fermo qui, se no vi tedio.
    Ne consegue che quella dell’odierna “sinistra” non sia affatto confusione. E’qualcosa di peggio! Si può parlare di confusione nel ribollir delle idee. Ma qui le idee non ci sono! Ormai la c.d. “sinistra” ha prodotto il “vuoto-vuoto”: il “Tohu” postulato dalla meccanica quantistica!
    Poi non riesce a fare a meno di inciampare volutamente in uno dei più cavalcati luoghi comuni di questa “sinistra”: quello di voler risolvere (beati voi!) “i problemi dei più deboli”. Indubbiamente, essi vanno affrontati. Ma Politicamente e non come essa si ostina a fare parafrasando le avvilenti favolette clericali, le quali, se ci fate caso, tutto fanno tranne che soddisfare quel precetto. E’ dunque questo il “modus operandi” di questa “sinistra”? Se le cose stanno così, gli elettori, proprio in questi giorni, stanno dimostrando di non sapere cosa farsene. Avanzano i preti a rimbecillire quotidianamente i creduloni con le loro utopie! Per questo non sapete dove andare. Non lo sapete perché non avete una vostra identità politica e non sapete da dove venga.
    Attualmente non state raccogliendo né “poco”, né “tanto”. State raccogliendo quel che avete seminato in questi anni. Cioè, niente! Ed é questo il baratro intellettuale, ancor prima che politico che affligge questa “sinistra”.
    Prima di concludere, vorrei però esortarvi a non vivere di “speme”, ma di idee e di progettualità, altrimenti dovrei vedervi già chiusi dentro i “Sepolcri” della Politica.

    • Lungo e articolayo discorso, in alcuni punti anche condivisibile.
      Io nella mia replica voglio essere più breve.
      Punto primo. Se per sinistra s’intende l’attuale congerie di formazioni politiche, non si può negare che effettivamente il suo ondivago atteggiamento l’abbia svuotata di senso. Ciò che forse il nostro dotto amico non coglie è che, quando si parla di ideali di sinistra, ci si riferisca a categorie storiche che poco hanno a che vedere con gli attuali, cosiddetti “rappresentanti” del popolo. Ci si riferisce alla redistribuzione del reddito, alla protezione dell’ambiente e dei più deboli, al concetto di eguaglianza e di solidarietà, a quello di democrazia.

      Punto secondo. Se lo svuotamento di ideologia spiegasse il tutto, dovremmo assistere a uno spernacchiamento generale verso il satiro di Arcore, che quanto a ideali è ciò che di più vuoto il mercato politico abbia saputo produrre di sempre.

      Punto terzo, logica conseguenza del secondo: se non ci sono ideali migliori a destra (anzi!) se ne deve dedurre che il satiro incarna proprio il demagogo così come lo descrive Platone ne La Repubblica, ed è con la demagogia e la martellante propaganda – con i suoi memi e i suoi fattoidi e i suoi scotòmi – che si spiega la sua
      (si pera declinante, ma ancora forte) attrattiva elettorale.

      • Dati e fatti scrive:
        Ciò che forse il nostro dotto amico non coglie è che, quando si parla di ideali di sinistra, ci si riferisca a categorie storiche che poco hanno a che vedere con gli attuali, cosiddetti “rappresentanti” del popolo. Ci si riferisce alla redistribuzione del reddito, alla protezione dell’ambiente e dei più deboli, al concetto di eguaglianza e di solidarietà, a quello di democrazia.

        Ti ringrazio per il “dotto” ma siamo alle solite! Rileggi quanto scritto e tranne una logica.

        Poi non riesce a fare a meno di inciampare volutamente in uno dei più cavalcati luoghi comuni di questa “sinistra”: quello di voler risolvere (beati voi!) “i problemi dei più deboli”. Indubbiamente, essi vanno affrontati. Ma Politicamente e non come essa si ostina a fare parafrasando le avvilenti favolette clericali, le quali, se ci fate caso, tutto fanno tranne che soddisfare quel precetto. E’ dunque questo il “modus operandi” di questa “sinistra”? Se le cose stanno così, gli elettori, proprio in questi giorni, stanno dimostrando di non sapere cosa farsene. Avanzano i preti a rimbecillire quotidianamente i creduloni con le loro utopie! Per questo non sapete dove andare. Non lo sapete perché non avete una vostra identità politica e non sapete da dove venga.

        Il resto della tua replica si riassume rammentandoti che a nulla serve fare sterili critiche procurando del male a te stesso, quindi rileggi la conclusione del mio post precedente:

        Prima di concludere, vorrei però esortarvi a non vivere di “speme”, ma di idee e di progettualità, altrimenti dovrei vedervi già chiusi dentro i “Sepolcri” della Politica.

        Cordialmente ti auguro una buona serata.

        • D’accordo sul marasma fra la sinistra ufficiale.
          La critica in negativo sulla mancanza di una idea forte in questa sinistra é chiara .
          La proposta in positivo però langue e dalle tue aristoteliche ed autoreferenizali parole traspare un’aurea di autosufficienza che non spinge al dialogo.
          Te lo dico perché sembravi stupirti che nessuno avesse raccolto il tuo verbo…

          • Sei in errore, non mi stupisco affatto,tu mi ha dato conferma.
            Inquanto alla proposta in positivo, questa sarà solo compito e interesse tuo e dei tuoi compagni a ricercalla.
            Ho 78 anni e data l’età a quest’ora devo coricarmi.
            Ti saluto cordialmente e buona continuazione.

            • Ah ecco, sarà l’età.
              Mi trovo costretto a ripetere che chi sente battere il proprio cuore a sinistra, non ha certo in testa gli slogan frusti e spesso contraddetti nei fatti da coloro che è costretto a votare.
              Mi si chiedeva a quali ideali s’ispira, ecco che li ho detti.
              Utopie? Libero di pensarlo.
              Ma almeno, utopie innocue. Se penso alle utopie che animano la destra, vengono i brividi.

              • Caro dati e fatti,
                Nonostante la mia età sono ancora lucido di mente e in pieno possesso delle mie facoltà mentali, solo qualche problema fisico dovuto inevitabilmente alla decadenza muscolare che progredisce nel tempo.
                Sbagliare è umano, perseverare è diabolico!
                Dico questo per la ragione che, e su questo spero concorderai, sia assolutamente errato ed inutile speculare sulle utopie dell’avversario politico.
                Nutro qualche riserva su quelle che definisci utopie innocue di sinistra, su questo argomento potrei scrivere decine di pagine che possono smentire con dati di fatto quanto asserisci.
                Preferisco non entrare nel merito agli slogan frusti e spesso contraddetti nei fatti in quanto è una tendenza comune a tutti gli schieramenti politici, nessuna esclusa.
                Ognuno ha libera scelta di votare senza costrizioni, per chi crede più affidabile, per chi riconosce avere una maggiore credibilità che infonde scendendo in campo tra il popolo parlando in modo chiaro, semplice e non politichese.
                Non mi dilungo ulteriormente, credo anche che non farò nessuna ulteriore replica, ho già ampiamente espresso il mio parere senza la presunzione di aver ragione.
                Cordialmente ti saluto.

  56. FRANCO TI POSSO DIRE COSA NON FARA’ LA SINISTRA CHE TEMI TANTO:NON SI FARA’ LEGGI SU MISURA,ELIMINERA’ L’IMPUNITA’,NON SPUTTANERA’ IL PAESE,CERCHERA’ DI FARE QUALCOSA PER IL POPOLO ANCHESE SE SARA’ DURA PERCHE’ QUESTO GOVERNO STA FACENDO CRESCERE IL DEBITO IN MODO PREOCCUPANTE,NON FARA’ PROMESSE CHE NON POTRA’ MANTENERE ED INFINE SE NON FARA’ NULLA SARA’ SEMPRE MEGLIO CHE FAR DANNI COME STA FACENDO QUESTA ACCOZZAGLIA MALE ASSORTITA DI “POLITICANTI”!!

    • Ennio…ma tu stai in Italia?
      In quella massa di politicanti che tu disprezzi (e fai piu’ che bene) ce ne sono MOLTI anche della cosiddetta sinistra.
      O pensi che uno come D’Alema o Fassino debba fare ancora qualcos’altro per SPUTTANARE il paese?

      Sono i discorsi come il tuo a permettere ai Berluscloni di evitare gli argomenti e le accuse che si muovono contro il “LIBERALE” PDL.
      Perchè a difendere “questa sinistra” ci vuole non solo coraggio,ma anche molto acido gastrico.

      Mi sa che c’è ancora un po’ da aspettare per vedere una sinistra capace di mantenere le promesse.
      E’ probabile che arrivi prima Godot.

  57. “Mi sa che c’è ancora un po’ da aspettare per vedere una sinistra capace di mantenere le promesse.
    E’ probabile che arrivi prima Godot.”

    veramente siamo arrivati prima noi anche di godot e non ce ne andremo presto
    anche se c’e’ un matto di cavallo che va in giro a predicare cambiamenti in atto che non ci sono

    scambiare speranze per previsioni è da fattucchiere e non da commentatori seri come qualcuno vorrebbe far credere di essere

    e non saranno
    né 10.000 né centomila accessi di frustrati della domenica e minorati di rifondazione che vivono sul web dalle parti di oknotizie –
    tutto il giorno e la notte poverini per dare un senso ad una vita incerta –
    che cambieranno le cose

    una volta il PCI dalle mie parti
    a Rimini
    era almeno serio e realistico negli atteggiamenti
    ora siete tutti fuori di testa
    vi compatisco
    e preferisco non partecipare

    • Questo mattacchione si è già dimenticato il famoso “contratto con gli Italiani”: una somma di bufale come mai s’era vista prima. Infatti su 5 promesse, nemmeno una, a fine legislatura, era stata mantenuta.

      • Attualmente non state raccogliendo né “poco”, né “tanto”. State raccogliendo quel che avete seminato in questi anni. Cioè, niente! Ed é questo il baratro intellettuale, ancor prima che politico che affligge questa “sinistra”.
        Prima di concludere, vorrei però esortarvi a non vivere di “speme”, ma di idee e di progettualità, altrimenti dovrei vedervi già chiusi dentro i “Sepolcri” della Politica.
        Quanto sopra scritto pocanzi, non ha dato seguito a una onesta e imprescindibile costatazione, ne a logici dibattiti formulati su un piano di assoluta coerenza. Contrariamente, ne deduco, che quanto da me esposto non è stato letto nella sua totalità ne tantomeno compreso. Detto ciò mi rifaccio al vecchio detto: “ Non c’è peggior sordo di chi non vuol sentire”. Proseguite pure sulla strada meno percorribile e i risultati li constaterete personalmente.
        Buon viaggio a tutti.

  58. Ho letto tutti i commenti e non posso esimermi di riconoscere che l’unico veramente sensato, l’unico che ha espresso in modo chiaro e inequivocabile la reale situazione della sinistra e dei suoi adepti e un settantottenne che usa un Nick importante “Platone”.

    Aggiungo che lo ha fatto dando una lezione di conoscenza e di capacità intellettuale che è assente quasi nella totalità dei vari commentatori di questo post.
    Infatti noto che le repliche sono solo due, poi il silenzio totale.

  59. ROBERTO,PILIA,NON DOVETE CREDERE AL VOSTRO NOVELLO DUCE,IL BABAU NON E’ LA SINISTRA,COME PUO’ UNA ACCOZZAGLIA SI SPROVVEDUTI COSTITUIRE UNA MINACCIA?SEMMAI SONO UN SERIO PROBLEMA,NE CONVENGO ANCHE IO.IL VOSTRO DUCE HA SPOSTATO,GRAZIE I SUOI MEZZI DI COMUNICAZIONE,IL VERO PROBLEMA.LA SINISTRA VAGHEGGIATA DAL VOSTRO DUCE GLI SERVE A PER NASCONDERE I SUOI VERI INTENTI,PRENDERE IL POTERE,MODIFICARE LE LEGGI PER SALVARSI E TRASFORMARE IL PAESE A SUA MISURA,SE NON VI SIETE ACCORTI DI QUESTO NON HO VERAMENTE ALTRI AGGETTIVI PER DESCRIVERVI SE NON CHE SIETE DEGLI “ITALIOTI”IO NON DIFENDO LA SINISTRA PERCHE’ NON E DIFENDIBILE,L’UNICO SUO PREGIO E’ CHE NON HA IL PROGETTO DESTABILIZZANTE NON DELLA DESTRA BADATE BENE MA DELLO “PSICONANO”IL PROBLEMA E LUI.QUANDO LA DESTRA RIUSCIRA’ AD AVERE LA FORZA DELLE PROPRIE IDEE SOLO ALLORA DIVERRA’ UN PARTITO VERO,ORA E’ SOLO UNO STRUMENTO UTILE PER LE SUE MIRE,COME PURE LA LEGA CHE SI E’ TOTALMENTE VENDUTA PER REALIZZARE UN PROPRIO SOGNO,CHE PER GLI ITALIANI,DA ROMA IN GIU,DIVERRA’ UN INCUBO E QUESTO I VERTICI LO SANNO BENISSIMO MA SE NE FREGANO.QUESTA NON E’ UNA ANALISI POLITICA,E’ UNA SEMPLICE CONSTATAZIONE DI FATTI!

    • Sostanzialmente, mi trovi d’accordo. 🙂
      Ma che bisogno c’è di urlare?

    • Ho piacere nel leggere un commento in maiuscolo perchè ho, data l’età avanzata, una carenza di “visus”. Devo precisare solo una cosa: chi scrive sta a 180 gradi da un “novello duce” chiunque esso possa essere o sia. Ma occorre decenza nello scrivere e materiale sul quale dibattere. Se si visitano 100 blog “ANTIBERLUSCONI” si leggono 100 volte le stesse argomentazioni fondate sul nulla, o meglio, sul fatto che l’uomo di Arcore sia il nemico, il diavolo, il novello anticristo, e tanto altro ancora. Il problema sta proprio in questo atteggiamento, e questo “modus operandi” lascia vuoto il tavolo delle proposte e del dibattito nella sinistra. Al punto che il vuoto di proposte reali della “sinistrachenonèpiù” ha lasciato libera la destra di occupare certi spazi e dare voce a certe istanze che si andavano concretizzando nel paese. A ciò la sinistra ha saputo prima contrapporre prima i magistrati, poi i giornalisti, poi gli ondivaghi leghisti, poi gli scandali più o meno sessuali ( 72 anni, operato di prostata, con problemi di cuore ….), la spalla di un Dipietro, odiato sino a qualche tempo fa anche dalla sinistra.

      E allora torniamo nelle sezioni, ritroviamo la forza e il piacere di proporre temi nuovi e alternativi, più rispondenti alle esigenze dei tempi mutati, costruiamo una linea di pensiero nuovo per una sinistra vecchia e andiamo ad elezioni, saremo certamente premiati.
      Ad maiora.

      • sono d’accordo sia col tono complessivo che con l’esortazione finale
        torniamo a lavorare ed a ricostruire un pensiero forte partendo dalle nostre risposte sui fatti concreti.

  60. Devo rispondere qui a Platone, perché wordpress ha ‘sto vizio maledetto di restrigere la colonna mano a mano che arrivano le repliche a un commento.
    Ci tengo anzitutto a scusarmi con lui per il riferimento (effettivamente di dubbio gusto) che ho espresso sulla sua età, cche invece merita rispetto. Non rientra nel mio stile e me ne scuso sinceramente.
    Detto questo, qui non è questione di speculare sulle utopie.
    Qui è questione di ideali. La ragione per la quale il nazismo è fuori legge in gram parte del mondo mentre il comunismo no, è che – come ho già scritto altrove – il comunismo, in sé e per sé, non ha alcun contenuto amorale o diseducativo, anzi chi ha studiato sa bene che molti suoi messaggi si ritrovano anche nel protocristianesimo, e la cosiddetta dittatura del proletariato è prevista da Marx solo come fase transitoria ( di dittatura intesa nel senso del diritto romano) verso la democrazia perfetta. Come si vede, un ideale in sé innocuo.
    Non hai bisogno, caro Platone, di citare qui la lunghissima serie di crimini che l’uomo ha perpetrato in nome del comunismo, li conosciamo tutti.
    Ma essi nulla dimostrano sulla nobiltà dell’ideale, perché la stessa cosa si potrebbe dire per la democrazia liberale e financo il cristianesimo stesso.
    Invece nel nazismo, la violenza, la prevaicazione, persino lo sterminio e – come minimo – la negazione in radice della democrazia sono elementi addirittura fondanti.
    Questo, visto che mi si chiedeva degli ideali.
    Anche se capisco che di ideali, qui, pochi s’interessano.

  61. se per qui intendi il blog
    non direi
    anzi le discussioni più lunghe ed articolate – spesso concluse con sbattimenti di porta e fughe verso altri lidi , salvo tornare a breve – si sono verificate qui dentro proprio sugli ideali

    ricordo bene che avvenne in occasione di post su CHE GUEVARA e sull’apologia di reato
    certo che se poi il tenore ed il livello della discussione non é mai salito molto
    ciò ha più di una ragione
    in primis è colpa del contesto politico culturale generale in cui versiamo che oggettivamente spinge a considerare fuori moda certi argomenti in base al falso assunto della morte delle ideologie come segnale di modernità e di sviluppo di una società evoluta
    inoltre ci sono ragioni contingenti legate alle singole personalità dei commentatori abituali su cui preferisco soprassedere per non eccitare inutilmente gli animi

    quanto al merito
    la diversa maggiore nobiltà ideale del comunismo rispetto al nazifascismo é incontestabile e direi anche incontestata
    la solita litania destrica dei milioni di morti insistendo sulla prassi e mai riuscendo a controargomentare alcunché sul profilo teorico e ideale che tu richiami

  62. Ma senti questi come se la suonano e se la cantano con aggiunta di pugnette e godimenti vari, ah ah ah
    ora vi spiego un pò di cose
    che nascono dalla vostra sacra ed intoccabile ignoranza dovuta SIA a mala fede CHE a mancanza di dati storici che non siano di parte trinariciuta.

    A proposito complimenti per la rivincita elettorale
    avete un leader – Franceschini – che Dio ce lo conservi sempre così e che ha dichiarato di aver vinto.
    LA REALTA’:
    il centrodestra aveva 9 province ora ne ha 34 e il centrosinistra ne aveva 50 ora ne ha 28.
    Il Popolo della Liberta’ governava 5 milioni di persone interessate dal voto. Adesso ne governa ben 21 milioni.
    Franceschini é proprio legenDario…
    Sull’essenza del comunismo rimando al post che farò a breve.
    Condoglianze per il resto
    sentite

    • Costui deve essere pazzo. Cosa c’entrano i dati delle elezioni amministrative con il rapporto tra marxismo e comunismo, Dio solo lo sa.
      Comunque attendo con ansia il suo certamente dotto e ben documentato post.
      Non vedo l’ora.

  63. infatti non c’entrano
    approfittavo della occasione per ricordarvi dei dati e fatti di oggi, ah ah
    delle volte mi sembri stitico fino alla demenza
    solo delle volte però…

  64. sono l’autrice dello “spunto”
    e mi dissocio completamente dall’ultima frase
    non ho fatto l’articolo per trovare un discrimine tra destra e sinistra in quanto considero queste due ideologie come speculari per il regime dei banchieri
    del resto anche a destra ci sono due diverse anime del tutto agli antipodi, la destra sociale e quella liberista
    come a sinistra c’è la sinistra radicale e quella “liberista” anche se si chiama “liberal” “democratica” o “riformista”.

    Se non vedete quindi che siamo in un sistema dove il centro destra e il centro sinistra sono uguali e gli estremi si toccano, pazienza.
    E comunque spiace vedere che il mio articolo è stato utilizzato in un senso che non era il mio, anzi al contrario.

    • Nicoletta Forcheri
      risponde una delle ideatrici e la curatrice del blog.
      Lei è libera di dissociarsi da ciò che la sua mano non ha scritto.

      Molto meno libera, a mio parere, di sottolineare con cavillosità esagerata ( mi riferisco ad una mail che la Sig.na ha inviato alla redazione) il mancato rispetto di regole formali nella citazione del Suo Articolo.

      Il Suo articolo era comunque ben evidenziato e tra l’altro deve aver goduto di numerosi accessi di riflesso alale visite al post di Rosellina.

      Eccessiva attenzione alla forma appare maniacale.

      PS : Qui tutti scrivono gratis, non solo Lei…ma non ce ne doliamo

      • Dimenticavo.
        E’ vero che ci sono regole non codificate sui modi di citare altri pezzi pubblicati nel web
        ma è altrettanto vero che quando ciascuno di noi pubblica è consapevole ( e spesso felice ) , a meno che indichi espressamente il copyright ed i suoi eventuali limiti, del possibile riutilizzo di quanto scritto, ovviamente citandone la fonte.
        La fonte era citata, nessuno si è appropriato delle Sue parole spacciandole per le proprie

        Poi se Lei viene citata in un contesto non aderente al suo pensiero, beh allora la lista di coloro che protestano è molto lunga e prestigiosa……

        La prego si metta in coda….

    • io uso quel che mi pare per dire quel che voglio
      l’importante é citare la fonte , virgolettare e linkare il pezzo originale.

      stai comunque tranquilla che era chiaro che fossi io a proporre una discussione a sinistra sul tuo tema , non tu
      non l’ha pensato nessuno solo tu che sei mentalmente disturbata

      comprati gli occhiali e prenditi uno psicofarmaco buono la sera e non scrivermi più in pvt…

      invece di ringraziare sclera come una bambina isterica

  65. QUESTO PAESE NON HA UNA VERA CLASSE POLITICA MATURA NE A DESTRA NE A SINISTRA.LA COLLA CHE TIENE TUTTO FERMO SONO GLI INTERESSI DELLO PSICONANO.VI SIETE CHIESTI COME MAI QUALUNQUE ALTRO POLITICO CHE FACESSE O DICESSE LE COSE CHE FA E DICE QUESTO INDIVIDUO SAREBBE POLITICAMENTE FINITO NEL GIRO DI UNA SETTIMANA?IL SUO POTERE ECONOMICO E MEDIATICO LO FA DIVENTARE INVULNERABILE.IN UNA IPOTETICA SFIDA A DUELLO LUI HA IL MITRA I SUOI AVVERSARI SONO A MANI NUDE.QUESTO FA DI LUI UN PERICOLO,UNA MINACCIA PER LA SOCIETA’,NON VEDERE QUESTO E’ GRAVE.

    • Non capisco le tue grida, scrivere maiuscolo per dare più enfasi, ma se hanno il mitra e tu le mani nude, sarebbe più saggio nasconderti, non ti pare?
      Scusa diminticavo, vuoi apparire un eroe!

  66. Ennio
    non si usa il maiuscolo
    nel WEB equivale ad urlare

  67. SI VOGLIO GRIDARE PERCHE’ SONO INCAZZATO,IL PAESE CHE AMO E’ IN MANO AD UN MALFATTORE!NON SONO UN EROE MA UNA VITTIMA!

    • Lo vorresti nelle mani di Franceschini?
      Peccato, ora che ha deciso di candidarsi ha detto che farà film di fantascenza.
      In ogni caso calmati! Meglio il Berlusca di qualche altro che ha il vizio di mettere le mani delle tasche di tutti gli italiani.
      Dai, dimmi la verità, ti piacerebbe, magari con qualche anno in meno, essere Berlusca?
      So già che non sarai sincero!

      • Curioso, che un ladro, un volgare delinquente accusi gli altri di mettere le tasche nelle mani degli italiani.
        Curiosissimo che in tant gli diano credito.

        • Anche se giustificato noto un certo nervosismo,”mettere le tasche nelle mani degli italiani”, trovo la cosa molto strana.
          In ogni caso vorrei ricordarti che il vostro malefico Visco, tutte le volte che è stato al governo, ha penalizzato non poco tutti noi. Intendo non solo una classe politica, bensì tutti gli italiani con lo slogan “anche i ricchi piangono” facendo però piangere anche chi non aveva più lacrime da versare.

  68. Pingback: Flebili Voci

  69. LORIS IO NON SONO UN “ITALIOTA”SO DISTINGUERE CHI MI VUOLE FREGARE,SEI TU CHE LO INVIDI NEL TUO INTIMO VORRESTI FARE LE PORCHERIE CHE FA LUI,IO SONO UNA PERSONA NORMALE,VOI NO,E’ TUTTO TUO AMALO,VOTALO E GODITELO,IO,COME GLI ITALIANI ONESTI CHE PAGANO LE TASSE,CHE HANNO DEI PRINCIPI MORALI HO VERGOGNA DI ESSERE GOVERNATO DA CHI NON E’ DEGNO!

  70. Leggendo i vari commenti nei numerosi vari post di OK NOTIZIE; prevalentemente invasi dagli agguerritissimi sinistri, emergono due reazioni, una con il motto pertiniano: a un brigante, un brigante e mezzo.
    Quindi usano colpi bassi? A mia volta li userò anch’io. Sbirciano sotto le lenzuola? Io andrò a sbirciare nel bidet.

    Diversamente potrei fare l’esatto contrario. Si potrebbe riassumere con un detto dantesco: “Non ragioniam di lor, ma guarda e passa”.
    A sensazione mi pare che i lettori siano equamente divisi tra le due posizioni. Secondo me, però, sarebbe meglio seguire la seconda strada.
    Certo: la tentazione di mettersi sullo stesso livello di molti forumisti sinistri è forte. Ma temo sia proprio quello che vogliono: sono gli esegeti di una cultura sconfitta, sono i cantori di un mondo che ha sempre perso, non hanno più orizzonti, non hanno più idee né ideali, non hanno sogni e prospettive, e per questo vogliono trascinarci nel regno dell’immondizia. Li, di sicuro, non hanno rivali. E perciò seguirli fino in fondo sarebbe peggio di una cosa squallida: sarebbe un suicidio. Quindi ho deciso di non fare ulteriori repliche, mi limiterò solo a leggere le varie barzellette per divertirmi un poco.
    Un italiano vero.

    • certo fai bene a voler volare alto e non sporcarti con l’immondizia come fa la sinistra in questo periodo
      ma,toglimi una curiosità,italiano vero :

      dovendo per far questo – evitare gossip e politica – saltare a piè pari la lettura di “Libero”, il “Giornale”, il “Tempo”, “la Padania” e “Panorama”
      che cosa altro ti rimane da leggere?

      Certo potresti rispondermi che ti informi in altro modo , con la tv ad esempio

      ed allora ti richiedo , caro italiano vero:

      a parte santoro e gabanelli per fortuna censurati di recente da raiset, gli schifosi gossipari guzzanti grillo e luttazzi che non ci sono più

      tutto il resto , che si é giustamente adeguato più o meno entusiasticamente agli ordini del capo, corrisponde o meno al livello richiesto
      per un italiano vero?
      Io direi di si
      dài che ti corrisponde…

      • A sinistra non ci sarebbero più idee e ideali?
        A parte il fatto che tutto il dibattito su questo blog gira attorno proprio agli aideali di sinistra (il che vuol dire che saranno pure stantii, saranno pure utopie, però ci sono), vorrei che questo ineffabile personaggio ci dicesse a quali ideali si ispura lui.
        Votando un vecchio porco?

  71. FAI BENE LORIS,CHIUDITI GLI OCCHI E TAPPATI IL NASO,E’ COSI CHE FA IL PERFETTO SUDDITO,CONTINUA AD AVERE PAURA DI NOI SINISTRI,CHE A TE CI PENSA LUI,IL TUO “UOMO FORTE”SONO CERTO CHE CREDI CHE A NAPOLI LA SPAZZARURA NON C’E’ PIU’,CHE L’ALITALIA E’ UNA COMPAGNIA FIORENTE.TU MERITERESTI DI ABITARE AD ACERRA E DI VOLARE SEMPRE CON L’ALITALIA,SOLO COSI POTRESTI VERIFICARE IL”BUON GOVERNO”DEL TUO “DEMIURGO”MA NON PREOCCUPARTI NEANCHE PER L’ECONOMIA MI RACCOMANDO,LA PAROLA MAGICA E’:IL PEGGIO E’ PASSATO! E’ UN ANNO CHE IL BUON TVEMONTI LO DICE,E TU MI RACCOMANDO CREDICI!E’ UN BUON PLACEBO E POI NON COSTA NULLA!SE VA AVANTI COSI NELLE BANCONOTE ITALIANE CI FAREMO METTERE IL MOTTO”IL PEGGIO E’ PASSATO!”MI PAR DI CAPIRE CHE SEI UN UOMO DI FEDE PECCATO SOLO CHE HAI SBAGLIATO DIVINITA’.CIAO E AUGURI PER IL TUO FUTURO!

  72. LORIS IO NON HO BISOGNO DI DOCUMENTARMI DA FONTI DIVERSE DI REGIME O MENO,MI BASTA STARE A SENTIRE COSA DICE IL TUO DUX,MEMORIZZANDO LE SUE USCITE,FACENDO TESORO DELLE SUE PROMESSE,ANCHE OGGI NE HA FATTE DI NUOVE.DIVERSAMENTE DA TE CHE LO ADORI,IO MANTENGO IL MIO GIUDIZIO CRITICO,INFINE FACCIO UN SEMPLICE BILANCIO TRA CIO CHE DICE E CIO CHE FA,E QUI CI CASCA L’ASINO,COME DICE IL PROVERBIO.TEMO CHE TU NON LO STAI A SENTIRE CON ATTENZIONE,PROVACI CHISSA’ CHE NON APRI L’ORIZZONTE DEL TUO FUTURO,CERTAMENTE CASCHERESI DALL’ALTO!QUALCHE ANNO FA LESSI IL LIBRO DEL SUO DETRATTORE TRAVAGLIO”L’ODORE DEI SOLDI”CHE NON MI IMPRESSIONO’ IN MODO PARTICOLARE,IN SEGUITO COMPRAI IL LIBRO DEL DUX “DISCORSI PER LA DEMOCRAZIA”LO LETTO DUE VOLTE PERCHE’ LA PRIMA VOLTA NE FUI LETTERALMENTE SCANDALIZZATO,MA LA SECONDA FU PEGGIO.MI RESI CONTO QUALE MALFATTORE ERA!SAPPI CHE PER GIUDICARE BISOGNA PRIMA CONOSCERE POI COMPRENDERE.IO VADO ALLA FONTE PER CONOSCERE,DO RETTA A QUELLO CHE DICE PERCIO’ NON MI PIACE IL TUO DUCE,OGGI HA DETTO CHE GLI “ITALIOTI” LO VOGLIONO COSI’ PERCIO’ LUI NON CAMBIA.NON SO SE TU HAI CAPITO CHE LO PSICONANO NON E’ NE DI DESTRA NE DI SINISTRA LUI E LI PER SE STESSO.

  73. Vi sarei grato,quando rispondete,di citare il nome a cui vi riferite,altrimenti si rischia la confusione.GRAZIE!

  74. DATTI E FATTI – SONO DACCORDO CON TE,A SINISTRA GLI IDEALI NON MANCANO SEMMAI MANCANO LE PERSONE GIUSTE.IO PENSO CHE ANCHE A DESTRA CI SONO GLI IDEALI,IL PROBLEMA E’ CHE GLI IDEALI DELLO PSICONANO SONO BEN DISTANTI DALLE NECESSITA’ DEL PAESE.L’ITALIA CHE LUI SOGNA POTREBBE DIVENTARE IL NOSTRO INCUBO SE MAI RIUSCIRA’ E REALIZZARLA,QUESTO LO POTRA FARE SOLO SE GLI “ITALIOTI”CHE LUI STA ALLEVANDO CON CURA,LO PERMETTERANNO.SE QUESTI “signori”FACESSERO ATTENZIONE A CIO’ CHE DICE E A CIO’ CHE FA,APRIREBBERO GLI OCCHI CON GRANDE VANTAGGIO PER IL PAESE.

  75. la sinistra a voler esser buoni
    aveva degli ideali che poi si son
    scontrati con la storia ed ora
    parla agli italiani con
    la testa voltata indietro

    se ancora resiste
    in realtà come quella che conosco io, Rimini,
    é solo perché ha creato sistemi di potere
    economici ( cooperative ) che resistono
    come bacino di voti perché aiutati fiscalmente
    con aiuti che noi piccoli imprenditori
    che stiamo VERAMENTE sul mercato
    e non per finta come le coop
    ci sogniamo

    per fortuna che questo governo
    non ci chiede nuove tasse
    anche di scopo
    ( avevo paura che lo potesse fare
    per l’Abruzzo)
    ma la coppia berlusconi-tremonti
    é stata strepitosa
    e con la lega ancor più rafforzata
    il partito dei meridionali “piangina”
    non passerà

  76. rispondo a mediolungo–IL FATTO CHE CI SIANO LE COPERATIVE E’ UN FATTO POSITIVO,QUALUNQUE INIZIATIVA CHE TENDE A RIDURRE I PREZZI NON MI PARE SIA MALE.QUESTO PUO DARE FASTIDIO A CHI HA UNA PARTITA IVA,QUELLI CHE POSSONO EVADERE ED IN GENERE VOTANO CHE GLIELO PERMETTE,NON PER NULLA L’EVASIONE E’ AUMENTATA DEL 5% CON QUESTO GOVERNO.TVEMONTI BACCHETTA DRAGHI PERCHE’ FA IL SUO MESTIERE E DICE LA VERITA’ INVECE DI DIRE LA SOLITA BALLA “MENO MALE CHE IL PEGGIO E’ PASSATO”PURTROPPO IL PEGGIO DEVE ANCORA VENIRE NEL MENTRE SERAFICO IL PREMIER DICE”SPENDETE!”OLTRE IL DANNO IL POPOLO SUBISCE ANCHE LA BEFFA!E POI NON DOVREI INCAZZARMI?

  77. ….e incazzati sai a me che mi frega?

  78. mediolungo – BRAVO HO CAPITO CHE SEI DEL PARTITO DEL”ME NE FREGO!”VAI AVANTI COSI E VEDRAI IL TUO “UOMO FORTE”COME CI SISTEMA TUTTI,PER ORA IL REGIME E’ SOFT MA SE AUMENTERANNO DUELLI DEL “ME NE FREGO”DALL’OGGI AL DOMANI CI TROVEREMO COME NELLA FATTORIA DEGLI ANIMALI DI ORWELL,DOVE I PORCI HANNO PRESO IL POTERE!

  79. ORWELL ERA DI SINISTRA E DA GIORNALISTA E SCRITTORE CON LA SCHIENA DRITTA HA CRITICATO LA DITTATURA STALINISTA,QUESTO E’ RISAPUTO,RESTA IL FATTO CHE NON ESISTONO DITTATURE DI SINISTRA O DI DESTRA,PERCHE’ IL RISULTATO FINALE E’ SEMPRE LO STESSO,IL POPOLO E’ REPRESSO,INGANNATO,SFRUTTATO E MANDATO A MORIRE IN EGUEAL MODO.VALE IL PROVERBIO CHE DICE:GLI ESTREMI SI TOCCANO.

    • ti ricordo che Orwell ha persino combattuto i Franchisti, ed in quell’occasione ha toccato con mano i comunisti suoi commilitoni.

      Dal disgusto ha scritto 1984 e La Fattoria, e da quel momento dire che Orwell è di sinistra….

  80. ERRORE,MARCO,NON E’ IN QUELLA PARTICOLARE OCCASIONE CHE ORWELL E’ ENTRATO IN CONFLITTO CON I SUOI IDEALI DI SINISTRA,LUI E’ RIMASTO UN UOMO DI SINISTRA PUR CRITICANDO LA DITTATURA DI STALIN CHE DI SINISTRA NON AVEVA NULLA.TU IDENTIFICHI IL MALE NELLA SINISTRA,FAI LO STESSO ERRORE DI QUELLI CHE LO IDENTIFICANO NELLA DESTRA.IL MALE STA NEGLI UOMINI CHE DI VOLTA IN VOLTA SI SERVONO DI UNA IDEOLOGIA PER FARE I LORO SPORCHI INTERESSI,QUESTO E’ QUELLO CHE STA FACENDO IL CIALTRONE CHE CI GOVERNA,LUI NON E’ NE DI DESTRA NE DI SINISTRA E’ LI PER CURARE I SUOI SPORCHI INTERESSI E NULLA PIU’.

  81. se tutti gli antistalinisti storici dovessero essere considerati non più di sinistra , la sinistra nel mondo dagli anni ’60 in poi non sarebbe quasi esistita, per non parlare del processo interno a Stalin dell’URSS di Krusciov nel 1° congresso dopo la morte del dittatore sovietico…

  82. piuttosto sono gli anarchici a doversi lamentare di Stalin nella guerra di Spagna da quel che mi risulta…

  83. MARCO quale differenza c’era,secondo te,fra la dittatura di stalin e quella di hitler?pur partendo da presupposti opposti alla fine i risultati sono stati gli stessi.Secondo me l’ideologia sia di destra che di sinistra,pur nelle loro diversita’,non e’ di per se’ negativa,il problema sta nel”MANOVRATORE” PER QUESTO E’ PREFERIBILE UNA DEMOCRAZIA CHE SI ADOTTI DI VOLTA IN VOLTA UN INDIRIZZO DI DESTRA O DI SINISTRA,IN FUNZIONE DELLE NECESSITA’ CONTINGENTI.IL PERICOLO STA SEMPRE IN QUEL “MANOVRATORE”CHE SI CREDE LA SOLUZIONE DI TUTTI I PROBLEMI ED INVECE E’ LUI IL PROBLEMA PIU GROSSO.ORA NOI ITALIANI ABBIAMO UN PROBLEMA”COME CE LO LEVIAMO DI TORNO QUESTO MALFATTORE VISTO CHE HA NELLE SUE MANI TUTTO IL POTERE POSSIBILE?QUESTO CON IL POTERE CHE HA PUO FARCI CREDERE ANCHE CHE L’ACQUA E’ SECCA,QUESTO GLI ITALIOTI CHE L’ANNO VOTATO NON LO HANNO CAPITO!

  84. Pingback: La madre di tutte le domande a cui Berlusconi non risponderà mai… « LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

  85. Pingback: 6 Aprile 2009 : terremoto – 6 APRILE 2001: processo immediato « LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...