LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Lo sciacallo e la controinformazione

18 commenti

sciacalloUna volta si diceva “controinformazione” per dire notizie fresche che il regime non dava , che anzi nascondeva.

Ma il ” regime” democristiano di una volta , paragonato a questo della invasione degli ultracorpi , era roba da  dilettanti.

Scelba era una gran pippa rispetto al Berlusca ed i suoi servi.

Ecco perché rispolvero questa mitica parola , CONTROINFORMAZIONE.

E’ bene che nessuno faccia finta di nulla .

Prima esisteva il problema di come evitare che l’invasione degli ultracorpi ci fosse .

Ora il problema e’ stato superato e non c’e’ piu’, nel senso che loro hanno vinto.

Ma specialmente  hanno chiuso i giochi della democrazia sostanziale ed il regime si e’ ormai instaurato.

Secondo il piano di rinascita di Gelli e comunque il tutto e’ conclamato.

Peggio per le teste di cazzo che lo hanno permesso portandogli l’acqua con le orecchie.

Ma peggio anche per noi e per tutti quelli che non se lo meritavanoleccaculo

Occorre attrezzarsi bene perché ormai , tranne rare isole felici costrette peraltro a mediare e sotto continuo controllo , l’informazione è in mano allo sciacallo ed ai suoi servi ruffiani.

Li vedi in Abruzzo che continuano a girare tra le macerie portandosi il boss con telecamera incorporata per farsi propaganda elettorale

Lui si loda e s’imbroda per la tempestività degli aiuti, approfitta della sciagura per provare a  regalare  l’ennesimo  condono  agli  amici  evasori, camuffato da  scudo

fiscale , propone la new town e tutti gli rispondono picche , anche la suore : nessuno vuole vivere in una specie di Gardaland , a parte i suoi amici palazzinari che comunque vivono altrove.

Il ponte di Messina non si tocca ma non dice che è in una della zone piu’ sismiche d’Italia dove ci sono tratti di ferrovia  ancora con un solo binario e con i chiodi di legno.

Ma brutto stronzo di uno sciacallo : sistema quelli coi nostri soldi.

Ma manco per idea e sai perché?

Perché tante piccole utili opere pubbliche non fanno la scena mediatica che fa una grande e pericolosissima cazzata come il ponte di Messina.

***

Impregilo : si, sempre lei !

impregilo-03

Per non dire di Impregilo, la società onnivora che appalta tutti i lavori piu’ importanti.

Pochi giorni fa lo psiconano parlava con lodi sperticate del presidente di Impregilo, Massimo Ponzellini a proposito dell’inceneritore di Acerra «Sono eroi questi uomini, qualcuno ha cercato di ostacolarli ma hanno tenuto duro».

Sono gli stessi manager che oggi sotto processo a Napoli, accusati di truffa aggravata ai danni dello Stato.

La stessa azienda che ha causato l’emergenza rifiuti a Napoli.

La stessa che ha moltiplicato le spese per i lavori della TAV con i quali ha già causato danni ambientali enormi.

La stessa che lavora sulla Salerno-Reggio Calabria e proprio in questi giorni ha chiesto e ottenuto un prolungamento della consegna dei lavori di altri tre anni, ottenendo ovviamente altri fondi.

La stessa che ha vinto l’appalto per la costruzione del Ponte di Messina.

La stessa che dovrà costruire sul nostro territorio le centrali nucleari.

La stessa i cui vertici sono stati indagati a tutto spiano.

E’ l’Impregilo che , nonostante le smentite , ha costruito parte dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila caduto come se fosse di cartapesta.

Insomma un gruppo monopolista con molte entrature politiche berlusconiche e tanti rapporti con mafia e camorra.

***

I fantasmi dimenticati avranno la tomba gratis

I cantori di regime berluscoidi sparano cifre continue sui morti i feriti i dispersi e gli sfollati , 24 ore al giorno di dati e pareri su come dover abbattere e ricostruire il centro storico de L’Aquila ed in aggiunta fare Milano 2.

Il tutto condito da storie tristi sparate dalla mattina alla sera , con sullo sfondo il premier scavatore che appare e scompare come un angelo protettore .

Nessuno pero’ dice che ci sono migliaia di corpi  di migranti piu’ o meno clandestini sotto le macerie e che nessuno cercherà , che nessuno dovrà contare . Ammassati come bestie , non risultano all’anagrafe e scompariranno come sono venuti come dei fantasmi perché nessuno dei proprietari padroni ammetterà di averli avuti in nero.

Fantasmi che diventeranno incubi per la coscienza sporca ( chi ce l’ha) , vittime delle ipocrisie e delle leggi della destra fascista e leghista ,  di quel genere di cialtroni che prima li sfrutta poi non li paga li tiene schiavi e li seppellisce senza farne cenno .

Del resto perché accusarli?

Loro seguono semplicemente la linea dello psiconano: far quel che cazzo mi pare e poi negarlo pure dando la colpa alla sinistra.

E poi che cazzo pretendono i sinistri : almeno noi gli avremo fornito la tomba gratis

A L’Aquila e dintorni tutti sanno questa cosa ( badanti rumene e polacche nei sottoscala , contadini macedoni nelle cantine , coltivatori e vignaioli pachistani ammassati di sotto nel garage ) ma trattandosi di invisibili sarà facile farli rimanere tali anche da morti.

Cavallo Pazzo

Annunci

Autore: laconoscenzarendeliberi

per favorire l'incontro di idee anche diverse

18 thoughts on “Lo sciacallo e la controinformazione

  1. Vedi Cavallo Pazzo già ora non concordo con quanto dici sulla questione informazione.
    Primo : o sei troppo giovane per ricordare oppure non conosci bene come funzionava l’informazione negli anni democristiani…
    gente licenziata per aver sorriso troppo dando una notizia o per aver inarcato un sopracciglio ….

    Secondo : loro ci provano , ma non è detto che ci riescano…il web ha già superato la carta stampata e i blogger ormai dettano notizie ed informazione alla stampa tradizionale on line..

    Farò un post dedicato all’argomento.

    Io non vedo pericoli reali, al momento.
    Noto semmai mancanza di consapevolezza di come sia potente l’informazione che viaggia sul web.
    Ma sono qui per questo !
    Cercherò di spiegarlo, come ho già fatto a Roma al Bar Camp radicale relazionando sulla funzione di questa splendida Agorà virtuale che è il web.
    Buona domenica a tutti !

  2. L’informazione che viaggia nel web ha effetto su relativamente pochi cervelli consapevoli anche perché é un mezzo interattivo che prevede appunto una certa attività vicendevole.

    Cosa che non c’e’ nelle milioni di case in cui i media berlusconidi entrano con ben altra forza che non trova resistenza , che non necessita di reazione attiva e che ha in piu’ una efficacia paralizzante ed un effetto di convincimento ” razionale” e specialmente emotivo alla lunga determinante.

    Voglio dire : il modo di “subire” la televisione – hai voglia a fare zapping tentando di interagire un minimo , vince nella maggior parte dei casi quell’effetto imbambolamento un po’ lobotomico che e’ una della armi maggiori di questi vent’anni del nano all’assalto del potere , con annessi e connessi l’uso di messaggi indiretti e financo subliminali- é unico per quel media e non puo’ essere scalzato dal web consapevole ed interattivo, perché come é evidente sono due cose diverse qualitativamente ed anche quantitativamente.

    Quanto ai vecchi tempi ricordo bene tutto , anche che vi era un contraltare allora potente e culturalmente egemone , ora il capo degli ultracorpi non ha contro niente e nessuno.

  3. … e comunque non ho detto che non ho speranze, ma allo stato il cerchio si e’ chiuso e per riaprirlo ci vorrà una rivoluzione in tempi medio-lunghi.

  4. il capo degli ultracorpi non ha contro niente e nessuno….

    già…proprio nessuno

    ti rispondo con un post come ho già annunciato

  5. Sito chiuso ( due commenti sopra questo):
    la titolazione ( in particolare i sottotitoli )fanno pensare a censura fine a se stessa.
    le cose stanno diversamente

    http://www.agoravox.it/ESCLUSIVO-Terremoto-parla-il.html

  6. Sono appena tornato dal Giappone, una nazione che ha seri problemi con i terremoti (altro che l’Italia) eppure, nella città di Osaka, ci sono 164 ponti, tra cui il ponte più lungo del mondo, che collega la città con l’aeroporto (questo interamente costruito sul mare). Tutti i palazzi sono antisismici. Perché l’Italia non potrebbe costruire il ponte sullo stretto?

  7. perché in Giappone la sabbia marina stà dove deve stare vicino al mare e non nelle mura delle case…

    perché la ferrovia che arriva a Reggio Calabria e che parte da Messina ha tratti con un solo binario e con chiodi di legno…

    perché per fare l’autostrada salerno reggio calbria sono state spese somme 30 volte suoperiori di quelle preciste ed il 79% di questi soldi sono nelle casse della ‘ndrangheta che fa si’ che si operi alla velocità di 25 metri l’anno…se va bene

  8. Quindi la colpa e degli Italiani, che non hanno nessuna voglia e interesse di migliorare.

    Quindi non si può dare la colpa a chi tenta di migliorare le cose.

    Quindi la colpa e di chi continua a mettere il bastone tra le ruote.

  9. sono d’accordissimo :
    la colpa é degli italiani che in questo momento hanno proprio quello che meritano…

    voglio dire non c’e’ maggior campione di questa italianità cialtrona e compromessa – che fà finta di cambiare per lasciare le cose al loro posto – che l’attuale presidente del consiglio

    del resto la sua filosofia politica si puo’ legittimamente risassumere in : fate quel che cazzo vi pare , come ho fatto io, senza vincoli né controlli…

    LO DICE agli evasori che si sentono cosi’ piu’ tranquilli
    LO DICE ai costruttori che mettono sabbia marina nelle mura degli edifici
    LO DICE ai mafiosi che pregustano i soldi del ponte dello stretto
    LO DICE alla opposizione cosidetta tale che continua a portargli l’acqua con le orecchie

  10. Pingback: Lo sciacallo e la controinformazione · My Blog

  11. Mi sembra che sei monotematico!

    Stai dando le colpe di tutta la storia della repubblica ad una sola persona.

    Non sarà mica che hai la coda di paglia?

    Ma sicuramente TU saprai fare di meglio!

    Con un governo democratico e antifascista di stile cinese!

  12. non sono io monotematico é in Italia che si é ormai consolidato il monopensiero

    sulle colpe hai ragione , vanno suddivise equamente con quegli oppositori che al berlusca da 15 anni gli portano l’acqua con le orecchie

    sono anticomunista da quando era molto duro esserlo e non come adesso che va di modo ed anche l’ultimo bulletto lo rivendica
    hai presente Montanelli ? Che ne pensava del tuo eroe di Arcore?
    Non dirmi che era comunista pure lui…

    per il resto impara ad argomentare visto che stai su un blog dove la gente parla con costrutto e voglia di discutere e quindi dimmi cosa mi contesti nello specifico

    se no vai al bar a parlare con un panattoni qualsiasi …

  13. Spiacente di darti noia! Ma comunque tu non sei anticomunista, tutt’altro! Conosco molto bene quello che Indro pensava alla fine dei suoi giorni, tutti sbagliano.

    Non ho nessun Eroe ad Arcore.

    Non mi puntare il dito contro. Proprio perché e’ un Blog, vi sono persone che come me possano non essere d’accordo su quello che scrivi.

    Se voglio andare in bar, lo faro senza che qualcuno me lo ordini.

  14. non mi dai noia , non fare la vittima
    ti ho chiesto solo di spiegare dove sbaglio secondo te senza cominciare coi soliti : comunisti cinesi e coda di paglia…

  15. Mi avete dato un idea per futuri post…ora non ho molto tempo

  16. a breve le regole nuove del blog , nel frattempo un cartellino GIALLO ( per tutti coloro che leggono )

    Evitare le polemiche personali: non giovano all’approfondimento dell’argomento.

  17. Pingback: 6 Aprile 2009 : terremoto – 6 APRILE 2001: processo immediato « LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...