LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Terra di confine, liquami, stallatico e pubbliche esecuzioni.

Lascia un commento

cessoDi solito del Friuli il resto dell’italico paese se ne ricorda in occasione della riscossione delle “tasse” oppure per le partite dell’Udinese Calcio. Oltrettutto, spesso, Friuli, viene pure pronunciato con l’accento sbagliato da tanti signorini che appaiono in TV soprattutto nei salottini appestati dal tanfo buonista che a quanto pare la sta facendo da padrone. Per il resto siamo soltanto “Furlanas” (Friulanacci rozzi), liquame e stallatico. In questi ultimi due giorni, il Friuli, ed in particolare Udine con “La Quiete”, stranamente sono invece balzati in vetta agli interessi mediatici dell’italica nazione strumentalizzati ad arte, più che altro per far audience e cassetta speculando sulla curiosità morbosa dei lettori e telespettatori per le altrui disgrazie umane.

Ieri sera in TV, sui vari TG e nei salottini tanto buonini frequentati dalle solite facce rotonde con la riga in mezzo ed il sigaro toscano in bocca, vi è stato un interesse “morboso” per il Friuli ed in particolare per “La Quiete” della città di Udine. L’arrivo della condannata a morte, l’ambulanza, un po’ di neve ammucchiata, tutte riprese fatte ad arte per aumentare l’ascolto e strappare le lacrime ai soliti ipocriti ed allocchi di turno a partire da quelli di Stato. Non parliamo poi del dialogo giornalistico, domande ridicole, che minimo comporterebbe una bastonata sulle ginocchia a chi le pone chiedendogli poi: va bene così? Ti piace? Ancora un colpetto? Per una sorta di ironia del destino, tra l’altro “La Quiete” è nelle vicinanze del Duomo di Madonna delle Grazie a Udine.

Anche stamattina sul Messaggero Veneto c’è mezza prima pagina dedicata al caso di Eluana, la ragazza che da 17 anni è in coma vegetativo e che sarà eliminata mediante morte per fame e per sete a seguito delle insistenze del padre e di una controversa sentenza. Il Messaggero Veneto, tra l’altro, fa bella esposizione della foto dell’ambulanza.

Esecuzione con la GarrotaNeppure in tempo di guerra si eseguiva una condanna a morte mediante la somministrazione di fame e di sete: ti sparavano col plotone di esecuzione, o direttamente alla nuca, o finivi impiccato se eri un infame, ma almeno c’era un certo codice d’onore e la morte, se non altro, è più dignitosa. Persino la Garrota è più misericordiosa, un giro di vite con la richiesta al condananto di pentimento, poi la stretta finale. In generale veniva data la morte senza ulteriori ed inutili torture. Che ne sanno i medici cosa sente quella persona e che pensa? Possono solo presumere… 

Ora se qualcuno ha deciso la morte per questa persona ritenuta un vegetale, abbia il coraggio di farlo o sparandole un colpo, o facendola sedere in qualche modo sulla Garrota e girando la vite, o magari con una iniezione letale, ma non per fame e per sete. Secondo voi fa più figo lasciar morire uno di fame e di sete? Certo che l’argomento comporterà milioni di righe sui giornali e miliardi di vuote ed inutile parole in TV.

SpherePer quanto mi riguarda la vita mi appartiene e ne dispongo a mio piacere dato che la sofferenza ed il dolore me lo devo sopportare alla faccia di un fantomatico Dio, o di altri. Nel momento in cui arriverò al punto di non ritorno e deciderò che la “mia” vita non ha alcun senso di essere “continuata”, provvederò in proprio. Il problema sorge quando però non sono in grado di provvedere direttamente perchè ridotto in pratica ad un vegetale che comunque vive ed impossibilitato a comunicare e ad agire. In questo caso un altro lo può fare per me? E soprattutto che diritto ha di farlo? La mia vita è mia mica la sua!

Posso pure aver lasciato una specie di testamento ove dico che se si presenta il caso intendo crepare piuttosto che soffrire per donare la mia sofferenza poi ad un qualsiasi Dio affinchè se ne nutra e ne tragga energia e potere. Ma nel momento in cui mi trovo lì immobilizzato magari posso pure cambiare idea e non riesco a manifestarlo.

Di tutta la vicenda mi dà fastidio l’enorme clamore mediatico messo in piedi e la relativa strumentalizzione ad uso e consumo per ottenere l’audience da tanti allocchi, a partire anche dal padre, dato che, come padre, se dovessi sopprimere mia figlia più che desiderio mediatico di apparire, legale, ecc. proverei dolore e sofferenza e se dovessi dare la morte a mia figlia lo farei un groppo in gola e le lacrime agli occhi, e probabilmente poi mi sopprimerei considerato che non è naturale che i padri “sopravvivano” ai propri figli.

I media nazionali in generale non hanno fatto null’altro che spargere in giro a destra e a manca il loro pattume composto da liquami vari e stallatico. A quanto pare Eluana è la causa di tutti i mali del paese. Oppure, più semplicemente, non sapevano come riempire le pagine dei giornali e si sono attaccati “morbosamente” alla tetta della vacca producendo i relativi residui (rifiuti) organici sparsi poi in giro appestando tutto quanto. 

In questo caso preferisco la posizione dei fogliacci vaticani, piuttosto che lo stallatico dei media nazionali, almeno quelli (i fogliacci del pretume), hanno portato avanti la loro posizione che di fatto era già ben nota a tutti. A chi fa presente che il Vescovo di Torino ha invitato i medici a…, ricordo che un invito del Vaticano non è un obbligo!

Popolo bue, quando ti desti? O per davvero “sei na monnezza” (liquame e stallatico) come diceva Alberto Sordi nel film di Magni?

Popolo sei na monnezza (Nell’anno del Signore – Luigi Magni)

Domani, dopo domani, e dopo domani di dopo domani un’altra mezza prima pagina sulla condanna a morte per fame e per sete? Ma andatevene a quel paese improponibili buffoni!

Popolo bue, che ti stanno nascondendo? Che cosa sta bollendo in pentola che ti tirano tutto quel liquame e fumo negli occhi col caso del “Dottor Morte” distogliendo la tua attenzione dai problemi del paese? Svegliatevi come il titolo della rivista dei TdG…

Angelo Cecchelin: “Crepa che te vegni un colpo…el resto xe tuto bidon…ama il tuo prossimo lungo e disteso…la libertà xe cussì…va via ti che comando mi… “

Riferimenti:
Tuto il mondo xe un minestron basato solo sul bidon…

Saluti
Mstatus

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...