LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Vivere a prestito su una terra rubata

9 commenti

La comunicazione con gli israeliani può lasciare stupefatti. Anche ora che l’aviazione israeliana sta assassinando alla luce del sole centinaia di civili, persone anziane, donne e bambini, gli israeliani riescono a convincersi di essere le vere vittime di questa violenta saga.

[Leggi tutto su Ribat-almujahid.com]

Annunci

9 thoughts on “Vivere a prestito su una terra rubata

  1. Forse e bene che tu ti rilegga i libri di storia!

  2. è troppo di parte per farlo.

  3. Non avete capito nemmeno che non sono io l’autore, bensì un cittadino israeliano antisionista?

    Non essere “di parte” significa non leggere né discutere gli argomenti di quel che si pretende saccentemente di criticare?

    Comunque, riprenderò a non rispondere a commenti tanto idioti, per quanto “di parte” questo sia. “Nuclearizzate” un po’ quel che vi pare, a questo punto!

  4. Non e’ da idioti sapere la storia! Caso mai e’ il contrario. E se hai la coda di paglia non ha importanza su chi sia l’autore, ma chi ne cavalca la notizia a proprio comodo.

  5. Ulf, lascia perdere. Abdannur è totalmente di parte in questa faccenda, pubblica scritti privi di fondamento e qualsiasi cosa possa supportare la sua causa.

    Ed ovviamente, essendo lui un fanatico se non la pensi come lui sei un’idiota….

  6. La sola cosa chiara è che in una settimana non avete prodotto uno straccio di argomentazione solida, a fronte di diversi elementi di discussione, se non ripetendo solipsisticamente ciò che avete ascoltato al TG, e rinnegando come “di parte”, “fanatico”, “terroristico”, ciò cui semplicemente non siete stati in grado di replicare. Ma come amava dire Marco, “chi legge giudica”.

  7. Vedi hai fatto un errore. Io no ascolto MAI il telegiornale. E sai perche’? Perche’ non essendo in Italia non posso vederlo. Quindi hai parlato senza cognizione di causa. Ma lo straccio di argomentazione non l’hai prodotta nemmeno tu! A fronte di diversi elementi di STORIA e di attualita’.

  8. La cosa interessante è che si accusa i palestinesi di essere terroristi (io non lo nego) credendo di essere candidi agnellini senza macchia (Lehi, Irgun, etc). La Storia non è di parte, la storia invece si.

  9. allora, adesso chiariamoci.

    io non ho particolare simpatia per gli ebrei, e prima dell’11 settembre nel conflitto palestinese mi erano entrambi indifferenti.

    dopo no.

    dall’11 settembre, visto che dei fanatici fondamentalisti hanno deciso di attaccare l’occidente, tra cui ME, ho preso una posizione.

    e chiaramente è contro i fondamentalisti islamici (che con una loro bomba possono far saltare il MIO culo in metropolitana) e non contro gli ebrei, che si fanno i cazzi loro e mai metteranno una bomba sulla MIA metropolitana.

    La guerra in Iraq ha certamente dato una spinta al martirio ed un aumento del terrorismo, innegabile, ma quello che i terroristi non capiscono è che l’opinione pubblica che rischia il culo sulla metropolitana, dopo Londra e Madrid non ha paura dei fondamentalisti.

    LI ODIA.

    E quindi chiaramente è esplosa l’estrema destra perchè chi si sente minacciato dagli amici fedain, da qualche parte si deve rivolgere.

    Io, nel mio piccolo sono sempre stato di destra, ma prima dell’11 settembre mi ero sempre disinteressato alla questione palestinese, ed avevo allievi di origine marocchina in palestra (io insegno boxe thailandese) e dichiaratamente musulmani.

    Dopo l’11 settembre, visto che non so cosa fa un mio allievo nel suo privato, non volendo avere sulla coscienza la possibilità di insegnare a combattere un futuro terrorista, li ho rifiutati.

    Sì, sarò razzista, ma per essere nel mio corso di thaiboxe voglio sapere in cosa credi, ed anche uno svedese musulmano non lo prendo.

    Oltre a questa politica, mi sono letto a leggere libri di storia sulla questione palestinese, e sono giunto a queste MIE conclusioni:

    dopo la seconda guerra mondiale, avendo sterminato Hitler gli ebrei, il mondo occidentale che prima se ne era fottuto ha dato, come risarcimento, lo Stato d’Israele agli ebrei.

    Buttando fuori a calci i palestinesi.

    E questo non è giusto.

    Però gli ebrei si sono rimboccati le maniche, e dove ci sono loro hanno trasformato il deserto in un giardino, dando anche opportunità ai palestinesi di guadagnare qualche soldino.

    Non sarà il massimo, ma visto che il mondo ha scaricato gli ebrei in palestina, che detto per inciso FA SCHIFO, è un posto del cazzo, fa sempre caldo ed io non ci vivrei nemmeno gratis, e visto che gli ebrei lo consideravano un risarcimento morale, delle persone di buon senso avrebbero cercato una MEDIAZIONE.

    Ovvero tu sarai ebreo e mi stai sul cazzo, ma crei lavoro e soldi quindi io palestinese trovo una mediazione.

    No, ovviamente.

    Usando la scusa della religione per mire politiche, hanno pensato bene di fare guerra ad Israele, e questi ancora incazzati dall’Olocausto hanno vinto in 6 giorni…

    A quel punto, visto che i palestinesi sul campo le avevano prese (e con loro gli egiziani, i siriani, etc) hanno pensato bene di compiere attentati terroristici in TUTTO IL MONDO, ricordo ai + anche l’attentato di FIUMICINO.

    E questo è da bastardi figli di puttana.

    Perchè se le prendi dagli israeliani, non vai a sparare a Roma.

    Da lì in poi Monaco 72, dove sempre da conigli anzichè affrontare soldati si rapiscono atleti, la sacrosanta reazione di Israele con l’operazione IRA DI DIO, fino ad oggi.

    Ora, questo noiosissimo commento per dire cosa: i palestinesi hanno due scelte, o trovare un accordo ECONOMICO (è il mondo che fa girare i soldi) con Israele, ed in nome del Dio Dollaro (che ha + fedeli del Dio cristiano, Allah e Buddah messi insieme) trovare un accordo.

    Diversamente continuare a fare attentati terroristici, visto che come esercito fanno ridere, e giustamente gli Israeliani, con scuse come i missili (è chiaro sia una scusa) li ammazzeranno tutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...