LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Ad Arezzo, città dell’oro alla mensa Caritas ventimila pasti in un anno

2 commenti

Dalla Nazione di Arezzo di ieri :

senzatetto Arezzo, 20 dicembre 2008 – Dormono sotto due cartoni. Due cartoni spesso reali, tirati, come una coperta, fino ai piedi. Ma mangiano alla mensa di piazza Giotto. La mensa dei poveri, una piccola macchina da cucina che da sola sforna ogni anno oltre tredicimila pasti. Che poi diventano ventimila considerando anche le mense serali invernali e quella estiva.

Una tavolata infinita, sul cui legno è incisa l’odissea di un’altra Arezzo. Sul legno e sulle pagine del rapporto elaborato con cura da Gabriele Chianucci e che ieri la Caritas ha messo a disposizione della città. Perché sappia. E magari perché capisca. “E ancora non è niente – commentano la direttrice suor Rosalba Sacchi e il vicedirettore Alessandro Buti – perché abbiamo sempre più l’impressione che il sommerso sia ancora più grande”. Il sommerso di quanti non hanno la forza di chiedere aiuto. E evitano quelle mense.

Qualche tempo fa ( quasi due anni fa ormai )  avevo scritto un pezzo sui Nuovi Poveri.

Lo ripropongo qui sotto. Io abito ad Arezzo ed il sentore di questo fenomeno lo avevo già avuto per esperienza diretta.

Arezzo è la città degli orafi, la città dell’oro.

La gente gira con catene d’oro al collo, bracciali pesantissimi per mostrare  ( o meglio mettere in mostra ) il proprio benessere.

Parallelamente a questi atteggiamenti che io reputo volgari ed offensivi, ci sono i dati riportati nell’articolo della Nazione.

Ecco il mio vecchio pezzo.

Sono pendolare ed ogni mattina esco di casa quando ancora è buio per arrivare alla stazione e prendere il mio bel Trenitalia , se c’è , se è in orario …ma questo è un altro argomento.

Pur essendo ancora un po’ tra le braccia di Morfeo , mi capita di notare , sempre più spesso rispetto agli anni scorsi , che nei cassonetti della spazzatura s’agita qualcosa .

Le prime volte mi spaventavo non capendo da dove e da cosa provenisse il rumore.

Poi ho visto ed adesso cerco di girare alla larga.

Soprattutto per non incrociare lo sguardo di chi nel cassonetto sta cercando nei rifiuti degli altri risorse per se stesso , dal cibo agli abiti a piccoli oggetti.

Non sono barboni o quantomeno non hanno l’aspetto esteriore che è nel nostro immaginario collettivo.

Sono persone anziane semplici e dignitose, che al passaggio di un auto o di un ciclista fingono di gettare un sacchetto dentro il cassonetto.

Il loro imbarazzo fa male al cuore.

Franca Corradini

Annunci

Autore: francacorradini

essere pensante

2 thoughts on “Ad Arezzo, città dell’oro alla mensa Caritas ventimila pasti in un anno

  1. Sono pienamentre d’accordo sullo specifico di questo post, già qualcosa di simile (oltre che su Welby, come da precedente suo post) scrissi martedì, 02 ottobre 2007 nel mio blog http://www.historiablogori.splinder.com riguardo a quanto accadeva ai poveri di Pistoia.

    Le scrivo comunque per sottoporre alla sua attenzione quanto oggi ho scritto sul mio blog relativamente a Licio Gelli, oggetto di un suo precedente post che avevo commentato.

    Berlusconi lancia l’ipotesi presidenzialista e lo fa sul serio: è l’ultima tappa del piano Gelli-P2 che sta per realizzarsi. Solo i PD possono essere così miopi dicendo che che il Cavaliere lo fa solo per sviare l’attenzione dalla crisi economica. Insomma i PD “o ci sono o ci fanno”?

    Visto che Berlusconi, malgrado qualche gaffe (ma forse in questo “ci marcia”) si è da tempo dimostrato un politico vero (qualcuno forse preferirà “politicante”, comunque non ho detto “statista”) e non una macchietta, i casi sono solo 2: o questi (i PD) sono politicamente cretini…oppure…

    Un po’ di tempo fa lessi il blog di Franca Corradini
    https://laconoscenzarendeliberiblog.wordpress.com/
    che così commentando la clamorosa performance televisiva di Licio Gelli, scrisse:

    “Sta a vedere che Gelli è il miglior uomo politico che potremmo desiderare ….

    Novembre 2, 2008

    Gelli durante la conferenza stampa di presentazione della trasmissione, “Venerabile Italia”, che lunedì prossimo andrà in onda su Odeon Tv, Il Gran Maestro della Loggia P2 tra le tante affermazioni dice : L’immunità ai grandi dovrebbe essere esclusa, perchè al Governo dovrebbero andare persone senza macchia…. Quasi un uomo da votare, di sani principi…………….., sta a vedere che è il miglior uomo politico che ci potremmo meritare in questa nostra Italia confusa, cialtrona, approssimativa, ipocrita ed immatura…. Sono molto curiosa di sapere le reazioni, spero pubbliche , di Berlusconi. Se fino ad ora erano scaramucce, d’ora in poi potrebbe essere guerra. Con la rabbia di chi si è sentito preso per i fondelli….. anche da uno stupidissimo “meno peggio”… Franca Corradini

    P.S. : L’approvazione dell’operato della Gelmini da parte di Gelli è la cosa meno scandalosa , considerando le capacità della ragazza che è diventata avvocato a Reggio Calabria ( scommetto che per procurarsi il nome di dove andare a sostenere l’esame si era affidata a qualche famigliola … ) 31/10/2008 (19:3)”

    e , fra i tanti, in quell’occasione anch’io commentai:

    COG Says: Novembre 2, 2008 at 8:12 pm

    …strano personaggio costui. A Pistoia nel settembre ‘44, alcuni partigiani comunisti volevano fucilarlo come famigerato esponente fascista e repubblichino, e fu salvato da altri partigiani comunisti per l’apporto da lui dato (quando ormai gli americani erano vicini) alla Resistenza(vd. anche il mio blog al soggetto “Fedi Silvano”). Poi c’è stato molto altro: P2, contatti vari, nazionali e internazionali da Andreotti a Peron, processi per trame, ecc. ecc. Licio Gelli risulta a tutt’oggi condannato con sentenza definitiva per i seguenti reati: procacciamento di notizie contenenti segreti di Stato, calunnia nei confronti dei magistrati milanesi Colombo, Turone e Viola, tentativi di depistaggio delle indagini sulla strage alla stazione di Bologna e Bancarotta fraudolenta (per il fallimento del Banco Ambrosiano è stato condannato a 12 anni). [Ultimamente,dicembre 2008, mi pare anche per altro].

    E pensare che la donazione del suo archivio privato all’Archivio di Stato di Pistoia avvenuta l’11 febbraio ’06 (vd. tra gli altri: archiviostorico.corriere.it/2006/febbraio/03) avvenne col placet dalla dirigenza amministrativa DS locale ed alla presentazione, in pompa magna, fu relatrice principale Linda Giuva, nota come archivista e moglie di Massimo D’Alema.

    Poi, com’è noto, i DS, trasformati in PD, hanno perso all’ultime elezioni politiche, Berlusconi è tornato a comandare e Gelli ha ora anche il suo programma televisivo.

    Mah!?

    P.S. La validità storica delle carte e documenti donati nel 2006 da Gelli all’Archivio di Stato di Pistoia? State tranquilli, se pensate di trovare qualcosa che sveli alcuni dei misteri che hanno avvolto la vita del nostro Paese, lì non li troverete. E’ come se Pablo Picasso avesse donato ad una galleria una collezione di farfalle!
    COG

    P.S. (ancora)

    Non ho niente da aggiungere oggi 22.12.2008 a quel commento, solo che il presidenzialismo in Italia, sotto l’egida Berlusconiana (tv e quant’altro) non potrà mai esser la stessa cosa del presidenzialismo francese o statunitense.
    State a vedere che, stante questa intelligente “sinistra” che ci ritroviamo, ci toccherà a sperare nello spirito democratico dell’on. Bossi o del Presidente Fini!
    COG

  2. COG
    Grazie del commento e delle citazioni.
    Ti propongo almeno uno scambio di link e, se ce lo consenti una pubblicazione dei tuoi pezzi qui sul blog ( ovviamente citando la fonte e inserendo il relativo link )
    Auguri !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...