LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse


Lascia un commento

Interferenti endocrini: l’Ue svende la salute dei cittadini

Il Malpaese

“La Commissione europea ha rilasciato oggi i criteri per regolare gli interferenti endocrini, sostanze o molecole chimiche dannose per la salute che agiscono sugli ormoni e sul sistema endocrino, degli uomini come degli animali. Invece di tutelare la salute e l’ambiente, questi criteri vanno nella direzione opposta: lasciano il campo libero alle pressioni delle lobby“.

La Commissione ha proposto criteri per regolare gli interferenti endocrini a tutto vantaggio delle lobby dell’industria agro-chimica, con deroghe più ampie.

View original post


Lascia un commento

CETA: democrazia sotto attacco.

Il Malpaese

ImageProxy.mvc.png

CETA, il Trattato di libero scambio tra Unione Europea e Canada (meno conosciuto del TTIP ma altrettanto pericoloso) rischia di essere approvato senza il voto dei Parlamenti Nazionali. Tutto questo grazie all’iniziativa del Governo Italiano e del Ministro Calenda, che sono pronti a rinunciare alla verifica parlamentare di 28 Paesi dell’Unione Europea.

Se il CETA verrà approvato, le multinazionali avranno quello che chiedono da tempo: un mezzo potente per aggirare gli standard europei in materia di sicurezza ambientale e alimentare. Una delle clausole presenti nel Trattato prevede infatti la possibilità per le aziende ci citare in giudizio i Governi che prendono decisioni “lesive” dei loro interessi privati.

Che dietro il CETA si nasconda il TTIP lo dicono i numeri: circa 42.000 multinazionali americane presenti in Europa hanno una succursale in Canada! Il CETA è, a tutti gli effetti, il cavallo di troia per far arrivare il TTIP in Europa,

View original post 151 altre parole


Lascia un commento

Il referendum tradito

Il Malpaese

13434800_1041078739281334_4579627734523582367_n.jpgOltre ventisette milioni di cittadini italiani il 12 e 13 giugno del 2011 parteciparono a un referendum popolare, votando 4 quesiti. 25.935.372 dissero sì all’abrogazione di una norma volta ad obbligare le società che si occupano dei servizi pubblici locali ad affidare la gestione tramite gara a una società per azioni; 26.130.637 dissero sì a una modifica della tariffa del servizio idrico integrato, eliminando la componente “remunerazione del capitale investito”; 25.643.652 dissero sì all’abrogazione delle nuove norme che avrebbero consentito la produzione nel territorio nazionale di energia elettrica nucleare; 25.736.273, infine, dissero sì all’abrogazione della norma relativa al “legittimo impedimento” del Presidente del Consiglio dei ministri e dei ministri a comparire in udienza penale.

Tre dei quattro quesiti riguardavano, quindi, ambiente e diritti. E cinque anni dopo rispondiamo alla domanda “che cosa è successo?”. 

Acqua, il referendum tradito
Secondo Giulio Citroni, che insegna Scienza politica all’Università della Calabria, e…

View original post 294 altre parole


Lascia un commento

RIO 2016 Non c’è posto per la violenza iN questi giochi!

Il Malpaese

4e953a70-campagna-rio-copia_0j40it0j30eq000029.pngOgni anno in Brasile sono 30.000 i giovani uccisi. Nel 77% dei casi sono giovani neri.

Già denunciato in occasione dei mondiali, il massacro di giovani brasiliani non si arresta. Una situazione che è peggiorata a seguito dalla crisi politica che ha investito il Paese con la sospensione del presidente Dilma Rousseff e la nomina di Alexandre de Moraes, già capo della polizia nello stato di San Paolo e principale responsabile della repressione delle proteste studentesche e sociali, a capo del Ministero della Giustizia.

Vogliamo che le Olimpiadi di Rio 2016 si svolgano regolarmente e per questo chiediamo, a meno di due mesi dal loro inizio, alla Commissione per la Sicurezza di Rio 2016, responsabile di tutte le operazioni di sicurezza nell’ambito delle Olimpiadi, di fermare questo massacro.

Firma anche tu per:

  1. prevenire l’uso non necessario ed eccessivo della forza da parte della polizia o dei militari;
  2. evitare violazioni dei diritti umani nelle aree più emarginate;
  3. prevedere meccanismi per verificare…

View original post 39 altre parole


Lascia un commento

Ovvio che votavo PCI…..

Il Malpaese

bandiera_Pci.jpgOvvio che votavo PCI.
Famiglia operaia, e poi mio padre tornava dal cantiere con la Rizzato verde, una bicicletta con la canna obbliqua, da femmina. Nel 1966 era gia’ oltre, mio padre.
Ero ragazzino che Ingrao era vecchio, e Berlinguer adulto.
Era il partito degli e per gli operai.
Il sindacato di sinistra era forte e difendeva davvero i lavoratori. Amavo la pipa di Luciano Lama.
Poi lotte di classe, io facevo sempre a botte col compagno di banco, che sua madre insegnava nella classe femminile mentre mia madre imparava a crescere da sola cinque figli.
Stategie della tensione e il partito radicale.
Votai radicale, se non altro perche’ Cicciolina mi insegno’ con video clandestini e riviste patinate a crescere sano. Aborto e divorzio erano gia’ roba superata.
I verdi. Carini. C’era pure Rutelli. Votai i verdi.
Il PCI scomparve. Ma mica perche’ mi facevo le seghe ecologiche. Ci pensarono…

View original post 162 altre parole


Lascia un commento

Muhammad Ali, alla ricerca dell’uomo dietro al mito‏

Il Malpaese

muhammed-ali.jpg“Il 2 ottobre del 1980, Muhammad Ali, 38enne, e Larry Holmes, campione mondiale dei pesi massimi, entrarono in un’arena temporanea costruita presso il Caesar’s Palace di Las Vegas. Un pubblico di quasi 25.000 persone aveva pagato 5.766.125 dollari, un record per quei giorni.

“Non è stata una lotta; è stata una esecuzione”, scrisse il biografo di Ali, Thomas Hauser.

Dopo dieci giri disgustosamente unilaterali, l’allenatore di Ali, Angelo Dundee ne chiese il ritiro. L’aiutante e confidente di Ali, Bundini Brown supplicò: “Un altro giro”.

Ma, Dundee gli urlò: “Vaffanculo! No! La partita è finita”.

In un certo senso, aveva ragione: il gioco era effettivamente finito. Ali avrebbe combattuto solo un’altra volta.

Da molti anni la sua salute andava peggiorando, ben prima che la lotta con il mal consigliato Holmes e il feroce attacco che subì fu respinto anche dai suoi critici più severi. Ali il “temibile guerriero”, come lo chiama Hauser, sarebbe scomparso, sostituito da un “monarca…

View original post 19 altre parole


Lascia un commento

la vicenda dei terreni da coltivare gratuitamente

Il Malpaese

agricoltura-sostenibile.jpgGiorni fa  ho visto un annuncio su FaceBooke siccome mi pareva molto interessante l’ho postato sulla mia bacheca.

Difatti  ad oggi ha avuto una risonanza spettacolare : circa 600 mi piace e 1400 condivisioni.

Ieri  incuriosita dai commenti, a volte negativi ,ho scritto direttamente all’autrice del postLia Taddei

ed ho avuto questa risposta

CIAO ALLORA SEI TU????

TI RINGRAZIO,DOPO AVER RISPOSTO A 650 RICHIESTE LO SCORSO ANNO ORA RICOMINCIA IL GIRO, SONO TANTISSIMI I RAGAZZI CHE MI SCRIVONO, MA PURTROPPO IL NOSTRO BANDO E’ SCADUTO UN ANNO FA E LE NOSTRE TERRE SONO GIà STATE ASSEGNATE, CHI LEGGE ORA IL MESSAGGIO DOVREBBE SOLO CERCARE SUL SITO I TERRENI MESSI A DISPOSIZIONE DA ALTRI PROPRIETARI CHE ABBIAMO INDIVIDUATO E TELEFONARE DIRETTAMENTE A LORO , OPPURE CONTROLLARE LA BANCA DELLA TERRA DELLA REGIONE TOSCANA ANCHE QUESTA INDICATA NEL SITO.

PER FAVORE SE PUOI PUBBLICA QUESTE PAROLE SUL TUO…

View original post 20 altre parole