Ennesima provocazione fascista ( ad Arezzo )

Standard

Apprendiamo dalla stampa che l’Amministrazione Comunale di Arezzo ha concesso l’uso della sala Montetini per un’ iniziativa di Casa Pound sulla guerra in Libia per sabato 30 aprile.

L’ANPI di Arezzo trova quantomeno sconcertante che 5 giorni dopo il 25 aprile, festa della Liberazione dal nazifascismo,  giornata  celebrata da tutte le istituzioni, si permetta l’uso di una sala pubblica ad un gruppo che si dichiara apertamente fascista.

Ricorda  che la Provincia di Arezzo ha ricevuto la Medaglia d’oro al valor militare per la Resistenza al nazifascismo, ed è già ferita dalla presenza dell’ Istituto Storico della RSI a Terranuova Bracciolini, nonchè dalla presenza di una sede di Casa Pound in città.

L’ANPI  di Arezzo

 Denuncia

questa ennesima provocazione fascista,

 chiede

che l’ Amministrazione Comunale revochi  il permesso a Casa Pound a  tenere la sua iniziativa in una sala pubblica.

Invita

la popolazione a  protestare con forza contro tale provocazione

ANPI AREZZO