LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

per favorire l'incontro di idee anche diverse

Bilancio del governo berlusconi. Prima parte : l’elenco delle leggi.

2 commenti

Forse molti fans di berlusKa in queste ore si stanno allontanando dalle luci abbacinanti della propaganda di regime o  forse no.

Queste dovrebbero essere elezioni regionali, ma sono state rese elezioni politiche  nazionali dal contesto.

Certo se ci sono ancora persone in buona fede che ritengono  di  dar fiducia a questo governo e credono che costui “faccia i fatti” mentre la sinistra “chiacchiera e dice solo no” , “versando odio contro il nostro amore” , costoro dovrebbero semplicemente leggersi questo elenco di fatti che questo post di Paolo Agnelli ha giudiziosamente messo insieme e che la sottoscritta ha interamente saccheggiato, dividendolo in diverse parti per l’eccessiva lunghezza.

E’ meglio di ogni commento e sarà un ottima guida per andare a votare nei prossimi giorni. A questo proposito aggiungo solo che in effetti tira un aria di disaffezione e delusione tra i berlusconiani, anche se non so in che termini poi ciò produca effetti concreti al momento del voto.

Buona lettura

Rosellina970

Leggi:

Lodo Alfano: approvato il 22 luglio 2008, e bocciato dalla Corte Costituzionale il 7 ottobre 2009, permetteva alle quattro cariche dello stato la sospensione dei processi per tutta la durata dell’incarico. E’ stata giudicata incostituzionale in base all’art 3 (“tutti i cittadini [...] sono eguali davanti alla legge”) e 138.

Legittimo Impedimento: approvato il 10 Marzo 2010, consente ai soli ministri e al capo del governo la possibilità di astenersi dai processi per 18 mesi, la misura consentirebbe al premier di evitare il processo di Milano, sul caso Mills, oltre ad altri avviati in diverse città.

oggi i candidati governatori di centrodestra negano che le regioni accoglieranno il nucleare, ma dopo le elezioni che faranno se dovessero esser loro a trattare sul punto col governo?

DDL Sviluppo & Nucleare: il Parlamento il 9 luglio 2009 approva il ddl Sviluppo, in esso il governo inserisce il NUCLEARE, sfidando gli esiti del referendum del 1987 (in cui l’80% dei votanti di espresse CONTRO le centrali) il governo fa approvare le disposizioni per avviare la costruzione di nuove centrali nucleari sul territorio italiano.

Legge 1167-B: approvata il 3 Marzo 2010 con l’obiettivo di scavalcare l’articolo 18 dello statuto dei lavoratori, esso non abroga nulla, ma introduce la figura dell’arbitrato come metodo per risolvere le questioni riguardanti il licenziamento, avendone prima stabilito l’intervento al momento della stipulazione del contratto. Napolitano sta valutando se rinviarla alle Camere o firmarla.

Decreto Romani: un decreto su internet, proposto con l’intento di richiedere l’iscrizione dei blog in un registro specifico, e l’ equiparazione con altri organi di stampa, e di conseguenza sottoporli ad obblighi che avrebbero portato alla chiusura della maggior parte dei blog. Oggi è stato approvato con l’esclusione dei blog, essa pone dei vincoli a specifiche categorie di siti internet. Google si è sempre opposto all’approvazione del decreto.

Pacchetto Sicurezza: si introduce per la prima volta in Italia il reato di clandestinità, migrare diventa reato, e spesso per l’espulsione arbitraria senza la verifica dei requisiti per la domanda d’asilo, l’ONU ha richiamato più volte l’Italia. Questa legge è stata fortemente voluta dalla lega Nord

Ronde: per la prima volta in Italia si tagliano i fondi degli organi di polizia in contemporanea all’istituzione di ronde costituite dai privati per la sorveglianza del territorio senza alcuna competenza e con il rischio di una degenerazione della violenza nei confronti dei soggetti fermati o controllati. I regolamenti restrittivi hanno impedito l’ammissione di associazioni fasciste, razziste e xenofobe, già pronte a mettere le mani sui finanziamenti e sul territorio.

I rapporti con i dittatori: difficilmente sarà possibile vedere i capi di stato esteri con Gheddafi o Lukashenko, così è accaduto all’Italia. Gheddafi, colonnello comandante della Libia, nemico storico degli Stati Uniti negli anni passati, sostenitore di gruppi terroristici quali l’IRA e il Settembre Nero, e colpevole per aver lanciato un missile sulle coste italiane, oggi è uno dei nostri massimi alleati e si è permesso in territorio italiano di dichiarare:

« Gli Stati Uniti sono terroristi come Bin Laden, hanno fatto dell’Iraq un Paese islamico e le dittature non sono un problema se fanno il bene della gente»
« Quale differenza c’è tra l’attacco degli americani nel 1986 contro le nostre case e le azioni terroristiche di Bin Laden?» (wiki)

In Libia ancora oggi non vengono rispettati i diritti umani, la tortura e la detenzione illegale sono all’ordine del giorno.

La Bielorussia, difficilmente presa in considerazione dall’Unione Europea, ed esclusa da ogni negoziato, ultimo regime in Europa, è stata di recente meta del Presidente del Consiglio. Silvio Berlusconi ha fatto i complimenti per l’accoglienza al presidente filorusso. Ricordiamo che il dittatore Lukashenko, in carica dalla caduta dell’URSS, fu l’alleato strategico di Milosevic.

Taglio dell’ICI per tutti (i ricchi): nonostante l’abolizione dell’ICI per i più poveri da parte del governo Prodi II, Berlusconi è andato oltre, l’abolizione totale di questa tassa, che lui riteneva come la più odiata dagli italiani, con la conseguente eliminazione della principale fonte di cassa per i comuni, che oggi cercano di compensare con i trasferimenti dello stato ma soprattutto con le multe dei vigili urbani.

Taglio all’istruzione e alla ricerca: con il decreto legge 112/2008, il governo, con l’intento di promuovere il merito, ha deciso di partire con un taglio sostanziale di buona parte delle risorse destinate all’istruzione e alla ricerca. 8 miliardi di euro tagliati arbitrariamente.

100mila insegnanti in meno, 43mila esuberi nel personale tecnico-amministrativo, 4mila istituti scolastici a rischio soppressione (soprattutto nei piccoli comuni e nelle isole), riduzione di 63,5 milioni al Fondo Ordinario per le Università (FFO) nel 2009 e di oltre 400 milioni dal 2010 al 2013 (fonte).

La Gelmini nega dice che nessuno istituto di montagna verrà chiuso, in compenso si è inserito il grembiule obbligatorio alle elementari.

Tra i tanti tagli ricordiamo anche l’abolizione dell’ora alternativa a “religione cattolica”, per altro già quasi assente, uno studente di un’altra religione o ateo dal 2008 certamente andrà a casa. Zaia, ministro dell’agricoltura leghista, per risolvere il problema, ha proposto di rendere obbligatoria l’ora di religione, così da cristianizzare “gli islamici che vengono qui pensando di poter fare quello che vogliono”.

Berlusconi ha dichiarato nella manifestazione del PDL di sabato 20/03/2010 che sconfiggerà il cancro nei successivi 3 anni del suo governo (con i tagli alla ricerca?).

Scudo Fiscale: tipologia di condono in materia fiscale e tributaria. Esso sana comportamenti illeciti o irregolari effettuati dal contribuente e riguarda, soprattutto, la reintroduzione di capitali illecitamente detenuti all’estero, tramite il pagamento di una tassa minima una tantum. (definizione made in wikipedia). Lo scudo fiscale varato dal governo Berlusconi IV non solo si scontra con le dichiarazioni degli stessi ministri precedenti alle elezioni politiche, ma rende non punibili una serie di reati (omessa e infedele dichiarazione dei redditi; dichiarazione fraudolenta mediante utilizzo di fatture per operazioni inesistenti; falsa rappresentazione di scritture contabili obbligatorie; occultamento o distruzione di documenti; false comunicazioni sociali (falso in bilancio). Lo scudo fiscale contiene gravi deroghe alla normativa comunitaria antiriciclaggio e forti limitazioni al potere di accertamento tributario

Piano Casa: un nuovo progetto per ripartire con la cementificazione in uno stato dove condoni edilizi, abusivismo, assenza di regole e controlli hanno fatto da padrone per decenni.

Decreto Bondi:  stabilisce il pagamento di una tassa alla SIAE per “la riproduzione privata di fonogrammi e videogrammi” al momento dell’acquisto di qualunque prodotto elettronico, analogico o digitale, in grado di riprodurre e/o memorizzare materiale potenzialmente protetto da copyright. L’obiettivo è quello di ottenere dei compensi da redistribuire agli artisti per la cosiddetta copia privata, cioè la possibilità, da parte dell’utente che ha acquistato un supporto digitale o analogico contenente materiale protetto da copyright, di poterne effettuare legalmente una copia di backup.

La [...] previsione è un ritocco al rialzo dei listini dei cellulari commercializzati in Italia, che potrebbe portare molti utenti a preferire l’acquisto online o di persona all’estero (come peraltro già succede per CD e DVD), dove questo decreto non si applica, creando uno svantaggio competitivo non indifferente per i vari siti di e-commerce con sede in Italia. (fonte)

DDL Salvaliste: vedi Scandalo Liste

Fine prima parte, continua

About these ads

Autore: rosellina970

ricercatrice univeritaria-ufficio contratti

2 thoughts on “Bilancio del governo berlusconi. Prima parte : l’elenco delle leggi.

  1. Pingback: Bilancio del governo Berlusconi. Seconda parte: progetti di legge e scandali « LA CONOSCENZA RENDE LIBERI

  2. Pingback: ANCORA SUL M5S | iolaico

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 42 follower